Osusu, il trucco della mafia nigeriana per gestire i traffici in Italia

I clan creano una vera e propria cassa di risparmio in cui fanno arrivare tutti i guadagni prodotti dai traffici illeciti

La mafia nigeriana ha da tempo messo radici in Italia. E questo con tutti i suoi vari clan, che corrispondono grossomodo alle confraternite originarie del Paese africano alle quali si accede con rituali a volte cruenti e la cui disobbedienza potrebbe essere punita con la morte. Ma adesso, dagli altarini della criminalità nigeriana, salta fuori un nuovo metodo per arrivare alla gestione ed al riciclo del denaro sporco. Gli inquirenti lo chiamano con lo stesso nome con il quale viene identificato in patria: Osusu.

Anche in Italia la mafia nigeriana usa il metodo "Osusu"

La criminalità che ha base in Nigeria ha stratificazioni in tutto il mondo. Lo dimostra il fatto che, appena pochi mesi fa, gli inquirenti italiani hanno lavorato con l'Fbi in quanto gli investigatori nordamericani hanno notato intrecci tra le vecchio e nuovo continente, con le tracce che hanno portato dritto in Africa. E, per attuare questo interscambio di soldi ed affari dalla Nigeria fino a tutti gli angoli del mondo, la mafia ha sempre utilizzato un metodo che ha origini molto antiche e che si basa sull'onore della parola: l'hawala. Si tratta di una modalità che ruota attorno al ruolo di intermediatori che passano il contante fino a farlo giungere a destinazione. In questa maniera non si ha traccia e, con i proventi dello spaccio di droga negli Usa, ad esempio, i clan nigeriani per anni hanno potuto (e continuano a farlo ancora oggi) finanziare le attività relative alle tratte migratorie dall'Africa verso l'Europa. Ma. quando si tratta invece di investire i soldi all'interno di uno stesso territorio, ecco che a salire alla ribalta è il cosiddetto Osusu. I clan creano una vera e propria cassa di risparmio: al suo interno confluiscono i lauti guadagni criminali effettuati all'interno di un determinato territorio. In Italia queste attività comprendono storicamente la prostituzione, così come lo spaccio di droga nonché le truffe telematiche. I proventi, secondo quanto scoperto dagli investigatori, vengono quindi gestiti in un fondo il quale poi viene ripartito tra i vari capi clan e viene usato per pagare la manovalanza criminale grazie al quale una confraternita ha potuto operare. In pratica, l'Osusu altro non è che una gestione accorta degli utili, ripartiti tra boss, gregari ed affiliati. Il termine proviene dalle regioni nigeriane dove le confraternite appaiono più radicate, a partire dalla città di Benin City.

Un metodo che serve a ramificarsi sul territorio

Ma, all'interno delle "casse" gestite grazie al metodo Osusu, non finiscono solo i soli destinati ad arricchire i padrini africani. Come ogni organizzazione criminale, anche la mafia nigeriana ha tra i suoi obiettivi quella di ramificarsi su un determinato territorio. In Italia, le confraternite nigeriane si contendono il dominio sulle attività dei propri connazionali. Ecco perché, come hanno scoperto gli inquirenti, una parte dei fondi dell'Osusu viene investita in attività di usura. I capi clan infatti, il più delle volte decidono di dare con i proventi delle attività criminali dei micro crediti a connazionali che aprono attività commerciali, money transfer soprattutto ma anche Africa shop e negozi di cellulari. In questo modo, il piccolo commerciante entra nella ragnatela della confraternita che gli presta il denaro. Soldi che poi deve impegnarsi a restituire con tassi molto alti, tanto per l'appunto da far parlare di vera e propria usura. Per la mafia nigeriana si tratta di un doppio investimento: da un lato attua altri introiti grazie agli esosi tassi di interesse applicati ai prestiti, dall'altro marca il territorio controllando le attività dei propri connazionali. Attività che potrebbero inoltre servire ad occultare il denaro, a riciclarlo ed a rendere ancora più impermeabile con il metodo dell'Osusu. Fiumi di soldi quindi peraltro difficili da tracciare, tra trasferimenti continui nei vari conto correnti e casse definite "mobili" dagli inquirenti, cioè pronte ad essere spostate da una città all'altra. Il fenomeno dell'Osusu appare sempre più utilizzato, ma su di esso si hanno ancora poche informazioni in quanto scoperto da poco. Indagini in tal senso vengono compiute a Torino, così come in altre parti del Piemonte e del nord Italia, ma l'Osusu in realtà interessa buona parte delle regioni del nostro Paese dove la mafia nigeriana trova sempre più spazio.

Commenti

VittorioMar

Lun, 21/10/2019 - 11:59

...solo i GIAPPONESI sono sempre gli "AVANGUARDISTI" in questo campo ...BEATI LORO..!!

acam

Lun, 21/10/2019 - 12:14

certo siamo stati sempre ingegnosi a produrre profitti o ad inventare tecniche d'avanguardia ma altri hanno sempre saputo sviluppare le nostre invenzioni e quindi farci fregare i proventi e questo da secoli. un esempio é il sistema bancario... lorenzo il magnifico diede in sposa caterina a luigi XIV...

HARIES

Lun, 21/10/2019 - 12:14

E quindi? Cosa facciamo? Dopo quella cinese e nigeriana, ne aspettiamo un'altra di mafia? Quanto costa allo Stato la malavita? Vogliamo debellarla oppure no?

Nick2

Lun, 21/10/2019 - 12:18

Indelicato, le mafie italiane controllano gli appalti pubblici e privati di tutto il paese, il traffico europeo di droga, fanno miliardi con la sanità. Chi vuole il bene del suo paese deve finirla di prendere per i fondelli i lettori al fine di aumentare i consensi di alcuni partiti. La mafia nigeriana è manovalanza della mafia nostrana. Si tratta di delinquenti comuni senza morale e senza scrupoli. Ma dovessero essere debellati, la nostra mafia troverebbe qualcuno disposto a sostituirli. Il vero problema italiano sono la ‘ndrangheta, la mafia e la camorra. Non ammetterlo significa essere loro complici!

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 21/10/2019 - 12:22

E la "politica" cosa fa? Prima lascia radicare sul territorio questa mafia poi usa l'aspirina per curare il cancro che produce.

dagoleo

Lun, 21/10/2019 - 12:23

grazie ai sinistrati ne sono arrivati talmente tanti che stiamo diventando una sorta di succursale di Lagos.

agosvac

Lun, 21/10/2019 - 12:33

Tutto questo è interessante, ma visto che alla magistratura italiana, che queste cose le dovrebbe conoscere bene, non interessa non vedo come potrebbe interessare ad un semplice cittadino italiano che nulla può fare per evitarlo.

baronemanfredri...

Lun, 21/10/2019 - 12:44

SINISTRA CHE FACCIAMO LI SBATTIAMO IN GALERA PER EVASIONE FISCALE? OPPURE PER REATI GRAVISSIMI CONTRO IL PATRIMONIO, CONTRO PERSONE FISICHE E ALTRO?

Anticomunista75

Lun, 21/10/2019 - 12:44

Ottimo. In Europa invitano la Rackete, al cinema celebrano le sue "gesta". Quelle che ci hanno riempito di nigeriani spacciatori che gestiscono il racket della prostituzione di africane. Il mondo al contrario.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Lun, 21/10/2019 - 12:48

Tra le tante promesse mai realizzate da Salvini c'era quella di legalizzare la prostituzione riaprendo le case chiuse. Certo, c'è il rischio che anche in quel caso la malavita si infiltri, ma almeno, obbligando a pagare le tasse e a sottoporsi regolarmente a visite mediche, queste società,chiamiamole così, sarebbero più controllate. Rendendo qualsiasi altra forma di prostituzione che non sia quella svolta nelle case, secondo me, si riuscirebbe a circoscrivere il problema dell'illegalità.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Lun, 21/10/2019 - 12:56

Sempre più bordello in tutti i sensi ! Facciamo giornalieri passi da gigante in tal senso. Siete felici Italiani?

Ritratto di risorsediTaGlia..

risorsediTaGlia..

Lun, 21/10/2019 - 13:01

le RISORSE nigeriane che ci pagano la pensione e che tutto il mondo ci invidia

27Adriano

Lun, 21/10/2019 - 13:06

Bene. La boldrina e i sinistrati sono convinti che costoro ci pagheranno le pensioni.... La mafia nigeriana, paga le tasse allo stato Italiano per i proventi dell'"attività"??? Quindi evade le tasse oltre a essere un costo per acciuffare i responsabili ..anche dopo che il giudice di turno li ha rilasciati!!!

acam

Lun, 21/10/2019 - 13:09

Anticomunista75 Lun, 21/10/2019 - 12:44 carola non ci ha solo riempito di nigeriani ma di migranti, non avrebbe avuto il tempo di sceglierli. Con questo no si toglie a carola il difetto di aver infranto le leggi dello stato, la presunzione di potere portare chiunque dove vuole. io mi sono sempre mosso in europa/mondo, sempre esibendo il passaporto con eventuale visto. Non ho mai avuto problemi con gli stati che ho visitato o dove ho eletto il mio domicilio/residenza. Salvini richiede queste regole che gli stati sottosviluppati non vogliono rispettare. le carole se ne debbono fare una ragione

libero.pensionato

Lun, 21/10/2019 - 13:26

... e c'è chi ancora fa la lotta per far chiudere un barista delinquente che non fa uno scontrino per andare avanti.... Povera italia....

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 21/10/2019 - 13:28

Quindi, se si è capito bene, in Italia abbiamo - invero già da diversi anni - anche la mafia nigeriana? E quale sarebbe il cruccio? A me non sembra un problema avere anche la mafia nigeriana dopo tante altre mafie. Una in più, una in meno, che differenza fa se si è in piena anomìa? E’ certo solo che l’attuale, deprimente situazione italiana è un ottimo incentivo per chiunque nel mondo voglia cimentarsi nell’arte del malaffare. Che cosa si pensa di potere produrre in Italia quando un paese è sotto il dominio della Legge della Giungla? Ovviamente solo organizzazioni criminali e crimine in genere. In un semplice termine e relativo concetto: il fenomenologico Aether in quanto generato dall’immenso Vuoto, buio primordiale e spaventoso, del Chaos…

mau55

Lun, 21/10/2019 - 13:44

XFabious76 Di certo quando tornerà al governo senza nessuno che lo blocchi

Malacappa

Lun, 21/10/2019 - 13:45

Nick2 12.18 ecco appunto abbiamo gia i nostri problemi perche' averne altri d'imprtazione

acam

Lun, 21/10/2019 - 13:51

Nick2 Lun, 21/10/2019 - 12:18 visto che in nigeria la cina fa il buon e cattivo tempo non sarà che per non apparire la mafia cinese mand ain italia quella nigeriana? cosa di mafie...

Raffaello13

Lun, 21/10/2019 - 13:58

La favola dei "profughi che scappano dalla guerra" ha permesso l'INVASIONE Incontrollata di Delinquenti delle Periferie sopraffollate e criminali dgli stati Africani ed Asiatici, felici di sfruttare le Ricchezze create dal Sudore dei lavoratori Italiani e Regalate a piene mani dai politici rimbambiti da ideologia nostrani.

Ritratto di abj14

abj14

Lun, 21/10/2019 - 14:42

Nick2 12:18 scrive : "Si tratta di delinquenti comuni senza morale e senza scrupoli. Ma dovessero essere debellati, la nostra mafia troverebbe qualcuno disposto a sostituirli" - - - Ergo, tanto vale lasciare i nigeriani indisturbati tanto mafia-camorra-n'drangheta troverebbe qualcun altro al posto dei nigeriani. Meglio ancora, importiamone ancora un bel po', così più nigeriani importiamo, meno spazio ci sarà per altri. - Congratulazioni.

ST6

Lun, 21/10/2019 - 16:33

Alleati della 'Ndrangheta, che li rifornisce di stupefacenti e gli da il permesso di gestire lo spaccio e la prostituzione. Centrano nulla con profughi/migranti o come volete chiamarli. Studiate i processi e i libri del Dott. Gratteri.

Epietro

Lun, 21/10/2019 - 16:59

Poveri noi, poveri noi! In che mani siamo finiti. Mani di buonisti e di incapaci che invece di rimandare a casa loro, non tanto i colpevoli, ma anche i soli sospetti e così liberarci dalla malavita che infesta le nostre città e le nostre strade, fanno sempre finta di non vedere e non sapere, a costoro si è aggiunta anche parte della magistratura che li processa per reati vari e trova poi il modo di condannare e rimettere subito in libertà chi dovrebbe stare in galera.

ziobeppe1951

Lun, 21/10/2019 - 18:00

ST6....16.33..c’entrano eccome i CLANDESTINI....lo diceva quel tale ..che rendono più della droga

manson

Lun, 21/10/2019 - 18:05

Ma i sinistri non dicevano che la mafia nigeriana era un invenzione razzista della destra? I nigeriani che arrivano sono considerati feccia anche in Nigeria e quindi a calci nel cxxx direzione Africa

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Gio, 24/10/2019 - 18:22

mau55 Lun, 21/10/2019 - 13:44.. Non mi risulta che quando era al governo con i 5S facesse parte del loro contratto di governo. Poi, sarò stato distratto io, ma nei 14 mesi che ha governato con i 5S non l'ho più sentito parlare dell'argomento.