Palermo, "decapitata" la statua di Falcone nella scuola allo Zen

Vandali hanno distrutto la statua, scagliandone i pezzi contro la vetrata della porta d'ingresso dell'istituto Giovanni Falcone

Hanno staccato la testa e un pezzo del busto alla statua che raffigura Giovanni Falcone, posta in via Pensabene a Palermo, allo scuola del quartiere Zen dedicata al giudice anti-mafia.

Un atto vandalico, quello contro il monumento al magistrato ucciso da Cosa Nostra, che non ha ancora responsabili. Gli autori del gesto sono entrati nel cortile dell'istituto scolastico e dopo avere staccato parti della statua l'hanno scagliata contro la vetrata della porta d'ingresso. La polizia sta indagando su quanto avvenuto al Giovanni Falcone.

"Sono costernata da un episodio di vandalismo che per la seconda volta colpisce un baluardo di legalità in un quartiere estremamente sensibile della nostra città" ha detto Maria Falcone, sorella del giudice, "Non ci arrenderemo mai e la statua risorgerà più bella di prima ma chiedo alla autorità di pubblica sicurezza di garantire per il futuro un presidio adeguato a un monumento simbolo della nostra città". "Oltraggiare la memoria di Falcone è una misera esibizione di vigliaccheria", ha scritto su Twitter il premier Paolo Gentiloni. Duro anche il presidente del Senato, Pietro Grasso: "Di notte, contro la statua di Giovanni, dentro una scuola. È difficile immaginare qualcosa di più vile e squallido. Se è un avvertimento mafioso sarebbe una prova di debolezza, non di forza; se invece si trattasse del gesto di una banda di vandali sarebbe l'ulteriore conferma che dobbiamo ripartire dalla scuola e da un maggior controllo del territorio, per prevenire questo tipo di comportamenti".

Poi in serata un altro atto di vandalismo da parte di ignoti ha disonorato la memoria di Falcone. Un cartellone con una immagine del giudice posizionato davanti ai cancelli della scuola Alcide De Gasperi è stato bruciato. Il cartellone faceva parte di un gruppo di altri cartelloni che erano stati realizzati nei giorni scorsi dagli studenti della scuola di piazza Papa Giovanni Paolo II.

"Un atto da parte di chi tenta selvaggiamente di opporsi all'irreversibile cambiamento culturale e alla sempre più efficace opera di repressione ai quali non si rassegna", ha commentato il sindaco Leoluca Orlando, "A Palermo dove il cambiamento è stato forte ed irreversibile questi comportamenti confermano che c'è ancora molto fare ma che siamo davanti a un fenomeno che dimostra il nervosismo di ambienti arroganti e mafiosi che non si rassegnano all'inevitabile sconfitta".

Commenti

agosvac

Lun, 10/07/2017 - 14:20

Se non ricordo male lo "zen" è un quartiere in mano ai centri sociali. E' chiaro che un magistrato come Falcone possa risultare antipatico ai giovinastri dei centri sociali. O, piuttosto, "asociali"???????

frabelli1

Lun, 10/07/2017 - 14:24

Ricordo che il sindaco di Palermo è sempre stato in lotta contro Borsellino e Falcone quando erano in vita. Quindi nulla è cambiato da quelle parti.

Cesare46

Lun, 10/07/2017 - 14:43

Ricordo che....questi gesti sono fatti da "persone" siciliane, non sono tutti così, ma sempre siciliani sono.

Trentinowalsche

Lun, 10/07/2017 - 15:06

In effetti gran parte di quelle popolazioni sono del tutto prive di un minimo di senso dello stato. Hanno atavicamente una particolare attitudine all'illegalità e al crimine in generale. Per loro un fatto vandalico di questo genere è percepito come una manifestazione di revanscismo antropologico, una specie di rivendicazione morale...

Trentinowalsche

Lun, 10/07/2017 - 15:10

Per quelle popolazioni questi atti vandalici sono la normaltà. Sono percepite come manifestazioni di rivendicazione morale.Per loro l'illegalità è un modo di agire conforme alla natura delle cose...

zadina

Lun, 10/07/2017 - 15:27

Molto difficile fare cambiare mentalità comportamenti di persone che anno sempre vissuto facendo violenza ed estorsioni al prossimo, persone che credono solo al cancro maligno della mafia è l'ignoranza la non cultura che regna in questi marci elementi, mi auguro che vengano trovati quei vandali e puniti con severità.

Fjr

Lun, 10/07/2017 - 15:46

inutile stupirsi in Sicilia cosa nostra e' lo stato ,e le persone come Falcone e Borsellino erano un'ostacolo ,il braccio e la mente , il braccio lo conosciamo benissimo,la mente....basterebbe aprire certi archivi di personaggi che hanno fatto la storia del nostro paese,ma le risposte le conosciamo gia',la trattativa stato mafia e tutta quella gente che ha avuto campo libero per sottrarre prove imbarazzanti sia a casa del Gen. Dalla Chiesa come da Capaci e in Via D'Amelio,cosa resta?La memoria, quella non si distrugge,puoi distruggere le targhe commemorative, le statue, persino gli alberi simbolo della voglia di legalita',ma le idee saranno sempre li'a ricordarceli

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 10/07/2017 - 16:59

A volte penso che la Sicilia avrebue dovuto restare sotto il giogo della mafia e venire strangolata piano piano...

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 10/07/2017 - 17:07

Cesare 46, quindi lei dovrebbe avere 70 anni che a quanto pare le hanno portato soltanto vecchiaia e non saggezza.Cosi' è se vi pare .Scrisse il Maestro di Girgenti

VittorioMar

Lun, 10/07/2017 - 17:30

...PER FORTUNA DI PALERMO,FALCONE HA LAVORATO CON ONORE,SOLIDITA'MORALE E FERMEZZA GIURIDICA RICONOSCENDO I VERI CRIMINALI , I FALSI PENTITI , I CALUNNIATORI E I DELINQUENTI COMUNI...E' STATO UN PERIODO FORTUNATO E TRISTE PER PALERMO, PER LA MAGISTRATURA E L'ITALIA !!!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 10/07/2017 - 17:33

Fjr buonasera , io quegli anni di terrore li ho vissuti , alla fine quello che Falcone ci ha insegnato è che la mafia è solo qualcosa creato da uomini e come tale destinato a scomparire.I vandali ignoranti non sanno nemmeno chi È Giovanni Falcone e non saranno di certo loro a mettere in discussione la vita granitica dei Nostri Eroi caduti nella guerra di mafia .

roberto.morici

Lun, 10/07/2017 - 18:22

Magari gli "eroici" sxxxxxi si aspettano pure l'applauso.

Gius1

Lun, 10/07/2017 - 18:30

Trentinowalsche A te ti dovrebbero fare SANTO. Hai diritto a un´aureola d´oro. Secondo te 9 milioni di persone sono tutti uguali e che dalle tue parti non c´e´nessuna che rubi o che ci siano centri sociali che distruggano ? MA MI FACCIA IL PIACERE

Gius1

Lun, 10/07/2017 - 18:33

Cesare46 ti ricordo che il BOOM economico in italia , lo si e´fatto ANCHE da persone SICILIANE , trasferitesi al nord e che voi trattavate da terroni , che lavoravano come schiavi. Vergognati

honhil

Lun, 10/07/2017 - 18:36

Non si può che concordare con Gentiloni e la preside: ”è stata una vigliaccata” e “Non è una ragazzata”. Ma non ci si può fermare alle battute. Estemporanee o meno che siano. E senza volere scendere molto in profondità sul significato di quest’atto vigliacco, lasciando questo compito a chi ha il dovere istituzionale di farlo, due sole considerazioni. La prima: chi ciò ha fatto, non può che essere in quel quartiere residente. La seconda: nelle ultime elezioni comunali lo Zen per chi ha votato?

Gius1

Lun, 10/07/2017 - 18:36

zadina tu fai di un´erba un fascio. Credi che non ci siano enesti lavoratori e cittadini in sicilia ? la percentuale sara´ALMENO come dalle tue parti. Baci

Gius1

Lun, 10/07/2017 - 18:42

mbferno esseri umani come te , dovrebbero sterminarli almeno moralmente. Dovresti ricominciare dall´asilo e imparare a dire certe frasi. Non ti risulta che molta gente del sud abbia aiutato l´italia alla costruzione dell´italia con sacrifici , lasciando famiglie al sud e trasferirsi al nord. Trattate i Siciliani peggio degli immigrati che vengono a sbaffo in italia. VERGOGNATI

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 10/07/2017 - 19:41

Posso dare semplicemente una spiegazione 'psicologica', senza, ovviamente nulla togliere sia ad un uomo da ricordare come Falcone, che alla gravità del gesto? Secondo me tutto nasce dal fatto che la statua era di marmo, e quindi più delicata, più 'lavorata', 'inerme' ai vandalismi di chi prova piacere nel distruggere il lavoro di un artista (un po' come i busti del Pincio). Se fosse stata di durissimo e coriaceo bronzo, l'avrebbero lasciata stare! Ripeto: non vorrei essere frainteso, ma la mia è solo una mera spiegazione (sulla quale avete senz'altro il diritto di non essere d'accordo) di un comportamento gravissimo, ma che tenderei a ridurre entro i limiti di un atto vandalico e bullesco!

ziobeppe1951

Lun, 10/07/2017 - 20:33

Terroni che sbagliano

bundos

Mar, 11/07/2017 - 06:22

e basta,non se ne può più di falcone e borsellino manco fossero pietro e paolo,basta basta ci sono tantissimi problemi da risolvere e non dipende certo dalla mafia siciliana ma da quella politica fatta di persone che ogni giorno vediamo e sentiamo,questa è la vera emergenza.

mifra77

Mar, 11/07/2017 - 07:19

Di cosa si lamentano i Grasso ed i Gentiloni che con mafia e camorra ci convivono tutti i giorni? Ogni giorno scopriamo che qualcuno cerca di sopraffare gli altri in modo illegale e truffaldino... e le stesse leggi che dovrebbero essere il top della moralità, il più delle volte vengono fatte per permettere a questa gente di svicolare e mascherarsi tra gli onesti. A quelli che hanno commentato sdegnati, vorrei chiedere se si sono accorti che la mafia si è infiltrata soprattutto nei centri di potere e soprattutto ha cercato spazio fuori dalla regione di origine?

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Mar, 11/07/2017 - 09:00

Certo che su Falcone è stata posta in essere una sovraesposizione mediatica che Falcone stesso avrebbe aborrito.

Clamer

Mar, 11/07/2017 - 09:33

Più alta e una fusione in bronzo da venti tonnellate ed il problema dal pinto di vista tecnico è risolto. L'altro, quello della cultura mafiosa non verrà mai risolto.

Fjr

Mar, 11/07/2017 - 10:12

Unonessunocentomila,una frase mi è rimasta impressa ,quando chiesero a Falcone perché non avesse voluto figli, lui rispose "non si fanno orfani,si fanno figli", forse in quella frase c'è la vera essenza di Falcone uomo prima che magistrato ,ma rende l'idea di quale fosse la sua determinazione nel voler distruggere cosa nostra ,termino con un'altra frase di Falcone che fa riflettere "Per lungo tempo si sono confuse la mafia e la mentalità mafiosa, la mafia come organizzazione illegale e la mafia come semplice modo di essere. Quale errore! Si può benissimo avere una mentalità mafiosa senza essere un criminale“Buona giornata

Fjr

Mar, 11/07/2017 - 11:30

Antimo,forse perché Falcone e Borsellino non sono morti di morte naturale ma fatti a pezzi da quintali di esplosivo,certo loro avrebbero fatto a meno della sovraesposizione mediatica ,se fossero ancora qui',ma purtroppo per noi non lo sono, forse sarebbero andati avanti col loro lavoro, ma qualcuno molto in alto oltre la cupola ha deciso che dovevano essere eliminati e per aver usato tutto quell'esplosivo doveva essere molto potente,più di quanto possiamo immaginarci, fino a quando lo stato mostrerà atteggiamenti mafiosi , e di collusione con certi esponenti , facile ,troppo facile dire che tutti i siciliani sono mafiosi e omertosi,nessuno di noi vive quella realtà,fatta di degrado e di una presenza dello stato al limite del ridicolo,presenza che si palesa solo quando serve un bel bacino robusto di votanti, la vera mafia sta' più a nord di Palermo molto più a nord