Pamela Mastropietro, sogni da 18enne e quei post sulle droghe: "Così scordo il dolore"

La giovane era entrata in una comunità di recupero per cercare di risolvere i suoi problemi con la droga. Su Facebook foto di momenti felici e tanta rabbia

Pamela Mastropietro mancava dal suo quartiere dall’autunno scorso, da quando era entrata in una comunità di recupero per cercare di risolvere i suoi problemi. Lo aveva già fatto in passato. Voleva curare la sua dipendenza da stupefacenti.

La 18enne sognava di seguire le orme della madre, fare l'estetista e partecipare alle manifestazioni. Ma per esaudire questi desideri si era dovuta prendere una parentesi dalla vita. Pamela è entrata in comunità, ma si è allontanata dalla struttura dopo poco. Era stato il suo fidanzato a convincerla a tornare con un pst su Facebook: "Dove sei andata a finire amore? Non hai capito? Ti devi far aiutare, l’unione fa la forza, da sola non vai da nessuna parte".

E proprio sul social la giovane parlava dei suoi problemi. Tra foto di momenti felici e frasi di gioia, c'è anche tanta rabbia e post come: "Tutti dipendiamo da qualcosa che ci fa dimenticare il dolore", accompagnato dalla foto di una bottiglia di superalcolici vicino a sigarette e accendino.

Lunedì scorso, Pamela è scomparsa di nuovo. I genitori e il ragazzo l'hanno cercata disperatamente, chiedendo aiuto anche al programma di RaiTre "Chi l'ha visto?". Tutti speravano di rivederla. Anche quando è arrivata la telefonata dei carabinieri che parlavano della possibilità che il cadavere di una donna martoriata fosse quello di Pamela.

"Non è lei. Fino a quando non mi danno la certezza, per me non è lei", ha dichiarato la madre. "Non so perché si sia allontanata dalla comunità, non so perché l’abbia fatto e nemmeno come sia stato possibile che nessuno se ne sia accorto".

Commenti

ORCHIDEABLU

Gio, 01/02/2018 - 10:30

Appunto!perche' l'hanno lasciata uscire?Non potevano trattenerla e chiamare la famiglia ed il suo ragazzo?GLI AFFETTI PRIMA DI TUTTO NON LE ISTITUZIONI SOPRATTUTTO QUANDO SI TRATTA DI GIOVANISSIMI.SE SI E' ALLONTANATA VUOL DIRE CHE A LEI ,LA RAGAZZA MANCAVANO I SUOI CARI,CI VUOLE TANTO A CAPIRE?? UMANITA PENSARE CON UN PO' DI UMANITA' PER LE COMUNITA' NON FREGARSENE PERCHE' TANTO SONO RAGAZZINI CON PROBLEMI.

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 01/02/2018 - 11:41

E interrogare il "fidanzato"???

gluca72

Gio, 01/02/2018 - 16:24

La ragazza era entrata in comunità volontariamente e come tale si è allontanata.Muccioli subi un processo per sequestro di persona per aver fatto quello che lei suggerisce. Se le fossero mancati i cari non sarebbe andata a casa di uno spacciatore.

CALISESI MAURO

Gio, 01/02/2018 - 18:05

dunque un altra piccola italiana ci ha lasciato le penne ....quindi.... chiudere tutti i cosidetti " social " sono solo sistemi di instupidimento e controllo orchestrati dai demoni di oltre atlantico, chi spaccia droga al muro come si fa per esempio in nazioni civilizzate e che vogliono continuare la loro storia e civilta, come l'Iran, far fare una brutta fine alla casta .... in mancanza di questo ....per stup..ta della popolazione sostituire 50 milioni di ...come vi posso chiamare???? In cuor vostro datevi una collocazione se la troverete!! муша....а??