Paolo Bonolis: "Sono gli unici a cui hanno concesso lo stadio"

Paolo Bonolis parla di calcio. Il conduttore, storico tifoso dell'Inter, è intervenuto a tutto tondo in esclusiva ai microfoni de Il Milanista.it

Paolo Bonolis parla di calcio. Il conduttore, storico tifoso dell'Inter, è intervenuto a tutto tondo in esclusiva ai microfoni de Il Milanista.it. Bonolis ha parlato di diversi argomenti, dal calcio italiano in crisi, ma anche della sua Inter e poi della Juve. E sono proprio le sue parole sui bianconeri che hanno fatto discutere di più. "La Juve è inarrivabile perché ha un parco giocatori incredibile. È tremendamente superiore rispetto alle altre. In una partita singola può succedere di tutto, ma in una stesura così lunga come può essere un campionato, nessuna può reggere il confronto. I problemi arbitrali ci sono stati per un periodo molto lungo e sono stati portati a galla. Oggi mi sembra che ci sia ancora un comportamento più leggero da parte degli arbitri non solo nei confronti della Juventus, ma anche delle altre grandi. Ma credo sia una cosa normale…".

Poi rincara la dose: "Ma la Juve è sempre stata martello, mai incudine. Non ricordo una solo giornata dove la Juventus è stata incudine. Ed è sempre stato così, ma bisogna dire anche che sono molto più forti, ma non solo sul campo. Anche politicamente: sono gli unici a cui è stato concesso lo stadio di proprietà. Ci sono dei tali scompensi che non verranno mai rimarginati perchè ormai hanno creato un tale potere che lo accettiamo per quello che è prendendone atto. Io mi ricordo quando è uscita la sentenza per doping della Juve e la sentenza di colpevolezza è uscita il giorno dopo che era caduta in prescrizione…”

Commenti

MARCO 34

Sab, 25/06/2016 - 14:03

A me risulta che lo Juventus Stadium sia stato costruito a carico della società e non che sia stato concesso. Da chi, poi?