Papa Francesco ad Auschwitz prega davanti alla forca

Il Pontefice ha pregato a lungo davanti alla piazza delle impiccagioni. Poi la visita alla cella di Kolbe

La porta del campo di sterminio l'ha attraversata da solo, in commosso silenzio. Così Papa Francesco è entrato ad Auschwitz, oltrepassando quel cancello con la tragica scritta Arbeit macht frei (il lavoro rende liberi), tappa della sua visita in Polonia.

Il Pontefice si è fermato sulla piazza dell'appello e qui è rimasto per diversi minuti, pregando in silenzio. Qui avvenivano le impiccagioni dei prigionieri. Poco distante il muro della morte, dove si eseguivano le fucilazioni.

Un quarto d'ora di silenzio, mani giunte e occhi semichiusi, poi il bacio a un palo della forca delle impiccagioni. Il Papa è poi salito su un piccolo kart che lo ha accompagnato al Blocco 11, per visitare le camerate dove i prigionieri erano detenuti e incontrare i sopravvissuti delle vittime.

Nel Blocco una tappa alla cella della fame, dove padre Massimiliano Kolbe morì da martire, offrendosi come agnello sacrificale in cambio di un padre di famiglia, accusato di cospirazione.

"Signore abbi pietà del tuo popolo, Signore perdona per tanta crudeltà". Questo il pensiero che Papa Francesco ha scritto sul libro d'onore del Campo di concentramento di Auschwitz. Quindi si è avviato a piedi verso l'ingresso per proseguire la sua visita nell'adiacente canpo di Birkenau dove lo attendono un centinaio di "giusti delle nazioni" che salvarono ebrei, con i loro familiari.

Vorrei poter stare un pò vicino a ogni bambino malato, accanto al suo letto, abbracciarli ad uno ad uno, ascoltare anche solo un momento ciascuno di voi e insieme fare silenzio di fronte alle domande per le quali non ci sono risposte immediate. E pregare". E' il desiderio confessato da PapaFrancesco, in visita all'ospedale pediatrico di Prokocim a Cracovia, accolto dalla premier polacca Beata Maria Szydlo. Ad ascoltare il Pontefice, una cinquantina di bambini ricoverati nel nosocomio, con i loro genitori.

Commenti

Massimo Bocci

Ven, 29/07/2016 - 10:15

Ma quanti dolori ha questo pio,pio, meno male che poi torna nella SPA Vaticana, dove non mancano certo gli AGI, per ritemprarsi,.......ALLE NUOVE TRUFFE!!! SERIALI!!! Anti Italiani!!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Ven, 29/07/2016 - 10:21

E' gia stato sul Carso?

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 29/07/2016 - 10:24

Ma mentre era in preda a così grande dolore, le telecamere erano presenti?

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 29/07/2016 - 10:27

Che buffone... ma lo sa che ogni giorno i musulmnani sterminano cristiani al ritmo di uno ogni cinque minuti?

antipifferaio

Ven, 29/07/2016 - 10:29

Sarebbe inutile dire che è comunista e che fa politica attiva...ma quel che dice e sopratutto quel che fa ne sono la prova lampante.

grog

Ven, 29/07/2016 - 10:33

Anzichè andare a pregare sulla tomba del sacerdote martire di Rouen sgozzato l'altro ieri dai mussulmani l'iman franceschiello si preoccupa di fare un pò di propaganda comu. Dato che c'è potrebbe anche andare sulla tomba di Abele visto che i fatti contemporanie non lo toccano

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 29/07/2016 - 10:35

Attesto che il comunismo nel mondo ha stabilito il primato di vittime, che sono state quantificate in almeno 120 milioni di morti... A quando una capatina (o una gitarella) nei luoghi delle vittime dell'olocausto comunista? Oppure nei luoghi dove i cristiani vengono quotidianamente trucidati dagli islamici?

Ritratto di perigo

perigo

Ven, 29/07/2016 - 11:11

Chissà se fra 50 anni sarà consentito ad un papa (se ancora esisterà la Chiesa Cattolica) che potrà inginocchiarsi davanti al costituendo mausoleo dei Cristiani trucidati dall'islam...

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 29/07/2016 - 11:15

perfetto. questa e' stata archiviata. ora lo vorrei vedere alla Chiesa di Rouen, all'areoporto e alla metro di Bruxelles, a Nizza sulla Promenade del Anglais, in Germania, a Parigi davanti al Bataclan e perche' no, in visita davanti alla ex redazione di Charlie Hebdo. Magari per la prossima Pasqua potrebbe lavare I piedi ai genitori che hanno perso I loro bambini sotto le ruote del camion guidato dal terrorista mussulmano. Piccoli spunti ...

46gianni

Ven, 29/07/2016 - 11:20

chissà se prega anche per i cristiani ammazzati dai mussulmani

Ritratto di centocinque

centocinque

Ven, 29/07/2016 - 11:25

that's marketing!

marygio

Ven, 29/07/2016 - 11:25

sceneggiate in mondovisione. patetico

Una-mattina-mi-...

Ven, 29/07/2016 - 11:29

Non mi pare una notizia degna di nota

Mario.Franco.Ba...

Ven, 29/07/2016 - 11:42

Ecco perchè a me non fa male nulla, il dolori li ha tutti il Papa.

ernestorebolledo

Ven, 29/07/2016 - 11:46

Tutti dovremmo visitare quel luogo Sapevo che Il Pontefice è fedele al suo popolo

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 29/07/2016 - 12:00

ah ah è andato a vedere il prossimo domicilio dei cristiani quando gli islamici avranno perso il potere.

uzza

Ven, 29/07/2016 - 12:04

Franci, per caso hai chiesto dei 4 diventati 1,5 nel 1990? che comunque la somma è sempre e indiscutibilmente 6!

Ritratto di gian td5

gian td5

Ven, 29/07/2016 - 12:09

Troppo comodo andare a Auschwitz, a prescindere dalle barbarie che si sono consumate in quel posto, lì ci sono stati quasi tutti, anche quelli che, potendo riserverebbero lo stesso trattamento agli Ebrei della Palestina. Se proprio il suo credo, oramai scopertamente "sinistro", gli impedisce di rendere omaggio ai nostri Martiri, vistando le Foibe, poteva almeno andare a Rouen.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Ven, 29/07/2016 - 12:10

Di fronte a tanta ferocia disumana io avrei pregato Dio di castigarli per l’eternità. Poi, visto che è già in strada, inviterei il Santo Padre a fare una visitina anche all’Arcipelago Gulag, più a Est, verso la Siberia orientale.

Ritratto di leoni_da

leoni_da

Ven, 29/07/2016 - 12:13

di fronte a tanta crudelta' il suo dio era: in silenzio, assente o distratto..?

Opaline67

Ven, 29/07/2016 - 12:14

Caro (per modo di dire) papa, la realizzi la maestosità delle cappellate che dici ? Se il tuo Dio (non certo il mio che non ritengo altro che la più grossa frode di tutti i tempi da che esiste l'uomo)perdona le peggiori carogne, a che pro restare "buonini" come diceva Lupo de Lupis ???????????? Se il tuo Dio perdona anche le carogne lo ritengo ancora più folle ed inetto e mi risulta ancora più odioso

Opaline67

Ven, 29/07/2016 - 12:16

e soprattutto.... rispetto alle carogne, quale vantaggio ci sarebbe per coloro che una morale e una coscienza ce l'hanno ? te e tutta la chiesa cattolica, fatemi il piacere !

conviene

Ven, 29/07/2016 - 12:17

X lourdnes. Buffone o buffona sarà lei. ma a a chiamarla buffona si offendono i buffoni. Lei è una povera miserabile senza cervello

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Ven, 29/07/2016 - 12:21

Dov'è il Dio di Noè?

conviene

Ven, 29/07/2016 - 12:22

x Antipifferaio. Se andare nel luogo del massacro per eccellenza della storia è essere comunista allora anche io mi sento comunista e me ne vanto per essere stata in quel luogo dell'orrore. Lei è peggio dei nazisti con quello che ha scritto e con l'odio becero che cova dentro. Solo un presidente del consiglio ha avuto l'ardire di negare i campi di concentramento e sa chi è

handy13

Ven, 29/07/2016 - 12:22

...a me piace ricordare nelle discussioni fra amici, questa frase da me detta da vari anni,.."...se tu perdoni un delinquente, tu uccidi un innocente..."

grog

Ven, 29/07/2016 - 12:24

più che come guida spirituale lo vedrei bene in testa ad un corteo con landini e camusso

conviene

Ven, 29/07/2016 - 12:26

Non pensavo che nel 2016 potessero esistere ancora persine che sanno solo odiare e rimpiangono il nazismo. Mio padre ha fatto 2 anni e mezzo di campi grazie a questa ideologia e a Mussolini. Credo che vivano male, ma male con il loro livore

Timur

Ven, 29/07/2016 - 12:34

Se dovesse scivolare come Francesco Guccini, meriterebbe fermarsi un attimo e riflettere sul serio

Tarantasio.1111

Ven, 29/07/2016 - 12:37

Dio perdona tanta crudeltà ma...non perdonerà te Francesco che vai a Piangere su fatti accaduti da tempo e...non vai a piangere sui morti che avvengono tutti i giorni annegando in quel mare dove tu li incoraggi ad attraversare, a venire...questa volta l'assassino sei tu.

venco

Ven, 29/07/2016 - 12:41

Sceneggiata di Bergoglio, della nostra storia sa ben poco.

beale

Ven, 29/07/2016 - 12:44

....."Signore perdona per tanta crudeltà" sopratutto perchè riguarda la germania.

ulissedibartolomei

Ven, 29/07/2016 - 12:48

Come al solito questo papa sorprende! Si può perdonare un fautore di crudeltà (ma adeguatamente punito in senso laico), ma non la crudeltà. Non voglio attenermi forzatamente malizioso, ma la dialettica di questo “santo padre” che di santo non ci trovo nulla (ammesso che l’infingardaggine possa essere addotta santa), invoglia a mitizzare la violenza efferata. Da non trascurare che nel marxismo, il conflitto (interpretabile sino in esito distruttivo) è una maniera suggerita da Marx e compagni, come solutore e l’Islam ne raccoglie idealmente il concetto. “Santo padre” non puoi chiedere a Dio di perdonare uno degli umani peccati peggiori, a meno che tu voglia confezionarti un dio ad hoc! Però stai facendo proprio questo.

bistecca

Ven, 29/07/2016 - 12:52

Qualcuno mi aiuti a capire. Ha chiesto al suo Capo di perdonare tanta crudeltà e quindi di perdonare chi l'ha commessa. Pertanto Hitler, Himmler, Goebbel e compagni, da perdonati, dovrebbero andare in Paradiso. Com'era la storia del Neurochirurgo giapponese e del tumore al cervello?

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 29/07/2016 - 13:14

@Legio X Gemina. Ben detto. Le strutture vanno rimesse un po a posto ma possono andare. (altra censura? )

Ritratto di aresfin

aresfin

Ven, 29/07/2016 - 13:49

Un vero teatrante. Credo che Giovanni Paolo II° si stia rivoltando nella tomba.

giordaano

Ven, 29/07/2016 - 14:13

certo che a leggere gran parte dei commenti a questo articolo viene da piangere (ancor piu' che da arrabbiarsi)

Ritratto di Giano

Giano

Ven, 29/07/2016 - 14:20

Visto il suo continuo appello a non odiare i nemici e non aver paura di chi ci fa del male, ma ascoltarli e dialogare con loro, immagino che se potesse tornare indietro, invece che combattere i nazisti, inviterebbe gli ebrei ad ascoltare gli aguzzini, accoglierli, abbracciarli e dialogare con loro, perché sono "nostri fratelli". No?

moshe

Ven, 29/07/2016 - 14:22

... ma noi non perdoniamo te !!!

Ritratto di ettocima

ettocima

Ven, 29/07/2016 - 14:31

Non so se un ipotetico Dio possa perdonare gli autori di tante stragi. Dubito, però, possa perdonare chi tali stragi, con il suo comportamento, spesso guadagnandoci, le produce. Santità, cambi registro, ad ogni modo sta distruggendo la sua chiesa.

Ritratto di combirio

combirio

Ven, 29/07/2016 - 14:51

Uno dei più Grandi Paradossi della Chiesa “ IL PERDONO” ! Soprattutto facile! Perchè? Non ci crederò mai al Perdono gratuito! Il Perdono è una cosa seria. Si può dare per una fatalità ! Ad un nemico che ha sempre creduto nella sua lotta ma poi riconoscendo la stoltezza delle sue azioni, ha mostrato pentimento per il male causato. A questo perdono da bucato non ci ho mai creduto e la Chiesa con questo stolto comportamento stà minando la nostra democrazia e la sua stessa sopravvivenza! Per un Tagliagole Pazzo, rancoroso di Odio, che ha martirizzato Padre Jacques non può esistere Perdono! Non è previsto un Paradiso a Buon mercato per costoro.

antipifferaio

Ven, 29/07/2016 - 15:12

@conviene...E' proprio vero che il bue chiama cornuto l'asino...Lei chiama me nazizsta quando la sua cricca comunista (ISLAMISTA), quella che protegge così tanto amorosamente mi ha licenziato e mi ha buttato in mezzo ad una strada con tutta la famiglia. ORA MI DICA: CHI E' IL NAZISTA? LA BESTIA? QUELLO CHE TI RIDUCE ALLA FAME A MENDICARE DAI PARENTI O QUELLO CHE TI DIFENDE, TI DA UN FUTURO E A TE E AI TUOI FIGLI E NON PENSA SOLO AI TERRORISTI ACCUDENDOLI E COCCOLANDOLI DANDOGLI ASILO IN ALBERGHI A 5 STELLE E SFRATTANDO GLI ITALIANI? ORMAI SO' SOLO UNA COSA: I COMUNISTI COME QUESTO PAPA DOVREMO VEDERLI IN GALERA PER CRIMINI DI GUERRA.

aitanhouse

Ven, 29/07/2016 - 15:50

il papa ha vari capitoli di storia da leggere ancora:bene ricordare le stragi naziste, ma è anche l'ora di rivedere la storia che testimonia le stragi, gli omicidi,le torture del comunismo inflitte a 200 milioni di uomini in ogni angolo della terra.Lo aspettiamo a katyn per commemorare i 22000 prigionieri polacchi fatti trucidare da stalin, lo aspettiamo alle foibe dove i compagni titini ha ucciso migliaia di italiani per una pulizia etnica ed ancora ci aspettiamo che la smetta di invitare africani ed asiatici ad abbandonare il loro paese: si faccia intermediario con i dittatori e capibastone , si muova perchè la preghiera e la speranza non bastano, impegni la sua carica, la sua volontà e le ricche riserve del vaticano vendendo quegli ori, quegli immobili e tutte le ricchezze generate dagli stessi.

aitanhouse

Ven, 29/07/2016 - 16:08

Bello partecipare a bagni di folla organizzati in africa, a cracovia, etc; ma a cosa serve quando è in atto una "guerra a pezzetti" ed ogni dì muoiono migliaia di cristiani? Gesù non stava fermo ad aspettare che gli eventi cambiassero, il vangelo ci dice che Gesù andava incontro ai suoi avversari, la sacra scrittura ci parla del popolo di dio riportato nella terra promessa e non di esodi disastrosi causa di disgrazie ancora più grandi. Visto che papa francesco vede di buon occhio la fratellanza con l'slam,si dedichi ad una missione di pace straordinaria, chiami le alte sfere dei fratelli musulmani e insieme si adoperino a perseguire la pace incontrando fazioni e personaggi in contrasto. La siria, la libia,l'eritrea aspettano che qualcuno dia una mano per restare e progredire e di certo non a fuggire.

salvatore40

Ven, 29/07/2016 - 17:29

Ad Auschwitz...per ricordare. La memoria però deve essere globale,estesa nel tempo e nello spazio. Chi ricorda le Delikatessen di Stalin,di Mao, del comunismo internazionale,della stessa Chiesa Cattolica,dell'Islamismo,dei Conquistadores,degli stermini e genocidi. La storia globale ricorda a tutti che puri non siamo e non siamo stati. Credo che l'umanità abbia bisogno di una memoria lunghissima o onnivedente.

brunog

Ven, 29/07/2016 - 17:34

Dal momento che e' andato in un lager puo' andare a visitare anche un gulag. Sembra che tutto il male sia imputabile al nazifascsmo dimenticando il comunismo con tutte le sue atrocita'. Provi a chiamare i vecchi piddini che di storie ne hanno tante.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 29/07/2016 - 17:42

Perdonare? Dopo 70 anni? Forse l'ha gia' fatto, o forse no. In ogni caso non sarebbe piu' opportuno occuparsi di cose,come dire, attuali? O il suo viaggio è un maldestro tentativo di arginare l'ondata xenofoba di estrema destra che sta emergendo in tutta Europa?

gneo58

Ven, 29/07/2016 - 17:52

per CONVIENE - un nome un programma, "conviene" pensare un po' prima di esprimersi e cercare di capire il punto di vista degli altri ma lei, come tanti della sua "specie" arroccato sulle proprie posizioni credendo di avere la verita' in tasca pensa sia meglio dare addosso a chi non la pensa come lei. Qui nessuno rimpiange quanto successo in passato ma ci si preoccupa di quanto accade ora. Ma stia tranquillo che andando avanti cosi' lei ed i suoi amici che con il passato recente ci avete tritato e continuate a tritare le b..le porterete la gente ad una reazione talmente spropositata che il recente passato sembrera' una scampagnata tra amici.

lorenzovan

Ven, 29/07/2016 - 21:51

tutti ben riuniti e stretti i nazileghisti ed ammiratori di torquemada...ahhhhhhhh piazzale loreto che nostalgia....

ziobeppe1951

Ven, 29/07/2016 - 22:32

Lorenzovan....vedo che il Parkinson avanza

Linucs

Ven, 29/07/2016 - 23:19

Le prediche sui migranti non erano sufficienti, il "papa" deve ancora pagare pegno.

Berri64

Sab, 30/07/2016 - 06:33

Che commenti squallidi.

umberto nordio

Sab, 30/07/2016 - 07:12

E perchè mai dovrebbe perdonare? Meno male che non da ascolto a Franceschino.

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 30/07/2016 - 07:21

Deve pregare anche per i cristiani ammazzati.

Accademico

Sab, 30/07/2016 - 07:42

Non orripila punto il credente, il contenuto bizzarro, talora perfino stravagante, di taluni commenti alla visita [pastorale] di Francesco in Auschwitz. Talchè, in ispecie laddove leggo improbabili pronunciamenti sul perdono [come esibito di comodo], mi vien solo da sorridere. Beninteso, in deferente rispetto al dire di ognuno, conciossiacosachè - riferito il malinteso punto sul ripetuto perdono - potesse il medesimo trovare accoglimento, così interpretato, almeno su basi di logica formale. Ma così non è. E qui, sono io a fare ammenda e scusa per come ho trattato finora i colleghi Commentatori che mi precedono.

ilbelga

Sab, 30/07/2016 - 11:04

perché il Signore dovrebbe perdonare tanta crudeltà? Gesù ha detto:"andate ,a chi rimetterete i peccati saranno rimessi, a chi non li rimetterete NON SARANNO RIMESSI", dunque secondo il credo nessun prete può perdonare tanta crudeltà soprattutto all'indomani della liberazione del campo di Auschwitz. facile perdonare dopo 70 anni...

justic2015

Sab, 30/07/2016 - 12:38

Francesco l'ipocreto e anziano mandatelo a castelgandolfo bisogno di riposarsi dopo tutti questi grandi avvenimenti dopo tanti dolori nel campo poveraccio dategli pure qualche calmante antidolore un barcone pieno di glandestini attorno a lui gli farebbe molto bene ,ma l'altro francesco non predicava agli uccelli?

Accademico

Sab, 30/07/2016 - 13:28

@ilbelga (Sab, 30/07/2016 - 11:04) - Ella non ha capito niente. Le perdono!

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Dom, 31/07/2016 - 09:46

Euterpe, come sempre hai focalizzato l'unica nota intonata a questo grande attore. E i piccoli spunti di Marco Piccardi hanno ben chiarito il seguito.