Papa Francesco modifica il Catechismo: "Pena di morte inammissibile"

Papa Francesco ha voluto che il catechismo della Chiesa cattolica venisse cambiato: la pena di morte diviene inammissibile per qualunque circostanza

Papa Francesco ribadisce un deciso "no" alla pena di morte.

"Il Santo Padre Francesco, nel Discorso in occasione del venticinquesimo anniversario della pubblicazione della Costituzione Apostolica Fidei depositum, con la quale Giovanni Paolo II promulgava il Catechismo della Chiesa Cattolica, ha chiesto che fosse riformulato l’insegnamento sulla pena di morte, in modo da raccogliere meglio lo sviluppo della dottrina avvenuto su questo punto negli ultimi tempi". A scrivere è il neo-porporato Luis Ladaria, gesuita e prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, che ha raccolto l'appello fatto dal pontefice argentino. L'ecclesiastico che ha sostituito il cardinale Mueller è stato creato cardinale nell'ultimo concistoro.

Viene così riformulato l'art. 2267 del catechismo. Il tutto, hanno voluto specificare dalla Santa Sede, è avvenuto in continuità con i pontefici precedenti. Specie con le riflessioni sul tema fatte da San Giovanni Paolo II. "Il nuovo testo - ha continuato infatti Ladaria - seguendo le orme dell’insegnamento di Giovanni Paolo II in Evangelium vitae, afferma che la soppressione della vita di un criminale come punizione per un delitto è inammissibile perché attenta alla dignità della persona, dignità che non viene perduta neanche dopo aver commesso dei crimini gravissimi".

La novità più sostanziale sta nell'introduzione del fatto che la "consapevolezza sulla inammissibilità della pena di morte" sia "cresciuta 'alla luce del Vangelo'. "Il Vangelo - ha chiosato nel testo diramato il vertice dell'ex Sant'Uffizio - , infatti, aiuta a comprendere meglio l’ordine creaturale che il Figlio di Dio ha assunto, purificato e portato a pienezza".

Ma qual era la precedente formulazione? Come riportato anche da Vatican Insider, l'art. 2267, prima di questa rivisitazione voluta da Bergoglio, sosteneva che "l’insegnamento tradizionale della Chiesa non esclude, supposto il pieno accertamento dell’identità e della responsabilità del colpevole, il ricorso alla pena di morte, quando questa fosse l’unica via praticabile per difendere efficacemente dall’aggressore ingiusto la vita di esseri umani".

Prima i casi interessati erano considerati "molto rari" e anzi "praticamente inesistenti". Adesso la pena di morte diviene inammissibile in relazione a qualunque circostanza.

Commenti

venco

Gio, 02/08/2018 - 13:48

Ottimo, la pena di morte deve essere solo una prerogativa dei musulmani.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 02/08/2018 - 13:51

Ma!! Se stà parlando dell'italia è fuori tempo,e se parla degli altri paesi credo che l'equivalente della pena di morte sia l'inferno.

Totonno58

Gio, 02/08/2018 - 13:52

IMMENSO

Troppo@Incazzato.it

Gio, 02/08/2018 - 13:55

I morti della SANTA INQUISIZIONE E delle CROCIATE - in che ordine sono? Cambiamo l'art,compagno Stalin?

baronemanfredri...

Gio, 02/08/2018 - 13:58

CERTO PERO' LA POLITICA PRO CLANDESTINI ASSASSINI E STRANIERI CHE AMMAZZANO E SFOTTONO E VOI ZITTI CON COMPLICITA' MI PARE CHE NON C'E' LA DIFFERENZA TRA UNA SEDIA ELETTRICA E UN OMICIDIO CONTRO UNA RAGAZZA ITALIANA FATTA A PEZZI E VOI ZITTI. SIG. BERGOGLIO STAI ZITTO. IL TUO GIORNALE DEVE SCRIVERE VERGOGNATI SIG. BERGOGLIO DA PARTE DELLA FAMIGLIA MUSSULMANA.

baronemanfredri...

Gio, 02/08/2018 - 14:21

BERGOGLIO CHE CAVOLO DICI IN ITALIA LA PENA DI MORTE E' STATA ABROGATA DA OLTRE 70, MENTRE IN ARGENTINA E TU LO SAI BENISSIMO SONO STATI AMMAZZATI, ANCHE FATTI SCOMPARIRE, MIGLIAIA E MIGLIAIA DI ARGENTINI. LE MADRI D'ARGENTINA NON TI DICONO NIENTE? INOLTRE PURTROPPO LA PENA DI MORTE E' STATA ABROGATA L'ULTIMA FUCILAZIONE GIUSTA PENA E' STATA COMMINATA A 3 SICILIANI E IL GIORNO DOPO 04-03-1947 A 3 REPUBBLICHINI. DON CICCIO ARGENTINO VEDI CHE LO STATO PONTIFICIO HA ABROGATO LA PENA DI MORTE SOLO NEL 2013 BEN LONTANO DAL MALEDETTO ANNO 1946 REPUBBLICA ITALIANA. QUINDI STAI ZITTO. INOLTRE HO FATTO ANCH'IO IL CATECHISMO E NESSUNO, RIPETO NESSUNA MI HA MAI PARLATO DI PENA DI MORTE. SI PARLAVA DI PENA DI MORTE SOLTANTO CON UN VECCHISSIMO CLIENTE DI MIO PADRE GIUDICE PENALE CHE AVEVA COMMUTATO PENE DI MORTE. QUESTO SI MA STAI ZITTO VECCHIO FARISEO

tosco1

Gio, 02/08/2018 - 14:23

Il mondo di oggi esige il fai da te. Le la tua vita e'in pericolo ? bisogna salvarsi. Se uno stato e' messo in pericolo, deve agire con durezza estrema e con ogni mezzo. Bergoglio non ha mai contestatato gli assassini religiosi dei cristiani da parte di una certa religione, in base al loro catechismo, un pochino diverso. Quanto valgono quindi le sue parole.?

ziobeppe1951

Gio, 02/08/2018 - 14:25

Tu non conti una mazza ..puoi dire ciò che vuoi...BIBBIA e VANGELI..Sono.. INCONTESTABILI !

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 02/08/2018 - 14:30

Un personaggio ipocrita.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 02/08/2018 - 14:48

Mi raccomando, nessuno tocchi Caino! Quanto ad Abele... peggio per lui, tanto era di destra.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 02/08/2018 - 15:02

I comunisti irrogavano la pena di morte per i crimini economici, tipo le frodi bancarie. Dunque pare che Bergoglio si stia parlando addosso... Exusatio non petita, culpa manifesta.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 02/08/2018 - 15:03

Excusatio non petita, confessio manifesta.

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 02/08/2018 - 15:04

modificare il cattolicesimo con "no al papa comunista" quando??

Ritratto di Francescoaverna

Francescoaverna

Gio, 02/08/2018 - 15:26

Lettera di San Paolo Apostolo ai Romani (cap. 13):"I governanti non sono da temere quando si fa il bene, ma quando si fa il male... Fa’ il bene e ne avrai lode, poiché essa è al servizio di Dio per il tuo bene. Ma se fai il male, allora devi temere, perché non invano essa porta la SPADA; è infatti al servizio di Dio per la giusta condanna di chi fa il male". Soldati, Carabinieri e Polizia, non date retta a Bergoglio. Se un uomo è armato e cerca di uccidervi è vostro diritto difendervi e Dio è con voi. Questo insegna la Chiesa Cattolica: amare il Buon Dio, la famiglia e la PATRIA! E l'amore verso la PATRIA appartiene al 4 comandamento (onorare il padre e la madre), poiché la PATRIA è la nostra seconda famiglia. Gloria a Dio e viva l'Italia!

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Gio, 02/08/2018 - 15:40

pensa ai pedofili che è meglio

maurizio50

Gio, 02/08/2018 - 16:42

A quanto pare costui era più adatto a fare il conduttore di un bulldozer piuttosto che a fare il prete!!!!

blues188

Gio, 02/08/2018 - 17:04

trotonno, parli sempre a vanvera!!

krgferr

Gio, 02/08/2018 - 17:15

E di tutti quei buoni, anzi buonissimi, Cristiani che dopo aver torturato streghe ed eretici nel nome del Buon Dio accendendo poi i fuochi per arrostirli e che proprio perciò da secoli godono di alloggi privilegiati in Paradiso con vista sui cori angelici, che ne facciamo? Li cacciamo come Salvini vorrebbe fare con i ROM? Mi sa che siamo alla vigilia di momenti di grande tensione nell'Empireo. Urgono interventi che i "Progressisti" non possono dilazionare. Saluti. Piero

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Ven, 03/08/2018 - 06:28

Se il fariseo argentino conoscesse i Dieci Comandamenti, come conosce gli articoli di "repubblica", saprebbe che il quinto recita: non ammazzare. Che bisogno c'è, quindi, di revisionare il catechismo? Che hanno predicato fino ad ora i preti, di ammazzare il prossimo?

gabriella.trasmondi

Ven, 03/08/2018 - 08:09

santa inquisizione, crociate, e lo sterminio di popoli interi ad opera proprio dei gesuiti (come il pampero)….. altro che pena di morte, che anzi sarebbe pure l'unica pena per certi preti pedofili e papponi…….. ah, ecco perché ...

umberto nordio

Ven, 03/08/2018 - 09:03

Pazzo furioso, torna dal tuo analista.!

Ritratto di Tutankhamon

Tutankhamon

Ven, 03/08/2018 - 09:05

E che vadano pure al diavolo Sant’Agostino, San Tommaso, Santa Caterina e tanti altri teologi e dottori della Chiesa... e di Gesù, che ne facciamo (Matteo 15,4 - Marco 7,10 ) “Chi maledice il padre o la madre sia messo a morte”? Gesù... chi era costui?

Mobius

Ven, 03/08/2018 - 11:04

Sono favorevole alla pena di morte per i crimini gravi. Non tanto per punire, quanto per ripulire e guadagnare in tranquillità. (Ma quale “duplicato”...)