L'economista Gotti Tedeschi: "Ecco cosa c'è dietro lo scandalo Ratisbona"

Papa Ratzinger, un nome che è tornato decisamente d'attualità.Intervista ad Ettore Gotti Tedeschi sullo stato delle cose della chiesa cattolica. Tra dichiarazioni della Cei, scisma presunto e, soprattutto, attacco diretto a Benedetto XVI

Papa Benedetto XVI è rimasto nel cuore di molti. Così, quello che sta succedendo in queste settimane, cioè l'emersione dei presunti dati riguardanti abusi sessuali nel coro di Ratisbona e le dichiarazioni dell'ex presidente del Senato, Marcello Pera, sul ruolo che in politica starebbe esericitando Bergoglio, hanno fatto tornare d'attualità alcune domande. C'è qualcuno che sta provando a lanciare qualche segnale a Papa Ratzinger? Lo abbiamo chiesto all'economista Ettore Gotti Tedeschi, all'interno di una disamina completa della situazione attuale delle vicende interne ed esterne al Vaticano.

Alcuni pensatori italiani e non solo, tra cui Marcello Pera, sostengono che nella Chiesa stia avvenendo una sorta di scisma de facto. Lei lo ritiene verosimile?
Spero ci si sia resi conto che stiamo vivendo un momento storico su cui disputeranno filosofi, teologi, storici per chissà quanto tempo. La confusione su cosa è bene e cosa è male. Veniamo ora alla domanda riferita a Marcello Pera che è un intellettuale talmente onesto da uscire di scena perché si vergogna del teatro in cui recita. Pera è un filosofo della scienza che ha studiato Karl Popper, il profeta di ciò che sta accadendo oggi grazie ai vari Soros e ai monsignori radicali. Pera si innamorò di Papa Ratzinger, di cui divenne amico e da cui accettò la proposta di Blaise Pascal di vivere come se Dio esistesse. Poiché per Pera il Papa deve essere il riferimento della cultura e della civiltà europea, oggi è un po’ sorpreso, perfino indignato, insomma scandalizzato. Nell’intervista al Mattino infatti spiega che Papa Bergoglio “detesta l’occidente, aspira a distruggerlo…così come aspira a distruggere la tradizione cristiana. Ha preso il cristianesimo e lo ha volto in politica… non è preoccupato della salvezza delle anime, ma solo del benessere sociale”. Pera vede uno scisma de facto. Sta esplodendo un confronto non tanto tra progressisti o tradizionalisti bensì tra chi ha ancora fede e chi questa fede crede sia soggetta anch’essa alla teoria evoluzionistica.

"Stanno cercando di strumentalizzare il Papa Emerito in chiave anti-Francesco", ha detto recentemente Monsignor Ganswein. Insomma, lo scontro è paventato solo da certa stampa?
Io direi che stanno cercando di intimidire, non strumentalizzare, il Papa Emerito affinché non si permetta di dare suggerimenti o persino di correggere ciò che si dice o non dice ma si fa capire in materia dottrinale. Credo che l’unica persona che possa dare risposta sia S.E. Mons. Georg Ganswein, vero figlio spirituale di Ratzinger, suo devoto protettore e, probabilmente, la persona che più conosce e ama Benedetto XVI e che darebbe la vita per Lui.

Quali sono, secondo lei, gli elementi di continuità tra Papa Francesco e Papa Benedetto XVI?
Nessuno.

Sulla disamina del presunto scisma, può influire il ruolo che le interviste di Papa Francesco a Scalfari stanno assumendo? Mi spiego: i laici ( o i lacisti) hanno trovato un Papa che sta loro particolarmente simpatico?
Così poteva sembrare fino a qualche tempo fa. La relativizzazione di una fede dogmatica e assolutista come quella cattolica era gradita ad un certo mondo laicista. Ora la mia impressione è che molte persone sagge del mondo cosiddetto laico comincino a preoccuparsi delle conseguenze. Ho sentito considerazioni che esprimevano preoccupazione per la confusione su cosa è bene o male, per fatti rilevanti di realtà, quali immigrazione, ambientalismo, pauperismo che manifestamente sono affrontati male grazie alla influenza di persone “scarsamente competenti”.

Cosa ne pensa delle recenti prese di posizione della Cei sui migranti?
Ha ragione Galantino, per due ragioni legate al bilancio Cei di cui sembra necessario fare crescere i risultati. E questo pare possa avvenire con due azioni : aumentare i ricavi e ridurre i costi. L’immigrazione sembra poter garantire maggiori ricavi. Come diceva il Corriere ieri, magari qualche “briciola” potrebbe compensare, attraverso strutture satelliti, la diminuzione dell’otto per mille alla Cei. L’immigrazione permetterà la riduzione dei costi, poiché grazie alla immigrazione si accelererà il processo di sincretismo religioso che permetterà di ridurre gli sforzi di evangelizzazione e i costi relativi. Galantino è il Marchionne della Cei.

Lei ritiene che con l'emersione dei dati sul coro di Ratisbona, qualcuno voglia mettere in difficoltà Papa Ratzinger?
Sì, grazie alle considerazioni non gradite sviluppate dal Papa Emerito nell’introduzione al libro del cardinal Sarah e quelle dedicate al cardinal Meisner durante l’elogio funebre. Come sorprenderci dell’utilizzo di notizie di scandali per mettere in difficoltà indirettamente il Papa Emerito? La medesima strategia è stata utilizzata pochi giorni fa con il cardinal Pell: stesso scandalo riferito a 50 anni prima. Stesse modalità son state usate con due istituzioni religiose feconde di conversioni e seminaristi, ma che insegnavano la teologia di Tommaso d’Aquino anziché quella di Rahner. E’ una modalità peraltro utilizzata anche negli Stati uniti circa 10 anni fa per far emergere gli scandali della pedofilia e chiedere rimborsi milionari alla Santa Sede. E per i quali si chiese persino di interrogare Papa Ratzinger . Benedetto XVI è uno dei più grandi Papi della storia della Chiesa, destinato a esser considerato “magno”. Gli si attribuisce un solo difetto: essere stato un Papa restauratore e conservatore, attributi che oggi sono diventati un male assoluto. Peraltro non è difficile ammetterlo: per comprendere le ragioni della sua rinuncia basta analizzare la successione. Per comprendere la successione si deve capire cosa significa, per la massima Autorità morale nel mondo globale, essere conservatore e restauratore

Commenti

giovanni951

Lun, 24/07/2017 - 10:00

ma se non se ne sente piú parlare? in compenso si sente troppo TROPPO troppo l'argentino......

il sorpasso

Lun, 24/07/2017 - 10:02

io sono dalla parte di Papa Benedetto XVI e basta!

Ritratto di Tora

Tora

Lun, 24/07/2017 - 10:38

Biruglio è responsabile morale e politico dell'invasione africana islamista, avrà sulla coscienza, se la possiede, milioni di europei costretti alla povertà per equipararsi ai nuovi stilemi di vita imposti a suon di tasse e cessioni di sovranità. Papa Ratzinger non lo avrebbe permesso, per questo è l'unico Papa che riconosco.

Nick2

Lun, 24/07/2017 - 10:52

Gotti Tedeschi, già gestore della finanza del Governatorato della Città del Vaticano, nel 2009 fu nominato Presidente dello IOR e nel 2010 venne indagato per violazione delle norme antiriciclaggio. Fu in seguito costretto a dimettersi. Queste sono le persone che difendono Ratzinger e insultano Bergoglio. L’attuale papa viene demonizzato dalla chiesa più conservatrice non per motivi di fede (non gliene frega niente a nessuno), ma perché contrasta potentissime e spesso (uso un eufemismo) poco limpide lobbies economico-finanziarie (vedi Comunione e Liberazione), che non sono disposte a perdere il loro potere. La destra, ovviamente, si schiera con la chiesa conservatrice e, per solleticare la pancia ai suoi sprovveduti elettori, finge di considerare anticristo Bergoglio, anche se parla esattamente come parlava Gesù. I fascioleghisti, pensionati decrepiti e semianalfabeti, si sono convinti dell’esistenza in un dio salviniano…

marco m

Lun, 24/07/2017 - 10:59

Quindi che si doveva fare, nascondere le notizie delle violenze come in altri casi simili? Oppure le vittime "se la sono cercata"?

Una-mattina-mi-...

Lun, 24/07/2017 - 11:21

HA DETTO TUTTO, NON CI RESTA CHE MEDITARE E TRARRE LE CONCLUSIONI SUL PERCHE' IL NOSTRO PAESE STIA PRECIPITANDO

onroda

Lun, 24/07/2017 - 11:30

Bisogna capire che il Papa Bergoglio- gesuita-non può digerire che esiste ancora il Papa BenedettoXVI quindi ogni sua azione è diretta a sminuire,demotivare,divaricare,l'operato del Pastore Tedesco.Ricordiamocelo,così la sinistra cattolicissima (oggi) chiamò il Papa tedesco.Ormai chi crede più nella buona fede dell'uomo vestito di bianco che fa solo politica con "...messaggetti.." tipo croce al collo di metallo,macchina piccola,stanza da letto modesta ecco,ecco.Ma alle anime chi ci penza???

Ritratto di wilfredoc47

wilfredoc47

Lun, 24/07/2017 - 12:02

@NICK2: troppi film fanno male!

pierk

Lun, 24/07/2017 - 12:40

beh ricordiamoci che una volta c'era papa borgia...quindi ci può stare anche l'attuale...

Accademico

Lun, 24/07/2017 - 13:13

Sono esterrefatto. Ma chi sono questi pensatori dell'ultim'ora che, non richiesti, si arrogano il diritto di eccepire, osservare, giudicare, perfino avanzare riserve sulla corretta interpretazione della dottrina cattolica da parte del Papa? Che titolo di merito hanno costoro, per formulare sentenze gratuite sulla massima Autorità della Chiesa? I fatti di Ratisbona - che addolorano il Papa emerito e Quello in attività di servizio - purtroppo sussistono e sono di competenza esclusiva della Chiesa. Il gregge ha solo il dovere di contenersi e stare al suo posto. Non è stato chiamato a pronunciarsi, per giunta, a vanvera. A questo punto, mi pungerebbe vaghezza di pensare che i pensatori in discorso stiano pensando di pensare a qualche libro da scrivere su Ratisbona. Magari con talune sfumature a contenuto appena un po' granguignolesco.

VittorioMar

Lun, 24/07/2017 - 13:26

..ANCHE SE MI CENSURATE (FORSE GIUSTAMENTE !!) NON POSSO CHE RIBADIRE CHE IL MIO PAPA E' BENEDETTO XVI..!!!

Marcello.508

Lun, 24/07/2017 - 13:27

Nick2 - Per avere un'idea più chiara circa la persona e il pontificato di Papa Benedetto XVI°, le consiglio sommessamente di leggere un suo libro intitolato "Gesù di Nazareth". E' un pò impegnativo, ci vuole tempo per assimilarlo, però son certo che alla fine si renderà conto che le sciocchezze che scrive tali sono.

abocca55

Lun, 24/07/2017 - 13:34

Pera, soro, ma facciamola finita con questi personaggi misteriosi, anche perché non sappiamo quali sono realmente i poteri occulti che rappresentano.

Ritratto di makko55

makko55

Lun, 24/07/2017 - 13:57

@ Nick2 , praticamente così parlò Zarathustra ........:):):):)

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 24/07/2017 - 14:21

E' evidente. E' una sporca manovra dei massoni che ormai controllano la chiesa.

sebastopole

Lun, 24/07/2017 - 14:23

Grazie Dr.Gotti Tedeschi! Analisi colta, cristallina e (purtroppo) assai realistica!

fisis

Lun, 24/07/2017 - 14:54

L'attuale papa comunista, immigrazionista, ecologista sta portando il Cristianesimo al collasso.

agosvac

Lun, 24/07/2017 - 15:13

Dubito che una persona dalla levatura mentale e spirituale del Papa Emerito Benedetto XVI si possa fare strumentalizzare. Forse è il gesuita Papa Francesco ad essere in difficoltà di fronte alla palese discordanza che c'è tra lui ed i cristiani, quelli veri!!!

Libertà75

Lun, 24/07/2017 - 15:27

@nick2, caro amico PDino, le ricordo che il suo capovillaggio è stato giudicato dalla Corte dei Conti come persono non addetta ai lavori. Quindi se la risposta a delle argomentazioni passa attraverso il giudizio sulla persona, allora possiamoa evincere (utilizzando lo stesso metro inopportuno di giudizio) che anche lei parla e agisce senza cognizione di causa.

Nick2

Lun, 24/07/2017 - 15:33

Marcello, io non sono credente, ma Bergoglio, è indubbio, parlando ai principali capi di stato occidentali di fratellanza, amore, accoglienza, tolleranza, ha acceso la speranza in centinaia di milioni, forse miliardi di persone oppresse, vittime di guerre, tirannie, prive dei fondamentali diritti dell’uomo, che SOFFRONO LA FAME. Allo stesso tempo ha provocato l’ira delle estreme destre di tutto il mondo, che lo accusano di essere l’anticristo e che si riconoscono in Ratzinger. Il papa tedesco ha sempre insabbiato tutti gli scandali sessuali e finanziari della chiesa, ha schivato ogni responsabilità e si è rinchiuso in biblioteca come un sorcio per scrivere trattati in latino, letti forse da alcune migliaia di persone. Per quanto riguarda il libro, che non intendo leggere, non credo Ratzinger abbia messo in bocca a Gesù parole quali “Giudea first” , “Galilea first” oppure “Aiutiamoli a casa loro” o “Costruiamo muri”…

Nick2

Lun, 24/07/2017 - 18:11

Libertà 75, si vede che hai le idee chiare! Certo che anch'io sono un bel cxxxxxxe a perder tempo cercando di ragionare con simili decerebrati!

demetrio_tirinnante

Lun, 24/07/2017 - 18:16

@Nick2 (24/07 - 15:33) - Vox clamantis in deserto è la Sua. Ma scusi.. come può Ella pretendere di essere "letta" da un parterre in cui a prevalere è più verosimilmente il prodotto dell'essere incinta di quella famosa genitrice di incolpevoli di défault?

Marcello.508

Mar, 25/07/2017 - 10:18

Nick2 - Mi dia retta, se vuole: legga quel libro e, anche da ateo, comprenderà quanto grande è il pensiero di Ratzinger, un teologo finissimo messo con le spalle al muro da nanetti come Obama e la Merkal; e quanto minimalista sia il pensiero di Bergoglio, un papa politicizzato più di tutti gli altri messi insieme, che ad es. non guarda quanti massoni si sono infiltrati nel suo territorio. E' per questo che molti cattolici si stanno allontanando da quella via che, per un credente, è la via maestra, per questa vita in terra e "l'altra". Queste responsabilità sono tutte di Bergoglio.

Agev

Mer, 16/08/2017 - 17:18

Esistono talmente tenti strati di verità relativa che se si ascolta il linguaggio delle apparenze ( del Sistema Mente Umana-SMU- )viene facilissimo abbandonare il proprio potere a favore di ciò che viene proclamato a parole. Il linguaggio è seduttivo per un ego guidato da potere e controllo (vero Accademico), così come la mente inferiore è incline ad arrendersi e a credere al linguaggio delle apparenze. Una persona fiduciosa può venire irretita a credere in immagini e idee- reali o immaginarie- che trattengono gli individui legati a verità minori o, quando non ve ne più bisogno . a sostenere la gerarchia. Si sta rapidamente avvicinando il momento in cui i veli del controllo e i muri dell'illusione della realtà a tutti i livelli della gerarchia sono/saranno resi obsoleti da entità destinate a togliere i veli e a permettere al potere sovrano di prevalere sul potere gerarchico. Dal Soffio/Vento dei Creatori. Gaetano

Agev

Mer, 16/08/2017 - 17:31

Fin dall'inizio la comprensione profonda della Sovranità Integrale è un riflesso dell'era in cui viviamo. Quando i Primi Esseri, le Sovranità , crearono la mente- lo strumento in cui poteva avvenire la separazione- da quel momento nacque l'individualità. Nel corso di miliardi di miliardi di anni , le Sovranità della Mente crearono l'universo come lo conosciamo. Crearono le dimensioni della mente superiore , e questa creazione mentale gradualmente manifestò le creazioni di una mente inferiore. Fu nel campo di vibrazione della mente inferiore che le Sovranità cominciarono a perdere il ricordo della loro esistenza come Primi Esseri. Dal Soffio/Vento dei Creatori. Gaetano

Agev

Mer, 16/08/2017 - 17:45

Bene..A questo punto andiamo Oltre..Al Di La (non nell'aldilà) .. Al Di La dove nessun piede umano ha camminato e dove tutta l'umanità è diretta. - Tutto scorre e diviene in un eterno presente. Questo è il luogo dove vive il non tempo il senza tempo e dove il micro e macro cosmo divengono Uno Unità Unicità Totalità. Il sotto come il sopra e viceversa. La sciamo andare lasciamo scorrere lasciamo divenire lasciamo che sia come sia e il tutto ci condurrà in quei luoghi dove -Ciò Che E'- è veramente -Tutto Ciò Che C'è- .. Divenendo i Vecchi Nuovi Meravigliosi Infiniti dalle infinite inimmaginabili possibilità creatività Gioiosi Festanti Danzanti e Potentissimi Creatori della realtà mondo. Questo è ciò che Io Sono/Noi Siamo. Voi l'avete semplicemente dimenticato e rimosso. Io sono nel Qui ed Ora a ricordarvelo perché possiate nuovamente divenirne consapevoli e vivendo e passando attraverso .. Segue .. Gaetano

Agev

Mer, 16/08/2017 - 17:50

Il processo evolutivo o salto quantico di essere vivere divenire delle Sovranità Integrali .. Tutti insieme con Unità di intenti intenzioni azioni sciogliere per l'eternità il velo/muro dell'illusione della realtà/mondo che tutti voi/noi mantenete inconsciamente vivo ed in essere . Così è Già .. Così sarà . Dal Soffio/Vento dei Creatori . Gaetano