Il papa riceve in udienza un trans spagnolo

Bergoglio ammette a Roma un transessuale con la moglie. L'uomo aveva scritto al Pontefice raccontando di sentirsi discriminato dalla Chiesa

Francesco papa del dialogo. Aperto a tutti, pronto a tendere le braccia verso gli ultimi, gli esclusi. Papa Bergoglio stupisce ancora e riceve in udienza un transessuale spagnolo, Diego Neria Lejarraga, insieme alla moglie.

Ne ha dato la notizia la testata iberica Hoy, che racconta come sabato scorso il Sommo Pontefice abbia ricevuto in udienza privata un'ex donna spagnola di 48 anni. Neria, credente e praticante, avrebbe scritto in Vaticano lamentando di sentirsi esclusa dalla propria comunità parrocchiale di Plasencia, in Estremadura, dopo essersi sottosta all'operazione necessaria per il cambio di genere.

Il Santo Padre ha preso così a cuore il suo caso e a dicembre ha chiamato Neria al telefono per ben due volte. Sabato scorso, l'incontro a Roma in forma strettamente privata. Fonti vaticane interpellate sull'argomento hanno scelto di non commentare la vicenda, chiudendosi nel più stretto riserbo. Al Papa Neria avrebbe riferito di essere stata duramente attaccata da alcuni membri della sua parrocchia in Spagna e di essere stata criticata addirittura dal parrocco, che la avrebbe definita "figlia del diavolo".

Commenti

Totonno58

Lun, 26/01/2015 - 16:07

GRANDIOSO

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Lun, 26/01/2015 - 16:31

Mi sfottono da sempre. Prima perché usavo tra i primi il borsello e ora perché sono calvo.Gli scrivo anche io e gli lascio il mio telefono?.... Mi paghera' anche il biglietto?

maxcz333

Lun, 26/01/2015 - 17:20

Era un'udienza privata e riservata....il Papa "del dialogo" si é rifiutato di ricevere Gotti Tedeschi che aveva sicuramente qualcosa di più importante da riferirgli così come si rifiuta di ricevere tutti coloro che ritiene contrari alla sua linea ed a quella del "cerchio magico" che sarebbe più corretto definire "direttorio".

Nerone2

Lun, 26/01/2015 - 18:09

Caos.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 26/01/2015 - 18:24

La Chiesa deve saper dialogare con tutti . Sono preposti a questo Parroci,Vescovi in ogni città. Non posso pensare che la persona in questione sia stata discriminate dalla Chiesa Spagnola. Non ci sarà la solita mania di protagonismo ? Adesso spetta al Papa l'onere di capire se c'è sostanza dietro questa buffa storia.

michetta

Lun, 26/01/2015 - 18:28

Gli ULTIMI non sono questi soggetti! Mi dispiace dirlo, ma ancora una volta il Papa Bergoglio, ha TOPPATO! Tutte le dottrine studiate ed imparate da bambini, vanno a ramengo! Non esiste piu' capacita' di percepire, addirittura, il peccato, la' dove esiste, poiche' il Santo Padre, ha deciso che TUTTI debbono convivere con TUTTI. Il PECCATO quindi non esiste, o se esiste, occorre saperlo comprendere, ma visti i risultati secolari continui, implicitamente, NON CONDANNARLO. Ma allora, qual'e' il BENE ? Dove possiamo trovarlo? Con chi e con che cosa, si potra' convivere su questa terra? Papa, Papa, I'm so sorry, but.......

Ritratto di pediculus

pediculus

Lun, 26/01/2015 - 18:41

Ma si sa, la chiesa è sopravvissuta duemila anni e non per caso. A seconda dell'epoca e del vento che tira, è' stata contro l'imperatore e poi a favore, con un potente locale contro un altro che le dava fastidio. Prima contro l'unità d'Italia ed ora a favore. Tempo fa era con il fascismo ed ora con il catto-comunismo,....ma sempre per meglio curare i propri interessi (anche e soprattutto quelli di bottega). Non meraviglia che con un pretesto o con l'altro (l'arte del barcamenarsi nell'interpretazione dei sacri testi) arrivi ad accettare il matrimonio fra omosessuali. A maggior gloria di nostro Signore.

Ritratto di marcotto73

marcotto73

Lun, 26/01/2015 - 18:52

scusate ma......LA PASCALE E BERLUSCONI e LUXURIA saranno contenti o no??????

Ritratto di cable

cable

Lun, 26/01/2015 - 19:12

Eccolo il Totonno, amante del Vangelo secondo Francé (nuovo, appena scritto). Totò, vai a studiare, va!!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Lun, 26/01/2015 - 19:25

Visto che bergoglio se ne infischia dei buoni,stia con le sue pecorelle smarrite e non mi si venga a citare la storiella del padre che perdonò il figlio che se n'era andato per i fatti suoi e che al ritorno ebbe pure il banchetto in suo onore, e del pastore che abbandonò il gregge per cercare la pecora scema che si era persa.

salvatore40

Lun, 26/01/2015 - 20:31

" Figlia del diavolo"? Diavolo d'un Papa,a dirla manzonianamente! In realtà,questo tipo di linguaggio è da rigettare,vale anche per l'islam. Se non si crea una base comune di tolleranza razionale,l'irrazionale ci inghiottirà tutti! Voltaire ammonisce ancora :"se si considerano tutti i mali prodotti dal falso zelo, gli uomini da molto tempo hanno avuto il loro inferno su questa terra" !

Dordolio

Lun, 26/01/2015 - 21:05

Cristo si accompagnava senza problemi ai peccatori. Ma non mi risulta che lo facesse per dare loro amichevoli e solidaristiche pacche sulle spalle. Ma forse duemila anni di cristianesimo sono stati riferiti in maniera sbagliata, pare.

wydma

Lun, 26/01/2015 - 21:17

branco di capre, non riconoscereste Gesu' Cristo neppure se bussasse alla porta in tunica e sandali e resuscitasse vostra nonna

beowulfagate

Lun, 26/01/2015 - 21:20

Ma pensa un po':uno nasce donna,cambia sesso,si sposa e gli altri (tutti?),cattivoni,si permettono di segnarlo a dito.La malvagità umana non ha limiti.Mi piacerebbe conoscere nei dettagli la discriminazione di cui sarebbe stato bersaglio,perchè questa gente è molto suscettibile e pronta a scatenare un putiferio-attirando attenzione sulla loro causa-anche per una semplice occhiataccia,quando non addirittura ad inventarsi persecuzioni inesistenti.Udienza pivata sì,ma sempre debitamente messa in risalto...

Ritratto di Chichi

Chichi

Lun, 26/01/2015 - 21:21

Papa Francesco sembra, ormai, impigliato nell’ingranaggio dell’applausometro. È come la droga: bisogna assumerne dosi sempre maggiori. Non per scelta del Papa. Ce lo hanno infilato i nostalgici dell’ateismo di stato, i laicisti dogmatici, i mercanti ad alto tasso di furto della UE; tutti quelli che vedono l’insegnamento dei papi come la carie in un dente. A dispetto dell’antifascismo, hanno imparato la lezione di Mussolini: un dente cariato «o lo si estirpa o lo si copre d'oro». Un papa non lo si estirpa – ci ha già tentato Napoleone – lo si copre. Con insulti e vituperi (Pacelli, Montini, Ratzinger), o con gli applausi (Wjthyla proma, ora Bergoglio). L’importante è che il loro insegnamento resti sconosciuto a quanta più gente possibile. Soprattutto i fedeli più sinceri. Le chiese sono aperte ai trans, come ai gay. Tanti di essi cercano, e trovano, l’incontro con i sacerdoti. Discriminati si sentirebbero se ciò diventasse una notizia.

cgf

Lun, 26/01/2015 - 21:21

Quanti Papi viventi che pontificano!! oltre a Bergoglio [e Ratzinger] naturalmente.

Altaj

Lun, 26/01/2015 - 21:54

Ma il Dalai Lama non lo ha ricevuto, per paura. E' un Papa infingardo, senza fegato.

steacanessa

Lun, 26/01/2015 - 22:18

Ma il Dalai Lama no.

Santamadrerussia

Lun, 26/01/2015 - 22:39

Michetta condivido in toto quello che hai scritto tranne il riconoscimento di Papa o Santo Padre che gli attribuisci! In confronto di questa macchietta i Borgia avevano più dignità...

Ritratto di aldolibero

aldolibero

Lun, 26/01/2015 - 23:35

Se il Dalai lama si vestiva da donna sarebbe stato ricevuto.

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 27/01/2015 - 01:30

Come fanno gli islamici, anche Papa Francesco torna alle origini: "Da questo capiranno che siete miei discepoli, se vi amerete gli uni gli altri come io ho amato voi". Solo che le origini sono molto diverse.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 27/01/2015 - 07:56

QUESTO PROPRIO NON CI STA CON LA TESTA. MA DOVE LO HANNO TROVATO ?

Totonno58

Mar, 27/01/2015 - 08:31

cable...visto che ti piace dare spettacolo, te lo ripeto sillabando...GRAN-DIO-SO!...ed anche cantando "MERAVIGLIOSO...ma come non ti accorgi...meraviglioso ecc.ecc."…