Parisi, le bambole e il centrodestra

In un momento in cui ogni giorno i terroristi mietono vittime, le banche barcollano e la prima famiglia imprenditoriale italiana, gli Agnelli, annuncia che lascia il Paese, ecco forse oggi non è esibendo bambole gonfiabili che si può aspirare a prendere la guida del centrodestra

Matteo Salvini ha esibito l'altra sera, sul palco di un comizio a Soncino, una bambola gonfiabile tipo sex toys presentandola come Laura Boldrini. L'indignazione che il gesto ha provocato nelle file della sinistra («gesto sessista», «incitazione all'odio», «lesa dignità delle donne» eccetera eccetera) è sproporzionata e stupida quanto se non di più del gesto stesso. Sia chiaro, il nostro giudizio sulla Boldrini è chiaro, la riteniamo inadeguata a ricoprire la carica di presidente della Camera, pensiamo che le sue prese di posizioni costituiscano una «lesa dignità di tutti gli italiani».

Ognuno è libero di fare politica come meglio crede, ma in un momento in cui ogni giorno i terroristi mietono vittime, le banche barcollano e la prima famiglia imprenditoriale italiana, gli Agnelli, annuncia che lascia il Paese, ecco forse oggi non è esibendo bambole gonfiabili che si può aspirare a prendere la guida del centrodestra. Argomento questo quanto mai caldo perché forse, direi spero, siamo alla vigilia di cambiamenti veri. Silvio Berlusconi, tornato in perfetta forma fisica dopo l'intervento al cuore, sta ragionando con Stefano Parisi, già candidato sindaco di Milano, sulla possibilità di affidargli la riorganizzazione di Forza Italia, cosa che porterebbe automaticamente a una guida di fatto di tutta la coalizione. Già, ma quale coalizione? Con la Lega e Fratelli d'Italia o senza ali destre e con tutti i centristi (alfaniani compresi), e leghisti maroniani? Per rispondere a questa domanda bisognerebbe prima sapere quanto durerà Renzi - tradito ieri anche dal suo amico Marchionne, e qualche cosa vorrà dire - e quale sarà la legge elettorale, visto che quella oggi in vigore alla Camera appena partorita, sembra avere i giorni contati.

Parisi non è uomo da compromessi, e neppure da bambole gonfiabili. Immagino che per accettare pretenderà patti chiari con Berlusconi, prima, e con possibili alleati, poi. E sono certo che non abuserebbe di questo potere per regolare conti che peraltro, essendo fresco di politica, non ha mai aperto. Ha i requisiti, l'autorevolezza e i collegamenti per essere l'uomo giusto. Ma se accetta dovrà andare spedito come un treno perché la politica è una bestia che inghiotte e digerisce tutto. Se non ti può azzoppare subito (il tentativo da parte di altri pretendenti è in atto ma appare debole e sconclusionato) ti avvolge nelle sue trame e sei fritto. Se nuovo deve essere, che lo sia da subito, senza indugi o tentennamenti.

Commenti
Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Mar, 26/07/2016 - 12:18

Sarei quasi d'accordo con Lei, ma forse anche a Lei è sfuggito Milano. Si parlo dell'on. Lupi. Vogliamo parlare dell'occhiolino ad Angelino? al momento è meglio giocare con le bambole, almeno il divertimento è garantito. una buona giornata.

Massimo

Mar, 26/07/2016 - 13:28

Parisi non ci rappresenta. A me sembra un clone di Monti, della Fornero, di Dini, di Padoan, che le consorte rie affaristico-finanziarie hanno deciso di mettere a capo del Centro Destra italiano per cercare di impedire la crescita, anche qui, di una forza "populista,razzista,xenofoba,omofobia, sessista" e avere due carte da giocare anziché una sola. Per questo chi è di Destra, per la Patria, la Nazione, la Identità e Sovranità non potrà votare Parisi, ma auspichera un movimento che cresca, anche lentamente, come il Fronte Nazionale francese. È finito il tempo di votare turandosi il naso, tanto più quando socialisti,comunisti,popolari,verdi, votano tutti le stesse mozioni e si spartiscono i posti di potere al parlamento europeo.

Massimo

Mar, 26/07/2016 - 13:30

P.s. Quanto a Salvini, l'imbarbarimento della politica deriva dalla barbarie degli insulti della sinistra per venti ani ripetuti contro di noi. Adesso raccolgono, con gli interessi, quello che hanno seminato. Abbiamo finito di farci insultare senza reagire. Grazie, Salvini !

Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 26/07/2016 - 13:56

D'accordo con Neverland

INGVDI

Mar, 26/07/2016 - 15:00

Una spintarella al "moderato" Parisi e un tentativo di mettere fuori gioco il "lepenista" Salvini. A proposito di bambole, mi sembra che il candidato alla guida di FI sia spesso un pò imbambolato, è comunque inadatto a condurre il centrodesta. Sento il dovere di difendere Salvini dagli attacchi di chi dovrebbe essergli alleato.

Ritratto di Alleaf55

Alleaf55

Mar, 26/07/2016 - 15:29

Il centro destra, per definizione, deve essere centro ma anche destra. Mi viene il vomito a pensare che un partito nel cui nome compare la parola Destra sia al governo con i nemici di sempre. E che alf-ano adesso giri a frittata parlando di "moderati" aumenta il numero dei miei conati. La presenza delle "ali destre" Salvini e Meloni nella futuribile nuova coalizione mi riporterebbe al voto, la presenza di alf-ano me ne allontanerebbe definitivamente.

antipifferaio

Mar, 26/07/2016 - 15:41

Vede Sallusti, gli italiani sono traumatizzati dai continui inciuci che sembrano essere infiniti. Quella frase sui "collegamenti giusti" di Parisi mette un po' sull'attenti e genera ritrosia. E' perciò molti, malgrado l'assunto "voto il meno peggio" stizza sempre di più l'occhio ai 5 stelle coi quali almeno non vede perpetuarsi il "montismo". Come ha detto giustamente qualcuno l'operazione puzza di un nuovo Nazareno e per attuarlo è necessario scaricare Salvini il quale è il vero antivirus della (improbabile) coalizione. Tutt'al più Parisi forse potrebbe essere il prossimo ed ennesimo "nominato" in un governo tecnico dopo la dipartita di quello del toscano con scadenza inizio 2017. Vedremo!

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 26/07/2016 - 15:48

PARISI SARA' UNA BRAVA PERSONE, UN OTTIMO MANAGER, MA NON CREDO CHE ABBIA IL CARISMA PER ESSERE IL LEADER DEL CENTRODESTRA. E ANCHE SALVINI, AL DI LA' DELLA BAMBOLA, NON HA LA STOFFA DEL LEADER. PURTROPPO NON ESISTE UNA FIGURA DEGNA DI ESSERE IL CAPO CARISMATICO.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mar, 26/07/2016 - 17:01

Perfettamente d'accordo Salvini sta esagerando dimostrando che non è adatto a guidare un centrodestra ma neppure la Lega.Basta fare delle pagliacciate inutili

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 26/07/2016 - 18:03

E' solo SATIRA POLITICA (SANTORO docet), come quella di Vauro con la recente vignetta di Salvini sporca di sangue degli immigrati..tra le due qual' e' piu' grave e offensiva? Santo Iddio, se qualcuno del centrodestra fa un po' di casino, casca il mondo...se lo fa la sinistra invece va tutto bene..!!..tra l'altro debbo dire che la boldrini come bambola gonfiabile e' molto piu' spiritosa e divertente della vignetta di VAURO...alla quale peraltro Salvini non si e' degnato nemmeno di rispondere, mentre invece la boldriiiiniiii...che gazzarra da pollaio!!

Luci60

Mar, 26/07/2016 - 18:48

un altro democristiano basta per favore qui ci vuole gente con le palle non con i piedi...in diberse scarpe

giorgiofilippo1952

Mar, 26/07/2016 - 18:52

"Parisi"...chi è costui?? Un bravo signore, fors'anche un manager capace ma privo di carisma e soprattutto inadeguato a calcare l'agone politico con le idee ed un programma davvero capace di ridare vigore al popolo del centro/destra, naturalmente depurato dalle scorie insulse di mestieranti della politica e dilettanti allo sbaraglio. Penso ai vari alfano,ncd,ala ecc..vecchie zimarre con il culo di pietra incollato alle poltrone. La Giorgia, quella è una ragazza tosta..mi fa pensare alla giovinetta d'Orleans..ha idee e le sa esporre, sa parlare alla gente comune senza melensaggini e c'ha carattere, assai più di Matteo..bravo ragazzo ma privo di "fisique du role"!! La lega merita di più e di meglio ..Zaia why not?

Ricky70

Mar, 26/07/2016 - 19:05

Concordo pienamente con le motivazioni di Lanzi Maurizio su Parisi, aggiungendo che per conquistare la gente e il consenso occorre anche avere un viso simpatico e comunicativo che buca il televisore come avevano i Blair, Aznar, Sarkozy e altri politici di successo, mentre Parisi pare una fredda figura da laboratorio o da Istituto Italiano di Tecnologia e con pochissimo savoir faire politico dal modo in cui si è comportato nei riguardi della Lega nelle amministrative di Milano.

Ricky70

Mar, 26/07/2016 - 19:18

Concordo pienamente con le motivazioni di Lanzi Maurizio su Parisi, aggiungendo che per conquistare la gente e il consenso occorre anche avere un viso simpatico e comunicativo che buca il televisore come avevano gli Aznar, Blair, Sarkozy e altri politici di successo, mentre Parisi pare una fredda figura da laboratorio o da Istituto Italiano di Tecnologia privo di comunicativa e con pochissimo savoir faire politico dal modo in cui si è comportato nei riguardi della Lega nelle amministrative di Milano. La figura di Salvini piace perché parla alla pancia della gente mentre FI si è eclissata sull’argomento invasione islamica e africanizzazione perdendo moltissimi voti dei moderati in favore della Lega, ma che Salvini possa diventare il leader del centro destra è solamente un falso propagandistico perché qualunque moderato capisce che non potrà mai esserlo.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 26/07/2016 - 19:26

..io al posto della boldrini ci avrei riso sopra, dimostrando in tal modo senso dell' humor e intelligenza...invece ancora una volta ha rivelato il lato debole della sua personalita'..la superbia del "non sai chi sono io"..!

Ritratto di Lorenzo1961

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Menono Incariola

Mar, 26/07/2016 - 20:21

Se aspettiamo che tutto il codazzo dei sedicenti centro-destri, piu` o meno dispersi in inciuci vari, si saldi con la maggioranza silenziosa di quelli ai quali va tutto bene, tanto "speriamo che io me la cavo", per realizzare un fronte in grado di battere i fantocci filoeuropei finanziati dai vari Soros, allora stiamo proprio freschi. Gia` che ci siamo, tiriamo dentro anche Amato, no? Possibile che sia cosi` difficile capire che oramai non resta che andare ad un DURISSIMO scontro di piazza, e che, sulla piazza NON C'E` NESSUNO in grado di organizzare e gestire un movimento che deve, per forza, essere RIVOLUZIONARIO? Dai, continuiamo ad aspettare Godot!

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mar, 26/07/2016 - 20:36

Dr. Sallusti, credo che lei esageri su Salvini per far contento il suo capo, che, a quanto dice lei, è "tornato in perfetta forma fisica dopo l'intervento al cuore, sta ragionando con Stefano Parisi, già candidato sindaco di Milano, sulla possibilità di affidargli la riorganizzazione di Forza Italia, cosa che porterebbe automaticamente a una guida di fatto di tutta la coalizione". Ma dico, sta forse scherzando? Addirittura l'investitura berlusconiana di Parisi darebbe da subito a questi tanto potere, da sentirsi già il capo designato della coalizione di centrodestra? Ma non sono gli elettori che lo scelgono il leader della coalizione? Ma quanto peso crede abbia Forza Italia, compreso il suo sedicente leader, oggi? Pari allo zero virgola. Per noi elettori son Salvini, bambole o non bambole, e la Meloni investiti dalla volontà popolare a ricreare il centrodestra, possibilmente senza inciucisti moderati alla Berlusconi e di centro.

Menono Incariola

Mar, 26/07/2016 - 20:47

NON E`PIU`TEMPO DI "DESTRA MODERATA"!!! Di "moderazione" SI MUORE!!!

hornblower

Mar, 26/07/2016 - 23:25

Si Direttore, meglio Silvio che le bambole le esibisce in carne e ossa.

hornblower

Mar, 26/07/2016 - 23:38

Si la politica è una bestia che inghiotte e digerisce tutto, infatti FI oggi è già più che digerita. Direttore questi articoli non fanno che dividere il centrodestra, Berlusconi dovrebbe lavorare per rinforzare Lega e Fratelli d'Italia, piuttosto che tenere in vita una FI che ha perso presa sull'elettore e piuttosto che cecare di dividere la Lega e trascurare FdI. Il termine moderati non rappresenta più l'attuale sentire degli italiani e Berlusconi non fa una bella figura lasciando trasparire fastidio perché la Lega è avanti a FI.

hornblower

Mar, 26/07/2016 - 23:48

Basta, Silvio deve cedere il passo e basta con moderati e Ppe nell'attesa di Godot, se aspetta una sentenza della Corte Europea, si condanna all'immobilismo e dimostra di non sapere più dove soffia il vento. Dalla politica al calcio, non ne azzecca più una giusta.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 27/07/2016 - 06:29

Dice Sallusti: “Se nuovo deve essere…”. Chi sarebbe il nuovo che avanza: Parisi? Con quella faccia? L’ho visto e sentito ieri al TG. Dice che la politica deve tornare ad avvicinarsi alla gente. Che idea geniale, nessuno lo aveva mai pensato! Questo sarebbe il nuovo, quello che deve rilanciare FI? Dopo più di 20 anni di attività, l’idea “nuova” è che bisogna avvicinarsi alla gente? Questa storiella (che non significa niente) la sento fin da quando ero ragazzo (e credo che anche Sallusti l’abbia già sentita: vero?); la ripetono sempre tutti, da destra a sinistra, quando sono in crisi, non hanno idee, non hanno programmi e non sanno cosa dire. Poveri noi, se questo è quello che dovrebbe rilanciare FI, campa cavallo. E poi, Berlusconi che vuole riunire i “moderati” fa tenerezza. Di moderazione e di buonismo si muore; la gente non è moderata, è incazzata nera. Moderato è anche il Papa; il che è tutto dire.

Ritratto di Giano

Giano

Mer, 27/07/2016 - 06:40

In quanto alle bambole gonfiabili (questa potevano risparmiarsela), mi chiedo dove fossero tutti questi indignati col timer, come "La giornalista Flavia Perina, da sempre impegnata per i diritti delle donne e l'emancipazione femminile...", quando Sabina Guzzanti sul palco dei girotondini a piazza Navona accusò chiaramente Mara Carfagna di fare il servizietto stile Lewinsky a Berlusconi. In ferie? Distratti? Oggi sparare su Salvini (non è il massimo della raffinatezza, ma in giro c’è di peggio) è diventato lo sport nazionale. Ricorda la solita frase che, nei telefilm americani, si ripeteva ai testimoni in tribunale: “Tutto quello che dirà potrà essere usato contro di lei”. Con Salvini è lo stesso; tutto quello che fa, dice o pensa di fare, è pretesto per attaccarlo. In pratica, come bersaglio mediatico della satira, della stampa di regime e del culturame di sinistra, ha preso il posto di Berlusconi.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Mer, 27/07/2016 - 09:08

Il sig "Massimo" ha ragione su tutto, tranne che sui vent'anni di insulti della sinistra d'ogni specie ad altre forze politiche diverse e contrarie. Per quello che ne so io, perché, tra l’altro, li ho vissuti sulla mia pelle quegli anni ed alcuni decenni anche, la sinistra ha preso a fare il mestiere d'insultare sin dagli anni del subito dopo-guerra e, oserei dire, dalla sua nascita prefascista. Poiché è nata come forza popolare, ma all'occasione e per occupare, soprattutto, il potere, come ha fatto d'altronde ancora dal 2011 grazie a poteri conniventi, faceva e fa volentieri a meno del voto del popolo. La democrazia per la sinistra, soprattutto di origine comunista, è sempre stata solo di facciata o, come si dice oggi, un "optional".

VittorioMar

Mer, 27/07/2016 - 09:38

...ho notato una foto su Tgcom24 nella quale il Sig.Parisi saluta con il braccio alzato e pugno chiuso!!..è forse in crisi di identità??...credo che qualche problema si ponga ..o no?...sembra una Associazione di Mutuo Soccorso...tra perdenti!!

Ritratto di combirio

combirio

Mer, 27/07/2016 - 09:48

Direttore, siamo anche nel periodo dei paradossi, non sono le bambole che mi scandalizzano, ma la Bambola del partito di Ventola messa fra le più alte cariche. Quanto è costata e costa all' Italia? Nel 2015, solo per gli immigrati che difende a spada tratta, ci ha fatto spendere 3.180.000 al GIORNO vuol dire più debito pubblico, meno soldi per le pensioni, stipendi bloccati ecc. Tutto questo anche per gente che ambisce a tagliarci la gola. Propio il massimo del peggio! Per quanto riguarda Parisi deve essere deciso! Le facce marce devono stare fuori! Adesso stanno logorando il governo, domani distrugerebbero di nuovo il centro destra. Il periodo dei giochini è finito! Non abbiamo più tempo ne risorse per l' Italia.

conviene

Mer, 27/07/2016 - 10:25

Sig. Salusti ,definire più gravi le reazioni di chi si è indignato dopo che l'incosciete, a fargli un complimento, salvini ha insultato la signora Boldrini e tutte le donne paragonandole a una bambola gonfiabile segno di disprezzo e di uso delle donne come oggetto, è da parte sua una cosa troppo grave. Si è messo sullo stesso piano dell'irresponsabile leghista, se non peggio. per quanto riguarda il cdx vedremo a settembre.Troppèevoplt ele cos ecarte oggi erano smetite domani

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Mer, 27/07/2016 - 10:41

esiste una dx e un cdx al bivio, giusta una separazione. venti anni e più di sole mosche, ognuno per la propria strada. se la Meloni e Salvini sono in grado di produrre un programma politico serio, ossia affrontare la realtà, prendano questa decisione senza esitare, potranno contare anche su di un'elettorato oggi assente. FI oramai è giunta al capolinea per propria colpa. ps - chi non ha colpe scagli la prima pietra (tradotto cu-cu)

Atlantico

Mer, 27/07/2016 - 11:07

Sallusti fa un passo di lato rispetto a Salvini, sino a ieri portato in palmo di mano. Si vede che l'appoggio di Berlusconi a Parisi è vero e concreto se Sallusti abbandona i toni 'lepenisti' che ha sfoggiato negli ultimi anni.

LucaRA

Mer, 27/07/2016 - 12:47

No un attimo Direttore, il suo capo non diceva di non essere un politico ma un uomo del fare? e adesso che fa? si chiude in una stanzetta a disquisire di ali destre e leghisti maroniani?!?!? ma di cosa state parlando?? ma qualcosa che interessa ai (potenziali) elettori? Siete sempre più scollegati con la realtà, almeno prima facevate finte promesse su argomenti veri, adesso non vi preoccupate neanche più di fare promesse. Buona estinzione.

elpaso21

Mer, 27/07/2016 - 13:18

A sentire che Parisi è un moderato mi vengono i brividi: difatti la sua strategia sarà probabilmente inquadrabile nello schema Berlusconi-Alfano-Verdini ossia: mi presento come politico di centro-destra, incasso i voti e li regalo alla sinistra.

Raoul Pontalti

Mer, 27/07/2016 - 13:56

D'accordo su Salvini o Sommo Direttore ma pensare di riciclare un trombato come leader del centrodestra mi pare francamente una boiata. Sulle garanzie di Silvio a Parisi: valgono come quelle date a Bertolaso?

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 27/07/2016 - 14:04

è inutile che volete fare apparire Parisi come il nuovo che avanza, di questa spazzatura siamo stanchi, gli altri almeno dicevano che erano politici, questo mi pare peggio di Monti. Questa volta andiamo a votare, non come le pecorelle; le scelte non sono concesse a nessuno, nemmeno a Silvio. O scende in piazza LUI o non c'è più FORZA ITALIA. Almeno questo TU devi comunicarglielo, anche se non mi posti; sono abituato.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 27/07/2016 - 14:51

A parte le bambole gonfiabili...Parisi ha perso per una manciata di voti contro Sala, e tra l'altro qualche dubbio sullo spoglio delle schede c'e'..per cui per me Berlusconi propone giustamente Parisi che ha avuto grande consenso a Milano..non c'e' niente di male in un partito...pensare che Renzi lo fa tutti i giorni, ma al Governo !!..senza interpellare nessuno e senza nessun consenso elettorale, agisce esattamente come un Pizzaiolo, oggi Margherita, domani Napoli, dopodomani Capricciosa e forse tra una settimana 4 formaggi....l'abbiamo visto all'opera.. E allora?..Se aspettano di trovare un Berlusconi o un Bossi anni 80, campa cavallo ..provino subito Parisi..poi si vedra'..

Ritratto di NEVERLAND

NEVERLAND

Mer, 27/07/2016 - 15:27

poi si vedrà.. i mercati non aspettano. poi si vedrà.. la crisi non aspetta. poi si vedrà.. i disoccupati non aspettano. poi si vedrà.. i migranti non aspettano. poi si vedrà.. i morti ammazzati non aspettano. cosa significa? poi si vedrà..... non sono bastati venti e più anni per capire? questo è il motivo per cui la dx si deve sganciare dal cdx. poi si vedrà.....

PEPPINO255

Mer, 27/07/2016 - 15:39

Berlusconi aveva bisogno di una nuova "foglia di fico" dietro alla quale poter nascondere un partito ormai allo scoperto, e sta cercando di trovarla il Parisi. Nel centro destra, in realtà, fogliue di fico non ce ne sono più e per nascondersi ci vorrebbero dei bunkers. Continua, però, imperterrito, a gestire il suo partito "personale" come unico proprietario senza curarsi degli altri che fino ad oggi hanno coperto le vergogne. Ora c'è il nuovo che avanza, nel senso che Parisi è "avanzato" dopo le elezioni di Milano.... Probabilmente, nelle mani di Berlusconi, il povero Parisi è destinato a sostituire Matteo Renzi, ormai bruciacchiato a dovere. Avesse scelto Vanna Marchi, forse oggi sarebbe messo meno peggio...!

gedeone@libero.it

Mer, 27/07/2016 - 15:49

Riky70@, Sarkosy viso simpatico e comunicatore???

gedeone@libero.it

Mer, 27/07/2016 - 15:56

In questo momento Parisi mi sembra il meno peggio...

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Mer, 27/07/2016 - 17:07

Tranquilli, il dominus della coalizione e di Forza Italia è e resta Silvio Berlusconi. A mio avviso, Parisi é l'ennesima "invenzione" del Cavaliere nominato suo mentore di turno con il duplice incarico di raffreddare le turbolenze interne dei "narcisisti" e verificare, sul campo, le sue qualità e le sue potenzialità politiche e organizzative.