"Parla italiano, rispetta le regole". Il decalogo di Fratelli d'Italia rivolto agli immigrati

Presentato un decalogo per gli immigrati dal titolo: "In Italia si usa così"

Farà discutere il decalogo che sarà presentato da Fratelli d'Italia in Toscana dal titolo: "In Italia si usa così". Nei punti, tradotti anche in arabo, sono scritte delle indicazioni che ogni immigrato dovrebbe seguire nel rispetto delle tradizioni italiane. Il decalogo rischia però di marchiare i migranti con delle etichette e dei luoghi comuni. "Sei in Italia, parla italiano". E poi ancora delle regole per i figli degli immigrati, per le feste e per la pulizia. Ecco i punti:

  • Sei in Italia, parla italiano: imparare la nostra lingua è fondamentale per potersi far comprendere e dimostrare volontà di integrazione.
  • I bambini vanno a scuola: frequentare la scuola, per costruire una coscienza civica e sviluppare la convivenza, è fondamentale per il futuro dei tuoi figli.
  • La donna non si tocca nemmeno con un fiore: che sia moglie, figlia, fidanzata o altro, devono esserle riconosciuti tutti i diritti. In nessun caso le donne vanno picchiate, per nessun motivo.
  • Usi, costumi e tradizioni sono anche i tuoi: rispetta le tradizioni italiane, perché la nostra identità si fonda soprattutto su un patrimonio condiviso. Il Natale e la Pasqua vanno celebrati, anche nelle scuole, a prescindere dal tuo credo religioso.
  • Il lavoro ha le sue regole: non si vendono prodotti con firme false e non si vende senza autorizzazioni. Se si apre un’azienda si rispettano le norme sulla sicurezza sul lavoro, si concedono ferie e malattie ai dipendenti e si rispettano turni di lavoro che permettano anche il riposo.
  • Non si può stare in luoghi pubblici con il volto coperto.
  • Pulizia e decoro: essere puliti e non sporcare città, giardini e marciapiedi è importante per la salute di tutti.
  • Prega chi vuoi, ma non disturbare: noi ti garantiamo la libertà di vivere qualsiasi religione, ma non puoi disturbare o offendere chi ha credi diversi, si dichiara ateo o professa la nostra religione tradizionale.
  • Rispetta la città: sputare per terra è sgradevole, urinare per terra o sui marciapiedi è vietato.
  • Macellazione responsabile: no agli sgozzamenti clandestini e ai rituali (Halal) che recano inaccettabili sofferenze agli animali destinati al consumo alimentare

 

Commenti

cgf

Gio, 30/10/2014 - 22:12

al punto 5 *Il lavoro ha le sue regole* aggiungerei una: puoi andare in ferie dove vuoi, anche tornare nel tuo Paese; ma poi ripresentati puntuale al lavoro, chi ti da lavoro conta anche su di te e che tu sia sempre in ottima salute, non ha bisogno di certificati medici il più delle volte da tradurre ed in ogni caso mai verificabili.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 30/10/2014 - 22:31

...A fratelli d'Ità! Voi non avete capito una "mazza"! Questi governanti di merda che si susseguono, senza soluzione di continuità, costringeranno noi a parlare la loro lingua! Mentre scrivo continuo a sentire, le stronzate di freccero su rai due "virus"per cui, cambio canale.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 30/10/2014 - 22:31

...A fratelli d'Ità! Voi non avete capito una "mazza"! Questi governanti di merda che si susseguono, senza soluzione di continuità, costringeranno noi a parlare la loro lingua! Mentre scrivo continuo a sentire, le stronzate di freccero su rai due "virus"per cui, cambio canale.

Maura S.

Gio, 30/10/2014 - 23:05

questa e' l'Italia che piaccia a loro o meno se non sono d'accordo ....... bye ...bye

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 31/10/2014 - 00:18

Il Natale e la Pasqua vanno celebrati, a prescindere dal tuo credo religioso. Ma non eravamo uno Stato laico? Quando siamo diventati una colonia del Vaticano?

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 31/10/2014 - 00:19

Non si può stare in luoghi pubblici con il volto coperto. Questa parte del volantino la dobbiamo far leggere ai poliziotti del reparto Celere

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 31/10/2014 - 00:20

Macellazione responsabile, mi raccomando i volantini sui tavoli del McDonald's (americano)

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 31/10/2014 - 00:21

La donna non si tocca nemmeno con un fiore, per ogni volantino dato agli immigrati, diamone un centinaio agli italiani

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 31/10/2014 - 00:23

Prega chi vuoi, ma non disturbare: noi ti garantiamo la libertà di vivere qualsiasi religione, ma solo a casa tua e di nascosto, dato che le moschee non le vogliamo, infatti ce ne sono gia' ben 500 (troppe), contro le pochissime 40.000 chiese cristiane

Ritratto di sempreforzasilvio#

sempreforzasilvio#

Ven, 31/10/2014 - 00:24

Se si apre un’azienda si rispettano le norme sulla sicurezza sul lavoro, si concedono ferie e malattie ai dipendenti e si rispettano turni di lavoro che permettano anche il riposo.... un volantino speciale in cartonato spediamolo a Marchionne e ad una buona parte di imprenditori italianissimi

illibico

Ven, 31/10/2014 - 02:30

io toglierei il primo e l'ultimo punto, e poi verrà distribuito a tutti in Italia, inclusi gli italiani

linoalo1

Ven, 31/10/2014 - 07:45

Pienamente d'accordo,anche se ci sarebbero altre regole da aggiungere!Ma,già queste,se rispettate,renderebbero presentabile un immigrato!Siamo in Italia,o,qualcuno direbbe in Europa,anche se ancora ognuno fa per sé!Quindi,chi ci viene,si deve adeguare obbligatoriamente,altrimenti se ne torni a casa sua!Lino.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Ven, 31/10/2014 - 07:49

Diventerebbe un endecalogo, ma aggiungerei "ricordati di pagare il biglietto del tram". Sekhmet.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Ven, 31/10/2014 - 07:50

E' il minimo che dovrebbe essere consensualmente accettato per un vivere comune pacifico. Ordine, rispetto e disciplina.

mbotawy'

Ven, 31/10/2014 - 13:17

E'assurdo voler obbligare questi clandestini,mussulmani in particolare, a vivere decentemente secondo le regole di un mondo sano. Mangiare con la mano destra e senza posate,seduti per terra, mentre la sinistra e' esclusivamente usata al posto della carta igenica al W.C.,questa insana e ripugnante maniera di vivere gia' e sufficiente per allontanare da noi questa gente selvaggia.