Paura in treno: romeno senza biglietto aggredisce controllore

Un romeno di 22 anni, già noto alle forze dell’ordine, ha aggredito il controllore che lo aveva sorpreso a viaggiare sul treno Milano-Como senza biglietto. Il giovane è stato denunciato dai carabinieri per minaccia e resistenza a incaricato di pubblico servizio nonché interruzione di pubblico servizio

Sale sul treno senza biglietto, poi aggredisce il controllore che gli chiede di mostrare il titolo di viaggio e, infine, viene arrestato dai carabinieri intervenuti dopo una segnalazione.

È quanto accaduto ieri a bordo del convoglio Trenord 25044 partito da Milano e diretto a Como. Un passeggero romeno di 22 anni, sorpreso senza il regolare biglietto, inizia una accesa discussione con il dipendente delle ferrovie.

In pochi attimi la tensione sale alle stelle, con il giovane che dalle parole passa ai fatti e, nel tentativo di allontanarsi, strattona e colpisce l’uomo. Quest’ultimo, temendo anche per la sicurezza degli altri viaggiatori, allerta immediatamente i carabinieri.

Intorno alle 13, il mezzo viene stato fermato nella stazione di Seregno, con una sosta di oltre un’ora e la successiva soppressione della corsa. I militari della locale compagnia, giunti sul posto, hanno individuato e denunciato il giovane, residente a Biassono, per minaccia e resistenza a incaricato di pubblico servizio nonché interruzione di pubblico servizio.

Dalle indagini è emerso che il romeno ha dei precedenti ed è già noto alle forze dell’ordine come assuntore di sostanze stupefacenti. Gli investigatori ipotizzano che il 22enne fosse diretto nelle Groane dove c’è il parco dello spaccio. Il dipendente di Trenord, invece, è stato soccorso ma ha rifiutato di farsi refertare per le percosse subite.