Il Pd gela Bassolino. Lui: "Vado avanti"

L'ex sindaco ed ex governatore convinto a candidarsi: "Il Pd e Napoli sono in crisi. Non posso restare a guardare"

Il suo "Mi candido" non è stato preso bene dal Pd: molti hanno storto il naso e qualcuno ha fatto sapere che non era lui il candidato per le primarie a Napoli. Eppure Antonio Bassolino non si lascia scoraggiare dalle voci che lo vogliono come "rottamato".

Parla di una sfida "difficilissima" e si dice pronto ad andare avanti nella sua corsa per il dopo De Magistris. "Quante volte ho scritto e detto che il Pd a Napoli non era né carne, né pesce? Che non è stato né governo, né opposizione?", ha detto l'ex sindaco ed ex governatore a Repubblica, "Ma per me sono proprio queste due condizioni - la crisi profonda che attraversa la città e la crisi che attraversa il partito da queste parti - che mi spingono a mettermi in gioco. Diciamocelo se avessi visto che il Pd a Napoli aveva delle risorse forti su cui puntare, se avessi visto una coesione e un lavoro serrato, ne avrei fatto a meno. Sarei rimasto a fare il nonno felice. Invece, essendo una sfida impegnativa, torno a combattere, è il mio dna. La corsa al Comune, per il Pd e per tutta la coalizione, oggi è davvero un'ardua scalata. Mi riferisco a eventi e considerazioni che restano, però, squisitamente politiche. Il lavoro dei magistrati lasciamolo serenamente ai magistrati. Le critiche della segreteria del Pd? Sono solo fonti anonime, io vado avanti. Saranno gli elettori, nelle primarie e alle elezioni, a decidere cosa è il nuovo e cosa è il vecchio".

Commenti
Ritratto di Ratiosemper

Ratiosemper

Dom, 22/11/2015 - 11:03

Bassolino ha ragione: il Pd a Napoli, dopo la stella De Luca, ha solo quest'altra risorsa e dunque gli spetta quello che si merita.

honhil

Dom, 22/11/2015 - 11:44

E’ stato il politico che la stampa con il torcicollo a sinistra ha acclamato come il seminatore di una nuova era rinascimentale che da Napoli si sarebbe dovuta propagare a tutta la Campania e forse oltre. Invece, e a Napoli e in Campania, l’eredità bassoliniana è stata disastrosa. E adesso ci riprova. La Stampa dalla schiena dritta lo osannerà di nuovo o sfoglierà le pagine di quel suo inglorioso passato politico, per evitare un futuro tribolato a Napoli e ai napoletani?

giovaneitalia

Dom, 22/11/2015 - 14:21

Bravo hai detto bene...decidono i napoletani e, se sono intelligenti come credo, non ti daranno mai il loro consenso.

Giorgio Rubiu

Dom, 22/11/2015 - 16:47

Bassolino non lo vorrei nemmeno come amministratore condominiale. Tuttavia il suo ribellarsi al PD me lo rende quasi simpatico. Si vedrà cosa accadrà alle primarie di Napoli. Si vedrà chi sarà il candidato prescelto dal PD. Ma, fino ad allora, ci accontentiamo dello schiaffo che Bassolino ha dato al PD. Bisogna sapersi accontentare!

freud1970

Dom, 22/11/2015 - 17:00

DE luca - Bassolino, cosa vuoi di piu' dalla vita? W L'ITALIA!!!!

nordest

Dom, 22/11/2015 - 19:09

Napoletani se volete restare nella fogna votate Bassolino.

smoker

Dom, 22/11/2015 - 19:38

Sicuramente i napoletani lo voteranno in massa , nonostante tutto.

marusso62

Lun, 23/11/2015 - 10:29

Partito Delinquenti