Pensioni, "dimezzata" la quattordicesima

La quattordicesima dei pensionati sarà dimezzata. La metà dell'assegno finirà in spese, tasse e conti in sospeso

La quattordicesima dei pensionati sarà dimezzata. La metà dell'assegno finirà in spese. Prima di capire in che modo questa cfra bonus verrà al 50 per cento versata in spese correnti è meglio capire in che modo sarà distribuita. I beneficiari che l'avranno sono 3.570.639, di questi 2.089.287 hanno un reddito fino a 1,5 volte il minimo mentre 1.452.620 hanno un reddito fra 1,5 e 2 volte il minimo. Per quanto riguarda i dipendenti fino a 1,5 volte il minimo (9.786,86 euro annui) percepiranno questi assegni: fino a 15 anni di contributi: 437 euro, tra 15 e 25 anni di contributi: 546 euro e oltre 25 anni di contributi 655 euro. Per quanto riguarda i dipendenti fra 1,5 e 2 volte il minimo (13.049,14 euro) percepiranno fino a 15 anni di contributi 336 euro, tra 15 e 25 anni di contributi 420 euro, oltre 25 anni di contributi 504 euro. Gli autonomi fino a 1,5 volte il minimo avranno fino a 18 anni di contributi 437 euro, tra 18 e 28 anni di contributi 546 euro, oltre 28 anni di contributi: 655 euro. Poi gli autonomi fra 1,5 e 2 volte il minimo percepiranno fino a 18 anni di contributi 336 euro, tra 18 e 28 anni di contributi 420 euro, oltre 28 anni di contributi: 504 euro. ma questi importi di fatto saranno "dimezzati" perché il 50% verrà usato per saldare i conti in sospeso. La mini-iniezione di liquidità, un tempo adibita soprattutto alle vacanze, quest’anno verrà destinata solo minimamente ai consumi: quasi la metà del monte totale (49%, pari a 3,3 miliardi di euro) verrà infatti utilizzato per pagare tasse e spese obbligate, come emerge dalle elaborazioni dell’Ufficio Economico Confesercenti sulla base dei dati Istat e un survey SWG.