Pensioni, mancano i soldi

L'ennesimo bluff del governo: rimandate manovra e previdenza. ma Renzi promette (ancora) mance a tutti

Quando non sai che fare, prendi tempo. È la prima legge dei mistificatori, quelli che si arrampicano sugli specchi, fanno il gioco delle tre carte, sperano nel colpo di fortuna all'ultimo istante utile. È esattamente quello che sta facendo Matteo Renzi su tutti i temi che scottano sul tavolo della politica. Rinviare, rimandare, scommettere sul giorno dopo, fare domani quello che si poteva fare oggi. È il segno di una crisi di leadership. Il capo del governo non ha un programma e non ha una risposta ai problemi del Paese. Spera e incrocia le dita. Il famoso referendum sulle riforme istituzionali messo in calendario il 4 dicembre, l'ultimo giorno utile. Con la scaramanzia che il vento cambi, perché i sondaggi sono tutt'altro che rassicuranti. Il 4 dicembre si vota anche in Austria, con la possibile vittoria di quelli che i benpensanti definiscono populisti. Ecco quello che interessa a Matteo. Fare campagna elettorale per dire che chi vota no chiude le porte all'Europa, quella stessa Europa che lui stesso attacca, ma che non sa domare.

La definizione della manovra economica, con i correttivi al Def, rinviata di giorno in giorno, con i malumori del ministro economico Padoan e un'Europa che aspetta al varco i passi falsi italiani, convinti lassù a Bruxelles che di flessibilità ne sia stata già concessa troppa e che i risultati non si vedano. Il guaio è che il governo Renzi non sa dove trovare una decina di miliardi, visto che interventi strutturali sulla spending review non sono stati fatti e l'unica politica economica messa in cantiere è quella improvvisata dei bonus con finalità elettorali. Stesso discorso sulla previdenza, anche qui si rimanda tutto a domani, perché con il referendum alle porte c'è il timore che la rabbia del no diventi virale. L'ottimismo di Matteo si è praticamente frantumato davanti alla realtà e ora non si trova tra le mani neppure uno straccio di piano B. Il premier ormai punta solo a sopravvivere e a trovare un lavoro o un affare agli amici.

Il tutto mentre la crisi economica morde ancora la pelle di imprese, commercianti, artigiani, contadini, dipendenti pubblici, classe media e classi basse, con un Paese che non riesce a risollevarsi e la paura che porta i consumatori a spendere sempre di meno. Non sarà certo tutta colpa di Renzi, ma lui ormai vive di artifici tattici. La sua politica è l'esaltazione del tirare a campare. Troppo poco.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 27/09/2016 - 15:15

Ricapitoliamo: mancano soldi per le pensioni,per le "risorse, per la sanità ma vuole fare il ponte di Messina?? Ahhh,abbiamo capito male...il bomba si riferisce al ponte...dell'Immacolata!

unosolo

Mar, 27/09/2016 - 15:27

incosciente , ignorante , bamboccione , insomma non sa chi rende ricche le Nazioni e riesce a far salire il debito appoggiato da tutti i personaggi che ha infilato nei posti dove avrebbero dovuto fermare questo sciagurato spreco dei nostri soldi e la mancata applicazione della sentenza sul furto Fornero , governo incapace a creare a ad indebitare la Nazione passerebbe a pieni voti , fallito nella creazione di lavoro non merita ascolto. le falsità e le menzogne sono la sua scappatoia avendo intorno solo parassiti ,

unosolo

Mar, 27/09/2016 - 15:34

un personaggio cresciuto in una famiglia che ha sempre traccheggiato cosa potrebbe uscire fuori se non un personaggio che manda falliti tutti quelli che ha intorno per proprio vantaggio ? la Nazione è indebitata e il debito vola e lui regala soldi come per invitare l'evasione a non pagare le tasse e i contributi , regala a chi ( non tutti ovviamente e mi scuso ) non ha mai lavorato e versato contributi , magari lavori senza essere segnati lavorando nel sommerso e diventando anche proprietari di più abitazioni , padroncini ricchi che ora ricevono anche ringraziamenti con aumenti mentre chi ha reso ricca la Nazione con il lavoro viene derubato , incapaci per convenienza propria .

Keplero17

Mar, 27/09/2016 - 15:40

Ma fare promesse in denaro non è una forma di populismo tanto da lui criticato?

istituto

Mar, 27/09/2016 - 15:47

Ma come c'erano pronti i due miliardi di euro del Governo per le Olimpiadi del 2024 a Roma (campa cavallo....) e adesso invece non ci sono nemmeno i soldi per le pensioni .....( e nemmeno i 600 milioni per le Coop rosse per gestire i clandestini)....Buffoni !!!

michetta

Mar, 27/09/2016 - 15:51

Decisamente,la scuola politica del Pd,appartiene ai loro cultori, fin dall'iniziale lavoro di amministratore di condominio. Essi, presso i condomini,fanno esattamente cio',che e' descritto nell'articolo. Riescono ad ottenere l'incarico ed ipso fatto,se ne appropriano,come proprieta' loro. I poveri proprietari,magari anche vecchietti,sono talmente plagiati dalle chiacchiere di questi imbonitori ed imbroglioni,che finiscono per non riscaldarsi,a causa di mancanza di cassa,per pagare le bollette all'Eni,che naturalmente, stacca il gas e mette i piombini,alla caldaia. E poi, NON se ne vanno! Non se ne vanno, perche' debbono dimostrare al PD,di avere il loro bacino di voti,che crede ciecamente,ai numeri elencati da questi imbonitori ed imbroglioni. E per le pensioni Italiane....mancano i soldi!

REX5000

Mar, 27/09/2016 - 15:54

Il giochino del votare il 4 è anche che il primo i pensionati ritirano la tredicesima .

flip

Mar, 27/09/2016 - 16:10

lì inps è la chiavica del governo. continuate a versare i contributi. Quando sarà il momento di ritirare la vostra pensione. non ci saranno più soldi e quello che vi daranno non corrisponderà affatto a quanto avete versato. (solo gli statali godranno della pensione! anche a 5 zeri) il privato paga e basta. adessso gli tolgono anche l' assistenza sanitaria.

sottovento

Mar, 27/09/2016 - 16:17

Renzi è oramai alla frutta e la vittoria del No al referendum gli darà il colpo di grazia. Il problema è sperare che Parisi sappia rimettere assieme un centro destra valido e io ci conto.

VittorioMar

Mar, 27/09/2016 - 16:17

....da qualche parte c'è il "VIRUS DELL'IMBECILLITA",non ci sono i soldi per chi ha versato i CONTRIBUTI SOCIALI,e poi ci permettiamo di dare i BONUS BEBE'ai figli di chi non è in REGOLA??...QUANTI FIGLI DI EXTRA COMUNITARI SBARCHERANNO IN ITALIA?....se non è stupidità questa ditemi ...!!

Tarantasio

Mar, 27/09/2016 - 16:20

da una parte promettono il ponte di messina, dall'altra l'aumento dell'occupazione, il bonus salva bebè, il salvabanche, l'aumento del pil... balle colossali per degli intossicati creduloni con un quoziente intellettivo al cui confronto l'uomo di neanderthal era un genio

gneo58

Mar, 27/09/2016 - 16:48

mettiamoli tutti con 1500 euri netti al mese e che si paghino tutto come facciamo noi, (pletora di amministratori e capoccioni vari inclusi) poi vedremo che i soldi ci saranno sicuramente.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 27/09/2016 - 16:57

Doveva pur superare indenne la trasmissione di Del Debbio. La prossima volta invece che alla lavagna lo mettiamo dietro in ginocchio sui ceci.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 27/09/2016 - 17:04

Condivido al 100% le sue considerazioni, Tramontano. Continuo però a non capire è come si pone F.I. nei confronti di questo pinocchio. Non percepisco parisi come deciso oppositore di questo governo. Sembra invece che stia cercando di tenere i piedi in troppe staffe. Un accordo con i voltagabbana sembra per lui più importante che un programma comune con Lega e F.d’I. Credo che gli elettori persi per la presenza di alfano, verdini & C. sarebbero ben di più dei pochi loro seguaci che si riuscirebbe a recuperare. E poi, si è capito se il nuovo delfino vuole far cadere il governo attuale dopo l’eventuale vittoria del no, o cercherà di tirare a campare per aver tempo di riorganizzare Forza Italia o comunque si chiamerà? Io, da elettore, prima di ridare il mio voto, vorrei posizioni più chiare, e soprattutto un impegno a mantenerle, piuttosto che un perdono generale nei confronti di chi mi ha tradito.

moshe

Mar, 27/09/2016 - 18:03

... vedrete che i 600 milioni per mantenere i clandestini parassiti e fare ingrassare le sue coop li troverà subito !

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 27/09/2016 - 18:15

Continua a far lo sbruffone, poi quando è ora di pagare non ce n'è pr nessuno. Provate a guardare la faccia di Padoan alla tv, quando parla il pinocchio che promette soldi a tutti, seduto dietro di lui, sembra dire: e dove li prendo io i soldi per te? e scuote la testa mettendosi le mani nei capelli. Oggi il pentolaio ha rilanciato il ponte sullo stretto, proposto molti anni fa da Berlusconi e osteggiato a morte dalla sinistra. Ora voglio vedere se mandano aff.....o il nostro, oppure votano si, a pecora. C'è da ridere in entrambi i casi, oppure nascondono il video di oggi.

manolito

Mar, 27/09/2016 - 18:17

a renzi non mancano i soldi ..nostri..a lui manca il cervello--

menesbattoicogl...

Mar, 27/09/2016 - 18:26

A Renzi manca di tutto, di abbondante ha solo la lingua radula per leccare meglio!

Ritratto di gino5730

gino5730

Mar, 27/09/2016 - 18:28

Gli mancheranno i soldi ma non le promesse elettorali fasulle.

Ritratto di caster

caster

Mar, 27/09/2016 - 23:14

Ah bomba,bomba quante promesse,quanti discorsi e quanti soldi che spendi. (Ricorda che i tuoi amici delle cooperative vogliono 600mln per mantenere se stessi e le risorse tanto care alla Boldrinova.) Bravo bomba,dai soldi agli amici che non si sa mai come va a finire.

Ritratto di mambo

mambo

Mer, 28/09/2016 - 01:10

però i soldi per importare milioni di giovanottoni africani e trattarli da principi per comprare i loro voti quando saranno regolarizzati li trova!!!

Ritratto di mambo

mambo

Mer, 28/09/2016 - 01:14

ma chi lo ha scelto questo Renzi?

conviene

Ven, 30/09/2016 - 18:25

salvatore Tramontano il mentitore seriale. 6 miliardi sono pochi vero? E non è finita. Vada a quel paese buffoncello di corte

brunicione

Ven, 30/09/2016 - 22:39

Dare la colpa a Renzi, è sbagliato, l'intero governo ne è responsabile. Certamente siamo in situazione drammatica originata da almeno trenta anni di sprechi e leggi su misura per permettere a tutti di rubare, dai politici ai sindacati, dagli industriali ai dirigenti pubblici e privati. Il paese ha bisogno di una severa revisione ma, nessuno vuol rinunciare ai privilegi acquisiti, morale....si chiede di votare NO, per la paura di cambiare, o contro Renzi. POVERA ITALIA

asalvadore@gmail.com

Dom, 02/10/2016 - 04:27

Quello che duole é che tempus fugit e le occasioni perdute portano con se triste conseguenze. Stiamo fermi al balcone guardando quelli che passano. É la paura di prendere una decisione che caratterizza questo governo e sopratutto il suo leader.