Pensioni, nel 2018 cambia la cifra dell'assegno

Cambia l'assegno per i pensionati a partire da gennaio 2018. Grazie alla perequazione automatica di fatto gli importi aumentaranno dell'1,2 per cento

Cambia l'assegno per i pensionati a partire da gennaio 2018. Grazie alla perequazione automatica di fatto gli importi aumenteranno dell'1,2 per cento. Ma attenzione: l'aumento non vale per tutti. Come rsottolinea ItaliaOggi, la vecchia "scala mobile" non riguarderà chi percepisce 3.012 euro lordi, ovvero 2.100 nette. L'Inps, nell'attesa di conoscere l'indice definitivo dell'inflazione per l'anno 2017, sta già predisponendo i pagamenti per i primi mesi del 2018. Per quanto riguarda le prime stime, sul fronte delle pensioni minime l'assegno passerà da 501,89 euro a 507,92 euro. Per quanto riguarda le pensioni minime invece l'assegno varierà da 448,07 a 453,45 euro. Ma sugli importi del 2018 bisogna fare una precisazione che non è secondaria. Nel 2014 è stato applicato un tasso di rivalutazione dello 0,3 per cento, ma il dato definitivo su base annua è stato dello 0,2 per cento. Il governo così aveva deciso già nel 2016 di recuperare le somme con trattenute da 4 rate. Il piccolo "prelievo" era previsto 2016-2017, ma col milleproroghe il tutto è stato rinviato al 2018. Insomma è probabile che ciò che venga dato in più nel corso del prossimo anno possa svanire sotto i colpi delle trattenute. Intanto dal 2019 potrebbe cambiare il sistema per la rivalutazione delle pensioni: "È sostanzialmente confermato l’impegno per dare il via al cambiamento del meccanismo della rivalutazione delle pensioni. Sarà fatto anche un lavoro di analisi e verifi ca sulla composizione del paniere che è alla base della rivalutazione", ha affermato il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti.

Commenti

gianrico45

Mer, 18/10/2017 - 11:01

L'INPS ha applicato il classico : "ti alzo la veste e ti abbasso le mutande"

maria angela gobbi

Mer, 18/10/2017 - 11:23

è probabile??? è SICURO nei primi due o tre mesi di OGNI anno la pensione diminuisce. Anche quelle grandiose di chi ha insegnato per 40 anni. Con le Lire starei bene,con l'euro ho DIMEZZATO. Il coniuge separato deve poter continuare lo stile di vita che godeva prima del divorzio o separazione...ma lo Stato non applica a sé stesso le leggi che valgono per i "sudditi"

jaguar

Mer, 18/10/2017 - 11:25

Quanto rimarrà veramente nelle tasche dei pensionati con questo maxi aumento?

19gig50

Mer, 18/10/2017 - 11:34

"pensioni minime l'assegno passerà da 501,89 euro a 507,92 euro"... ci rendiamo conto? Nemmeno sette euro di aumento mentre gli infami quando (spesso) stabiliscono i loro aumenti, sono nell'ordine di centinaia, migliaia di euro. Il popolo caprone ringrazia!!!

ilbelga

Mer, 18/10/2017 - 11:48

attendo con impazienza questo aumento perché anche questo mese ho sforato per via della visita ortopedica (120 + 100 + 55) e una visita dal dermatologo (120 + 30 esame istologico), totale 425 euro. ricordo che quando c'era la lira avrei pagato 425.000 lire che tradotto fanno 215 euro circa. naturalmente nessun politico ha mai preso posizione ( a parte Salvini) dicendo che il passaggio è stato un furto ai danni degli italiani ma soprattutto uno che mi ha deluso è stato Silvio che non ha fatto niente per contenere questi aumenti folli già dal 2002 (preciso: non voto a sx). mandi

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 18/10/2017 - 11:55

...pensioni minime l'assegno passerà da 501,89 euro a 507,92, c'e da rallegrarsi, che aumentone. Invece la casta dei nullafacenti come se la passa ad aumenti?

florio

Mer, 18/10/2017 - 12:21

Adesso si che i pensionati possono uscire dal tunnel della povertà. Grazie governo di Komunisti, il popolo rosso ringrazia e vi rivoterà alle prossime imminenti elezioni. Kompagni duri e puri, ma vi rendete conto della presa per i fondelli dei vostri amici? No dai l'importante e l'accoglienza, lo ius soli, soldi agli immigrati clandestini. W L'ItaGlia rossa!

DRAGONI

Mer, 18/10/2017 - 12:24

PER TIRARE A CAMPARE, VIZIO ITALICO, L'INPS STA RICREANDO LE PENSIONI D'ANNATA!! NATURALMENTE IL METODO DI RIVALUTAZIONE NON HA NULLA DI OGGETTIVO, OVVERO NON TIENE CONTO DI "COME" LE PENSIONI SUPERIORI AGLI EURO 2100 SONO STATE ACQUISITE DAI PENSIONATI!! MA PER MOTIVI ELETTORALI SI TASSANO "I RICCHI PENSIONATI" E SI AUMENTANO LE PENSIONI DEI PROLETARI CHE TALI NON SONO TUTTI FATTO L'ECCEZIONE DEI PENSIONATI SOCIALI!!!

ilgrecista

Mer, 18/10/2017 - 12:31

Solito sistema comunista, dare a chi ha versato poco o nulla e non dare a chi ha versato montagne di contributi. Assistenza uber alles: ci vedremo alle prossime elezioni

paolinopierino

Mer, 18/10/2017 - 12:44

Perchè chi avendo versato molto e per più anni oggi ha un lordo di poco superiore ai 3000,00 Euro LORDI è escluso? I soldi non li rubo mi spettano come contratto stipulato con l'INPS ne lontano 1962 andato in pensione a fine 2015.

Ernestinho

Mer, 18/10/2017 - 12:50

Che bello! 18 €. lordi in più al mese dopo anni di blocchi! Sto già pensando di andare alle Maldive!

agosvac

Mer, 18/10/2017 - 12:50

Se c'è di mezzo poletti, noi pensionati siamo fregati!!!, però, c'è da dire, difficilmente poletti sarà nel prossimo Governo.

giovanni PERINCIOLO

Mer, 18/10/2017 - 12:54

Come al solito, e alla faccia del famoso "tutti uguali davanbti alla legge". E' costituzionale cambiare continuamente le regole del gioco a cose fatte??? Si rende conto l'illustre pdg dell'inps che a conti fatti se tutti i versamenti fatti dai lavoratori e loro datori di lavoro fossero stati investiti in una qualsiasi assicurazione le pensioni maturate sarebbero state del doppio?? Cosa ne ha fatto l'inps dei nostri soldi in tutti questi anni???

swiller

Mer, 18/10/2017 - 13:11

1.2% mentre loro continuano a rubare.

jaguar

Mer, 18/10/2017 - 13:22

Naturalmente questo maxi aumento è un regalo dei migranti che ci pagano le pensioni.

audace

Mer, 18/10/2017 - 13:53

In primavera le elezioni e, i partiti abusivi, contano sul voto di milioni di pensionati rincoglioniti.

oracolodidelfo

Mer, 18/10/2017 - 14:00

Se la valutazione la fa Poletti, siamo fritti. Costui è adatto solo a valutare le piadine.

emilio ceriani

Mer, 18/10/2017 - 14:15

@ilbelga: Mi pare di ricordare che quando Berlusconi, dopo aver preso atto della tendenza europea, ha accennato all'ipotesi di lasciare l'Europa, si è scatenato il tornado sospinto dai poteri europei, con il sostengo operativo dei poteri italiani, che lo ha di fatto estromesso dall'attività politica. Non facciamo di ogni erba..... Diciamo la verità.

mifra77

Mer, 18/10/2017 - 14:29

Io sulla base di queste notizie ed a giudicare dalle loro convinzioni, inizierei col dire che nessun politico, che sia esso presidente della repubblica o premier piuttosto che l'ultimo dei pulsantari tutto dito e niente cervello, non devono superare al lordo, la retribuzione di max cinquemila euro, tutto compreso. Naturalmente, bloccati e senza aumenti, fino al giorno in cui un ingegnere assunto da una azienda qualsiasi non arriva a percepire la stessa retribuzione. Stesso trattamento per i cervelloni degli enti che si accaparrano quattrini dei lavoratori, li fanno volatilizzare e gridano all'evasore piuttosto che gridare "al ladro!"

emilio ceriani

Mer, 18/10/2017 - 14:29

La corte costituzionale non si è ancora pronunciata in merito al ricorso successivo al rabbercio operato dopo la prima pronuncia sulla mancata perequazione automatica per gli anni 2012-2013 e seguenti e già si parla di reintrodurla per il 2018. Che chi amministra sappia già quale sarà l'esito oppure l'avvicinarsi delle elezioni consiglia operazioni pre-elettorali?

Celcap

Mer, 18/10/2017 - 14:38

Come al solito chi studia queste strategie di finanza e di investimenti non capisce niente (d’altra parte aver messo Padoan come ministro é tutto dire) Continuano a dare aumenti (quando li danno) solo a chi prende meno di pensione non tenendo conto che é proprio chi prende un po’ di più che spende di più per cui é certo che tutto quello che porterebbe a casa uno che prende 2500/3000/3500 euro di pensione netta lo “riverserebbe” in spese che farebbero riemergere qualche settore importante es: turismo, voluttuari, elettrodomestici e non solo come avviene adesso i commercianti di derrate (perché se uno prende poco di pensione ha fa due cose : una spende soldi in più per poter alimentarsi meglio; due quel poco in più che prende lo risparmia in parte perché ha già provato a non avere nemmeno un soldo e vuole premunirsi). Per cui dare l’aumento anche a chi prende di più (ricordando a tutti che sono 8/10 anni che non prendono aumenti) sarebbe per lo stato un investimento praticamente sicuro. Ma arrivare a capirlo per questi inetti é praticamente impossibile.

mareblu

Mer, 18/10/2017 - 14:41

POVERI PENSIONATI AL DI SOTTO DEI MILLE EURO !!!!!! UDITE !!!!UDITEEEEEE 160 EURO AGLI STATALI , FORZE DELL'ORDINE COMPRESE LE QUALI MOLTO ELEGANTEMENTE, HANNO RIFIUTATO I 10 EURO .ADDUCENDO AL FATTO CHE COME GLI STATALI I QUALI FRA BUONI PASTI , PREMI DI PRODUZIONE TRIMESTRALE, TREDICESIME E VANTAGGI VARI LEGGASI 20x100 di sconto su tutto, VIAGGI REGIONALI GRATIS CINEMA GRATIS , CHI PIU' NE SA CE NE METTA ADDIZIONATI AI CIRCA DUEMILA E DUECENTO EURO DI STIPENDIO AL MESE ALLA FACCIA DELLE PENSIONI AL DI SOTTO DEI MILLE EURO E ALLA SPESA PUBBLICA !!!!! CERTO CHE TAL SIGNORI ESCONO DAI SUPER MERCATI CON I CARRELLI DELLA SPESA STRACOLMI ALLA FACCIA DI TUTTI!!!!! TANTO!!! SONO STATALI E NON SI SAZIANO MAI!!!!!!e ora pubblicate se avete dignita'

DRAGONI

Mer, 18/10/2017 - 14:43

SI HANNO NOTIZIE RIGUARDO AL SIG. MASTROPASQUA CHE HA AMMINISTRATO L'INPS PRIMA DELL'ATTUALE DOTT. BOERI?

lillo44

Mer, 18/10/2017 - 15:10

.......la pensioni andrebbero tutte rivalutate visto che sono state tutte dimezzate con l'entrata della moneta unica, grazie ai nostri cervelloni politici!!! La benzina è arrivata a 1, 59 Euro pari a circa 3200 delle vecchie lire, ma è normale tutto questo mentre tutti i costi sono raddoppiati??

faman

Mer, 18/10/2017 - 16:08

@lillo44 - ma smettiamola con questa inverosimile storia che l'Euro ha raddoppiato i prezzi, che crei dei problemi nessuno lo mette in dubbio, ma ragioniamo un pò, ti sembra plausibile che i prezzi siano raddoppiati, noi TUTTI stipendiati e pensionati saremmo in gravissime difficoltà o in miseria. Io ho una normalissima pensione da ex impiegato e vivo più che dignitosamente con l'Euro.Da quando è entrato in vigore l'Euro c'è stata una dinamica di prezzi e inflazione che indipendentemente dall'Euro può avere creato dei problemi, che ci sarebbero stati anche con la Lira.

faman

Mer, 18/10/2017 - 16:10

leggo tanti commenti contro i KOMUNISTI, ma BerlusKoni, in tutti i suoi anni di governo cosa ha fatto per le pensioni? semplicemente ha votato a favore ed è corresponsabile di questa bruttissima legge.

faman

Mer, 18/10/2017 - 16:17

@Celcap - e bravo diamo più soldi a chi ne ha già e spenderebbe di più dandoli ai commercianti, fornitori di servizi eccetera, mentre i poveri cristi rimarrebbero fuori da questo giro virtuoso, tanto sono comunque in difficoltà e chi se ne frega.

Ritratto di nando49

nando49

Mer, 18/10/2017 - 16:48

Come al solito l'Inps fa finta di dare qualche briciola con una mano mentre con l'altra (la sinistra) si riprende le briciole con gli interessi.

clod46

Mer, 18/10/2017 - 17:24

Voglio mandare un saluto affettuoso e riconoscente alla Presidenta Boldrini per il cospicuo aumento che andremo a percepire sulle pensioni da gennaio 2018, ovviamente grazie alle tante risorse africane che la Presidenta ne perora così ardentemente la causa.

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 18/10/2017 - 17:41

Le pensioni minime equivalgono a meno della meta di quanto viene generosamente elargito agli invasori. In più calcolate la quota della sanità che per loro è uguale a zero mentre i codardi spesso devono pagare il ticket. Via ora a belare alla luna aspettando L'arcangelo che vi toglierà dalle difficoltà. Molice Linyi Shandong China

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 18/10/2017 - 17:52

Per quale dannato motivo chi ha più di 3.012 € non ha diritto all'aumento? Questa è una vera ingiustizia dettata da veri cialtroni.

jaguar

Mer, 18/10/2017 - 18:01

faman, ma che caspita dici, secondo te l'euro non ha raddoppiato i prezzi? Prova a chiedere a chi prendeva 1500000 lire di pensione, e ora prende 750 euro, se arriva a fine mese e fa una vita dignitosa.

Ritratto di jasper

jasper

Mer, 18/10/2017 - 23:53

@Jaguar: Sbagliato! Chi prendeva 1.500.000 lire di pensione ora prende 1.500 € come minimo, pari alle vecchie 3.000.000 di Lire.

umbertoleoni

Gio, 19/10/2017 - 00:10

lasciamo da parte lo strano meccanismo che valuta l'inflazione: e' ridicolo perche' non corrisponde affatto all'andamento REALE DEI PREZZI !! Vorrei soffermarmi sulla realta' drammatica che ha introdotto l'adozoione dell'euro per i pensionati piu' anziani. I dati statistici (ignorati dai media di regime e non) ci confermano che l'adozione dell'euro ha abbassato il potere di acquisto, DEL 40 % . Tutta la casta, fa orecchie da mercante e volta dall'altra parte, ma LE PENSIONI, SONO DA 10 ANNI INCHIODATE AL PALO e per quelle piu' basse, e'una vera e propria tragedia che ha scaraventato nella miseria milioni di italiani.

umbertoleoni

Gio, 19/10/2017 - 00:17

jasper, mi permetto di ricordarti che Tutti i percettori di pensioni, SPECIE QUELLI PIU' VECCHI, NON SI SONO PAGATI PER INTERO I RELATIVI CONTRIBUTI: ora se e'vero che i percettori di pensione basse ahime' spessissimo non si sono pagati i contributi E'ALTRETTANTO VERO CHE NEMMENO I PERCETTORI DI PENSIONI DA MEDIO ALTRE AD ALTE, NON SI SONO PAGATI TUTTI I CONTRIBUTI : se ne deduce che in un paese civile, bisogna tenere conto di questo.

umbertoleoni

Gio, 19/10/2017 - 00:25

faman ... qui siamo di fronte a dati ufficiali e non a "storie inverosimili": ripeto che DATI STATISTICI OVVIAMENTE OSCURATI DALLA CASTA AL POTERE E NON, CI DICONO CHE CON L'ADOZIONE DELL'EURO IL POTERE DI ACQUISTO DEGLI ITALIANI, SI E'SVALUTATO DEL 40 % !Non farti annebbiare la ragione dal tifo per l'euro e l'europa perché' in questo modo, stante la assoluta mancanza di informazione sull'argomento, rischi di fare figure non ortodosse in contesti social come questo .

umbertoleoni

Gio, 19/10/2017 - 00:36

celcap ... beh un ragionamento estemporaneo il tuo: ma lo sai che milioni di persone in questo civilissimo paese NON HANNO I SOLDI PER NUTRIRSI COME DIO COMANDA E PER CURASI ANCHE LE PEGGIORI MALATTIE ? Ma dove vivi amico mio ?! Credo che le tue parole rappresentino una vera e propria offesa alla decenza ! Io sono il primo difensore di chi si arricchisce in maniera lecita ma siccome le pensioni come ho gia' detto, SONO ANCORA TUTTE CORRISPOSTE PER ECCESSO RISPETTO A QUANTO VERSATO credo che una perequazione SULLE PENSIONI, sia non solo lecita ma addirittura opportuna !

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 19/10/2017 - 00:43

Anche quelle dei vitalizi? Per chi lavora, niente?

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 19/10/2017 - 06:47

in ogni caso all' inps basta soltanto che non si arrivi a toccare le pensioni degli emeriti intoccabili: che ci siano esseri immondi che si compiacciono di pensioni milionarie potrebbe anche essere accettato se chi le riceve le meritasse... ma purtroppo ciò non è vero!

Alessandro Rendine

Gio, 19/10/2017 - 07:43

Calma. Attendiamo il 24 ottobre 2017. In quella data è stata calendarizzata la discussione, presso la Consulta, sul blocco della perequazione dal 2012 ad oggi. Ancora un po' di pazienza e poi potremo ragionare con maggiore cognizione sulle cifre.

lillo44

Gio, 19/10/2017 - 09:20

faman, smettiamolo pure se vuoi ma ti faccio alcuni semplicissimi esempi dei costi attuali in lire: benzina circa 3200 lire; quotidiano 2400 lire; caffè 2000 lire ecc. ecc. mentre la mia discreta pensione è stata dimezzata, come del resto tutte le pensioni e stipendi!!!Le pensioni andrebbero tutte seriamente rivalutate come tutti gli stipendi dei lavoratori se vogliamo che questo Bel Paese cresca!!!

faman

Gio, 19/10/2017 - 09:57

@umbertoleoni - avevo già fatto questo commento ma non è stato pubblicato: non guardo le statistiche ma il mio caso simile a tanti altri. Io nel 2000 percepivo uno stipendio di circa 1.800/2.000.000 di lire, ed ora percepisco una pensione di 1.600 euro. stando ai ragionamenti assurdi che leggo sul fatto che ad esempio chi perendeva 1.500.000 lire ora prende 750 euro (si sono dimenticati che sono trascorsi 17 anni), non è affatto vero, io tenendo conto che la pensione è inferiore allo stipendio, dovrei percepire, secondo quel ragionamento, 800 o 900 euro, invece ne percepisco 1.600. Non ho la sensazione che il mio potere di acquisto sia diminuito del 40%, tutto quello che potevo permettermi me lo permetto ancora, e la mia non è una pensione da nababbo.

faman

Gio, 19/10/2017 - 10:01

@umbertoleoni - a proposito del mio tifo per l'Europa, concordo che l'euro va modificato, così non va bene, ma io dico non facciamo il tifo per i nazionalismi che hanno causato solo conflitti. Diamo un'occhiata alla storia anche recente.

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 19/10/2017 - 10:56

Mettiamo un presupposto: Le pensioni non ci vengono DATE ci vengono RESTITUITI i denari che abbiamo pagato durante una vita di lavoro (di lavoro, non fancazzismo pseudo politicante). Lo abbiamo fatto in funzione di un accordo che NOI LAVORATORI abbiamo SEMPRE rispettato. La controparte invece no, quella non rispetta altro che il proprio tornaconto amministrativo, il che fa si che i dirigenti che imbastiscono tutte le manfrine, che poi danneggiano i veri lavoratori, intascano stipendi alti, bonus da favola, pensioni megagalattiche. La vexata quaestio é: Quando finiremo di subire e reagiremo per ottenere non solo il rispetto degli accordi iniziali ma soprattutto il rispetto di noi lavoratori pensionati.

Ritratto di bobirons

bobirons

Gio, 19/10/2017 - 11:07

Aggiungo un altro commento al precedente: Storicamente, il concetto di riforma del sistema pensionistico venne iniziato dal primo governo Berlusconi, sulla cui caduta stendiamo un velo pietoso. Prevedeva aggiustamenti che, in genere, sarebbero andati a vantaggio dei pensionati e dei conti INPS. Il successivo governo Dini, retto dalla sinistra, ampliò, peggiorandola di molto, la riforma, instaurando la voracità della sinistra verso il popolo che dice voler proteggere (???). Da allora in poi, ogni governo di sinistra non ha fatto altro che infierire sugli inermi pensionati i quali, cgil docet, se scioperano tutti se ne fregano, non avendo alcuna forza contrattuale che quella della propria sopravvivenza. Ora, italiani che votate a sinistra, se proprio tenete all'autolesionismo, continuate purte a chiudere gli occhi. Altrimenti - SVEGLIATEVI - e realizzate come con la sinistra ci sono solo tasse, favoritismi, vessazioni, depredazioni (l'odierno 2/oo sulle polizze vita vi fa piacere ?).

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Gio, 19/10/2017 - 11:33

Le elezioni portano sempre benefici per il pòpolo bue........

jaguar

Gio, 19/10/2017 - 12:03

Faman, l'esempio che ti ho fatto tra lire ed euro riguarda proprio mia madre, 790 euro di pensione, con le lire circa 1500000. E il potere d'acquisto dell'euro non è certamente paragonabile alla lira, quindi come la mettiamo?

audionova

Gio, 19/10/2017 - 13:28

comunque qualsiasi governo ci sia,tutti hanno intenzione di dare soldi,cosi' si andra' al default definitivo.

faman

Gio, 19/10/2017 - 14:53

jaguar, allora non ci capiamo. 1.500.000 lire nel 2000 erano un'altra cosa, i 790 euro di oggi, certo che sono pochi, ma sono trascorsi 17 anni, andando a ritroso sarebbero stati poco più di 800.000 lire. Se tua madre avesse percepito 1.500.000 nel 2000, facendo la proporzione col mio caso sopra spiegato, ora, nel 2017, non prenderebbe 790 euro, ma almeno 1.200

jaguar

Gio, 19/10/2017 - 16:11

faman, scusa, ma chi con le lire prendeva 1000000 di pensione, secondo te in euro quanto prende ora? Ne prenderà più o meno 500, con la rivalutazione in 17 anni forse 20 euro in più.

Ritratto di jasper

jasper

Gio, 19/10/2017 - 18:11

@umbertoleoni: siamo d'accordo che tutti i vecchi pensionati sono andati in pensione col 'retributivo' e non col 'contributivo', ma ciò non toiglie che chi prendeva 1.500.000 lire di pensione ora prende 1.500 € come minimo, pari alle vecchie 3.000.000 di Lire.

faman

Gio, 19/10/2017 - 18:56

jaguar, ma andiamo secondo te in 17 anni da 500 euro si è rivalutata a 520 euro? (cioè del 4%)? ma ragioniamo un pò ti sembra plausibile? così a occhio io direi un 35/40%, cioè sarebbe andata almeno a 650 / 700 euro, forse di più. Ciò non toglie che sono comunque pochi, ma non era tanto nemmeno il milione di 17 anni fa.