Peones e capi: gara al tradimento

Gente che va, gente che viene, cambi di casacca e minacce di secessione. In Parlamento ormai è un «liberi tutti» con scene da fine impero. Alle porte non ci sono i barbari, ma le elezioni anticipate, e tanto basta a creare il panico. Rispetto alla passata legislatura che segnò la cifra record di 566 cambi di casacca c'è però una novità. Oggi è infatti difficile stabilire se sono più i peones a tradire i capi per convenienza personale (salire su barche in prospettiva più sicure) o viceversa. Della prima categoria, a occhio e salvo eccezione, fanno parte i malpancisti di Forza Italia, partito al quale si possono muovere diverse critiche, ma non certo quella di avere cambiato idee e posizionamento strada facendo.

Qui non avrei dubbi: chi scende dal berlusconismo lo fa per salvare non un'idea ma il posto.

Meno chiara è invece la posizione dei deputati e senatori che hanno lasciato o che stanno per lasciare Cinque Stelle e Pd (i primi verso la Lega, i secondi verso Italia Viva di Renzi). Mi spiego. Se uno si iscrive allo Juventus fan club e a metà campionato il presidente ordina di tifare Inter, be', è possibile che gli girino gli zebedei. Cambiare campo è un po' quello che hanno ordinato ai loro soci Di Maio - allegramente passato dall'alleanza con Salvini a quella con Zingaretti - e Zingaretti che ha spinto il Pd riformista a sinistra che più a sinistra non si può.

Poi c'è Conte, che a sua volta ondeggia a destra e sinistra, su e giù con tasse che vanno e vengono manco fossero noccioline, e che pretende di essere seguito verso un'indefinita terra promessa, manco fosse un messia. Dacci una e dacci due, è ovvio che alla fine i legami si affievoliscano aprendo la porta al caos.

E qui si torna al punto di partenza, a quel 5 marzo dello scorso anno quando all'indomani di un'elezione senza chiaro vincitore ci si inventò un governo contro natura invece che tornare alle urne per tentare di fare chiarezza. Un anno lo abbiamo buttato via con il governo gialloverde, un altro lo stiamo sprecando con questa farsa dei giallorossi. Finiti i colori speriamo finiscano anche gli esperimenti dell'apprendista stregone Conte. Se ne facciano una ragione: non tornare a votare per la paura che vinca il centrodestra rafforza il centrodestra. Resistere può allungare un po' la vita, non certo salvarla (il Regno Unito insegna).

Commenti

nopolcorrect

Sab, 14/12/2019 - 17:47

"Resistere può allungare un po' la vita" Allungare soprattutto il tempo in cui si rimane in Parlamento a 14000 euro al mese pensando che se si va a nuove elezioni non si sarà più rieletti nel M5S. Solo un numero limitato di grillini per ora passeranno alla Lega e solo se verrà loro promesso un posto in Parlamento nei ranghi della Lega dopo le prossime elezioni. Quando però saremo vicini alle prossime elezioni nel 2023 il numero di questuanti alla porta di Salvini diventerà una folla, il problema sarà: QUANDO passare alla Lega? Quanti mesi prima delle elezioni del 2023 far cadere il governo? Un divertente argomento per politologi.

Gyunchiglia

Sab, 14/12/2019 - 18:06

Ci mancherebbe solo il soccorso azzurro al governo. Ti prego Forza Italia non farlo, per gli italiani sarebbe l'ennesimo schiaffo al voto della gente. Per questa legislatura ne abbiamo già viste abbastanza. Gli incredibili voltafaccia pentastellati sono più che sufficienti.

ilrompiballe

Sab, 14/12/2019 - 18:17

Mentre lorsignori fanno il cambio di stagione, La Puglia (e non solo) va in malora.

twinma49

Sab, 14/12/2019 - 18:24

Caro Sallusti, vallo a spiegare a quell'emerita testa di...... chiamato presidente della repubblica. Con che faccia si può presentare agli italiani con il suo sorrisetto e farla franca dalle scelte disastrose e di parte che ha fatto ? Invito tutti a disertare il suo insulso discorso di fine anno.

cecco61

Sab, 14/12/2019 - 20:08

"Forza Italia, partito al quale si possono muovere diverse critiche, ma non certo quella di avere cambiato idee e posizionamento strada facendo." Mi perdoni, ma Berlusconi che 3 giorni prima di quel 5 marzo urlava "mai col PD" e, dopo pochi giorni, a scrutini non ancora conclusi, auspicava un governo con Renzi. Forza Italia paga proprio l'essere stata sempre ondivaga, una Carfagna che, in primavera, apriva all'immigrazione, un Romani che è sempre stato nebuloso e oggi salta la barricata, caliamo un velo pietoso su Cicchitto. Lasciamo perdere poi le promesse liberali per poi rincorrere i voti della sinistra con leggi che di liberale non avevano proprio nulla (a cominciare dall'inversione dell'onere della prova in campo fiscale). Forza Italia ha tradito i suoi elettori, e ora subisce la stessa sorte.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Sab, 14/12/2019 - 20:57

"Zingaretti che ha spinto il Pd riformista a sinistra che più a sinistra non si può." Sallusti, tu cosa sia la VERA sinistra non lo sai; è per questo che accusi il povero Zingaretti di essere di sinistra. Ripigliati...

antonellielio

Dom, 15/12/2019 - 07:30

errare è Umano , il Signor Berlusconi non ha perseverato nell'errore e quando si è visto imporre da Renzi e Alfano , Sergio Mattarella come presidente della nostra Repubblica ha tracciato un confine invalicabile, Io di Qua , voi di la.

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 15/12/2019 - 11:02

Non lo so se esiste una classifica dei peggiori governi della repubblica. In ogni caso, se esistesse, questo sarebbe ai primi posti: un governo nato dall'alleanza di due forze che fino ad un minuto prima se l'erano date di santa ragione, additando l'altra come il male assoluto ed il nemico da combattere. L'unico legame che le unisce è il non fare andare il centrodestra al governo (oltre al non trascurabile scopo di scroccare immeritati stipendi da favola). Tutto ciò con buona pace del custode della costituzione, quello che ha benedetto questa unione con la formula di rito "governo forte, governo coeso". Non certo "governo rispettoso della volontà popolare".

Ritratto di dlux

dlux

Dom, 15/12/2019 - 11:10

Quanto poi al deprecabile vezzo, da parte di alcuni, di saltare il fosso e di cambiare casacca, in questo caso, farei dei distinguo. In via generale è, come anzidetto, deprecabile. Tuttavia, se si va ad analizzare la storia politica degli ultimi, diciamo, dieci anni vi si trovano molti elementi a discolpa. La politica, tutta, ha subìto un contraccolpo micidiale per effetto della crisi che in Italia è stata aggravata "ad arte" per promuovere la nascita del governo Monti: quello è stato l'inizio della fine. Forza Italia, in conseguenza dell'appoggio a detto governo, destinata all'autodistruzione. Idem per il PD in mano allo sconsiderato Renzi. L'elettorato ha avuto un lungo momento di sbandamento con i conseguenti contraccolpi di assestamento. Tutto qui.

Tenedotante

Dom, 15/12/2019 - 11:20

Insomma, continua l'ambiguità di Forza Italia e del suo leader. Avevamo visto giusto, peccato, peccatissimo.

Ritratto di Furio64Lostile

Furio64Lostile

Dom, 15/12/2019 - 11:34

Signori, abbiamo in piazza 'populisti pisciformi' che con la maschera di anti-violenti inneggiano però a liberare l'Italia dalla democrazia (attacchi verbali violenti a Salvini ed a chi non la pensa come loro). Dentro ad un centro sociale stanno parlando di modificare il Decreto Sicurezza. Guarda caso. Se volete ancora un Parlamento in futuro...pensateci.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Dom, 15/12/2019 - 12:41

E che dire della Francesca? Non sarà che il cavaliere ha allevato la sua giovane compagna ritrovandosi oggi un "compagno" i seno?

Ritratto di a-tifoso

a-tifoso

Dom, 15/12/2019 - 16:47

Aveva ragione Meloni, quando chiedeva a Di Maio uno scatto di orgoglio, poteva almeno salvare la faccia, ma non lo fa, la poltrona (STIPENDIO assicurato, qualcuno ha detto 14.000 euro mensili, e bonifico nel futuro)... E' troppo allettante, lo capiamo. E cosi continua il paese del bengodi per chiunque riesca ad arrivare, per essere rifornito con piu' soldi degli invalidi e acuni pensionati. Comunque ancora nei mercati rionali si cointnua a buttare un po di lattuga e mele semi marcie, sono queste le nostre risorde, purtroppo!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 15/12/2019 - 17:13

Questi sì che sono degli attori di fama mondiali ... autentici emuli dei protagonisti dell'indimenticabile film: VAMOS A MATAR COMPANEROS.

Ritratto di asfodelo13

asfodelo13

Dom, 15/12/2019 - 20:12

Egr.Direttore,cambi di casacca,peones ,scalda sedie e poltronari e chi piu' ne ha piu' ne metta ma occhio i 5 stelle sono nati come movimento di protesta a tutto cio' e ne vediamo i risultati sono pur sempre ITALIANI.Ora attenzione arrivano le SARDINE e gli italiani ,come hanno fatto con i 5 stars ,da bravi allocchi in caso di elezioni li voteranno a valanga.Altro giro altra corsa.

ex d.c.

Dom, 15/12/2019 - 22:07

Quello che sta accadendo è irreale. Nessuno nasconde di essere alla Camera o al Senato solo per lo stipendio. Dovrebbero essere messi alla berlina invece sembra tutto nornalw

ex d.c.

Dom, 15/12/2019 - 22:11

Chi vita Fi vota un partito ed in programma. Basta continuare a votarlo ignorando chi se ne va'. Se i voti ci Sono verrà sostituito senza lasciare traccia. Siamo noi elettori acdecidere

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 16/12/2019 - 07:34

Rimango basito nel leggere che per il Diretttore "..Un anno lo abbiamo buttato via con il governo gialloverde" , peccato Direttore che in quell'anno Salvini abbia fatto una cosa epocale, ribaltare l'assioma dell'immigrazione fato epocale ed innarestabile, vero mantra boldriniano che ci ha ammorbato per anni e poi di fatto quel governo abbia realizzato il 90% del programma del CDX , legge sulla legittima difesa, flat tax seppur alle partite Iva più piccole, decreti sicurezza, un ministero per la disabilità e famiglia. E sopratutto aver riscattato l'orgoglio italiano in Europa. Direttore, pur in minoranza all'interno del governo, Salvini ha fatto miracoli, non perdite di tempo.

cesrosan

Lun, 16/12/2019 - 09:54

Tutta colpa della "Costituzione più bella al mondo"secondo molti a sinistra. Loro la girano e rigirano come gli fa più comodo.

Ritratto di Thorfigliodiodino

Thorfigliodiodino

Lun, 16/12/2019 - 14:15

A me viene in mente il gorgo delle cascate del Niagara o del Moestrom di E.A.Poe: sono tutti sulla stessa nave che si rizzerà dalla poppa e verrà risucchiata in verticale giù nel grande gorgo e sarà tutto finito, finalmente.

wombat

Mar, 17/12/2019 - 10:15

ROBA DI VOMITARE.L'ITALIA E' L'UNICO PAESE AL MONDO assieme al north corea DOVE I COMUNISTI SONO AL GOVERNO

Carlo36

Mar, 17/12/2019 - 16:26

Caro Sallusti ti seguo da sempre ed ho votato Forza Italia dal lontano 1994 quando presi l'aereo in Amazonas e poi a Caracas per correre in Italia per le politiche: due aerei ed un treno dopo anni che non votavo per disgusto della politica italiana. Oggi arrivato tardi a pranzo apro il canale 5 e visto che vi erano solo "culebrones" ispanici vado sul canale 51: vedo solo personaggi del Pd che esaltano Minniti, la ministra dell'interno attuale del Pd e che ignorano i grandissimi meriti di Salvini e dando voce a tutti coloro che chiedono la revoca dei decreti sicurezza, nonchè l'apertura alle criminali ONG. Questo non me lo sarei mai aspettato. Penso che a qualcuno sia bruciato il cervello. Nessun rispetto per l'Italia che esporta cervelli ed importa la feccia dell'Africa uscita dalle galere. non so più che pensare, ma il mio voto e quello dei miei figli e nipoti che vivono negli USA Forza Italia l'ha perso.