Picchiata dal marito per 24 anni. I giudici: "L'uomo non ha colpa"

Una donna di Genova non ha diritto a un indennizzo e nemmeno a un assegno di mantenimento dal marito che l'ha picchiata per 24 anni in quanto, secondo i giudici, l'ormai ex moglie ha sopportato troppo a lungo le violenze dando luogo al sospetto che ci fosse una sorta di passiva rassegnazione

"Tollerava le botte del marito, niente indennizzo". Una donna di Genova non ha diritto a un indennizzo e nemmeno a un assegno di mantenimento dal marito che l'ha picchiata per 24 anni in quanto, secondo i giudici, l'ormai ex moglie ha sopportato troppo a lungo le violenze dando luogo al sospetto che ci fosse una sorta di passiva rassegnazione, se non una tolleranza delle botte.

La sentenza, che farà sicuramente discutere, è riportata dal quotidiano La Stampa: "Per un quarto di secolo ha subito percosse e violenze, ha visto un figlio finire in galera e una figlia portata via dai servizi sociali perché non poteva crescere con un padre così. Ha sopportato: per debolezza, per paura, perché non aveva scelta. Ma alla fine se ne è andata via: ha chiesto la separazione e ha chiesto che ciascuno fosse considerato responsabile delle sue colpe. Lei, di aver tollerato (forse) troppo a lungo. Lui, di averla spedita un’infinità di volte al pronto soccorso".

Non esiste un rapporto di causa evidente tra le ripetute violenze subite nel corso degli anni e la rottura del matrimonio, "avendo peraltro essa stessa ammesso che tali condotte sono iniziate nell’anno 1991, subito dopo la celebrazione del matrimonio», scrivono i giudici. E aggiungono: «La signora ha dunque di fatto tollerato tali condotte".

Commenti

maricap

Ven, 13/11/2015 - 11:10

Secondo me, molte volte l'aver letto troppo, per acquisire una laurea, porta a degli scompensi psichici.

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Ven, 13/11/2015 - 11:29

Forse era una masochista. Aveva ragione B. ai magistrati va fatta fare una visita psichiatriaca ogni anno con rilascio del certificato di idoneità.

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Ven, 13/11/2015 - 11:55

Dunque, una infinità di volte al Pronto Soccorso. Tutto ok, una volta é scivolata sul pavimento mentre faceva le pulizie, un'altra volta ha dato di zigomo sullo spigolo della TV, e poi...mah...

Zizzigo

Ven, 13/11/2015 - 11:55

Gli alieni sono tra di noi... e non si nascondono.

ziobeppe1951

Ven, 13/11/2015 - 13:45

Ormai nessuno più si sorprende x le nefandezze dei cosidetti giudici, viviamo in un paese del terzo-quarto mondo.Tutto normale

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Ven, 13/11/2015 - 14:36

Nessuno al pronto soccorso si è mai chiesto il perchè di queste numerose visite della malcapitata ? Una storia triste .

Antonio43

Ven, 13/11/2015 - 14:48

Ma come si fa a ragionare così, per quanto la donna abbia sopportato, ammettiamo pure una forma di masochismo, quello che resta è il fatto che il maledetto non doveva malmenare un'altra persona, per di più donna e moglie. E' questo che questa specie di giudice doveva valutare, non quanto tempo la donna ha sopportato. Come giudicare un simile magistrato? .... Ci siamo capiti!!!!