Picchiava e minacciava i bimbi: sospesa maestra nell'Aretino

È successo nell'Aretino. I militari hanno monitorato quanto accadeva nella scuola, documentando episodi durante i quali la maestra picchiava e minacciava i bambini

Avrebbe maltrattato i bimbi con schiaffi, botte e minacce. Così una maestra di un asilo nido di Valdarno, nell'Aretino, è stata sospesa per un anno per presunte violenze commesse ai danni di bambini. Il provvedimento è stato preso a conclusione di un'indagine dei Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno.

La maestra, secondo quanto emerso, si sarebbe resa responsabile di più episodi violenti nei confronti dei piccoli. Dopo la segnalazione di alcune mamme, preoccupate per i comportamenti strani assunti dai figli e il racconto di schiaffi e pizzicotti ricevuti dall'educatrice, i militari hanno monitorato quanto accadeva nella scuola, documentando episodi durante i quali la maestra picchiava e minacciava i bambini.

Le violenze avvenivano sempre quando la maestra si trovava da sola mentre le sue collaboratrici erano in pausa o impegnate in altre stanze: in quelle occasioni, la donna, a ogni minimo atto di disobbedienza mostrato dai piccoli, li colpiva con schiaffi sulla testa o sul corpo, pizzicotti o rivolgeva loro frasi minacciose o terrorizzandoli attraverso la minaccia dell'arrivo "del dottore".