Pisa, il ladro ucciso dal gioielliere fu ricevuto in Vaticano dal Papa

Simone Berardi, ladro 43enne ucciso dal gioielliere di Pisa, era nella delegazione carcerati in Vaticano da Papa Francesco per la Pasqua del 2014

Non era sconosciuto alle forze dell'ordine Simone Berardi, il 43enne di Aprilia, ucciso due giorni fa dal gioielliere di Pisa durante una rapina. Fino a marzo scorso il bandito era ancora in carcere, al Don Bosco della città toscana.

Lo avevano valuto come un bravo detenuto. Tanto da dargli pure un premio: il posto nella delegazione di carcerati che nella Pasqua del 2014 è stata ricevuta in Vaticano niente di meno che da Papa Francesco. Era l'udienza generale del 19 febbraio 2014, il papa incontrò nella residenza di Santa Marta 19 detenuti delle carceri di Pisa e Pianosa. "L'incontro, non programmato - scriveva il Quotidiano.net - si è protratto per oltre tre quarti d'ora, nel corso dei quali Francesco ha salutato e benedetto uno a uno i detenuti, dai presenti il momento e' stato definito "bellissimo" e "commovente"". L'incontro avvenne intorno alle 9, quando il papa informato della loro presenza decise di fermarsi e di parlare per quasi tre quarti d'ora con i carcerati prima di uscire per l'udienza generale in piazza San Pietro. "I 19 detenuti incontrati dal Papa - spiegava Avvenire - partecipano a un percorso spirituale nell'ambito del quale i cappellani delle rispettive carceri li hanno accompagnati oggi, giorno dell'udienza generale, in pellegrinaggio a Roma".

Eppure il passato di Simone Berardi e pieno di rapine e violenze. L'ultima condanna lo aveva consegnato per 8 anni e 8 mesi (rito abbreviato) per tentato omicidio, rapina e porto abusivo delle armi. Nel 2010 assaltà con alcuni colleghi la filiale del Monte dei Paschi di Capalbio. Nella fuga i tre banditi non esitarono a sparare contro i carabinieri che ne avevano intercettato la fuga. Entrato coperto da un passamontagna, si fecero dare le chiavi dell'auto da uno dei clienti della banca, chiusero il direttore e i dipendenti in una stanza e poi provarono a fuggire con 60mila euro in tasca. Infine, il conflitto a fuoco con i militari.

Evidentemente rapinare una gioielleria doveva sembrare un colpo facile da mettere a segno. Peccato che Daniele Ferretti, dopo le minacce alla moglie, abbia deciso di sparare colpi di pistola contro i due banditi. Uccidendo Simone Berardi, l'irreprensibile carcerato finito - chissà perché - alla corte di Bergoglio.

Commenti

tosco1

Ven, 16/06/2017 - 12:00

Aggiungiamo un'altra Bergogliata al lungo elenco.A quanto pare comunque a Bergoglio non riescono i miracoli, proprio non ne e' capace.

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 16/06/2017 - 12:00

tanto lo sappiamo benissimo che il cattivone e' il gioielliere.

Ritratto di Trasibulo

Trasibulo

Ven, 16/06/2017 - 12:52

Alla fine i meccanismi demenzial-buonisti del sistema penale italiano, col folle valzer di permessi premio, sconti di pena e indulti vari, finiscono per ritorcersi anche contro gli stessi criminali. Se questo Sig. Berardi fosse rimasto nel luogo a lui più consono, vale a dire la galera, oggi sarebbe vivo e vegeto.

chebarba

Ven, 16/06/2017 - 13:01

poichè questo ladro è italico non se ne preoccuperà nessuno, poveretto non è una risorsa ma un delinquente dei nostri

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 16/06/2017 - 13:12

Un ottimo detenuto che si è ravveduto ed integrato bene nella nuova società. Abbiamo visto. Questi sono i vostri deludenti risultati. Soldi buttati al vento + i danni da pagare.

Ritratto di ohm

ohm

Ven, 16/06/2017 - 13:16

Dice un antichissimo proverbio ''Il lupo perde il pelo ma non il vizio '' Poi essendo il nostro uno Stato di diritto dobbiamo recuperare le persone che sbagliano...ma non tutti sono recuperabili, o no?

tosco1

Ven, 16/06/2017 - 13:40

Bergoglio le tenta di tutte, ma non riesce a miracolare nessuno.Forse da morto, chissa.!.

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Ven, 16/06/2017 - 13:41

un vero gioiello di virtu..

il sorpasso

Ven, 16/06/2017 - 14:17

Nessuno l'ha obbligato ad andare a rapinare negozio: fa parte del gioco!

Ritratto di Vizegraf

Vizegraf

Ven, 16/06/2017 - 14:48

Potrebbero al momento Beatificarlo per passare successivamente alla Canonizzazione

Ritratto di Gimand

Gimand

Ven, 16/06/2017 - 14:59

Povero Papa Ciccio, non ne imbrocca una neppure per sbaglio.

PaoloPan

Ven, 16/06/2017 - 15:58

Gravissimo errore andare da Bergolio.... state alla larga dal l'imam argentino ....

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 16/06/2017 - 16:14

Tentato omicidio, rapina, porto abusivo d'armi, tutti reati che NON dovrebbero essere PATTEGGIABILI e invece!!!! VIVA L'ITAGLIA!!!!

forbot

Ven, 16/06/2017 - 16:38

Quest'articolo poteva benissimo essere cestinato. Viene nominato il Papa come se fosse stato Lui a chiedere di ricevere il carcerato. Magari per raccomandargli di stare attento quando andava per rapina e dividere bene il bottino in parti uguali.

Ritratto di raffaelelupo

raffaelelupo

Ven, 16/06/2017 - 16:53

Dite al Papa che il ladrone che accompagnò Gesù dalla Croce al Paradiso era l'altro. Ha sprecato una benedizione

Happy1937

Ven, 16/06/2017 - 17:31

Le risorse di Papa Francesco. Dovrebbe fare un po' piu' di attenzione a chi si mette dintorno. Ricordate anche la Chaoqui?

titina

Ven, 16/06/2017 - 18:31

Il ladro pensava di avere un altro premio, ma ha fatto i conti senza l'oste/gioielliere

maurizio50

Ven, 16/06/2017 - 19:17

Se li sceglie proprio bene i suoi visitatori il Parroco di Buenos Aires!!!!!

Ritratto di karmine56

karmine56

Ven, 16/06/2017 - 19:20

Pappa e ciccia.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 16/06/2017 - 23:01

Se una pecora nera rimarrà sempre nera a questo lo avranno pitturato di bianco per essere presentabile di fronte al Santo Padre.

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 16/06/2017 - 23:32

Per il solo porto abusivo di un'arma, qui in Nicaragua la pena prevista è dai 3 anni in su, se poi la usi per rapinare sale a 6, lo so perche ho dovuto studiare il codice per ottenere il porto d'armi. Se a questo aggiungi il tentato omicidio per usarla contro qualcuno e la rapina, gli anni minimi salgono a 15. Ecco perchè mi piace vivere in questo paese. Buenas noches Italia!!!

Ritratto di luigin54

luigin54

Sab, 17/06/2017 - 07:09

Rimango sempre della mia idea bisogna ripristinare la pena di morte certa gente è inutile mantenerla in galera xchè quando esce ricomincia a delinquere come prima. SOLDI BUTTATI AL VENTO.

Ritratto di abj14

abj14

Sab, 17/06/2017 - 11:22

Dunque : in Italia, 10 coranici cammellati frignano e a 400 studenti italiani viene negata la mortadella. Questo paese è veramente diventato il miglior Centro Addestramento Cre-tini al mondo. – P.S. Se il ridicolo fosse un virus letale, il duo Cir-Garombo sarebbe da quel dì occupato a spingere radicchio. – (3° invio)---