La procura: "Così i migranti del Thalassa hanno minacciato il comandate"

La procura di Trapani ha deciso di fermare i due migranti che avrebbero guidato la rivolta a bordo del Vos Thalassa

La procura di Trapani ha deciso di fermare i due migranti che avrebbero guidato la rivolta a bordo del Vos Thalassa. Dopo le indagini e dopo le verifiche degli inquirenti è scattato il fermo. I due erano già sotto indagine per violenza privata in concorso, adesso dovranno rispondere anche di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale aggravato e continuato.

Nell'atto di accusa della Procura di Trapani emergono chiaramente i contorni di quanto accaduto a bordo del rimorchiatore francese. "In concorso tra loro e con altre persone in numero complessivo maggiore di dieci allo stato non compiutamente identificate, usavano violenza e minaccia per opporsi al marinaio di guardia, al primo ufficiale, e al Comandante della Vos Thalassa Corneliu Dobrescu, mentre compivano un atto di ufficio e di servizio, quindi, usavano violenza e minaccia per costringere in comandante a compiere un atto contrario ai propri doveri o, Comunque, per influire su di lui". Di fatto a bordo del Thalassa, secondo quanto sostiene la Procura di Trapani ci sarebbe stata una rivolta che avrebbe messo a rischio la stessa incolumità dell'equipaggio. Infatti secondo alcune ricostruzioni, i migranti fermati, un ghanese e un sudanese, avrebbero intimato al comandante di fare rotta verso Nord per evitare un ritorno in Libia. Lo stesso comandante sentendosi in perciolo ha deciso di dare l'allarme. Da qui l'intervento della Guardia Costiera con la Diciotti e poi lo sbarco al porto di Trapani.

Cosa è successo a bordo della Vos Thalassa

Poi sempre la procura di Trapani scende nei dettagli su quanto accaduto a bordo del Vos Thalassa: "Dopo che il rimorchiatore Vos Thalassa (al cui comando vi era Corneliu Dobrescu) aveva proceduto al soccorso in area SAR Libica di 67 migranti di diversa nazionalità dandone comunicazione ad MRCC Roma che, a sua volta, interessava la Guardia Costiera Libica (competente in relazione alla zona SAR all'interno della quale era stato effettuato il soccorso) riservandosi di indicare ulteriori istruzioni e, dopo aver ricevuto direttive da parte della Guardia Costiera Libica di dirigersi verso le coste africane al fine di effettuare il trasbordo dei migranti su una motovedetta libica, gli indagati - unitamente ad altri soggetti allo stato non compiutamente identificati - dapprima accerchiavano, spintonavano, minacciavano ripetutamente di morte (mimando al contempo il gesto di tagliargli la gola e di gettarlo in mare) il marinaio di guardia al quale facevano notare che il rimorchiatore stava facendo rotta verso la Libia, quindi, reiteravano tale contegno violento e minaccioso nei riguardi del Primo Ufficiale".

La reazione di Salvini

E subito dopo l'arresto è arrivata la reazione di Salvini: "Due buone notizie. La Procura di Trapani ha confermato l’arresto di due immigrati sbarcati ieri dalla nave Diciotti per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Grazie. Dei 450 immigrati su due navi al largo delle coste italiane, Francia e Malta hanno accettato di accoglierne 50 a testa, e altri Paesi faranno lo stesso. Bene. Volere è potere, io non mollo".

Commenti

venco

Sab, 14/07/2018 - 20:45

Perche non sono scesi con le manette ai polsi? erano persone importanti? e di riguardo?

seccatissimo

Sab, 14/07/2018 - 20:55

Saranno stati due clandestini delinquenti a fomentare e guidare la rivolta sulla nave Vos Thalassa, ma tutti gli altri clandestini, probabilmente pure delinquenti, sono stati loro complici ! E l'Italia e noi italiani facciamo di nuovo la figura dei pistola ingenui, buggerati perfino da dei primitivi trogloditi !

Drprocton

Sab, 14/07/2018 - 21:43

Tutta brava gente. Risorse da encomiare con colazione, pranzo e cena per fino all'età pensionabile perché nel frattempo le altre 64 risorse pagheranno i contributi per la sociale dei due energumeni.

Drprocton

Sab, 14/07/2018 - 21:52

Staremo a vedere poi gli scienziati dei giudici che dovranno giudicare che trovata si inventeranno per derubricare tutto a famose du spaghi secondo il loro principio giuridico del caso

Reip

Sab, 14/07/2018 - 22:12

...E tutti gli altri rivoltosi, ammunitati pirati?

buri

Sab, 14/07/2018 - 22:15

non lo si dice non so perché, ms è stato un atto di pirateria, nei tempi andati si finiva impiccato, sarebbe da ripristinare per gente simile, ma di certo non si farà

maricap

Sab, 14/07/2018 - 22:26

Salvini ferma l'invasione, ai traditori del popolo italiano penseremo poi.

CidCampeador

Sab, 14/07/2018 - 22:26

gli altri in libia

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 14/07/2018 - 22:36

Presumo che se avessero avuto a che fare con una unità navale libica qualcuno di queste mancate risorse boeriane sarebbero finite in pasto ai pesci.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 14/07/2018 - 22:37

Dove sono i komunsiti falsi che negavano l'accaduto e dicevano tutto il contrario della realtà, classico per loro? Mettete i ngalera anche loro, poi dicono che le fake news le fanno gli altri. Maledetti.

nopolcorrect

Sab, 14/07/2018 - 22:47

Bravissimo Matteo, complimenti, avanti così, farai impazzire di rabbia tutti i tuoi nemici che ti hanno fatto un favore paragonandoti ad Eichmann o a Goebbels dimostrandoci così quanto sono imbecilli.

Silvio B Parodi

Sab, 14/07/2018 - 23:14

perche non vengono riaccompagnati in Libia??? invece una parte ce la cuccheremo noi, non finisce mai questa invasione?????

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Sab, 14/07/2018 - 23:22

Tutti i clandestini imbarcati dalla Vos Thalassa hanno comunque tratto beneficio dal crimine, quindi dovrebbero essere reimbarcati in manette e riconsegnati ai libici- giusto per mettere i puntini sulle "i" e dimostrare che il delitto non paga.

nunavut

Dom, 15/07/2018 - 00:42

In Italia se dovessi tenere la scala ad un ladro e venissimo presi chi sarebbe accusato? solo chi si é servito della scala oppure anche chi la teneva ?? il resto del ragionamento lo lascio alla vostra discrezione.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Dom, 15/07/2018 - 03:59

A prescindere dal modo di fare di Salvini, spesso poco ortodosso e non in linea con forme dialettiche consone, in fin dei conti c'è stata quella reazione dei migranti sul Vos Thalassa che smentisce chi ha sostenuto che non è successo niente. Altrimenti si poteva immaginare una specie di facite ammuina di tutto l'equipaggio per far entrare in Italia quei disperati, azione che avrebbe avuto conseguenze poco piacevoli per l'equipaggio stesso se poco poco i magistrati lo avessero appurato. Questo serva di monito a chi vuol fare gesti di solidarietà sostituendosi a chi ha giurisdizione, nel caso specifico, di quell'area di mare.

Ritratto di venividi

venividi

Dom, 15/07/2018 - 09:45

Questa è pirateri! Erano solo in due? Salvini lei è un pollo se ci crede e pensa che noi ci crediamo.

Ritratto di frank60

frank60

Dom, 15/07/2018 - 11:44

Siete dei fassisti, hanno dirottato la nave perchè vogliono venire ha pagarci la pensione.

billyserrano

Dom, 15/07/2018 - 12:48

Non credo che a fare questo atto di ammutinamento siano stati solo in due. Quindi ora a quei due (oltre ai loro complici), prima gli farei fare qualche annetto in galera, poi li rispedirei in Libia o al loro paese. Sarebbe di monito per altri che avessero qualche idea del genere.

TitoPullo

Dom, 15/07/2018 - 15:11

VEDETE ANIME BELLE, PIDIOTI, "SINISTRATI", KATTOKOMUNISTI ETC..ETC CHE ARRIVANO ANCHE, E CHISSA' QUANTI, DELINQUENTI??