Prof uccisa, resta il giallo dei soldi: vuota la cassetta di Obert

Nella cassetta di sicurezza dell'uomo solo buoni fruttiferi per un totale di 20mila euro

Che fine hanno fatto i 187mila euro che nel 2014 Gloria Rosboch ha consegnato al giovane amante Gabriele Defilippi con la speranza di fuggire con lui in Costa Azzurra? Se lo chiedono da giorni gli inquirenti.

Un mistero che rischia di restare tale ancora per giorni, dato che non sono nemmeno nella cassetta di sicurezza di Roberto Obert, anche lui arrestato per il delitto insieme alla madre di Defilippi, Caterina Abbattista. I carabinieri che l’hanno aperta questa mattina hanno trovato solo buoni fruttiferi riconducibili alla famiglia dell’arrestato per un valore di circa 20mila euro. Nulla che possa essere collegato all’indagine. A indicare ai carabinieri la cassetta di sicurezza di Obert, come nascondiglio del denaro, era stato lo stesso Defilippi, sostenendo di aver consegnato a lui i soldi. Un'altra delle tante bugie raccontate dal ragazzo.