Medico contro i vaccini a procedimento: la protesta delle mamme no-vax

Manifestazione di solidarietà delle mamme no-vax per il dottor Dario Miedico, sottoposto a provvedimento disciplinare dall'Ordine dei Medici di Milano: rischia la radiazione

Questa mattina a Milano si è svolta una piccola manifestazione "no vax" in segno di solidarietà verso il dottor Dario Miedico sottoposto a posizione disciplinare per le sue posizioni sui vaccini.

All'indomani del via libera in Consiglio dei ministri al decreto sull'obbligatorietà dei vaccini, una ventina di mamme no-vax sono scese in strada per protestare con i loro bambini e cartelli inneggianti alla "libertà di scelta".

Si sono date appuntamento davanti alla sede dell'Ordine dei medici di Milano, in Via De Amicis, dove si è riunita la Commissione Medica dell'Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Milano per esaminare le situazioni riguardanti "diversi medici iscritti".

L'Ordine oggi ha convocato davanti alla Commissione medica anche il dottor Dario Miedico, celebre per le sue posizioni no-vax. Il medico, ha fatto sapere l'Ordine di Milano, già sottoposto a procedimento disciplinare, verrà ascoltato "in merito ad alcune sue posizioni sul ricorso ai vaccini espresse in incontri pubblici e su internet".

A lui, evidentemente, va la solidarietà del gruppetto di mamme. Tra gli striscioni, ce n'è anche uno che paragona il provvedimento disciplinare nei suoi confronti al "nazismo" (GUARDA LE FOTO).

Intanto, l'associazione Comilva, coordinamento italiano per la libertà delle vaccinazioni, ha organizzato in concomitanza un presidio in zona Sant'Ambrogio per sostenere il medico, tra i fondatori di "Medicina Democratica", organizzazione presente al presidio di oggi, e le sue posizioni critiche verso le vaccinazioni e il diritto ad esprimerle.

La Commissione medica è composta di 15 Medici eletti nel Consiglio Direttivo dell'Ordine, che esercitano il potere disciplinare sugli iscritti al relativo Albo. L'Ordine dei Medici ha già fatto sapere che "dato il numero di casi all'ordine del giorno, è possibile che alcune decisioni vengano rimandate a una riunione successiva" e che, in ogni caso "nel rigoroso rispetto dei diritti dei colleghi, non potrà in alcun modo rendere note le proprie decisioni fino a che non diventeranno definitive e saranno comunicate agli interessati".

In base a quanto stabilito l'anno scorso dalla Federazione nazionale degli Ordine dei medici, il dottore no-vax rischia sanzioni pesanti, che possono arrivare fino alla radiazione. Il procedimento su Miedico era iniziato a fine gennaio, quando il medico era stato convocato dal presidente dell'Ordine, Roberto Carlo Rossi. Ora la vicenda è all'esame della Commissione medica.

Commenti

MOSTARDELLIS

Sab, 20/05/2017 - 17:41

Queste povere ignoranti non capiscono che non si tratta di una libera scelta, ma di una condanna ai loro figli che non possono scegliere.

lucia11

Sab, 20/05/2017 - 19:52

ahahah i commenti non arrivano, censura!

lucia11

Sab, 20/05/2017 - 20:36

ma fate la selezione dei commenti?

Popi46

Dom, 21/05/2017 - 06:54

Libera scelta se non vai contra legem!

piardasarda

Dom, 21/05/2017 - 08:40

la scienza non è certezza assoluta! quante inversioni a U ha fatto la scienza medica. lo Stato non può supportare certi interessi. PRUDENZA

midimettodaitaliano

Dom, 21/05/2017 - 10:06

Io credo che le vaccinazioni siano state una delle più importanti scoperte della medicina moderna; malattie come: tifo, difterite, poliomielite, vaiolo etc. sono scomparse dal panorama del mondo opulento, e non è un caso. Nel terzo mondo si muore per molto meno e i vaccini sono delle preziosissime opportunità che non raggiungono tutti. Perché dare un calcio a conquiste di questa natura? Tornare indietro è insensato e la libertà è soprattutto quella di non morire per mancata vaccinazione, propria o altrui. La salute è di tutti o potrebbe essere di nessuno.

Ritratto di roberto-sixty-four

roberto-sixty-four

Dom, 21/05/2017 - 11:10

La libera scelta si può fare solo quando l'argomento in questione non è stabilito dalla legge, come dice Popi46. Se c'è una legge, giusta o sbagliata che sia, la si DEVE rispettare.

squalotigre

Dom, 21/05/2017 - 11:46

piardasarda- non se ne può più di sentire commenti come i suoi che esprimono incertezze sulla validità dei vaccini. I vaccini hanno salvato e salvano milioni di persone nel mondo e chi si esprime contro la loro efficacia è un ciarlatano, non è un medico. La medicina non è democratica, non si può decidere sulla validità di un trattamento medico con un clic del mouse, non si può votare come se fosse una scelta politica. Gli interessi delle case farmaceutiche poi non sono quelli di vendere vaccini che costano pochissimo ed impediscono l'instaurarsi di gravissime malattie, ma quelli di produrre farmaci costosissimi che le curino. Se i genitori non fanno vaccinare i figli sono irresponsabili e dovrebbero perdere ipso facto la patria potestà. Altro che libertà di decidere!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 21/05/2017 - 11:52

Nostalgia di medioevo. E, soprattutto, di untorelli. Come quelli che ammorbano, con i loro improbabili peti autodidatti, questo forum.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 21/05/2017 - 12:22

Secondo voi è da tenere, nell'organico dei vigili del fuoco, un pompiere che odia gli estintori e le autobotti?

CHEMONDO

Dom, 21/05/2017 - 14:06

Mi ha impressionato la Lorenzin (diploma superiore), concionare convinta alla TV il popolo bue che siamo il primo paese al mondo con quest'obbligo. Ne sa meno di uno studente al primo anno di medicina e ci spiega lei cosa sono i vaccini. Saremo i migliori. Con questi politici ho seri dubbi, visti i risultati. Non si parla di vaccinare gente che proviene da paesi di cui LEI non sa NIENTE. Portano TBC (acclarato), scabbia (acclarato) meningite (ci sono più focolai, anche importanti, qua e là per il continente) e terrorizza noi per un morbillo o una varicella. Questo mi spaventa, più che i vaccini in se,lo sono anch'io, vaccinato (servizio di leva, per il colera, tetano e difterite, vaiolo, ma tutta questa mobilitazione sa tanto di terrorismo psicologico e mazzette. A pensare male ecc. ecc. Idem perla bugiarda patologica ministra dell'istruzione.

squalotigre

Dom, 21/05/2017 - 18:51

CHEMONDO - perché sparare sulla Croce Rossa citando la Lorenzin o la "laureata" Fedeli? I vaccini non la devono spaventare. La deve spaventare, e molto, la mancata vaccinazione delle persone che leggono commenti sul Web e credono alle parole di comici ignoranti e non a quelle di illustri scienziati che hanno dedicato la vita allo studio. La varicella o il morbillo non sono affatto banali perché possono dare complicanze letali. Per quanto riguarda le mazzette non riguardano certo le spese per i vaccini, per le quali le case farmaceutiche incassano pochissimo. Al contrario delle medicine costosissime che producono per curare quelle malattie che non ci sarebbero con vaccinazioni generalizzate.