Lo psicologo sul posto di lavoro per valorizzare il fattore umano

Il 23 novembre al convegno "La salute e lo sviluppo delle organizzazioni. Il ruolo dello psicologo”, organizzato all’Astoria Palace di Palermo, psicologi e imprenditori si incontrano per discutere dell'importanza di questa figura professionale in azienda

Lo psicologo sul posto di lavoro. Per valorizzare le risorse umane e per contrastare la crisi economica che attanaglia le imprese. In un contesto sociale in cui le dinamiche economiche e finanziare la fanno da padrone e il fattore umano viene sempre più marginalizzato, il convegno "La salute e lo sviluppo delle organizzazioni. Il ruolo dello psicologo”, organizzato per il 23 novembre all’Astoria Palace di Palermo si propone un fine nobile e, per certi versi, controcorrente.

Con la convinzione che mai come oggi la figura di uno psicologo possa contribuire a migliorare l'utilizzo delle risorse a disposizione, sviluppandone al massimo le potenzialità, psicologi e imprenditori si incontreranno per discutere sul tema ed esporre le proprie posizioni (i primi) e le proprie aspettative (i secondi).

"Le principali categorie del mondo del lavoro (quali impegno, motivazione, collaborazione, competenza e creatività) – oggi spesso relegate ai margini dell’operatività quotidiana anche all’interno delle organizzazioni – possono trovare una possibilità di espressione, se si contrasta seriamente, a tutti i livelli, la mentalità un po’ fatalista e disfattista, piuttosto diffusa in Sicilia, che delega sempre ad altri la responsabilità delle situazioni in cui ci si trova"
, spiega Paolo Bozzaro, presidente dell'Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana.

"Oggi gli psicologi hanno gli strumenti per poter intervenire proprio all’interno delle dinamiche di comunicazione e di relazione aziendale, promuovendo una cultura della partecipazione e della condivisione ai modelli produttivi in una prospettiva di responsabilità diffusa e partecipata", aggiunge Bozzaro.

Commenti
Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Mer, 21/11/2012 - 17:52

ecco mi pareva , ci vogliono gli psicologi per combattere la lazzoneria del lavoratore . bravi vedo che avete tutti capito come fottere le aziende sane , assumete altri lavativi , forza vi daranno consigli come continuare a mettervi a 90 gradi difronte alla cgil.