La qualità di vita in Italia? A Trento si vive meglio, Napoli fanalino di coda

La classifica annuale stilata dal Sole24ore: prima la provincia di Trento, seconda Bolzano, penultima Palermo e ultima Napoli

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris

La città migliore? Trento. Quella peggiore? Napoli. La classifica annuale stilata dal Sole24ore in base alla qualità di vita recita così: prima la provincia di Trento e seconda Bolzano che lo scorso anno era al primo posto, ultima Napoli e la sua provincia. Migliora la situazione a Milano, Roma, Bologna e Firenze. Peggiorano Parma e Torino. In generale dunque, c’è ancora il Trentino Alto Adige, in vetta alla classifica 2013 della Qualità della vita. Completano la top ten dal sesto posto in poi: Ravenna, Firenze, Macerata, Aosta, Milano. Al capo opposto della classifica, con un 107esimo e ultimo posto, ci sono Napoli e la sua provincia. È tutto il Sud a occupare la parte bassa della graduatoria. Nel dettaglio, Milano è ancora prima nella tappa riferita al benessere, Trento e Bolzano sono le province più avanti nella tappa del business grazie alla presenza di start up innovative e all’elevata occupazione femminile; Trieste brilla nell’area dei servizi, Oristano è la città più sicura e Siena è la migliore in quanto a tempo libero.

Commenti

Mario-64

Lun, 02/12/2013 - 12:53

Se nel trentino-alto adige cominciassero a pagare le tasse a Roma come facciamo noi credo che le cose cambierebbero non poco. Idem se noi avessimo i soldi pubblici che ha il trentino...

enigmatico66

Lun, 02/12/2013 - 13:00

Come al solito darete la colpa all'ex bravo magistrato entrato nella storia giudiziaria per importanti e fruttuosissime indagini scaturite tutte, quasi, in condanne esemplari! Siete sempre i soliti, la colpa a Napoli è degli Alieni che si spostano da Potenza a Napoli!!!!!

Ritratto di lettore57

lettore57

Lun, 02/12/2013 - 13:12

Mario-64 è in anticipo: il carnevale inizia tra qualche mese

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 02/12/2013 - 13:14

SE nel napoletano vivessero i trentini le cose cambierebbero di molto.

marco m

Lun, 02/12/2013 - 13:25

Quindi in testa Trento, 3 posto Bologna, e migliorano sensibilmente Milano, Roma e Firenze. Tutte citta' amministrate dal csx. Non mi sembra un articolo molto vantaggioso.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 02/12/2013 - 13:51

Diavolo di un Pisapia... Milano decima nonostante la senzatetto che dormiva vicino alla stazione centrale! Urgono articoli più incisivi per screditarlo!!! (P.S. Milanesi... lo avete votato? Ora tenetevelo!!! AHAHAHAHAHAHAHAHAH)

viento2

Lun, 02/12/2013 - 13:51

enigmatico66-indagini sfociate in importanti condanne di chi?mi spieghi com'è questo ex PM si è guadagnato il nomignolo di Giggino Oh flop

viento2

Lun, 02/12/2013 - 13:55

marco m-voi tenetevi il primato in classifica che noi ci teniamo NAPOLI tutta la vita anche se è amministrata da Giggino arancione

enigmatico66

Lun, 02/12/2013 - 14:14

Per viento2, hai letto il libro di Gian Marco Chiocchi? Quello che esalta le gesta del mitico ex magistrato? Allora non puoi sapere quanto bene ha fatto in Calabria,Basilicata ed ultimamente anche in Campania. Il Pubblico Mistero è il titolo. Leggilo così capirai da dove nasce il mito del fenomeno!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 02/12/2013 - 14:18

Come sarebbe che Milano migliora la sua posizione nella classifica della qualità di vita? Io, che mi ero informato solo sul questo giornale, avevo capito che era una fogna al livello di Calcutta, ROM ovunque, barboni, omicidi, furti in ogni dove, servizi allo sfascio e così via e invece non solo non sarebbe così ma anzi migliora di anno in anno? Ma Pisapia non era un komunista incapace? Com'è possibile?

giottin

Lun, 02/12/2013 - 14:27

Ma anche la Torino del grissino fassino ha fatto un bel salto ....all'indietro!!!!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 02/12/2013 - 14:30

enigmatico66 allora giggino è un novello Robin Hood toglieva al nord e regalava al sud.Ma questa non è una eccezione direi che è una cosa perfettamente normale viene praticato da una vita.

Ritratto di Sanlusti

Anonimo (non verificato)

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 02/12/2013 - 14:34

Scusate eh, ma Milano è data in forte ascesa...ma non era una città distrutta da Pisapia, ricoperta di detriti e rifiuti, in preda a bande di zingari assassini e di anarcoinsurrezionalisti incendiari intenti a mettere a ferro e fuoco la città il tutto mentre le chiese venivano convertite forzatamente in Case del Popolo? Per non parlare di Roma, che secondo i vostri articoli, sotto Alemanno sembrava il paradiso in terra che nanche Miami, mentre in pochi mesi sotto Marino pare essere diventata peggio di Calcutta. Lo so, lo so, conosco già la risposta: queste classifiche sono fatte dalla sinistra comunista, con i soldi pubblici sottratti ai cittadini e commissionati a istituti di ricerca nordcoreani!!

gianni59

Lun, 02/12/2013 - 14:40

che strano...citate nel titolo Napoli e non Milano e Roma dove nonostante i vostri articoli denigratori, quasi giornalieri, la situazione rispetto all'amministrazione di cdx è migliorata!... il solito Giornale....

marco m

Lun, 02/12/2013 - 14:47

Viento: se mi dice dove nel mio commento parlo di o critico Napoli, forse capiro' il senso della sua risposta.

Ritratto di semovente

semovente

Lun, 02/12/2013 - 15:21

C'era qualche dubbio?

paomoto

Lun, 02/12/2013 - 16:07

Errore di concetto su Milano che i ridanciani sinistri non riescono a comprendere: la buona posizione della città lombarda va intesa nonostante Pisapia.

angelovf

Lun, 02/12/2013 - 16:34

E chi ci va sempre di mezzo? Napoli, per un lato hanno ragione, perché certe cose sono volute da chi ci governa, come ad esempio il sindaco che sa tagliare solo i nastri dove ci sono feste, se per tutta Europa esistono i termovalorizzatori addirittura vicini ai fabbrica, a Napoli dicono che sono pericolosi e quindi non sanno dove mettere i rifiuti, la camorra come dicono loro e forse insieme a certe istituzioni che facevano finta di non vedere, penso mai gratis. Interravano i rifiuti i rifiuti anche quelli provenienti dal NORD. Queste città a statuto speciale non capisco perché devono esiste anche se loro hanno più lavoro e più soldi, devono pagare tutto sottocosto, iniziando dalla benzina assicurazioni, ecc. e non solo Trento. A questi vantaggi, qui certi soprusi di certe lobi non si aspetterà che andranno via ma saranno i forconi a mandare via tutti anche con gli interessi, il Problema e sempre napoli, la goletta verde passa nel mare di merda di Venezia e poi scrive che il mare in Campania è sporco, sarà. Forse sporco ma gli altri nemmeno puliti sono, ma chi sono quelli della goletta verde, da quale regione vengono e se il loro non è forse un bisnis fare réclame di mare pulito a chi li tratta bene. Ritornando a certi benefici degli statuti speciali devono finiti , un buon capo di famiglia (governo) deve trattare tutti uguali senza favoritismi, altrimenti. Chi non ci sta a Bolzano. E Trento andassero in in Germania, la c'è. La possibilità di stare meglio e non la convenienza, magari di evadere le tasse e sentirsi più liberi perché l'Italia non è la Germania, ma sentir dirsi sempre tedeschi e fare i padroni in casa nostra. Spero che un giorno si sveglia qualcuno che finalmente ci da quella soddisfazione di essere italiani.

Anonimo (non verificato)

sabaudo

Lun, 02/12/2013 - 16:52

x angelovf O perbacco, che soprersa Ho vissuto 15 anni in Trentino e le assicuro che la benzina l'ho sempre pagata come ovunque. Anzi, per sua informazione, le dirò che in molti casi costava addirittura di più per la difficoltà nei rifornimenti. Lo sa che molti Trentini viaggiano nella Provincia di Verona per fare il pieno? Tra parentesi, la le Autostrade si pagano. Nel Sud no. INFORMATEVI PRIMA DI SPARARE CA...TE IGNORANTI INVIDIOSI.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 02/12/2013 - 16:56

Ma Napoli e ancora italiana ?

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 02/12/2013 - 17:39

@marco m Guarda che si parla di provincie.....

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 02/12/2013 - 17:50

@frank.Aspettiamo un anno e vediamo dove finira la mia povera Roma.IL burrone marino ancora non potrebbe essere in classifica datosi che e stato eletto da poco. Bisogna aspettare un anno per la classifica.Poi ne riparliamo comunista.!Saremo nell abisso totale.Per non parlare di buchi megagalattici in amministrazione , Da buon comunista ci riuscira ad allargare il buco come tutti i suoi predecessori da 40 anni a questa parte.

sabaudo

Lun, 02/12/2013 - 18:25

x marco-64 Non spariamo c....te per favore. Anche la Sicilia ha una autonomia ancor più spinta del Trentino eppure sono nella m...a fino al collo. Come mai? La colpa non é dell'Autonomia che é una cosa intelligente e da estendere bensì in come questa viene utilizzata.

sabaudo

Lun, 02/12/2013 - 18:27

x marco-m Torino da anni é amministrata dalla sinistra ed é crollata al 52% posto

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Lun, 02/12/2013 - 18:59

Un grande successo per Leoluca Orlando. La sua città ha sfiorato l'ultimo posto, fregata in volata dai partenopei...

Mario-64

Lun, 02/12/2013 - 18:59

lettore57 ,io sono emiliano... Ha presente quelli che producono Ferrari , Maserati ,Lamborghini? In trentino a parte la grappa che fanno???

viento2

Lun, 02/12/2013 - 18:59

marco m-io non ha detto che lei abbia criticato Napoli io ho detto mi tengo Napoli ultima anche amministrata da Giggino

viento2

Lun, 02/12/2013 - 19:03

marforio-è questo il guaio d'essere stati annessi al regno d'Italia dopo aver pagato il caro biglietto adesso tocca a L'Italia la stessa sorte con l'Europa

viento2

Lun, 02/12/2013 - 19:10

sabaudo-se vai da Trento a Livigno la fai la benzina spendendo di meno e hanno sempre in Trentino molte altre agevolazioni quindi Angelovf non scrive ca....

Giampaolo Ferrari

Lun, 02/12/2013 - 19:35

La Campania costa allo stato molto di più del Trentino ed è una pattumiera.

Ritratto di frank.

frank.

Lun, 02/12/2013 - 21:55

Marforio, buchi nell'amministrazione? Come quelli enormi fatti da Storace e dalla Polverini? Parli di quelli?

Lofelo

Mar, 03/12/2013 - 08:36

L'essenza di Giggino: farsi vedere allo stadio, in casa ed in trasferta.... con quel bulletto del presidente del Napoli. De Laurentis for sindaco !!E il Napoli a Giggino !

Mario-64

Mar, 03/12/2013 - 09:29

sabaudo e lettore57 ,vedete di non spararle voi le c... Diamo a Milano i soldi pubblici (pro capite) che ha Trento poi vediamo che fanno.

dand

Dom, 23/02/2014 - 19:22

Noto con dispiacere che c'è molta confusione e una certa ignoranza (cioè non conoscenza) circa l'autonomia di alcune regioni. Personalmente conosco quella trentina in quanto io vivo a Trento. Mario-64: noi trentini le tasse le paghiamo come voi, i soldi vanno a Roma e ce ne viene restituita circa l'80% (non so il numero esatto). Quindi a Trento non riceviamo più soldi degli altri, semplicemente una parte dei soldi raccolti sul territorio trentino rimane (anzi, ritorna) in Trentino. La Provincia di Trento ha competenze primarie in svariati ambiti che normalmente sono gestiti direttamente dallo Stato: sanità, istruzione, trasporti, ecc: questo vuol dire che un insegnante che lavora a Trento è dipendente provinciale e non statale. Stessa cosa per un vigile del fuoco, un poliziotto (non carabinieri), un medico, ecc. Vorrei far notare, anche se lo ha già fatto qualcun altro, che anche la Sicilia ha un'autonomia e tra l'altro al 100%. Questo vuol dire che si tiene tutte le tasse raccolta nel suo territorio e in più, spesso, riceve contributi statali per l'incentivo al lavoro, allo sviluppo del Mezzogiorno, ecc. Eppure non mi sembra che la Sicilia sia una zona ricca e il motivo è da imputare soprattutto alla politica locale incapace/non interessata di occuparsi dei bisogni dei cittadini. Inoltre penso, come anche a livello nazionale, ipotizzo ci sia una certa convivenza tra politica e malavita e questo certo non migliora le cose. Cosa si produce in Trentino? Guardatevi wikipedia, ma comunque non solo grappa: molti si dimenticano che in Trentino ci sono delle centrali idroelettriche che forniscono energia all'intera Penisola. Inoltre vorrei far notare che a Trento c'è una delle migliori università di media grandezza d'Italia. La ricerca universitaria è tenuta in gran considerazione e negli ospedali non trovi di certo pantegane morte (come invece è già successo, purtroppo, in altre strutture ospedaliere). Infine a Trento non ci sono accumuli di immondizia per le strade in quanto una parte dei soldi delle tasse viene usata per incentivare la raccolta differenziata (molto alta, intorno al 70% se non qualcosa di più).