Questo pontificato è per i migranti: almeno 40 appelli da gennaio

Papa Francesco, dall'inizio del 2019 a oggi, ha lanciato un numero corposo di moniti in favore dei migranti. Tutti gli appelli del pontefice argentino

I tradizionalisti lo chiamano "mantra pastorale": papa Francesco, dall'inizio del 2019 a oggi, ha parlato di migranti e gestione dei fenomeni migratori in almeno 40 circostanze pubbliche o rese note.

Il primo richiamo è datato 5 gennaio. Il caso era quello riguardante i 49 migranti stipati sulla Sea Watch e sulla Sea Eye: "Rivolgo un accorato appello ai leader europei, perché dimostrino concreta solidarietà nei confronti di queste persone". La controversia sulle Ong ci avrebbe accompagnato per mesi. La "teologia del popolo" presenta le sue priorità. Il 20 gennaio successivo, Jorge Mario Bergolio ha voluto esprimere il suo "dolore" per 170 naufraghi, definiti "vittime, forse, di trafficanti di esseri umani". La visita apostolica a Panama, che ha avuto luogo dal 23 al 27 gennaio, è stata un'occasione buona per ribadire come "la paura" finisca col declinarsi nella pazzia. Il primo mese dell'anno si è chiuso con una certezza: il vertice della Chiesa cattolica non riteneva affatto, e non ritiene, che i muri rappresentino una soluzione. Accogliere, come sappiamo, costituisce per il pontefice argentino un obbligo da interpretare alla stregua di un diritto assoluto.

Procedendo in maniera rapida e saltando a piè pari qualche occasione in cui l'ex arcivescovo di Buenos Aires ha posto sul tavolo del dibattito universale il tema in oggetto, è possibile annoverare il viaggio in Marocco, che ha avuto luogo alla fine di marzo: "Voi sapete quanto ho a cuore la sorte, spesso terribile, di queste persone, che, in gran parte, non lascerebbero i loro Paesi se non fossero costrette", ha scandito il vertice della Chiesa cattolica durante quella visita, invitando pure la Comunità internazionale all'applicazione del Global Compact.

Aprile, in cui ricorreva la Pasqua, può essere definito il mese delle "omelie politiche". Come quella pronunciata nella solennità della Via Crucis: "(I migranti, ndr) trovano le porte chiuse a causa della paura e dei cuori blindati dai calcoli politici". Poche settimane dopo, del resto, si sarebbe svolta la consultazione europea, che rischiava di coincidere con l'esplosione elettorale delle istanze sovraniste. La "Chiesa in uscita" continuava, senza nascondersi troppo, a tuonare contro il pericoloso ritorno del nazionalismo sul palcoscenico del Vecchio continente. Il Papa, nelle settimane successive alla tornata valevole per il rinnovo del Parlamento europeo, ha insistito nel predicare sui "porti aperti".

Giulio Meotti de Il Foglio ha postato su Twitter un'elencazione esaustiva delle "volte" in cui papa Francesco ha "perorato la causa dei migranti" nel corso del 2019: se ne contavano 24, ma eravamo all'inizio di maggio, mentre la nostra di elencazione, peraltro parziale, si è fermata ad aprile. Prima di allora, il vescovo di Roma aveva anche sottoscritto con il grande imam di Al-Azhar il "Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convinvenza comune". È un testo che per i cattolici conservatori ha anche una rilevanza in materia di equiparazione gerarchica tra la religione cristiano-cattolica e quella musulmana. Ma, trattando il tema del rapporto tra i cattolici e le persone di fede islamica, quello storico documento rileva pure in materia di multiculturalismo e immigrazione.

Dopo il 5 maggio, che è l'ultima data segnata nell'enumerazione del giornalista sopracitato, sono stati pronunciati altri ammonimenti e sono state messe in campo altre iniziative in favore delle cosiddette "minoranze": il discorso del 6 maggio, che è stato proferito in Bulgaria, l'udienza in Macedonia del Nord del 9, l'udienza generale del 15 maggio, l'intervista a Televisa della fine di maggio in cui il pontefice argentino ha voluto spiegare i perché della sua perseveranza, il messaggio per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato del 29 maggio, le riflessioni scandite durante la visita in Romania tra il 31 di maggio e il 2 di giugno, la presa di posizione del 4 giugno sui corridoi umanitari in Libia, l'attacco contro le restrizioni europee del 10 giugno, la "vicinanza" espressa ai migranti durante l'Angelus di Camerino, l'inserimento della questione migratoria tra le urgenze poste il 10 giugno scorso ai cappellanni dell'aviazione civile, il post con l'hashtag #Withrefugees comparso sul profilo @Pontifex il 20 giugno, il discorso del 21 giugno a Napoli, l'udienza generale del 26 giugno, i consigli rivolti ai pellegrini messicani nella stessa data, l'invito ad "accogliere" inoltrato al patriarcato ecumenico del 28 giugno, il "dolore" e l'"immensa tristezza" comunicati all'intero mondo dalla Sala Stampa per via della foto ritraente un padre e una bambina morti nel Rio Grande, il videomessaggio per la Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato del 2 luglio, sino ad arrivare a ieri, quando il papa ha officiato la celebrazione tematica alla quale hanno preso parte anche coloro che operano nel settore dell'accoglienza, in virtù del sesto anniversario della visita di Jorge Mario Bergolio a Lampedusa, che è l'isola teatro di quanto successo attorno alle imbarcazioni di alcune Ong, su tutte la Sea Watch 3. Siamo, insomma, nel novero dei quaranta momenti centrati sul tema in oggetto da gennaio a luglio. Quanto elencato è approfondibile sull'agenzia Sir.

L'estate è ancora lunga, mentre registrare tutte le contingenze in cui il Santo Padre è tornato a ribadire la visione del cattolicesimo, predicando quelli che le istituzioni ecclesiastiche reputano precetti evangelici, non è semplice, ma è chiaro come il primo pontefice sudamericano della storia abbia deciso quale sia la costante pastorale del suo pontificato.

Commenti

kennedy99

Mar, 09/07/2019 - 14:37

si sempre i migranti hai poveri italiani non ci pensa nessuno.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 09/07/2019 - 14:58

E basta,ne abbiamo le scatole piene della solita tiritera,abbatti le mura che circondano il vaticano e ne accogli finchè ne vuoi.O forse non hai digerito l'8 x 1000????Abbiamo visto la trasmissione con tutti i possedimenti della chiesa............miliardi di euro e voi vi definite poveri.Se tornasse Gesù.............ne vedremmo delle belle.

Ritratto di nordest

nordest

Mar, 09/07/2019 - 15:02

Perché non lo caricate in una barca e lo mandate in Argentina? Il cristianesimo risorgerebbe.

SPADINO

Mar, 09/07/2019 - 15:03

METTETE BERGOGLIO SU UNA NAVE ONG CON SOPRA I MIGRANTI MUSSULMANI (PERCHE' SONO LA MAGGIORANZA), SBARCATELI DOVE VOLETE, CARICATE I PULLMAN CON QUESTI MIGRANTI E MANDATELI IN VATICANO

timoty martin

Mar, 09/07/2019 - 15:06

Nauseante. Ha mai pensato ai cattolici? agli Italiani in difficoltà?

mimmo1960

Mar, 09/07/2019 - 15:12

Gli appelli contro la persecuzione dei fratelli cristiani nooo??

Ritratto di akamai66

akamai66

Mar, 09/07/2019 - 15:17

Non c'è bisogno di aver fatto dotti studi, basta aver letto il Vangelo: Cristo è venuto per TUTTI, nella sua breve vita terrea si è speso per TUTTI,nelle parole del Cristo non si fanno mai accenni a preferenze e soprattutto Cristo si scaglia solo contro i demoni e coloro che li servono. Lei faccia come crede, io e molti come me restano coerentemente fedeli al Vangelo.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 09/07/2019 - 15:20

Ottimo. Ogni volta che parla, Salvini aumenta i voti. Avanti così...

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Mar, 09/07/2019 - 15:23

Questo non è il papa dei cristiani ! Il suo unico scopo e quello di accogliere migranti islamici dimenticandosi i cristiani perseguitati e uccisi dagli stessi che ci invita costantemente ad accogliere. Sapendo che costoro non hanno alcuna intenzione di integrarsi ma solo di radicarsi e crescere di numero per colonizzarci.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 09/07/2019 - 15:24

E' evangelico e solidale.............................. ma..................le migliaia di miliardi di euro che il Vaticano possiede direttamente e indirettamente basterebbero ad organizzare un piano Marshall per l'Africa.................coraggio Francesco, con l'aiuto dello Spirito Santo puoi definitivamente sconfiggere la povertà endemica del Continente Nero. Dimostra al Mondo che sei la vera reincarnazione di San Francesco, e noi tutti, fedeli cristiano-cattolici, ti saremo eternamente grati.

corto lirazza

Mar, 09/07/2019 - 15:25

State anche a contare gli appelli buonisti del panzone? Ma lasciatelo parlare fin che vuole, tutto a suo danno!

corto lirazza

Mar, 09/07/2019 - 15:35

Con un'altra ventina di appelli, la Lega si avvicina al 50%, dopo può dire ciò che vuole

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 09/07/2019 - 15:43

in duemila anni di papato,questo è realmente il peggio del peggio

MarcoTor

Mar, 09/07/2019 - 15:44

Sì, infatti, due palle...

maurizio50

Mar, 09/07/2019 - 15:54

Costui ha sbagliato residenza. Doveva installarsi a Misurata o a Bengasi!!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 09/07/2019 - 15:56

Open society urget eum. Anzichè la più tradizionale Charitas Christi...

zadina

Mar, 09/07/2019 - 15:57

Papa è il migliore difensore dei mussulmani e quando avranno raggiunto la maggioranza come in Francia che sono il 60% della popolazione prima o poi dovrà cedere una buona parte delle sue enormi proprietà ai mussulmani che trasformeranno la chiese in moschee e i monasteri li useranno come locali culturali è a questo che vuole arrivare?....ci vorranno 10 o 20 anni ma la fine è questa col suo benestare complimenti sua eminenza.

audace

Mar, 09/07/2019 - 16:01

Il Gesuita deve aprire le porte, e abbattere i muri che circondano il Vaticano. Aprire i Conventi e tutti gli edifici in Italia. Di contro il Governo italiano deve chiudere i rubinetti, togliere l'8x1000 e tutti i miliardi di euro, degli italiani che se ne privano e, che devono essere spesi per il bene della collettività. Lo Stato è laico.

Una-mattina-mi-...

Mar, 09/07/2019 - 16:07

QUAND'E' CHE MIGRA ANCHE LUI?

routier

Mar, 09/07/2019 - 16:10

Quanti appelli per i tanti italiani in miseria? Forse a loro manca il fascino esotico? Cattolicesimo da operetta nulla di più!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 09/07/2019 - 16:22

Un ponte dall'africa all'italia sì, un ponte-fice argentino.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 09/07/2019 - 16:30

Questo è il pontificato per gli invasori non per i migranti.Per gli italiani che stanno male per i terremotati,non una parola,lui ha bisogno dei "migranti"

Adespota

Mar, 09/07/2019 - 16:38

Nonostante ben 40 appelli, direi che non è riuscito neppur a passare un esame da parte di chi non sta coi cattorossi. Riprovi in un post appello estivo, magari gli va meglio...!

dagoleo

Mar, 09/07/2019 - 16:39

perchè il Papa non fà un bel gesto ed invece di traghettare qui da noi migliaia di africani non invita quelli delle ONG che vogliono aiutarli ad andare in Africa a lavorare con i missionari Comboniani per sfamare e sviluppare l'Africa? Dite che non fa notizia? Si è vero, effettivamente non fa notizia, quindi non conviene. Le Carole ed i Casarini non avrebbero visibilità mediatica e quindi non interessa.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 09/07/2019 - 16:40

Ha fatto 40 appelli con quale risultato?Porti CHIUSI,finti profughi respinti e rimpatriati,calo dei fedeli e dell'8x1000,crollo della sinistra in tutto il paese e contestuale exploit delle destre! Bergoglio,non sarebbe il caso di comprendere che gli italiani non li vogliono e,soprattutto, non LA ASCOLTANO? Deve ABDICARE e togliersi di torno,consiglio per il futuro una residenza latino-americana....

enzolitti

Mar, 09/07/2019 - 16:42

Avesse parlato altrettanto dei preti pedofili, sarebbe stato molto meglio.

agosvac

Mar, 09/07/2019 - 17:01

Visto che si tratta per lo più di islamici queste esternazioni sarebbero encomiabili per un Imam, ma , purtroppo, essendo il Papa a parlare, sono deleterie. Ma una preghiera, ogni tanto, per i tanti morti di fame italiani no, vero???

mimmo1960

Mar, 09/07/2019 - 17:31

Mai un appello per i poveri dell'africa, per lui esiste solo i migranti.

Ritratto di nordest

nordest

Mar, 09/07/2019 - 17:40

Poveraccio non sa più come fare per farsi notare ; sicuramente i mussulmani lo sanno apprezzare di più dei cristiani.

maria angela gobbi

Mar, 09/07/2019 - 18:02

akamai66...NON è vero che Cristo sia venuto per tutti,o meglio:è venuto per tutti quelli che intnedono seguirlo-NON è venuto per i mercanti nel Tempio,se non cambiano;NON è venuto per coloro che abusano di innocenti,sarebbe meglio per loro gettarsi in mare con una macina al collo...La famosa Parabola sempre citata del Buon Samaritano racconta che quello andò a soccorrere la vittima dei briganti,e la portò a SUE spese dove potesse avere cibo e cure,ma NON ANDO' poi a prendere i briganti per portarli,sempre a proprie spese nello stesso albergo,perchè potessero seguitare nelle loro malefatte.

Ritratto di tox-23

tox-23

Mar, 09/07/2019 - 18:27

40 ? Diventeranno facilmente 400, 4000, quando si ha un'idea fissa è così.

igiulp

Mar, 09/07/2019 - 18:31

La solita pizza buona per tutto l'anno. Direi proprio una "4 stagioni". Mi perdonino i cultori di altre tipologie di pizza.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 09/07/2019 - 20:36

Non passa giorno che in prima pagina non ci sia l'articolone con l'appello di Bergoglio all'accoglienza. Che barba che noia, che noia che barba. Tanto vale leggere L'Avvenire o L'Osservatore romano, o il Giornalino parrocchiale della Garbatella. E voi sareste quelli "Fuori dal coro"? Ma mi faccia il piacere. Vergognatevi. Mai un articolo che riporti quello che pensano gli italiani di Bergoglio o i commenti dei lettori.

routier

Mer, 10/07/2019 - 09:14

Ad Avignone facciano un'altra opera buona: si riprendano il Papa e la sua corte. I cristiani italiani saranno oltremodo grati!