Qui arrestano un jihadista al giorno

Italia pesantemente infiltrata dai terroristi dell'Isis e di altre sigle. Cosa aspettiamo a elevare l'allerta al massimo livello?

Quasi ogni giorno apprendiamo dell'arresto di terroristi islamici pronti a colpire o a farsi esplodere in Italia. Ebbene, cosa aspettiamo a elevare l'allerta al massimo livello? Dobbiamo obbligatoriamente attendere che ci sia l'attentato e la dolorosa conta dei morti per proclamare lo stato d'emergenza, come fece Hollande la sera del 13 novembre scorso, ammettendo che «siamo in guerra»?

È di ieri la rivelazione della registrazione della comunicazione tra il terrorista islamico tunisino Firas Barhoumi, che dall'Italia si è trasferito in Irak, in cui in italiano preannuncia la volontà di farsi esplodere in un attentato suicida al macedone Carlito Brigande, anche lui pronto a partire per combattere con l'Isis: «Prendo una macchina con l'esplosivo dentro per fare un'operazione contro i miscredenti».

L'11 marzo è emerso che nella lista di 122 aspiranti suicidi dell'Isis ci sono due terroristi islamici vissuti in Italia, che compaiono con il loro nome di battaglia: Rawaha al Itali, cioè «l'italiano», con due carte di identità una italiana e una marocchina, e Abu Ishaq al Tunisi, cioè «il tunisino».Sempre l'11 marzo abbiamo scoperto che il commando dei terroristi islamici dell'Isis che il 7 marzo ha assaltato la cittadina tunisina di Ben Guerdane era guidato dal tunisino Moez Fezzani, nome di battaglia Abu Nassim, che risiedeva in Italia insieme al connazionale Noureddine Chouchane, rimasto ucciso nel bombardamento aereo americano su Sabrata lo scorso 19 febbraio. Il 10 marzo apprendiamo della nomina di Abdel Qader al Najdi a nuovo «emiro» dell'Isis in Libia, che si augura che «i soldati dell'avanguardia del Califfato in Libia possano essere tra i conquistatori di Roma»

.Il 9 marzo un sedicente imam somalo di 22 anni, accolto come «richiedente asilo» a Campobasso, viene arrestato mentre sta per trasferirsi a Roma per compiere un attentato terroristico suicida, probabilmente alla Stazione Termini.

È sufficiente ciò che trapela attraverso la stampa per prendere atto che l'Italia è pesantemente infiltrata dai terroristi islamici dell'Isis e di altre sigle. Ma è del tutto ovvio che la realtà che dovrebbero conoscere i servizi di sicurezza non può che essere ben più grave. E allora cosa aspetta il ministro dell'Interno Alfano a cambiare musica, a smetterla di farci ascoltare lo stesso disco rotto: «Nessuno può dirsi al riparo dal terrorismo» ma «non ci sono segni concreti dell'imminenza di un attentato»? Quand'è che Alfano imparerà che con il terrorismo islamico micro-cellulare, autoctono e endogeno, non ci saranno mai «segni concreti dell'imminenza di un attentato»? Quand'è che Alfano scoprirà che tra i circa 240mila clandestini che scorrazzano in libertà in Italia e che ogni giorno continuano ad affluire ci sono sicuramente parecchi terroristi islamici? Prima ancora che ci sia un attentato terroristico jihadista, il vero attentato in Italia è quello perpetrato da chi omette per inadeguatezza o comunque irresponsabilmente di tutelare adeguatamente la sicurezza nazionale.

Annunci

Commenti

Giorgio5819

Dom, 13/03/2016 - 11:54

Rastrellamenti,Retate, tradotte, espulsione fisica e controllata di TUTTI i lercioni indebitamente fatti entrare in italia dalla sinistra indecente che ci sta governando.

moichiodi

Dom, 13/03/2016 - 16:16

e meno male! bravo alfano!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 13/03/2016 - 16:26

Di più: se non entrano come jihadisti ci diventano dopo.

linoalo1

Dom, 13/03/2016 - 16:43

Dati alcuni precedenti,Servizi ed anche Polizia ha paura di essere denunciata per un motivo qualsiasi!!!Adesso poi,che va di moda il Concorso in Qualcosa!!!!

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Dom, 13/03/2016 - 16:43

perchè la sboldrina il governo e il papa dicono che sono poveri migranti....se non li accettiamo siamo razzisti!!schifosi...

milope.47

Dom, 13/03/2016 - 16:52

Ciao Magdi. E' la stessa cosa che vado chiedendomi io da tempo ?. Ma quanti sono questi bastardi ?. Poi faccio " mente locale ". e mi tranquillizzo. La Signora Boldrini ha detto che lo fanno solo per mancanza di rispetto.

Ritratto di il navigante

il navigante

Dom, 13/03/2016 - 17:00

Ma ancora date la parola a questo "Pinocchio d'Egitto"? Su come si semina il terrore "mediatico" lui è un esperto. Rimandatelo al suo paese di origine in Egitto, vedrete che là se ne starà tranquillo.

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Dom, 13/03/2016 - 17:02

Io, di pirla, ne scopro molti di più...

Linucs

Dom, 13/03/2016 - 17:09

Devono sentire il rumore di passi sulle scale e avere paura, tutti quanti sono.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 13/03/2016 - 17:13

Caro Magdi Cristiano Allam lei pone delle domande al "nostro" Diavolino Deretano che essendo uno zero assoluto evidentemente non potrà mai risponderle con cognizione di causa; al massimo le propinerà le solite tipiche idiozie che lo contraddistinguono!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 13/03/2016 - 17:28

#il navigante Meglio dare la parola al Pinocchio di Rignano, vero?

venco

Dom, 13/03/2016 - 17:45

Normale, queste sono le risorse dell'accoglienza.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 13/03/2016 - 17:51

Caro Magdi, un Jadista al giorno, leva Renzi e Alfano DI TORNO!!!lol lol Se vedum.

uccellino44

Dom, 13/03/2016 - 18:02

Ho una teoria, spero sbagliata: credo che in Italia non ci sono ancora stati attentati e, forse, non ci saranno mai perché nel nostro Paese quelli dell'Isis e terroristi di altre razze scorazzano liberamente! Qui da noi non corrono rischi perché non sappiamo scovarli, nella migliore delle ipotesi, o non vogliamo scovarli proprio per i motivi suddetti! Quando ne troviamo qualcuno è perché qualche Servizio di altri Paesi ce li segnalano e non possiamo fare a meno di intervenire! Per fortuna i terroristi lo sanno! Ho torto? Ho ragione? Chissà!!

Malacappa

Dom, 13/03/2016 - 18:07

Uno al giorno,poi cosa succede????? lo lasciano libero lo cacciano col foglio di via sai quanto gliene frega quello torna quando vuole ridendo a crepapelle degli italiani,se fosse per me lo fucilo immediatamente e bye bye.

Agus

Dom, 13/03/2016 - 18:12

X il Navigante Il "Pinocchio d`Egitto" come lo chiami tu, sta` dicendo la sacrosanta verita`, solo tu come i tuoi kompagni rossi di me..a non lo vuoi capire, spero fortemente che a saltare in aria sia tu e magari con te qualche altro kompagno che infestate l`Italia

montenotte

Dom, 13/03/2016 - 18:37

il navigante, prima di dire certe stupidaggini, dovresti leggere quello che ha scritto Magdi Allam. Poi puoi anche non essere d'accordo. Certo che insultarlo senza dare una tua soluzione o una corretta disamina mi sa di persona che ignora. Praticamente hai detto che quello che ha scritto Magdi non è vero e sono tutte fantasie. Evidentemente chi non la pensa come te è un c......e?

tonipier

Dom, 13/03/2016 - 18:38

" I COMUNISTI CI PORTERANNO IN UN VICOLO CIECO" Saranno anche i loro figli a pagare questo disastro in arrivo.

Atlantico

Dom, 13/03/2016 - 18:48

Se non arrestano, non arrestano, quando arrestano va male lo stesso. E basta !

timoty martin

Dom, 13/03/2016 - 18:51

Cosa aspettiamo ??? politici realisti e intelligenti. Purtroppo con Boldrini, Alfano, Renzi e molti sinistroidi, siamo invasi e tutelati molto male.

Finalmente

Dom, 13/03/2016 - 19:08

In Italia hanno trovato solo un paio di terroristi fai da te... una palermo che via internet organizza cellule, liberata subito e nemmeno le hanno vietato di andare in rete... Se vogliono fare un attentato non incontreranno resistenza, anzi più facile che ricevano aiuto visto che il governo è sfacciatamente schierato... quindi è solo questione di tempo e di sperare che il tutto avvenga lontano da dove stiamo lavorando o passeggiando.

ziobeppe1951

Dom, 13/03/2016 - 19:16

Il navigante...17.00...in democrazia si da la parola a chiunque, anche ad un kkkomunista come te, se hai nostalgia di Stalin accomodati in Korea del Nord

Tuvok

Dom, 13/03/2016 - 19:39

Mr navigante... secondo il mio modesto parere lei quando parla di TERRORE non sa cosa sta dicendo, ma non si preoccupi, potrebbe avere una efficace dimostrazione quanto prima. Ovviamente può capitare a tutti, basta trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato, ma non se ne abbia a male se mi auguro che SE PROPRIO DEVE SUCCEDERE...beh... meglio che succeda ai DEMENTI come lei.

freevoice3

Dom, 13/03/2016 - 19:57

Sta arrivando il momento che dovremo girare armati. Abbiamo difeso l'Italia dall'invasore altre volte, siamo di nuovo in guerra. La sboldressa va cacciata o data in pasto ai nuovi invasori.

kayak65

Dom, 13/03/2016 - 20:06

almeno cominciassero da Palazzo Chigi senato parlamento e Vaticano!

gigetto50

Dom, 13/03/2016 - 20:24

.....non possono farlo...non possono dichiare allerta massima....significherebbe avallare fallimento politica su immigrazione... che sommato alle altre politiche fallimentari, significherebbe il fare le valige e andare a casa, per questo governo.

Ritratto di gloriabiondi

gloriabiondi

Dom, 13/03/2016 - 20:43

Gentile signor Magdi Allam, il governo Renzi doveva essere denunciato alla Corte Europea dei Diritti Umani per crimini contro la Nazione e il suo Popolo, nessuno lo ha fatto, nè temo lo farà, e questo è un gran brutto segno. Però dell'Isis non mi preoccuperei: se volevano colpirci lo facevano con facilità, ma non sono mica stupidi: qui sono di casa, mantenuti, riveriti, liberi. Ogni tanto ne rimpatriano uno tanto per dare il merito a Alfano che è un pò megalomane, ma poi lo stesso rientra in gruppo. Siamo in Italia caro Magdi.

Finalmente

Dom, 13/03/2016 - 20:46

"...Siam pronti alla morte l'Italia chiamò..." qualcuno spieghi a Renzi il significato di queste strofe dell'inno, non vuol dire che siamo pronti a morire per mano di qualche vigliacco terrorista, ma per difendere la patria, cosa che loro stanno rinnegando consegnandola all'islam.

divenire

Dom, 13/03/2016 - 20:49

Alfano ne arresta uno al giorno. BRAVO ALFANO CONTINUA COSI. COMPLIMENTI!