Il racconto del bodyguard: "Così abbiamo estratto i corpi di chi era morto"

Gianni Ermellini, il buttafuori della Lanterna Azzurra: "Quei gradini maledetti hanno provocato la tragedia"

Secondi che non sembrano passare mai. I giovani schiacciati, le urla, i tentativi per salvarli. Gianni Ermellini, tra venerdì e sabato, era di turno come bodyguard al Lanterna Azzurra e ha visto tutto. Ha provato la paura e la speranza, mentre estraeva i corpi dalla calca. In un'intervista a Il Resto del Carlino, il buttafuori racconta quei momenti: "Sono arrivato sul posto dove era ammassata la gente e ho cominciato a tirarne fuori da quella trappola più che potevo". Quanti? Impossibile dirlo. Le mani e i muscoli di Gianni lavorano a più non posso, cercando di strappare alla morte più vite possibile: "Pensavamo solamente a salvare chi era finito sotto".

La strage, secondo il buttafuori, sarebbe dovuta al parapetto che non ha retto: "Quei gradini maledetti hanno provocato la tragedia. I ragazzi e qualche adulto sono caduti lì, i gradini hanno fatto da tappo e tutti quelli che sono rimasti intrappolati sullo scivolo sono finiti nel fossato laterale".

Qual erano i sentimenti che dominavano tra i giovani è facile da immaginare: "Tutti avevano paura, i ragazzi cadevano e gridavano disperati, non si sapeva cosa fare. Io e i colleghi abbiamo tirato fuori da lì più persone possibile", racconta Gianni, che però non è riuscito a salvare Eleonora, la mamma di 39 che aveva accompagnato sua figlia di 11 al concerto: "L’ho soccorsa, l’ho tirata fuori e l’ho portata all’ambulanza. Non ho capito se era viva o morta. Ho pensato, ho sperato che fosse ancora viva. In quei momenti, ripeto, come gli altri soccorritori, cercavo solo di estrarre da quella trappola tutti quelli che potevo".

Poi il racconto più straziante: "Una ragazza finita nel fossato, l’ho sollevata morta. Ma ne abbiamo salvati tanti".

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 11/12/2018 - 09:33

Certo come uscita di emergenza, trovarsi dei gradini non era il massimo. Uno quando scappa nella calca non sai dove metti i piedi. Metti pure un incendio, sarebbe stato medesimo.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 11/12/2018 - 09:33

precisiamo i "bodyguard" tutt'altra cosa,non mischiamo la lana con la seta.questi sono dei buttafuori o politicamente coretto operatori della sicurezza nei locali aperti al pubblico!