Rain Collection 2016 Novità sotto la pioggia

Decolla ufficialmente oggi la fashion week di Milano Moda Donna che si conclude il 28 settembre. Sei giorni scanditi da un'intensa sequenza di sfilate (70), presentazioni (83), eventi (26) stando al calendario ufficiale diramato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana guidata dal nuovo presidente Carlo Capasa. In realtà gli appuntamenti con le collezioni per la prossima primavera-estate 2016 sono più numerosi se si considerano quelli fuori calendario. Un grande movimento di persone, italiani e stranieri provenienti da tutto il mondo, e di pensiero per quell'avventura della creazione, dello stile e della ricerca che ogni volta fa riflettere, entusiasma e ci rende orgogliosi. «C'è una bella energia, gli stranieri percepiscono la positività del nostro Paese, la crescita è tangibile e le nostre campagne vendita stanno andando benissimo» dice Brunello Cucinelli alla vigilia della presentazione della sua collezione ponendo l'accento sulla necessità del prêt-à-porter italiano di realizzare manufatti preziosi che esprimano valore. Sotto il profilo delle location, confermate alcune sedi storiche come la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, nuova è invece la scelta di spostare il Fashion Hub nell'Unicredit Pavilion progettato dall'architetto De Lucchi. Ospita per la prima volta il Fashion Hub Market con diciassette marchi internazionali tutti da scoprire. Continua la stretta collaborazione fra Camera Nazionale della Moda e l'amministrazione comunale per l'accoglienza e la promozione del brand Milano. Questa volta è stata realizzata la «Milan Fashion Week - Survival Guide», una guida alla scoperta della città, tra moda, food, design e intrattenimento. Ma questa sarà anche la settimana dove personaggi di un certo calibro ecciteranno le prime file. Ambito per esempio l'invito al défilé di Philipp Plein dove stasera è attesa Courtney Love. Si parlerà molto anche del charity dinner di sabato 26 settembre organizzato da amFar, la Fondazione per la ricerca sull'Aids, con la partecipazione di Heidi Klum, Dakota Johnson e Michelle Rod. Sotto il profilo della moda, attesissimi tre debutti: Peter Dundas da Roberto Cavalli, Massimo Giorgetti da Emilio Pucci e Arthur Arbesser da Iceberg. Per la prima volta sfilano anche gli stilisti Daizy Shely e Damir Doma. Last but not least, questa è la stagione della Cina e dei suoi designer presenti a vario titolo nel calendario. Quattro emergenti sfilano domenica 27 settembre, grazie a una partnership tra la Camera nazionale della moda italiana, il portale Jd.Com e l'Europe Design Center: Lin Gu, Ali Tan, Xiaoyan Xu e Ivy Hu. E per non farsi mancar nulla c'è anche, lunedì 28, la festa per il decimo anniversario di Vogue Cina.