Sempre più italiani hanno armi in casa. E Salvini: "Ora riformare la legittima difesa"

Licenze per porto d’armi in aumento del 13,8% in un anno. Milano capitale della criminalità, seguita da Roma, Torino e Napoli. Grande fiducia nelle forze dell'ordine

Gli italiani si sentono sempre meno sicuri. Lo rivela l'ultimo rapporto Censis sulla sicurezza. Nonostante i reati nel Belpaese siano diminuiti del 10,2% in un anno, i cittadini hanno paura e ricorrono alle armi per potersi difendere: in 4,5 milioni di case ci sono pistole o fucili, mentre, in un anno, le licenze per porto d’armi sono aumentate del 13,8%. Ma questi dati potrebbero continuare a crescere visto che il 39% degli italiani, quasi uno su 4, è favorevole all’introduzione di criteri meno rigidi per il possesso di un’arma da fuoco per la difesa personale.

Per sentirsi sicuri, gli italiani ricorrono sempre più anche ai sistemi antifurto: dalla porta blindata, presente in oltre 33 milioni di case, al sistema di allarme, fino alla telecamera, presente in circa 10 milioni di abitazioni. Secondo il rapporto però, omicidi, rapine e furti si sono ridotti in modo notevole, rispettivamente del 43,9%, del 37,6% e del 13,9% dal 2008.

La risposta di Salvini

"Una nuova legge che permetta la legittima difesa delle persone perbene nelle proprie case è una nostra priorità". Lo ha scritto su Twitter il ministro dell’Interno, e vicepremier, Matteo Salvini.

Crimine nelle città

Capitale del crimine è Milano, al primo posto con 237.365 reati commessi nel 2016 (il 9,5% del totale). Seguono Roma (con 228.856 crimini, il 9,2%), Torino (136.384, pari al 5,5%) e Napoli (136.043, pari al 5,5%).

Il 31,9% delle famiglie italiane percepisce il rischio di criminalità nella zona in cui vive. A sentirsi più insicuri sono soprattutto i cittadini delle aree metropolitane (50,8%), mentre le percentuali più alte si registrano al Centro (35,9%) e al Nord-Ovest (33%).

Le forze dell'ordine

Il rapporto Censis rivela che gli italiani hanno grande fiducia delle forze dell'ordine. La sicurezza però deve fare i conti con i tagli della spesa pubblica (-1,4% in termini reali la spesa per l’ordine pubblico e la sicurezza nel periodo 2008-2016, -6,4% la spesa per il personale) e, nonostante le nuove assunzioni previste, gli agenti sono sempre di meno e sempre più anziani.

Commenti
Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Mer, 27/06/2018 - 11:45

Il problema e' che non basta una legge che permetta la legittima difesa in casa: occorre anche un'altra legge che impedisca al delinquente o ai suoi eredi di cercare, con l'aiuto di associazioni cattoliche, coop rosse, nessunotocchicaini, avvocati radicalchic ecc., di rivalersi in sede civile per danni subiti a causa dell' "incidente sul lavoro".

carlottacharlie

Mer, 27/06/2018 - 11:49

Mi pare corretto che io, ormai da più di 40anni, sia armata, questo ha salvato la vita a me e famiglia spesso. Spero tanti altri prendano il porto d'armi così da difendersi, si stanno preparando tempi bui e le forze dell'ordine non potranno far la guardia ad ognuno di noi. Difendersi è uno dei diritti primari e preferire l'aggressione alla difesa è da poveri di spirito. Ladri assassini farabutti mafiosi sono armati, perchè noi popolazione normale non dovremmo?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 11:51

Beretta Tanfoglio e altri marchi ITA ringraziano (visto che il comparto armi fornisce occupazione, oltre a fatturare), ma non penso che il tema sicurezza c'entri per la maggiore nell'interesse degli italiani per le armi, ci sono anche quelli con la passione della caccia e del tiro di precisione (che frequentano i poligoni di tiro) che hanno indotto molti (compreso il sottoscritto) ad acquistare armi in passato; che poi queste siano anche validi strumenti di difesa (purchè saperne fare buon uso, e qui il dubbio è leggittimo se spostato sulla massa di italiani) ben venga.

mcm3

Mer, 27/06/2018 - 11:52

Un gran successo, Far west

VittorioMar

Mer, 27/06/2018 - 12:00

.a che punto siamo dovuti arrivare :A FARE I PISTOLERI !! causa anche di decisioni discutibili di Magistrati !!!...se si desse corso ai risultati Referendari in materia di GIUSTIZIA da tempo disattesi !!

Fearlessjohn

Mer, 27/06/2018 - 12:01

L'arma è solo un inerte pezzaccio di ferro finchè sta nel cassetto. Ma quando dovesse servire se non ce l'hai son dolori. Inoltre l'arma rappresenta il mezzo per passare divertenti ore di svago al poligono di tiro, uno sport come un altro.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mer, 27/06/2018 - 12:03

sacrosanto diritto possedere armi, meno santo usarle, affatto sacro tenerle in casa. e poi la gente armata quando si piglia l'alzheimer ti lascia la pistola del '78 in mezzo alle scatole con le cartucce rugginose che quando chiami le guardie per fargliele portare via dovrebbero venire con gli artificieri. e peggio ancora mogli e mariti arrabbiati per il malditesta, entrambi proprietari di giocattoli importanti, cominciano a fare il melgibson de noiartri in salotto e si ritrovano denunciati e allontanati. ma poi, 33milioni di case blindate dove stanno? ci sono davvero tutte ste case? o sono uffici dove avvengono cose non contabilizzate?

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Mer, 27/06/2018 - 12:05

A questo ci hanno portato solo quei disgraziati del PD. Maledetti loro e chi ancora li vota. Appena 30 anni fa si lasciava la chiave di casa sulla porta. Delinquenti PD, Comunisti e "Comunardi" con la proprietà altrui. Lassisti, "accoglienti" la peggiore feccia, poi "perdonisti", anti-Italiani, a prescindere. Farabutti a piede libero e qualcuno ancora li vota. DELINQUENTI!

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 27/06/2018 - 12:14

Questo è il risultato dei governi con a capo Napolitano, i qui galeotti di NAZZI-COMUNISTI governavano tra senatori e ministri!!!

ginobernard

Mer, 27/06/2018 - 12:15

i disastri del buonismo sono sotto gli occhi di tutti senza possibilità di discussione (il papa parla di un mondo che non esiste ... è fuori dal tempo e dallo spazio ... un alieno). Visto che il buonismo non funziona è giunto il tempo di provare con il cattivismo ... senza pietà contro i bastardi. E fermi con i clandestini anche se non delinquono.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 12:23

@ mariosirio "sacrosanto diritto possedere armi, meno santo usarle, affatto sacro tenerle in casa" -- E per bontà, dove si dovrebbero custodire ? In fondo al pozzo ? o magari in una buca scavata in giardino ? altre proposte ? A parte gli scherzi, chi possiede armi (come il sottoscritto) sa bene in quale stato esse devono essere mantenute (costantemente lubrificate con olio apposito) con le munizioni custodite al riparo da umidità in luogo asciutto, cosa che ne garantisce il funzionamento per interi decenni.

kyser

Mer, 27/06/2018 - 12:25

Titolo fasullo all'estremo, un conto è dirsi favorevoli all'uso delle armi per difendersi, che nella maggior parte comunque non hanno intenzione di armarsi (va anche detto che a seconda di come poni la domanda, cambiando il concetto, sarebbe favorevole all'uso il 99%), altro conto il dire che 4 su dieci si armano. 4,5 milioni di abitazioni con armi dentro (magari 50% di questi il fucile arrugginito del nonno, ormai un ricordo non più un arma) e 33 milioni con porta blindata. Quindi si parla di 1 abitazione su 7 che vi è una arma (meno di 1,5 persone ogni 10 e molto meno di 4).

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 27/06/2018 - 12:27

charlibrown puoi specificare cosa significa "spesso"? frequenti i peggiori bar di caracas o guardi troppi film?

Fearlessjohn

Mer, 27/06/2018 - 12:31

Perfettamente d'accordo con Pilsudski. Chi delinque sa di correre un rischio e al rischio si espone per sua scelta. Quella di risarcire un delinquente che ha un "incidente sul lavoro" è un'idea criminogena ed è incomprensibilmente lontana anni-luce da una vera giustizia. Per fare un parallelo, provate ad avere un incidente stradale con lo 0,06% di alcool nel sangue e vedete se l'assicurazione vi copre. Ma nel caso dei delinquenti sembra quasi che alcuni magistrati diano l'impressione di essere collusi.

routier

Mer, 27/06/2018 - 12:33

Frequento i poligoni di tiro da molti decenni, faccio gare e qualcuna l'ho anche vinta, (un medagliere appeso alla parete di casa ne è la conferma) tuttavia nutro da sempre un sacro rispetto per le armi da fuoco che se usate con noncuranza portano guai. Averle è un diritto, usarle è una responsabilità!

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 27/06/2018 - 12:35

---evviva la sincerità---a meno che la giornalista sia una pericolosa kkkkomunista che scrive sotto mentite spoglie---quando lo si diceva noi che nonostante l'immigrazione in atto---i dati su alcuni tipi di reati --omicidi furti e rapine--nell'ultimo decennio sono crollati di molto ci prendevate per pazzi---ora la conferma arriva anche da questo foglio---questo dimostra come la tattica dei destri di propalare ad arte paura sociale per otteenerne in cambio appoggio elettorale abbia funzionato a meraviglia---fare leva sulle paure della gente funziona sempre--e bravi i miei topolini spaventati--swag ganja

billyserrano

Mer, 27/06/2018 - 12:36

I crimini sono diminuiti solo sulla carta. In realtà molti non denunciano più furti e reati non gravi, visto gli insuccessi delle forze dell'ordine. E questo non per colpa delle forze dell'ordine al quale vanno fatti i complimenti per l'impegno nonostante corrano sempre dei rischi, ma dei giudici che per una strana forma di buonismo intriso di ideologia, premiano sempre i criminali a danno dei cittadini, vittime dei criminali.Se consideriamo poi che a seguito di una denuncia per furto ci sono moduli da firmare, tempo da perdere (poi inutilmente visto gli esiti),e a volte costi per un avvocato, si capisce che la gente non denuncia più, così sembra che i reati siano in diminuzione. Meglio lasciare fare ai cittadini sulla difesa, in casa o nelle attività, vedrete che i crimini diminuiranno veramente quando i criminali, si renderanno conto che, entrare in casa delle famiglie per delinquere corrono dei rischi, e anche la possibilità che debbano risarcire i derubati.

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Mer, 27/06/2018 - 12:39

E a chi devono sparare , alle mosche ? : se uno spara l'arrestano , perciò serve solo per sparare alle mosche d'estate(anche d'inverno qualcuna) . Questi politici parlano e riparlano ma di fare non fanno niente . Serve una legge che dice che nella proprietà privata uno può sparare a qualsiasi cosa non si fermi e alzi le mani a un comando di alt : uno dice alt e l'altro si deve fermare e alzare le mani . Diversamente solo mosche . Yeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 12:46

@ Routier "nutro da sempre un sacro rispetto per le armi da fuoco" -- VERO. Il rispetto e la consapevolezza di ritrovarsi con un oggetto non di uso comune È l'approccio che qualsiasi appassionato di armi, tiro e balistica dovrebbe avere al cospetto di un arma da fuoco.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 27/06/2018 - 12:54

Milano capitale della criminalità...BUGGIARDI--al salah and majorino affermano che non c'è o se c'è da quando ci sono loro è diminuita tantissimo!! XD

Giorgio Colomba

Mer, 27/06/2018 - 13:03

La nuova legge sulla legittima difesa servirà a poco senza una riforma della giustizia che neutralizzi una volta per tutte la pletora di toghe rosse, da sempre incline a blandire i criminali e bastonare gli onesti.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mer, 27/06/2018 - 13:12

Puo` essere un bene, puo` essere un male... Se chi detiene un'arma (semiautomatica) non spara almeno 2-3000 colpi in allenamento all'anno, difficilmente sara` in grado di essere efficace senza far danni collaterali. E anzi, potrebbe rischiare di vedersi togliere la pistola di mano da uno deciso. "Nulla virtus,NISI EXERCEAS!"

carlottacharlie

Mer, 27/06/2018 - 13:13

@Babbeopersempre--(non hai speranza di migliorare?) Spesso significa spesso, se non conosci il termine, prendi un vocabolario.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 13:23

@ Elkih 12:35 - I numeri e le statistiche (vere o fasulle che siano) impallidiscono di fronte a questo : SE VUOI LA PACE PREPARA LA GUERRA - Il concetto coniato oltre 2000anni fà dai Romani è rimasto sempre attuale fino ad oggi. Oggi a maggior ragione rispetto a 30 o 40 anni fà in ITA. Nel contesto attuale l'emigrazione di provenienza africana non c'entra molto con gli attacchi nelle case private (i neri attaccano per strada, generalmente, quando vogliono derubare) dove invece c'entrano maggiormente bande organizzate dell'est europa e in misura minore italiane, ma qui il problema è da relegare a quanto ha permesso Shenghen e relativi tratatti sulla libera circolazione in EU di cittadini comunitari; quando ancora erano in vigore i controlli alle frontiere, queste bande dell'est avevano più probabilità di essere bloccate prima di entrare in un paese da cui sono attirati sia per la ricchezza da depredare, sia per la mollezza celebre del ns ordinamento giudiziario.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 27/06/2018 - 13:25

giorgia baroncini, chi ti ha dato quella classifica, sallusti? se vuoi la classifica sulle città più pericolose d'italia, devi telefonare alla concorrenza, il sole 24 ore, se non vuoi parlare con la concorrenza la classifica te la faccio io: milano, rimini, bologna,torino, roma, genova.firenze, ravenna, lucca, e prato. il resto sono solo le vostre speranze!

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 27/06/2018 - 13:28

marisirio l'idiozia è sempre in agguato. Per quello che paventa è sufficiente un coltello da tavola. Che si svuotino tutte le case dai coltelli, anche le forchette sono pericolose. Vi abituerete a mangiare con le mani ma ricordate il cibo va portato alla bocca con la destra. La sinistra è impura. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Nick2

Mer, 27/06/2018 - 13:35

La criminalità, negli ultimi 30 anni si è ridotta drasticamente in Italia. Gli anni 80-90 non erano idilliaci come qui si vuol far credere. Gli omicidi erano sempre superiori a1000 l’anno, con punte di 1700 – 1800. Oggi sono sotto i 400. Le rapine violente erano quasi all’ordine del giorno. Se non ricordate, vi rinfresco la memoria: rapine in banca, in posta, nelle gioiellerie, nelle ville, assalto ai portavalori. Oggi sono quasi sparite. Chi sostiene che la microcriminalità sia aumentata (è purtroppo ancora alta), probabilmente non ricorda la piaga dei tossicodipendenti, che commettevano migliaia di scippi, furti in appartamento, furti di automobili, di autoradio. In realtà, con tutte le sue pecche, il nostro paese è, oggi ancor più che 10, 20 e 30 anni fa, uno dei più vivibili al mondo. Ma l’informazione di destra non può dirlo, perché deve nutrire di slogan i suoi beceri sostentori…

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 27/06/2018 - 13:44

I delinquenti l'arma ce l'hanno sempre, perché la persona onesta non deve averla?

poveriitaliani

Mer, 27/06/2018 - 13:47

Non è questione di essere pistoleri o no ma quando ti entrano in casa al piano superiore mentre tu sei al piano inferiore, cosa che è successa a me, basterebbe anche una mazza da baseball ma il problema è la posso usare?

Gianni11

Mer, 27/06/2018 - 13:50

Come tiene la pistola quello nella foto puo' farsi male da solo. A differenza degli americani, gli europei reggono le armi come se ne avvessero paura.

altair1956

Mer, 27/06/2018 - 13:50

Vedendo e sentendo i media nazionali non si direbbe che gli atti criminosi siano diminuiti; siamo sicuri che i dati siano corretti ? Comunque sono pochi 4 Italiani su 10 che detengono un arma. Alla fine degli anni '50 quasi tutti detenevano un fucile in casa. Qui l'unica cosa a diminuire costantemente è il numero di detentori di armi.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 27/06/2018 - 13:57

charliebrown era per capire meglio, ma dopotutto, se frequenti i peggiori bar di caracas, capita.

Marcello.508

Mer, 27/06/2018 - 13:57

Innanzitutto è bene precisare che per detenere un'arma nella propria abitazione NON è necessario il porto d'armi (che permette di andare in giro con l'arma addosso e lo si può avere solo per validi, circostanziati motivi altrimenti nisba, oltre un costo annuale non indifferente) è sufficiente una richiesta all'ufficio del prefetto dopo aver sostenuto visita medica ad hoc e aver partecipato a lezioni di pratica di tiro e conoscenza delle norme vigenti (il manuale dell'ex magistrato E. Mori è molto bene fatto). Naturalmente la fedina penale deve essere pulita. Per quel che riguarda la difesa personale si può usare anche un'arma bianca (coltello, bastona etc.) Seconda cosa è che quelli che hanno maggiori armi in casa sono cacciatori, per cui il dato di 4,5 mln di armi non corrisponde ad altrettante persone. Direi molto meno. Dal 1985 detengo regolarmente un'arma da fuoco, ogni tanto mi alleno: un passatempo come un altro.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 27/06/2018 - 14:03

In Italia, non ci vivo piu da 20 anni. Ma dove vivevo prima di andarmene a Giussano in una via privata e chiusa (cul de sac) con 20 villette, dove fin che ci ho vissuto, non era mai successo niente o quasi. Negli ultimi 7/8 anni su 20 ne hanno SVALIGIATE 19 !!!!! Come facciate a scrivere che il numero di reati sia diminuito NON LO SO !!! Buenos dìas dal Nicaragua.

Marcello.508

Mer, 27/06/2018 - 14:06

Giorgio Colomba - 13:03 Vero, però è bene regolamentare meglio questa faccenda togliendo il massimo spazio possibile alle convinzioni personali di certa magistratura. Non è cosa facile perché l'obbligatorietà dell'azione penale esiste e va attuata, quanto e soprattutto per "pareggiare" quella schifezza di "indennità" che viene riconosciuta al ladro se morto ammazzato ingiustamente, ma che lo stato non si fa carico di dare giusto ristoro a chi subisce azioni delittuose se il colpevole risulta nullatenente. Almeno il risarcimento delle spese processuali che, all'oggi, non sono indifferenti (non meno di 40mila euro).

Giorgio1952

Mer, 27/06/2018 - 14:17

Ma smettetela di seminare inquietudine, quanti di quelli che hanno la pistola in casa poi la sanno usare? La verità è che il numero dei reati non è mai stato così basso negli ultimi dieci anni, con una flessione nel 2017 del 4,4% rispetto all'anno precedente. Lo sfruttamento della prostituzione oltre ai nigeriani la maggior parte è a carico dei paesi dell’est, rapine ed estorsioni sono dovute a bande di albanesi e rumeni, che sono europei. Il “traffico di droga” usa manovalanza nord africana ma è di matrice mafiosa, la “violenza a pubblico ufficiale” è dovuta a qualche scalmanato ubriaco o drogato. Dove sono tutti i crimini compiuti dagli africani?

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 14:17

@ Nick2 - Capisco che vuoi lanciare un messaggio di propaganda in linea con la corrente di pensiero di chi ancora sostiene (pd e sinistra, quella poca che ancora esiste) che l'Italia è migliorata negli ultimi anni dal punto di vista SICUREZZA, peccato per voi che gli elettori ITALIANI non vi hanno creduto, e qui la propaganda mediatica non c'entra più nulla dato che entra in gioco, più che la percezione, quanto i cittadini hanno potuto toccare direttamente sulla propria pelle. Della città in cui vivo (Parma) ricordo che quartieri nei quali oggi è meglio non avventurarsi dopo il calare del Sole, erano più che tranquilli "30anni fà" anche di notte, e non è un caso che il sindaco di Parma Pizzarotti (uno fuori da ogni sospetto di "destroide" visto che proviene dai M5* ed ora lista civica) ha recentemente inviato urgente lettera personale all'indirizzo del Viminale, chiedendo più fondi per le Forze di Polizia locali : solo immaginazione ? Non credo. Fatti.

Ritratto di alex274

alex274

Mer, 27/06/2018 - 14:25

Chiunque abbia una famiglia contadina o comunque residente fuori città da generazioni ha in casa delle armi, anche solo per andare a caccia. Io ho 59 anni e ricordo che a casa dei nonni, arrivati all'età di 14-15 anni ti insegnavano a sparare con una piccola carabina. Si sparava ai topi che spaventavano le galline. Non capisco tutto questo stupore.

Nick2

Mer, 27/06/2018 - 14:25

Giorgia Baroncini finalmente (caso più unico che raro per l’informazione di destra), cita alcuni dati, che smentiscono clamorosamente chi sostiene che, nelle nostre città, sia in atto un’escalation della violenza. Rispetto al 2008 (quando governava la destra e non c’era l’invasione), si commettono il 43,9% in meno di omicidi, il 37,6% di rapine e il 13,9% di furti. Eppure, nel 2008, per il vostro giornale tutto andava bene e non parlavate di emergenza criminalità. Questo dimostra la correttezza della mia tesi (sempre insultata dai lettori di questo giornale). Qualcuno ha interesse ad alimentare negli italiani la sensazione di paura, di pericolo e di odio verso gli stranieri esclusivamente a fini elettorali e, per riuscire nel suo intento, utilizza notizie ignobilmente false.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mer, 27/06/2018 - 14:32

Aumentate le armi e calati i reati: la deterrenza funziona quindi nuova legge per difendersi sempre e comunque e maggior diffusione delle armi per continuare ad estinguere il far west voluto dalla delinquenza komunista.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 14:38

@ hernando45 "Come facciate a scrivere che il numero di reati sia diminuito NON LO SO !" --- Te lo dico io : renzi oltre ad avere lottizzato interamente la Rai ha avuto dalla sua anche ISTAT. E non a caso in INPS è stato collocato boeri, noto economista "di sinistra". Sono stati bravi a collocare in tutti i ruoli "chiave" loro personale di fiducia (come si usa di solito, ma loro da bravi "sinistri" hanno pensato bene di occupare TUTTO). Ci vorrà del tempo per demolire, pezzo dopo pezzo, questa organizzazione, ma occorrerà iniziare una buona volta. È per questo che ho più volte scritto qui, all'indirizzo del nuovo esecutivo : METTETE MANO QUANTO PRIMA AL DOSSIER RAI, sia nei Cda delle varie reti che direttori e funzionari.

27Adriano

Mer, 27/06/2018 - 14:41

Condivido quanto espresso da parecchi lettori: riformare la magistratura galeotta che se ne infischia delle leggi varate dal parlamento.. Abbiamo un presidente della Repubblica parecchio ...moscio.

rmazzol

Mer, 27/06/2018 - 14:50

Il problema e' che la delinquenza è cambiata ovvero una volta il ladro scappava se veniva scoperto e quasi sempre rubava solo se nell' abitazione non vi era nessuno mentre oggi rubano con le persone nel loro interno e le aggrediscono come belve causando gravi danni fisici molto spesso permanenti!!! Chi vuole difendere i propri cari e se stesso deve avere la libertà di poterlo fare!!

frank173

Mer, 27/06/2018 - 14:56

E perché mai, un cittadino onesto e senza precedenti, non si dovrebbe tenere una pistola in casa? Se mi serve la uso e forse salvo la pelle a me e alla mia famiglia, se non mi serve non la uso. Dove sta il problema? Nella testa di quelli ai quali le armi non piacciono. E a me che mi frega?

kyser

Mer, 27/06/2018 - 14:56

@Babbeopersempre anche a me quel "spesso" mi aveva lasciato perplesso......già considero sfortunato uno che ha bisogno in una occasione di salvarsi la vita con l'arma, perché alla maggior parte delle persone non capita, tra le due e le tre occasioni dovrebbe andare a Lourdes....sopra le quattro volte forse bisognerebbe fornirgli la scorta

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 14:59

@ carlottacharlie "Ladri assassini farabutti mafiosi sono armati, perchè noi popolazione normale non dovremmo?" - Questo è un punto interessante. Tempo fà ero un convinto sostenitore della Costituzione Americana, circa l'articolo che cita "il cittadino americano ha il diritto di difendersi con qualsiasi mezzo a sua disposizione"; poi però ho dovuto notare quanto sono aumentati i "fuori di testa" negli USA negli ultimi anni (veramente non solo là, anche in ITA non si scherza sul numero) lo prova il fatto che da quelle parti sempre più spesso la cronaca racconta di mattanze con armi da fuoco per opera di autentici matti dall'apparenza normali. Quindi il problema esiste, inutile nasconderlo. A mio parere chi possiede armi dovrebbe essere costretto ad una visita psico attitudinale OGNI ANNO, non solo ogni 5 come prevede attualmente la Legge ITA.

poveriitaliani

Mer, 27/06/2018 - 15:01

Nick2 ma sai quanta gente non denuncia? A noi italiani non vale la pena, sono soldi, soldi e ancora soldi senza avere giustizia quindi il fatto che i reati sono in calo è tutta una ipocrisia fai un giro tra gli Italiani veri e non solo tra i pieni di soldi e dopo parla.

Nick2

Mer, 27/06/2018 - 15:06

Aorlansky60, questa volta, prenditela con Giorgia Baroncini, che ha scritto l'articolo e ha esposto i dati ufficiali. Per quanto riguarda gli omicidi, (spero non penserai che Renzi e la RAI ne abbiano nascosti un migliaio l'anno), siamo passati da oltre mille l'anno, con punte di 1800 degli anni 80-90 a circa 360 degli ultimi anni. Nel post precedente vi ho ricordato le piaghe degli anni 80-90 che quasi tutti avete dimenticato, seguendo incantati gli slogan del becero in felpa che, similmente al pifferaio di Hamelin vi sta portando (e purtroppo insieme a voi, tutti noi) nel baratro...

kyser

Mer, 27/06/2018 - 15:07

per quanto riguarda i reati, oltre che molti non vengono più denunciati perché ci vuole troppo tempo per farlo e la gente è sempre più di fretta, alcuni sono pure passati in cavalleria come il furto di lieve entità e molte classifiche sono parecchio viziate da queste cose. Armarsi comunque non è una soluzione di difesa secondo me ma in gran parte delle occasioni un ulteriore rischio di farsi del male nella vita quotidiana.

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 27/06/2018 - 15:08

Commenti inutili e pretestuosi. L'arma è meno pericolosa dell'auto. Da più di 40 anni posseggo e uso armi legalmente: grane nessuna, pelle salva. Qualsiasi cosa è sempre meglio averla, senza star lì a discettare sul sesso degli angeli.

Marcello.508

Mer, 27/06/2018 - 15:39

Giorgio 1952 - "Ma smettetela di seminare inquietudine, quanti di quelli che hanno la pistola in casa poi la sanno usare?" Sicuro di quello che dice? Lei non lo sa ma anche per la sola detenzione (non sto parlando di porto d'armi per difesa personale o sportivo) è OBBLIGATORIO fare un corso di addestramento in poligono con certificazione finale dell'istruttore, altrimenti nisba. Per quanto attiene gli africani in galera, basta andare a guardare i dati istat "I detenuti stranieri, pari al 34,9%, provengono per la maggior parte dall’Africa (46,3%), in particolare da Marocco e Tunisia (rispettivamente 18,6 e 12%), e dall’Europa (41,6%)". Grazie anticipate per la pubblicazione.

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 27/06/2018 - 15:43

@ massacrato "L'arma è meno pericolosa dell'auto" -- Concordo pienamente; un arma non è affatto pericolosa in se, È invece pericoloso chi la impugna... allo stesso livello dell'auto, che se guidata appropriatamente non reca danni, a differenza se la si usa ad alta velocità, con magari addosso alto livello etilico piuttosto che di fumo o altre sostanze strane...

gianni59

Mer, 27/06/2018 - 15:45

@ massacrato...mi spiega come ha fatto a salvare la pelle usando l'arma legalmente?

vince50

Mer, 27/06/2018 - 16:00

Soluzione inevitabile a cui però prestare molta attenzione.Se svariate ragioni si fosse costretti ad usare un'arma,se possibile prima di farne uso prevedere cosa accadrà dopo con le leggi.

Raffaello13

Mer, 27/06/2018 - 16:31

Sicuramente bisogna riformare il Codice Penale per quanto riguarda la Legittima Difesa ma anche su altri aspetti, come il risarcimento dei delinquenti che commettono reati, come fossero vittime sul lavoro o di un incidente stradale. Poi anche le forze dell'Ordine devonom essere tutelate quando agiscono in Servizio e con Mandato oppure in Intervento per salvare vite innocenti. Se il delinquente rimane ferito o ucciso, NON si può metterlo sullo stesso piano di una vittima di aggressione! E poi, fondamentale, la Certezza della Pena, almeno 2/3, per chi commette delitti di Sangue, pena aumentata per i Ladri Recidivi, benefici NON ripetibili. Sennò con la pistola sotto il cuscino NON si risolve quasi Niente, (però almeno si vende cara la pelle...).

Nick2

Mer, 27/06/2018 - 16:38

Poveriitaliani, balle! Gli omicidi vengono denunciati, le rapine pure. La microcriminalità viene denunciata oggi come 30 anni fa. Ma non ricordi i tossicodipendenti? Gli scippi, i piccoli furti, le automobili che sparivano, le autoradio? Non ricordi le risse? i Pronto E lo spaccio? Non credo che tu sia un ragazzino, lascia per un attimo perdere la controinformazione leghista e cerca di essere onesto intellettualmente...

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 27/06/2018 - 16:43

ferdinà, 14,03 , dalle notizie che leggo sui giornali, vedo che in nicaragua state peggio che in italia! secondo me a breve devi rientrare!

dallebandenere

Mer, 27/06/2018 - 16:50

Chi può permetterselo fisicamente(per molti/e sarebbe possibile,a volte basta solo impegno e buona volontà),prenda lezioni frequenti e qualificate di arti marziali o di difesa personale(vale sopratutto per le donne).E'una pratica salutare e da molta sicurezza.Naturalmente,con la speranza che non debba mai servire...

Ritratto di tomari

tomari

Mer, 27/06/2018 - 17:50

Nick2, quando abitavo a Sesto San Giovanni, mi hanno fregata l'autoradio e mi sono ben guardato dal farne denuncia. Tanto sapevo che non sarebbe servito a nulla! Nick2, anche questa è CRIMINALITà!

maxfan74

Mer, 27/06/2018 - 18:02

Grande onore a tutte le forze dell'ordine, ma devono essere equipaggiate al meglio, seguire corsi e potersi difendere anche sparando. Chi delinque deve aver paura di loro e non prendersi gioco, perchè la giustizia in Italia latita.

mariolino50

Mer, 27/06/2018 - 18:37

carlottacharlie Io ho le armi in casa dagli anni 70, subito dopo aver fatto il militare, hanno sparato solo al poligono. Se le hanno salvato la vita spesso in che razza di postaccio vive, non in italia presumo.

mariolino50

Mer, 27/06/2018 - 18:41

elkid Gli omicidi sono calati solo perchè la criminalità organizzata, l'unica contrastata un pò dallo stato, lavora sotto traccia. I furti alle persone normali vegono risolti nel DUE% dei casi, vicino allo zero, e molti di sicuro nemmeno vengono denunciati, tanto finiscono in fondo al cassetto.

mariolino50

Mer, 27/06/2018 - 18:45

Nick2 Fai come ho fatto io, camuffati da mezzo barbone e gira di notte per Roma o altri posti, ne vedrai delle belle, gli omicidi vengono denunciati, gli altri reati molto meno, tanto indagini non ne fanno, quello che conta è la percentuale di casi veramente risolti, con la condanna dell'autore, le ridicole percentuali si trovano in rete come dati ufficiali, e forse gonfiati pure.

DemetraAtenaAngerona

Mer, 27/06/2018 - 18:59

Brutta cosa la paura...ti porta via tutto...il coraggio di vivere, di affrontare le difficoltà della vita, i viaggi, gli incontri con altre persone e altre culture, gli spazi...poi la paura comincia a dominarti talmente che ti armi, e l'arma diventa un po alla volta il TUO TESORO COME L'ANELLO PER IL GOLLUM (che non era un essere mostruoso, lo era diventato a causa dell'anello, il Gollum era un hobbit) e cosi la paura e poi l'arma che dovrebbe dominarla finiscono per dominare le persone impaurite spessissimo senza ragione, e poi non sono rari gli incidenti o le liti famigliari, tra vicini e di lavoro ecc e quelle liti che prima si sarebbero risolte con una litigata si concludono nel sangue...non armatevi, abbiate il coraggio di vivere...non fatevi fregare dagli impauriti e speculatori delle paure...abbiate il coraggio di vivere...il più delle volte le vittime delle armi degli impauriti sono i propri cari, se stessi, gli amici, i compagni di classe, colleghi, vicini.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Mer, 27/06/2018 - 19:35

aorlansky60 puliscile e oliale per bene ti servono per sparar caxxate. Babbeo silver bullet.

Una-mattina-mi-...

Mer, 27/06/2018 - 22:03

FRA POCO AVERE ARMI A CASA NON SARA' SUFFICIENTE: BISOGNERA' PORTARSELE DIETRO... D'ALTRO CANTO, I BOIARDI HANNO TROPPO A LUNGO IRRISO IL POPOLO STREMATO

ziobeppe1951

Mer, 27/06/2018 - 22:05

DEMETRA...Male non fare..paura non avere

Ritratto di massacrato

massacrato

Mer, 27/06/2018 - 23:54

x gianni59 - E' semplice: se la partita è persa, rinunci ad usare qualsiasi arma; se invece puoi giocartela, devi evitare di ferire chiunque, facendo però capire che, se messo alle strette, potresti. Poi è chiaro, sono momenti terribili ove deve prevalere il buon senso, non solo tuo ma anche di chi ti aggredisce. Devi riuscire a comunicare. Purtroppo non va sempre così. Ho sempre maneggiato valori per mestiere: una volta ho ceduto patteggiando il salvataggio della pelle, un altra volta sono stato fortunato e ho sventato l'aggressione evitando il conflitto. Il fatto è che se hai un'arma anche tu, non devi fare cxxxxxe, ma almeno ti senti alla pari.... E prima di lasciarci il pacco (tu o altri dei tuoi), beh, hai qualche chanche anche tu. Sono passati tanti anni, c'erano altre leggi: spero non mi capiti più.

CidCampeador

Gio, 28/06/2018 - 04:09

dicono che i crimini sono in diminuzone ma in realta' sono in aumento esponeziale quelli violenti

mich123

Gio, 28/06/2018 - 07:10

Il 39% é uno su quattro?

DemetraAtenaAngerona

Gio, 28/06/2018 - 07:21

@ziobeppe1951... quindi quelli che si stanno armando, si sono armati, hanno fatto del male? Si, lo hanno fatto e lo fanno nel farsi prendere dai pifferai magici pieni di paure a loro volta che con le note del piffero gli hanno trasmesso le paure, hanno fatto e si faranno del male a se stessi ( vivere di paure ingiustificate e una brutta cosa) e speriamo non lo facciano ad altri...i loro cari, amici, vicini, colleghi, datori di lavoro, passanti e anche semplici ladruncoli...NON UCCIDERE...pesa sulla coscienza, ti fa vivere male...buona giornata spensierata.