Rientrano in Italia i resti di 100 soldati morti in Russia nel 1943

A giorni il rientro di 100 soldati morti in terra straniera durante la tragica ritirata di Russia. Riposeranno nel sacrario militare di Cargnacco

Dopo settantacinque anni, torneranno a casa. I resti di 100 soldati italiani caduti in Russia durante la Seconda guerra mondiale sono pronti per rientrare in Patria, dove verranno tumulati nel cimitero militare friulano di Cargnacco.

La terra russa ha salutato le spoglie degli alpini e degli altri militari italiani con una Santa Messa celebrata l'altroieri nelle Cattedrale della Immacolata Concezione a Mosca. Celebrante il nunzio apostolico monsignor Celestino Migliore, alla presenza dell'ambasciatore d'Italia Pasquale Terracciano e dell'Addetto per la Difesa Alfonso Miro.

Lo Stato Maggiore della Difesa ha salutato con soddisfazione la felice conclusione delle operazioni di individuazione, esumazione e successivo rimpatrio dei connazionali caduti, portata a termine positivamente grazie anche al contributo dell'Associazione russa "I Memoriali Militari" su iniziativa della Direzione storico-statistica del Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti della Difesa, per il tramite dell'ufficio militare dell'Ambasciata d'Italia a Mosca.

Una volta benedette dalle autorità ecclesiastiche, nei prossimi giorni i resti dei soldati rientreranno in Italia con un volo militare diretto all'aeroporto Marco Polo di Venezia. Nel frattempo saranno custodite in locali dedicati. Giunte in Italia, infine, raggiungeranno il sacrario militare di Cargnacco, dove già riposano 8700 commilitoni, rimpatriati proprio dalla Russia a partire dal 1990.

Commenti

manfredog

Gio, 12/04/2018 - 12:56

..bene, e magari, per questa occasione, potremo fare una commemorazione in memoria anche di Togliatti, che, in tutta questa faccenda, ha i suoi grandi meriti, si, di assassino. mg.

Ernestinho

Gio, 12/04/2018 - 13:14

E ci volevano tanti anni?

paco51

Gio, 12/04/2018 - 13:21

ARMIR: una follia! peccato, potevamo starcene a casa nostra tanto bene! il generale inverno non si batte! e poi da noi? ma vah!

lorenzovan

Gio, 12/04/2018 - 13:33

@manfredog..inizjamo pero dal benito che quei ragazzi li mando al macello..senza armi adeguate..senza trasporti e senza equipaggiamento...e io lo so dai racconti di mio padre..alpino della julia..ritornato coi piedi amputati per congelamento e distrutto oltre che nel fisico anche nel morale

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Gio, 12/04/2018 - 13:33

Qui ci manca solo l'AANAA(associazione delle associazioni non ancora associate) . Yeeeeeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

lorenzovan

Gio, 12/04/2018 - 13:36

Ps onore a quei poveri resti...finalmente ritornati nel loro paese..da dove li estirpo la follia di un individuo assetato di potere e di grandeur

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Gio, 12/04/2018 - 13:39

Onore ai nostri caduti,e che riposino in pace finalmente nella loro patria.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Gio, 12/04/2018 - 14:41

onore ai caduti, mandati a morire dalla follia di un esaltato

voiturderi

Gio, 12/04/2018 - 14:48

Al di la di decebrati bavosi come@MANFREDOG, gli ultimi 3 crt identificano il tipo. Almeno in questi momenti la politica faccia un psso indietro. Io figlio di un alpino della 4a divisione CUNEENSE 4 rgt artiglieria alpina campagne di Albanie e Russia, ed io stesso alpino brigata Julia (plotone paracadutisti) onoro e mi inchino ai resti dei 100 italiani rientrati in patria e ni onoro e mi inchino davanti tutti quelli che hanno dato la vita per l'Italia, molti dei quali non sapevano neppure perché si trovavono in territori non italiani. Nb la divisione cuneense venne sciolta al rientro in Italia ma in realtà fisicamente, a causa delle forte perdite rientrarono in italia circa 1300, non esisteva più dalla tragica ritirata di Russia

Gianni11

Gio, 12/04/2018 - 15:11

Eroi. Caduti combattendo non la Russia ma il comunismo che ancora oggi sta' distruggendo la Patria e la civilta'. La Russia di oggi si e' finalmente liberata dai comunisti. Noi invece ancora no.

Massimom

Gio, 12/04/2018 - 15:54

Onore ai nostri caduti.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 12/04/2018 - 15:56

La colpa fu di quel traditore di togliatti,bastava una sua parola e sarebbero ritornati in italia tutti.

lorenzovan

Gio, 12/04/2018 - 15:57

@gianni 11..ancora con sta storia della lotta al comunismo ??? in Polonia non c'era...in Grecia neppure..in Francia neppure..eppure i due pazzi ci si buttarono sopra come iene assetate di sangue e potere

voiturderi

Gio, 12/04/2018 - 16:29

@GIANNI11 per te vale quanto detto a @MANFREDOG

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 12/04/2018 - 16:40

@lorenzovan: Benito ha iniziato l'opera, ''il migliore'' kompagno ercole ercoli l'ha terminata. Pari merito entrambi.

lorenzovan

Gio, 12/04/2018 - 16:48

@evisso ..un altro che crede ai miracoli..se solo diceva una parola di piu'...finiva pure lui nei gulag...lolol..e fatti furbo...che ormai l'eta' dovresti avercela

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Gio, 12/04/2018 - 17:03

@ lorenzovan GIA' ANCHE IL MIGLIORE SE NON SALTAVA E FACEVA LO ZIMBELLO COME VOLEVA STALIN AVREBBE FATTO UNA BRUTTA FINE. SI DOVRA' ARRIVARE A BERLINGUER PERCHE' IL CAPO DEL PC AMMETTESSE CHE SI SENTIVA MOLTO PIU' AL SICURO SOTTO L'OMBRELLO DELLA NATO. TOGLIATTI CMQ NON FECE MAI LA RIVOLUZIONE NEMMENO DOPO L'ATTENTATO. EVIDENTEMENTE CAPIVA CHE GETTARE L'ITALIA IN PASTO ALLA RUSSIA SAREBBE STATO UN TRAGICO ERRORE. QUANTO ALL'ARMIR FU PURTROPPO LA CORRUZIONE DEI GERARCHI A MANDARE SENZA EQUPAGGIAMENTI ADEGUATI E CON SCARPE DI CARTONE QUEI POVERETTI AL MACELLO. LA PAGINA PIU' NERA DI CUI PURTROPPO IL FASCISMO SI E' MACCHIATO INSIEME ALLE LEGGI RAZZIALI !!

manfredog

Gio, 12/04/2018 - 17:05

Egregio 'voiturderi', se per Lei dire la verità fino in fondo è da 'decebrati' (come scrive Lei..) e bavosi, non posso che constatare quanto a quelli come Lei la verità tutta possa provocare odio verso chi la dice, sentendosi tanto piccolo, e di conseguenza essere come persona una rovina per la società. Io ho avuto uno zio (che per me era come un padre) che è stato da militare un partigiano con le stellette, quindi un partigiano vero, come ce ne sono stati pochi, tanto meno tra quelli del compagno Togliatti; non per questo sono un italiano che difende le scelte di Mussolini a spada tratta. La saluto, ma senza bava, quella la lascio a Lei. Manfredo G.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 12/04/2018 - 17:20

@lorenzovan: Dopotutto togliatti (minuscolo) era cittadino sovietico, leggi cosa diceva:Togliatti al XVI congresso del partito bolscevico russo (resoconto stenografico pg. 185) svoltoso a Mosca dal 26 Giugno al 13 Luglio 1930 disse: È motivo di particolare orgoglio per me l'aver abbandonato la cittadinanza italiana per quella sovietica. Io non mi sento legato all'Italia come alla Patria, ma mi considero cittadino del mondo, di quel mondo che noi vogliamo unito a Mosca agli ordini del compagno stalin. È motivo di particolare orgoglio aver rinunciato alla cittadinanza italiana perché come italiano mi sentivo un miserabile mandolinista e nulla più. Come cittadino sovietico sento di valere diecimila volte di più del miglior cittadino italiano.

PaolodC

Gio, 12/04/2018 - 17:38

Un bel gesto. Peccato per quei giovani mandati a morire in una guerra assurda da un dittatore megalomane che pensava di far la guerra al mondo intero.

lorenzovan

Gio, 12/04/2018 - 18:39

@robocoop...finalmnte ci troviamo d'accordo al 90%%..il 10 % in disaccordo e' che il benito non sapesse precisamente nei dettagli le condizioni del nostroo esercito...lo sapeva e come..ora se possiamo anche turandoci il naso..accettare che nel 40 si fece prendere dalla smania di partecipare al banchetto...difatti Hitler sembrava prossmo alla vittoria finale...la stessa cosa non si puo' accettare dopo..quando era evidente che ormai la guerra era persa...e che le nostre truppe passavano da batosta in batosta causa la mancanza degli equipaggiamnti necessari e i generali alla Graziani...piu' stupidi di un asino stupido...MALGRADO IL VALORE che dimostravano in tutte le circostanze

lorenzovan

Gio, 12/04/2018 - 18:44

@Tomari...il processo lo dobbiamo fare a chi ha iniziato la guerra ..a chi ha mandato i ragazzi a morire congelati a -30 e a marciare 300 km nel gelo mentre i kamaraden scappavano coi mezzi blindati...non a Togliatti...che di porcherie ne ha fatte tante ma tante..ma nel dopoguerra ha permesso la nascita dell repubblica senza scossoni o guerre civili come fecero i partiti comunisti in ungheria cecoslovacchia e romania !!!!qesta e' la storia ben condivisa...non giriampci intorno per partito preso

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 12/04/2018 - 19:33

L'errore di Mussolini fu quello di entrare in guerra a fianco della Germania, avrebbe dovuto fare come Franco il grande Caudillo di Spagna il quale morì nel suo letto , inoltre Mussolini avrebbe dovuto combattere il comunismo come fece Franco.Altro che civilizzare l'Africa prima doveva civilizzare il Sud Italia.

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Gio, 12/04/2018 - 19:48

voiturderi : "Al di la di decebrati bavosi come@MANFREDOG, gli ultimi 3 crt identificano il tipo". MI SCUSI ma non ho capito la frase : gli ultimi 3 crt identificano il tipo. Forse ho scritto male il mio commento? Io non sono figlio di un Alpino,ma nipote di un combattente del Battaglione BARBARIGO della XMAS.Ho servito nel 2° Battaglione Paracadutisti Tarquinia a Livorno. Ripeto ,onore ai caduti ritornati patria,e onore alla Divisione Cuneense,come a tutte le altre che hanno combattuto in Russia. Togliatti,diceva mio nonno che era un maiale...Saluti.

gianni59

Gio, 12/04/2018 - 20:21

potranno finalmente ringraziare Benito...

voiturderi

Gio, 12/04/2018 - 20:52

@MAnfredog Lei non ha fatton alcun cenno, nel suo post, di quelli che hanno mandato i soldati in Russia al macello, con abbigliamento non adatto (uso un eufemismo), armamenti non adatto mio padre aveva un moschetto del 91 modificato, mezzi rientrati dall'Africa e alla belle e meglio dipinti di bianco con la biacca che al primo gelo si scrostava facendo vedere il color originario sabbia cosi i russi potevano vederli a km di distanza. Mi sembra che le colpe siano diverse un conto aver portato le truppe al macello un conto non essersi adoperato per non far rientrare i morti. Sono sempre a sua disposizione, se lei non è il solito leone da tastiera. Il mio indirizzo lo trova visto che in alcuni post è presente, per discuterne a voce

voiturderi

Gio, 12/04/2018 - 20:54

@Elvisso è proprio vero che la madre degli idioti e' sempre incinta

voiturderi

Gio, 12/04/2018 - 20:58

@EVISSO ripeto perché tu capisca bene 'LA MAMMA DEGLI IDIOTI E' SEMPRE INCINTA' @TOMARI sei fuori tema a scuola avresti preso 2

voiturderi

Gio, 12/04/2018 - 21:09

@franco-a-trier rimani nella amata Deuchland, che già siamo incasinati cosi senza i mangia bananas come te che per amore dell'Italia hanno portato Razzi in Parlamento

killkoms

Gio, 12/04/2018 - 22:13

@tomari,ha fatto bene a ricordare la "statura (si fa per dire)" di quel personaggio!

Lan44dY

Lun, 16/04/2018 - 10:37

Sarà possibile conoscere l'elenco dei poveri resti dei nostri militari. Ho uno zio disperso, dopo la battaglia del DON, del quale non si è saputo più niente. Lan44dY