Rigopiano, la zia di un bambino orfano: "Abbandonati dallo Stato"

La legge infatti non prevede fondi per i parenti delle vittime di una catastrofe. "Ci aspettavamo un aiuto, ma possiamo contare solo sulle donazioni dei privati"

Il 18 gennaio 2017 una valanga ha sommerso l'hotel Rigopiano causando 29 vittime. Tra gli 11 sopravvissuti, anche quattro bambini: Ludovica e Gianfilippo hanno potuto riabbracciare i loro genitori, mentre Samuel ed Edoardo sono rimasti orfani.

Edoardo, 10 anni, è stato tratto in salvo dai soccorritori ma ora arriva la denuncia della zia, che si occupa di lui e dei suoi due fratelli. "Lo Stato ci ha abbandonato. Ci aspettavamo un aiuto, ma per lui solo donazioni da privati".

Come riporta La Repubblica, per Samuel, che vive a Chieti con i nonni, si è potuto fare qualcosa: il padre era un poliziotto e quindi la pensione e gli emolumenti che gli spettavano sono stati versati dal ministero su un conto corrente aperto a nome del bambino, inserito nel programma di sostegno ai figli di agenti morti per servizio.

Per Edoardo invece nessun aiuto. La legge infatti non prevede fondi per i parenti delle vittime di una catastrofe come quella di Rigopiano. "Stiamo provvedendo a Edoardo e ai suoi fratelli con le forze delle nostre famiglie, ma economicamente possiamo contare solo sulle donazione dei privati", ha raccontato la zia del bambino.

La denuncia

"Mi aspettavo un aiuto dallo Stato, una cifra forfait per ricominciare e colmare i debiti in sospeso. Questi ragazzi sono rimasti senza genitori, dobbiamo garantire loro un futuro. La verità è che ci sentiamo abbandonati dallo Stato", ha concluso la donna.

Commenti

leopard73

Mar, 02/01/2018 - 10:34

Cara signora lo stato che non ce e comandato dai komunisti che fanno pensano solo a se stessi.

beowulfagate

Mar, 02/01/2018 - 10:40

Verniciateli di marrone e mandateli a rubare sugli autobus,poi ci sarà la fila per aiutarli.

oracolodidelfo

Mar, 02/01/2018 - 10:56

Stimata zia, lo Stato ha abbandonato, abbandona ed abbandonerà sempre gli italiani. Al contrario, sarà sempre a fianco degli squallidi "profughi economici" che tanto rendono alle Coop, alla Caritas, alle Ong, ecc. ecc. Gli atti di bontà che generano un'interesse economico sono alquanto sospetti.....

Giorgio Colomba

Mar, 02/01/2018 - 11:24

Quale stato (minuscolo intenzionale)? Quello che dissipa cinque miliardi l'anno per riempire il paese di "migranti" esclusivamente funzionali al lucro economico presente delle coop e a quello elettorale futuro delle sinistre?

effecal

Mar, 02/01/2018 - 11:57

lo stato dei pdioti e dei comunistelli, una sciagura mondiale.

Aegnor

Mar, 02/01/2018 - 12:28

E cosa pretendevate, che lasciassero perdere il business dei clandestini per soccorrere degli inutili Italiani?

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Mar, 02/01/2018 - 12:29

Da come vanno le cose sembra che lo stato abbia abbandonato tutti, si salvano soltanto politici e altri eletti.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 02/01/2018 - 12:57

Lei cara signora non è una migrante, è bianca, cristiana, italiana quindi nisba, per lei non c'è un cent.

audionova

Mar, 02/01/2018 - 13:48

solo salvini ci puo' salvare mandando,anzi,portando i migranti al loro paese in modo da poter far vivere meglio i veri poveri d'italia,con pelle bianca e nascita da 7 generazioni italiana,alla faccia di chi parla di razzismo.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 02/01/2018 - 14:01

A quando fondi per le vittime di incidenti stradali? E le vittime di stupri rapine e assassinamenti vari quando lo stato le risarcirà' E le vittime da morti per malattia grave? E le vittime da morte naturale ....?

Ritratto di nordest

nordest

Mar, 02/01/2018 - 15:04

Ma perché si aspettavano qualcosa?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 02/01/2018 - 16:15

Ci rivedremo a Filippi, anzi...a Marzo, kompagni!

Ritratto di nordest

nordest

Mar, 02/01/2018 - 16:51

Ma cosa volete da questa nazione :non lo sapete che per prima cosa ci sono le cooperative!

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 03/01/2018 - 02:45

Cara scimmietta, i morti di Rigopiano sono tutti da addebitare a negligenze burocratiche, di nulla-osta e di omissione di soccorso.