"Rimborsate la Regione", suore truffate da coppia di senegalesi

Spacciandosi per funzionari della Regione Campania i due immigrati residenti a Torino erano riusciti a ottenere dal Convento, in provincia di Avellino, un bonifico da 4mila euro. La buona fede delle sorelle svela l'inganno

I truffatori non risparmiano più nemmeno le suore. È bastata una telefonata a due falsi funzionari della Regione Campania per appropriarsi di 4mila euro dal conto del convento. Ma lo zelo e la buona fede delle sorelle sono state premiate dato che i due presunti dirigenti sono stati individuati e denunciati dai carabinieri di Avellino.

Tutto è cominciato quando al Convento è squillato il telefono. Dall’altra parte della cornetta una voce femminile, squillante e convincente, ha spiegato all’interlocutrice che la Regione Campania aveva un increscioso disguido da riferir loro. In pratica, secondo il racconto della donna, sarebbero stati accreditati sul conto delle monache dei soldi ai quali non avrebbero avuto diritto. La cifra in questione era di 4mila euro. Da restituire, al più presto, mediante bonifico sul conto dedicato di cui le avrebbe dato subito estremi e coordinate. Le suore hanno prestato fede alla comunicazione di quella che poi le indagini avrebbero svelato essere una falsa funzionaria pubblica. E subito hanno “restituito” all’ente i soldi richiesti.

È passato qualche giorno e alle suore, che non avevano più ricevuto comunicazioni dalla (presunta) Regione, è venuto in mente di contattare gli uffici pubblici di Napoli per assicurarsi che il rimborso fosse andato a buon fine. Solo che i (veri) funzionari regionali hanno spiegato alle incredule sorelle che mai avevano chiesto loro denaro. Solo in quel momento, dunque, le suore si sono rese conto d’esser state truffate.

Così hanno subito presentato denuncia ai carabinieri di Forino, in provincia di Avellino che in poco tempo hanno dipanato la matassa. Le suore avellinesi erano finite vittime di una truffa tanto semplice quanto efficace orchestrata da due senegalesi, un uomo e una donna rispettivamente di 36 e 19 anni, residenti a Torino. Come riferisce il Mattino, i due sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura di Avellino, devono rispondere dell’ipotesi di reato di truffa.

Commenti

Una-mattina-mi-...

Lun, 12/12/2016 - 12:52

BEN GLI STA, così imparano a praticare scemenze fuori dal senso comune. Meglio sarebbe stato telefonare dal capoccione a Roma, ma quello è sgamato, avrebbe mangiato la foglia...

ziobeppe1951

Lun, 12/12/2016 - 13:36

Brondo....siede suore ...dare bonifigo...ecco goordinade bangarie...numero gondo grazie

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Lun, 12/12/2016 - 13:52

I due senegalesi sicuramente facevano parte di quei poveretti che scappano dalla guerra, che devono essere accolti a braccia aperte, che sono le nostre risorse e che in futuro ci pagheranno la pensione. Eppure ci sono ancora dei babbei che ci credono!!!

Ritratto di stenos

stenos

Lun, 12/12/2016 - 14:03

Frateli del capo.....

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 12/12/2016 - 14:54

"FRATELLI" di Laura...

ectario

Lun, 12/12/2016 - 15:38

Bene! un piccolo assaggio.

grazia2202

Lun, 12/12/2016 - 15:42

gatta ci cova. perchè ricevono i soldi dalla Regione ?

Blueray

Lun, 12/12/2016 - 16:25

Immagino che i due senegalesi parlassero un impeccabile dialetto avellinese per cui le suore non hanno avuto dubbi sulla bontà della richiesta!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 12/12/2016 - 17:08

Ma i due sono sempre liberi? Ah, si, non sono italiani.

baronemanfredri...

Lun, 12/12/2016 - 17:28

ORA NON POTETE CONDANNARLI C'E' IL PERDONO POI C'E' IL PERDONO IMPOSTO DA DON FRANCESCO D'ARGENTINA POI C'E' IL PERDONO DEI MAGISTRATI POI C'E' IL PERDONO DELLA POLITICA CATTOCOMUNISTA. PER FINIRE TROMBATI DAL VOSTRO BUONISMO. SONO CATTOLICO MA STO GODENDO ECCOME

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Lun, 12/12/2016 - 17:33

Quante critiche ,che diamine ,stanno solo lavorando in modo creativo come piace tanto ai cattoprogressisticompagnocomunisti per poterci pagare le pensioni, volete capire che queste risorse non pensano ad altro, ne sono addirittura ossessionati

MelalavoDomenica

Lun, 12/12/2016 - 17:38

Scommetto che il senegalese per convincerle ha tirato giu i pantaloni e ha fatto vedere le referenze.

routier

Lun, 12/12/2016 - 17:52

Devono essere lasciati liberi di truffare il prossimo in quanto sono nostri "frateeli e soreele" migranti. (mica italiani brutti, sporchi e cattivi!)

Triatec

Lun, 12/12/2016 - 18:37

La Boldrini dice che noi italiani dovremmo imparare dagli immigrati lo stile di vita della globalizzazione che loro incarnano.... e voi care sorelle che fate? Li denunciate? Ma il Papa lo sa?

Carlopi

Lun, 12/12/2016 - 19:39

Per aver restituito 4000 euro con tanta facilità, quanti soldi il convento aveva percepito dalla Regione ????

pier1960

Lun, 12/12/2016 - 19:57

feccia contro feccia....

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 12/12/2016 - 20:04

-----la notizia vera qui è che la regione finanzia i conventi---questa notizia andrebbe approfondita---ma come al solito i destricoli guardano il dito e non la luna----hasta

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 12/12/2016 - 20:17

ma sono vostri fratelli direbbe in PD, Meladavo Invidioso..

Tarantasio

Lun, 12/12/2016 - 20:21

inoltre ne avranno già truffati chissà quanti con questo che è solo uno dei loro sporchi trucchi, e come se la ridono dopo... la sharia prevede il taglio della lingua in questi casi

ziobeppe1951

Lun, 12/12/2016 - 22:14

elkid...20.04....le Regioni, non solo finanziano i conventi ma anche i mangiapane a tradimento, risorse colorate

Triatec

Mar, 13/12/2016 - 01:18

elkid @ Altro che destricoli, dito e luna qui c'è la regione Campania, governata dal personaggetto, che finanzia i conventi. Approfondite compagnucci della parrocchietta, approfondite.