Risponde alla escort con cui va il marito: "Sei un'offesa per le donne"

"Non viviamo nel 1910 dove la moglie aveva il dovere di soddisfare il proprio marito e tenere pulita la casa"

La risposta non si è fatta attendere. La lettera di una prostituta alla moglie di un suo cliente, pubblicata sull'edizione americana di Vice, ha generato un grande dibattito sotterraneo (e molta curiosità) anche in Italia. Ma la moglie non ci sta e ribatte alle accuse di April Adams, escort di professione, che aveva esposto le sue teorie sugli uomini che ricorrono il sesso a pagamento perché spesso le coniugi si sottraggono all'amore fisico.

Il settimanale Vanity Fair pubblica la risposta di una moglie rimasta colpita dal ragionamento della prostituta ("Sono io la base di tanti matrimoni sani”). E scrive rivolgendosi al marito: "Immagino che April sappia tante cose degli uomini, ma non sa, per esempio, che io e te, la sera, adesso, invece di fare l’amore, leggiamo una storia insieme al nostro piccolo Mattia che ci impiega circa 30 lunghissimi minuti per addormentarsi tra i suoi "Pecché mamma? Pecché papà?". Sexy, eh? Non sa nemmeno che mentre io finisco di riordinare, tu lavi i piatti e quando cerchiamo di guardare la prima puntata di Fargo insieme, nel letto, io crollo dal sonno al minuto 3 e tu al 5, forse".

E poi critica le teorie della escort: "Credo che lo stato di salute di una relazione dipenda da entrambi i componenti della coppia. Trovo quindi che sottoscrivere una frase del tipo 'Lui va con una prostituta perché tu non fai l’amore tre volte a settimana', sia un po’ offensivo non solo per la donna. Non viviamo nel 1910 dove la moglie aveva il dovere di soddisfare il proprio marito e tenere pulita la casa. Preferisco pensare che noi ci soddisfiamo a vicenda, cercando di venirci incontro".

Commenti
Ritratto di nowhere71

nowhere71

Gio, 22/01/2015 - 12:13

Che risposta stupida di una donna stupida. Non siamo nel 1910 dove le donne facevano tutto in casa. Quindi visto che lavorano anche i maschietti in casa, la sera le femminucce non sono distrutte e, dopo aver mandato a letto il pupo, se sono troppo stanche per farlo, che si separino serenamente senza strascichi giudiziari.

wally67

Gio, 22/01/2015 - 12:51

certo cara, ci mancherebbe, saremmo dei sessiti a pensare che la moglia vada a letto col proprio marito e che si curi della casa !!! brava, daje !!! sei la paladina delle mogli !!!! e infatti oggi una famiglia su due ha la donna delle pulizie ... ma .. di cosa ti stupisci che oltre alla donna delle pulizie ci sia anche la donna ..............

wally67

Gio, 22/01/2015 - 12:51

certo cara, ci mancherebbe, saremmo dei sessiti a pensare che la moglia vada a letto col proprio marito e che si curi della casa !!! brava, daje !!! sei la paladina delle mogli !!!! e infatti oggi una famiglia su due ha la donna delle pulizie ... ma .. di cosa ti stupisci che oltre alla donna delle pulizie ci sia anche la donna ..............

GIANPIEROMAGGI

Gio, 22/01/2015 - 13:34

Anche noi abbiamo un figlio ma di certo non siamo come quella coppia e se mia moglie assomigliasse a quella risentita che ha scritto al giornale l'avrei lasciata da un pezzo; evidentemente questa donna non conosce il gioco della seduzione e l'arte di tenerselo il marito una volta che lo ha preso, vade retro da donne così, sempre che lo siano donne sono una vera e propria sciagura

bombacchio

Gio, 22/01/2015 - 13:35

Ha ragione la escort, hanno salvato più matrimoni loro (e ancora li salvano) degli assistenti sociali, inutile fare la parte dei bigotti, le puttane sono sempre esistite, neppure i più feroci dittatori sono riusciti a risolvere il problema, questo per un fatto semplicissimo, è una normale trattativa tra 2 persone, non è vero che vendono il proprio corpo, casomai lo prestano e quindi poco perseguibili per legge. Cadsomai certe donnette si facciano delle domande.......

bombacchio

Gio, 22/01/2015 - 13:40

Il matrimonio è un normale contratto, riconosciuto dalla legge, tra 2 persone, dove sta scritto chiaro che l'uomo deve mantenere la famiglia, sia che ne abbia voglia che no, la moglie pulisce la casa e collabora al mantenimento PER LEGGE. Se si acquista un auto e si cambia idea il concessionario non la vuole più, il lavoratore fa, senza fiatare quello che gli dicono di fare, il leone dormicchia e la leonessa va a caccia. Che piaccia o no, le cose stanno così. Purtroppo la maggioranza dei mariti sono succubi delle mogli, li insultano davanti agli estranei e loro stanno zitti, devono essere moderni, poi vanno a puttane.....

Roberto Casnati

Gio, 22/01/2015 - 13:54

Il guaio, anche mio, è che spesso, più spesso di quanto non si creda, anche chi non si è mai accompagnato con una prostituta, poi si accorge, troppo tardi, di averne sposata una!

scalaminima

Gio, 22/01/2015 - 14:49

Caro Roberto Casnati hai centrato ottimamente il problema,anche se io sono single e non coinvolto direttamente come dici di essere tu.Applauso!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Gio, 22/01/2015 - 14:58

......No non capisco i commenti letti fin quì. Parlano di matrimonio, che personalmente lo ritengo semplicemente un'unione fra una donna e un uomo dove, UNIONE non significa solo coito. Dei primi 7 commenti letti ne ricavo che, tutti e sette, anche se lo ha scritto uno solo, intendono il matrimonio, tale e quale il contratto per l'automobile. Inoltre la escort è la salvezza e le mogli prostitute. La mentalità sbagliata suggerisce: Se la moglie tradisce il marito è "puttana", se il marito tradisce la moglie, non è "puttano", anzi, vi sono millanta motivi perché la colpa sia della moglie. Scusate se mi permetto di....... sorridere.

bombacchio

Gio, 22/01/2015 - 16:22

L'amante (donna) chiede al suo amante (uomo) e non è un'ironia specificare, amore ma tua moglie che tipo di donna è, lui, sai tesoro è una donnetta insignificante, sempre che spignatta, non è attraente come te, sempre con i bigodini, sembra la donna delle pulizie! Lei, sai amore sono le stesse cose che mio marito pensa di me.

bombacchio

Gio, 22/01/2015 - 16:25

"Non viviamo nel 1910 dove la moglie aveva il dovere di soddisfare il proprio marito e tenere pulita la casa" eheheh..... così inizia. E se il marito dicesse alla moglie: Non viviamo più nel 1910 dove il marito aveva il dovere di portare i soldi a casa.... arrangiati!

linoalo1

Gio, 22/01/2015 - 16:37

Quanta invidia in quella moglie!!!!Quanto vorrebbe invertire le parti!!!!Lino.

RawPower75

Gio, 22/01/2015 - 18:43

Eh quanta ipocrisia: alle prostitute si dovrebbero fare monumenti, altroché! Pensate a quanti matrimoni saltano e a quanti ne salterebbero in più se ogni tanto gli uomini non andassero a "svagarsi" altrove. Se è solo sfogo sessuale, può rafforzare la coppia. Il resto son tutte chiacchiere! Non sarà politicamente corretto ma è la verità.

Francesca89

Gio, 22/01/2015 - 21:19

Per me ha ragione la moglie... La escort frequenta il marito solo in situazioni molto specifiche, circoscritte all'ambito erotico... Non conosce probabilmente le dinamiche di una relazione lunga, crede che tutto si risolva col coito... Semplifica... Pensa che alla moglie basterebbe "soddisfarlo"... La realtà è che se in una coppia non si fa più sesso è perché non se ne ha più interesse né voglia... Anche se si sforzassero, tra loro non ci sarebbe nessun entusiasmo, nessuna novità... Il coniuge non va con l'amante "perché l'altro non ci sta più", ma perché vuole emozioni nuove... E' la escort quindi, secondo me, ad apparire patetica, perché si intuisce la sua insicurezza, il suo sforzo di sentirsi migliore della moglie, di competere con lei, basandosi su parametri sessuali; non capisce che è una magra vittoria, quella sul sesso coniugale. Che competa piuttosto con le altre escort!

Ritratto di Nanuq

Nanuq

Gio, 22/01/2015 - 23:45

Roberto Casnati scrive: "Il guaio, anche mio, è che spesso, più spesso di quanto non si creda, anche chi non si è mai accompagnato con una prostituta, poi si accorge, troppo tardi, di averne sposata una!". Scusi Roberto casnati, se nel suo "racconto" invertissimo i soggetti, cioè una moglie al posto del marito e viceversa? Embeh! non sarebbe più un guaio? o cosa ne deduce. O per comodità è disposto a sostenere che non è possibile che succeda? O pensa che tutti gli "uomini" siano figli di dio mentre le donne "non si sa bene da dove vengano" ? PS. Non sono gay, inpenitente donnaiolo fino all'incontro con LEI, padre, nonno.

Ritratto di Kommissar

Kommissar

Ven, 23/01/2015 - 01:53

Francesca89, che boccata di aria fresca il suo commento di giovane donna che capisce le insicurezze di certi "uomini", dopo la esalazioni mefitiche di questi omuncoli, frustrati sessualmente, insicuri, immorali, trogloditi, antichi, e tutto sommato patetici e penosi, nonche' - tristemente per parecchi di loro - palesemente cornuti (sic). Una drammatica congerie di irrisolte dipendenze edipiche, condite di obsoleti luoghi comuni e ignoranza crassa. Francamanete scoraggiante e imbarazzante.

precisino54

Ven, 23/01/2015 - 09:46

In passato, commentando la notizia di "Roberta", che per rimediare alle scarse attenzioni del marito si accompagnava al gigolò "Roy", le espressi i miei dubbi e la mia solidarietà. Dubbi sul fatto che il suo agire potesse ulteriormente incrinare il rapporto coniugale; la solidarietà maschile di chi come lei veniva trascurato dal partner, affettivamente e sessualmente. Tutto ha una fine, i miei pessimistici pensieri di allora sono diventati la realtà: messo alla porta da mia (ex)-moglie all'alba del nuovo anno. Le mie uniche colpe: continuo capire le sue necessità, bisogno di dirle le mie ansie. Ho sempre collaborato con tutte le mie forze, "i coniugi sono tenuti ... secondo le loro possibilità", collaborando alle mansioni domestiche e tra tutte cucinare e tenere in ordine. Inutile! La continua ricerca di quanto non si ha dimenticando quanto invece si ha e il dissacrare di quei cardini passati ha portato a ciò. Eppure ho ancora la vera nuziale al dito! Basta luoghi comuni!