La rivelazione sulle dimissioni di Ratzinger: "Il Cardinal Martini gli consigliò di lasciare"

Emergono nuovi particolari e retroscena sulle motivazioni che spinsero Benedetto XVI a lasciare il suo incarico

Dopo circa tre anni dalle dimissioni di Joseph Ratzinger dal Soglio di Pietro, emergono nuovi particolari e retroscena sulle motivazioni che spinsero Benedetto XVI a lasciare il suo incarico. A raccontarle è stato, poco prima della sua morte, come racconta il Corriere, padre Silvano Fausti, scopraso a 75 anni lo scorso 25 giugno. Secondo quanto avrebbe raccontato Fausti, Benedetto XVI avrebbe avuto, nel giugno del 2012 un incontro con il Cardinale Carlo Maria Martini. I due, si incontrano al raduno mondiale delle Famiglie. Martini, che sarebbe poi morto il 31 agosto dello stesso anno, in un breve colloquio disse al Papa che la Curia non si sarebbe riformata e che a lui non restava che lasciare. Dopo quell'incontro Benedetto XVI, tornato in Vaticano, cominciò a parlare con i suoi collaboratori dell'idea di dare le dimissioni. Non riuscirono a dissuaderlo.

Così l'11 febbraio 2013 dichiarò la sua rinuncia al pontificato. "Dimissioni già programmate dall’inizio del papato - se le cose non fossero andate come dovevano -, fin da quando al Conclave del 2005 Martini spostò i suoi consensi su Ratzinger per evitare i "giochi sporchi" che puntavano a eliminare tutti e due ed eleggere "uno di Curia, molto strisciante, che non ci è riuscito", rivela il padre gesuita. Insomma a quanto pare la scelta di Ratzinger sarebbe figlia anche di una certa impotenza nel riuscire a cambiare la Curia. Finché a Milano, quel giorno, Martini gli disse "è proprio ora, qui non si riesce a fare nulla". Il resto è Storia.

Commenti
Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 16/07/2015 - 16:45

Rappresentanti di Cristo in terra. Povero Cristo.

macchiapam

Gio, 16/07/2015 - 17:07

Certo, la testimonianza è plausibile. La curia non poteva non essere ostile a un personaggio rigoroso e superiore come Ratzinger. E l'effetto poi si è visto, colla nomina di un papa di modesto profilo.

odifrep

Gio, 16/07/2015 - 17:08

Farusman, da che Mondo è Mondo, è stato sempre così. Giuda 'docet'.

Anonimo (non verificato)

onurb

Gio, 16/07/2015 - 18:48

Ma il Papa non viene eletto per designazione dello Spirito Santo?

Totonno58

Gio, 16/07/2015 - 18:59

Gossip allo stato puro..vergognoso tirare in mezzo Martini che all'epoca comunicava magari solo con lo sguardo,a causa della malattia!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 16/07/2015 - 19:07

E'stata un'intimidazione da parte di uno dei capibastone del 'progressismo' vaticano. Ratzinger, che, a dispetto di quello che pensano e spacciano i suddetti peogressisti, è un uomo mite, si è masso paura, oltre ad aver capito che tutto o buona parte del suo pontificato era fallimentare e ha deciso di mettersi da parte! Così è stato eletto un personaggio 'efficace', 'pop', 'che piace'. Magari niente di male. Ma il sospetto che sia solo il paravento di loschi giochi di cui vedremo i risultati tra qualche tempo, rimane!

Ritratto di Opera13

Opera13

Gio, 16/07/2015 - 19:45

Bisogna insabbiare il mandato di cattura.

paco51

Gio, 16/07/2015 - 20:09

se il papa sono io ne pendono tanti da Castel Sant'Angelo! tanto e altro Stato!

Tergestinus.

Gio, 16/07/2015 - 21:40

onurb: No, il papa non viene eletto "per designazione" dello Spirito Santo, ché altrimenti questo farebbe violenza ai cardinali limitandone il libero arbitrio, il che ovviamente non può essere. Il papa viene eletto dai cardinali, che godono dell'assistenza dello Spirito Santo, ovvero dispongono di un suggeritore infallibile, ma sono liberissimi di non prestargli ascolto e di agire di testa propria. Del resto la storia della Chiesa è piena di papi non all'altezza del loro ruolo, dovremmo forse dedurre che lo Spirito Santo sbaglia? Ovviamente no, se c'è qualcuno che sbaglia questi sono gli uomini nel fare uso del proprio libero arbitrio.

levy

Gio, 16/07/2015 - 21:41

Chiamamo le cose col loro nome: un colpo di stato.

Italianoinpanama

Ven, 17/07/2015 - 01:58

che schifo

Accademico

Ven, 17/07/2015 - 08:07

Padre Silvano Fausti (chi?). Mi sarei aspettato di leggere un pezzo "così" su uno di quei rotocalchi della serie "paghi uno, prendi due". Ma per favore!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/07/2015 - 10:31

Martini era un noto massone.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/07/2015 - 10:31

La chiesa è da tempo sottomessa alle forze del globalismo DISGREGATORE: lobby ebraica talmudica e massoni.

onurb

Ven, 17/07/2015 - 10:34

Tergestinus. Ma lei ha mai sentito parlare di ironia?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/07/2015 - 10:37

E ora droga libera per tutti, tuono il sinistro Manconi. Dopo l'abolizione delle carceri e "accogliamoli tutti"... avanti con la dissoluzione sociale. Avanti col Caos.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Ven, 17/07/2015 - 10:39

la "civiltà" in questo occidente morente sono i matrimoni gay, la droga di massa, l'aborto, l'eutanasia facile... insomma, tutto ciò che è legato alla sterilità, alla negazione della vita. La chiesa è della partita ormai. E' arruolata nel piano MASSONICO MONDIALISTA