Feci sotto casa, botte, minacce: la rom espulsa resta in Italia e torna per minacciarlo

Romena mendica e defeca sotto la sua casa. Commerciante milanese la manda via e lei lo fa pestare. Nonostante l'espulsione, lei torna a minacciarlo: "Stavolta il mio amico ti ammazza"

L'hanno nuovamente allontanata dall'Italia. Per l'ennesima volta. A questo giro è bastato il sospetto di essere la mandante di un brutale pestaggio a Milano. La clochard romena avrebbe, infatti, mandato un complice a picchiare Tommaso Murò, un residente che le aveva semplicemente chiesto di allontanarsi dal posto dove mendica abitualmente.

"La storia inizia con una zingara rumena che da almeno due anni, durante il giorno, chiede l’elemosina tra via Stampa e Largo Carrobbio, a Milano - raccontava lo stesso Murò su Facebook - la 'signora', in quanto senzatetto è “costretta” ad espletare i suoi bisogni (tutti…) in strada, perché utilizzare i bagni chimici all’interno del Parco delle Basiliche è troppa strada da fare". In più di un'occasione ha dovuto contattare la Polizia Locale per richiedere l’intervento dell'Amsa affinché mandassero qualcuno a rimuovere le feci e l'urina di fronte all'ingresso della suaa abitazione. Non solo. La romena ha anche tentato (senza successo) di sottrargli il portafoglio dalla tasca mentre Murò stava chiacchierando con un amico di fronte al portone di casa. A quel punto ha provato a sporgere denuncia che, però, non è stata accolta in quanto "il fatto non era stato consumato".

Il 7 febbraio scorso è arrivata la vendetta. Murò è stato aggredito e rapinato da uno sconosciuto all'interno del suo palazzo in via Stampa. "La 'signora' mi ha fatto seguire da un suo connazionale all’interno del mio condominio - ha raccontato il commerciante 33enne - dopo avermi preso a calci e spintonato giù dalle scale per quasi mezzo piano, sono stato derubato del portafoglio e congedato con un 'ti ringrazia'". Anche secondo gli inquirenti quell'aggressione sarebbe stata ordinata dalla clochard 40enne contro cui da due anni l'uomo combatte per allontanarla dal suo giaciglio di fortuna all'angolo tra via Torino e largo Carrobbio. La polizia però non è riuscita ad accertare la responsabilità diretta della donna e così la Prefettura le ha recapitato un provvedimento di allontanamento dall'Italia della senzatetto già lo scorso 21 febbraio.

Ieri, la clochard si è ripresentata nello stesso punto e appena ha visto il negoziante lo ha minacciato direttamente dicendogli "Stavolta il mio amico ammazza te e il tuo cane". Per questo e per l'inosservanza del precedente decreto, la donna è stata di nuovo allontanata dall'Italia. Ma se ne andrà veramente. "Non voglio creare allarmismo o xenofobia - ha commentato Murò - ma voglio esternalizzare il mio sdegno per istituzioni che alla fine tutelano più i danneggianti che i danneggiati".

Commenti

joecivitanova

Mar, 12/04/2016 - 13:50

....a questo punto direi che è arrivato proprio il momento di discri'minarla veramente, così le Chiese e le Ue Ue avranno ulteriori argomenti su cui 'legiferrare'..!! G.

ziobeppe1951

Mar, 12/04/2016 - 13:58

arridatece BENITO!!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 12/04/2016 - 14:01

L'importante è che "non si crei allarmismo o xenofobia", verissimo. I Rom del resto devono essere orgogliosi della loro cultura e appartenenza, l'ha detto la terza carica dello Stato. Avanti con le roulottes.

Rotohorsy

Mar, 12/04/2016 - 14:16

E' la legge del più forte. E i più forti sono diventati gli ospiti sgraditi. Questo posto è diventato un posto dal quale scappare e lasciarlo tutto ai governanti che hanno voluto questo scempio.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 12/04/2016 - 14:32

Sempre più convinto di vivere in un Paese di m, con Leggi di m, con giudici di m e governato da gente di m. C'è solo da sperare che alle prossime elezioni politiche tutto questo schifoso marciume venga spazzato via!

venco

Mar, 12/04/2016 - 14:33

I clandestini Non devono avere i diritti dei cittadini.

Tuthankamon

Mar, 12/04/2016 - 14:34

Se va bene da noi l'espulsione ha veramente luogo in un caso su mille!

Lucky52

Mar, 12/04/2016 - 14:51

Poveri rom sempre discriminati sono così santi e pieni di cul...tura secondo la sinistra italiana. La colpa però è dei giudici che li proteggono sempre, chissà perchè.Fuori dai cxxxxxxi tutta questa gentaglia inutile.

egi

Mar, 12/04/2016 - 15:01

Queste cose succedono solo in italia un paese di.....

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mar, 12/04/2016 - 15:02

Stiamo morendo di suicidio. Non riusciamo nemmeno a pensare ad una annichilente reazione che comporti, per tutta quasta feccia, l'abbandono del territorio nazionale nel giro 24/48 ore. Siamo prede e non cacciatori. Siamo vilipesi, vinti, finiti. Forse un giorno, l'istinto di sopravvivenza, chissà. Arridatece A.H. (col mal di denti stavolta)!

sbrigati

Mar, 12/04/2016 - 15:20

@Rotohorsy. Non è la legge del più forte, è che sanno perfettamente che gli italiani non possono reagire perché rispettosi delle leggi, leggi delle quali loro se ne imp.pippano altamente sapendo che in Italia, e solo in Italia, sono super protetti.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mar, 12/04/2016 - 15:21

Aveva ragione TITO a CACCIARE gli ZINGARI!!!

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 12/04/2016 - 15:49

LA SOLUZIONE CARO AMICO ITALIANO E' SOLO UNA, ANCHE IO HO UNA PICCOLA ATTIVITA'E A VOLTE IL TUO STESSO PROBLEMA. IO L'HO RISOLTO COL VECCHIO SISTEMA CHE MI HA INSEGNATO MIO NONNO E, FIDATEVI FUNZIONA ANCORA. SI BEH.... FORSE DOPO BISOGNA LAVARSI LE MANI ...... PERO' FUNZIONA. CHIEDETE ALLE FORZE DELL'ORDINE COSA FARE . POI DECIDETE DA SOLI.

katy61

Mar, 12/04/2016 - 15:59

Sapete che anni addietro davo sempre qualche euro a chi faceva l elemosina ?? mi sentivo più leggera nel mio animo....ora dopo tutto quello che sta succedendo davanti ai NOSTRI occhi ...basta! Anzi rispondo "VAI A LAVORAREEEE"... E MI SENTO MEGLIO.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 12/04/2016 - 16:52

Una cosa è certa in Italia lo Stato con la S maiuscola NON C'È PIU. Chi lavora,paga le tasse, rispetta le leggi è inevitabilmente destinato ad essere VITTIMA SACRIFICALE, del BUONISMO,CRETINISMO e tutti gli ISMI del vocabolario. PAGA I TASS E TAS SUMAR ITALIAN!!! Se vedum.

mila

Mar, 12/04/2016 - 16:52

Se l'espulsione consiste nel ricevere un foglio dattiloscritto, e' logico che sia ancora qui.

Gerberto

Mar, 12/04/2016 - 17:01

Rispondo a zanzaratigre: anche io spero che le prossime elezioni ci forniscano un governo che sappia risolvere anche questo tipo di problemi. Attenzione pero': non dovra' essere un governo di quelli che ora vanno per la maggiore, i cosiddetti pentastellati. Tra gli ingenui si sta diffondendo la credenza che siano per cosi' dire " super partes", ne'di destra ne' di sinistra. In realta', una indagine fatta in Toscana nel 2013 ha mostrato che quasi tutti gli attivisti di questo partito provenivano dai centri sociale e dalle frange sinistre estreme. E ricordatevi quale e' stata la prima cosa che ha fatto il pentastellato sindaco di Livorno: ha cambiato nome ad una strada storica (via larga, o via grande, non ricordo) rinominandola..... via Che Guevara! Quindi si' alle elezioni, ma usando il cervello!

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 12/04/2016 - 17:25

Ma nooo daiii Gerberto 17e01, cosa mi SCRIVI MAIII!!! Via CHE GUEVARA non c'è neanche qui in Nicaragua!!!lol lol Saludos cordiales.

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mar, 12/04/2016 - 17:32

E' la solita schifezza di giustizia all'italiana. Poi le sinistre all'acqua di rose si meravigliano che qualcuno si fa giustizia da solo. La realtà è che la giustizia non esiste: solo i delinquenti sono tutelati.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 12/04/2016 - 18:03

Il pastore tedesco sarebbe buono anche per il moderatore che continua a censurarmi!!

Ritratto di blackeye

blackeye

Mar, 12/04/2016 - 18:06

Non si riesce assolutamente a capire il perchè di questi atteggiamenti così "indelicati". Per aprire la mente a noi poveri tapini ci vuole assolutamente e di fretta un Raglio P.ropriamente illuminante!!!

tonipier

Mar, 12/04/2016 - 18:07

" VIVIAMO IN UNO STATO SENZA DIRITTI" Ma viviamo in uno Stato di dritti. La presunzione della generale infallibilità e linearità dei giudici, più che sofisma di osservazione mancata, è una specie di dogma assurdo dietro il quale sovente si trincerano le punte più avanzate della degenerazione istituzionale.

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Mar, 12/04/2016 - 18:30

Ha ragione l'on Bonanno della Lega...ho preso in prestito permanente la sua frase: i rom? Fe...a. Ha ragione.

Happy1937

Mar, 12/04/2016 - 18:42

Chiedete a Mattarella se pensa ancora che sia bene aprire le frontiere. Dimenticavo ,alla casta di noi italiani non importa niente.

filgio49

Mar, 12/04/2016 - 18:49

Ma voi del Giornale, siete certi di scrivere notizie vere? Non e' che per caso su repubblica si legga il contrario, sapete vero che i sinistrati credono solo a repubblica?

lento

Mar, 12/04/2016 - 19:12

Gli zingari raxxa senza Patria non meritano di esistere !!

Dani000

Mar, 12/04/2016 - 19:13

Salvini , salvaci tu !

Reziario

Mar, 12/04/2016 - 19:20

“ha provato a sporgere denuncia che, però, non è stata accolta in quanto "il fatto non era stato consumato".” Ma scherziamo? Il tentato furto è un reato penale anche lui! Ed è reato anche il pubblico ufficiale che si rifiuta di ricevere denuncia. Cos’altro deve succedere ancora a questo poveretto? PS: Tommaso, vai via dall’Italia. Qui la giustizia non esiste.

Ilcamerata

Mar, 12/04/2016 - 19:34

Essere schifoso

vince50_19

Mar, 12/04/2016 - 19:47

La colpa risale sempre al legislatore che, es. in questo caso, non legifera in modo da rendere effettivamente attuabili le espulsioni decretate. Ogni altro commento è inutile a mio avviso.

Keplero17

Mar, 12/04/2016 - 19:58

Se non c'è una volontà politica di cambiare le leggi, le forze dell'ordine non possono fare più di tanto. Bisognerebbe imparare dall'Austria e dalla Macedonia. Il problema è solo politico.

Gervasetto

Mar, 12/04/2016 - 20:28

c'è solo una cosa da fare ...

routier

Mar, 12/04/2016 - 21:23

Ennesimo caso di miracolosa ubiquità: contemporaneamente espulsa ma presente in Italia. Se non ci fosse da piangere, sarebbe una barzelletta!

edo1969

Mer, 13/04/2016 - 07:08

La nostra giustizia protegge più i mascalzoni che le persone oneste.