Roma, contro i "portoghesi" arrivano i bus coi tornelli

L'annuncio di Enrico Stefàno: "A Roma parte la sperimentazione dei tornelli sul bus. Si sale dalla porta anteriore passando attraverso i tornelli e si scende dalla porta posteriore"

Roma e l'Atac cercano una soluzione ai "portoghesi", che prendono i mezzi pubblici senza pagare il biglietto e peggiorando il debito della municipalizzata che gestisce il trasporto pubblico della Capitale.

Così da ieri è partita la sperimentazione dei tornelli anche sugli autobus. "Novità importante che abbiamo introdotto oggi, avviando la fase di sperimentazione, sulla linea 669", ha annunciato il presidente della commisione trasporti e consigliere M5S, Enrico Stefàno pubblicando un video su Facebook, "Si sale dalla porta anteriore (solo obliterando il biglietto o l'abbonamento, o acquistandolo) passando attraverso i tornelli, e si scende dalla porta posteriore. Monitoreremo gli esiti e siamo pronti ad estendere la misura anche su altre linee. Intanto complimenti ad #Atac per aver finalmente avviato questo processo, atteso da anni" (guarda il video).

"Dopo la sperimentazione, questo sistema andrà esteso ad altre linee che hanno percorsi analoghi al 669", spiega Stefàno al Messaggero, "Ovviamente non si può partire subito con quelle linee super-affollate perché un po' di tempo si perde... ma ce ne sono tante su cui la salita anteriore può funzionare. E poi c'è un dato da non sottovalutare: oggi ho visto tanta gente felice del tornello, si vede che è una iniziativa apprezzatissima. Sul 669 alla partenza della sperimentazione c'erano tre vigilantes, due avanti per vendere i biglietti a chi non ne aveva e uno dietro per inibire l'ingresso dalle porte posteriori. Ma non stiamo reintroducendo il bigliettaio: a regime non ci sarà così tanta gente a bordo".

Commenti

nopolcorrect

Mar, 12/06/2018 - 10:54

Una soluzione va certamente trovata. Ma i vecchi controllori no? E' un lavoro troppo scomodo, come per i vigili urbani che non si vedono più sulle strade e sono solo imboscati negli uffici a fare i passa-carte e a fare la corte alle colleghe? Ricordo una mia permanenza a Aarhus in Danimarca anni fa: i controllori salivano continuamente sugli autobus non-ostante la provebiale onestà dei Danesi.

Ritratto di 98NARE

98NARE

Mar, 12/06/2018 - 11:17

Bene, basta che non passino in 4 come nei "tornelli della metro"....eh, seno' è l'ennesima presa per i fondelli.....

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Mar, 12/06/2018 - 12:02

Ma quali tornelli e ritornelli, due buttafuori con le PA**E ed il problema è risolto, si spende anche meno.

gneo58

Mar, 12/06/2018 - 12:06

rimettete i bigliettai come un tempo, tra l'altro sono posti di lavoro in piu' - e NON INUTILI come per tante altre amministrazioni.

Ritratto di diemme62

diemme62

Mar, 12/06/2018 - 12:12

Ma davvero qualcuno si illude che quei due "cosi" gialli indurranno rom, risorse e disgraziati vari a comprare il biglietto ?? mi sembra proprio una stupida illusione.

Ritratto di diemme62

diemme62

Mar, 12/06/2018 - 12:15

@nopolcorrect: il lavoro del controllore non è scomodo, è pericoloso. Grazie agli scafisti senza frontiere ci siamo riempiti di delinquenti che non ci pensano due volte ad accoltellare chi osa disturbarli

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 12/06/2018 - 12:43

I tornelli non servono a niente perché i "portoghesi" (ovvero gli africani) entrano dalle porte di uscita.

evuggio

Mar, 12/06/2018 - 13:01

in metropolitana i tornelli ci sono da sempre; purtroppo però le RISORSE ci passano sotto, sopra, di fianco ..... e nessuno fa nulla per fermarli!! PROPOSTA: al loro posto TASER che sparano se non hai messo il biglietto! ah ah ah !

MARCO 34

Mar, 12/06/2018 - 15:20

Trovo che il sistema dei tornelli posa funzionare. Io li ho visti sugli autobus a S.Paolo (Brasile) dove i tornelli si aprono solo con l'obliterazione del biglietto ed ho visto che funzionano. Ne auspico l'estensione a tutta l'Italia, visto che i portoghesi africani abbondano in tutte le città. Dovrebbero, però, essere tali da non consentire di passarci sotto o di essere scavalcati con l'aggiunta di una maggior frequenze di ispettori

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 12/06/2018 - 15:40

L'unico modo per fermare i "portoghesi" sarebbe un lettore, esterno alle porte, dei biglietti. Questo però farebbe perdere troppo tempo e soprattutto non eviterebbe che qualche furbo ci provi lo stesso. Ci vorrebbero almeno due poliziotti per ogni bus con il taser che possa sparare a ripetizione. Come dire: lasciate perdere.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 12/06/2018 - 15:47

L'unico modo per fermare i "portoghesi" sarebbe un lettore, esterno alle porte, dei biglietti. Questo però farebbe perdere troppo tempo e soprattutto non eviterebbe che qualche furbo ci provi lo stesso (dalle porte posteriori). Ci vorrebbero almeno due poliziotti per ogni bus con il taser che possa sparare a ripetizione. Come dire: lasciate perdere.

Divoll

Mar, 12/06/2018 - 18:36

Cosi' come sono fatti questi tornelli, i clandestini li scavalcheranno in un batter d'occhio. Alla fine, creeranno solo problemi ai passeggeri normali.

philwoody52

Mar, 12/06/2018 - 18:56

un suggerimento, basta che ad ogni fermata aprono solo una porta; prima fanno scendere e poi salgono uno per uno passando l'abbonamento o il biglietto se il biglietto non ce l'hanno , non entra.