Roma, "dacci il tuo cane". Poi i rom picchiano una donna

La donna è stata circondata dai nomadi che volevano rubarle il cane. Arrestati i due rom colpevoli dell'aggressioneI militari dell

Una violenza inaudita da parte di un gruppo di rom contro una donna che stava portando a passeggiare il cane. Massacrata a calci e pugni in mezzo alla strada. È successo tutto la notte tra lunedì e martedì a Roma, nel quartiere Ponte Mammolo. La 45 stava passeggiando quando due nomadi, armati con i bastoni, l'hanno prima accerchiata e poi massacrata di botte. Subito dopo sono fuggiti, portandosi via anche i labrador.

Le indagini hanno permesso di visionare le immagini registrate dalle vidiocamere di sorveglianza, immagini ora in mano agli inquirenti. Appena la donna li ha visti arrivare ha gridato: "So chi siete, andate via o chiamo i carabinieri". Ma loro non hanno frenato la loro violenza. La 45enne è stata così accerchiata e colpita ripetutamente alla schiena con i bastoni. È caduta a terra. Mentre cercava di rialzarsi, ha gridato: "Aiuto, sono stata derubata".

"La schiena mi fa ancora male – ha spiegato ad alcuni amici, sentiti dal Messaggero – spero che riescano a prenderli, erano furie e avevano un chiaro accento dell'Est». I carabinieri sono riusciti a fermare i due rom, uno dei quali è finito in manette. ora si indaga per capire se dietro queste aggressioni ci sia il traffico di animali con l'Est europa.

Annunci
Commenti

polonio210

Gio, 21/01/2016 - 15:01

Adesso basta accusare i "nostri fratelli zingari" di ogni nefandezza.I due giovani zingari,durante la loro consueta passeggiata serale,hanno visto la solita italiana che,portando a spasso il proprio cane,non raccoglie le deiezioni dell'animale.Allora,mossi da un giusto senso ecologico,hanno avvicinato l'abietta italiana e,gentilmente,l'hanno invitata a portare il cane in altro luogo,ma alle giuste rimostranze dei giovani zingari,ella li ha aggrediti e questi si sono dovuti difendere.Non sono loro ad essersi impossessati dell'animale ma è stata la criminale italiana ad istigare il cane ad inseguirli fin nei loro miseri(per colpa degli italiani razzisti)abituri per azzannarli.Poi,il braccio armato del razzismo strisciante,li ha arrestati con accuse risibili solo perché sono dei poveri ragazzi emarginati.

Aegnor

Gio, 21/01/2016 - 15:10

Le risorse della Sboldry stavano lavorando per pagarci la pensione e i carabinieri li arrestano...mah.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Gio, 21/01/2016 - 15:37

Ma dai.......sono solo ZINGARI da capire. Peccato che certi Politici e Giudici credono ancora nelle favole eludendo la REALTA'!!!

Rossana Rossi

Gio, 21/01/2016 - 16:05

Questa è l'ennesima invereconda dimostrazione dell'italietta pd.........fin quando ci sarà il 30% degli italioti che li sostengono di cosa vogliamo parlare??????

blackbird

Gio, 21/01/2016 - 16:19

@ polonio210: Sbagliato! Il cane non li ha inseguiti perché aizzato dalla ex padrona: è scappato anche lui assieme ai suoi salvatori.

roberto.morici

Gio, 21/01/2016 - 16:26

La realtà è che noi, borghesi stanziali, siamo una massa di sporchi razzisti...

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/01/2016 - 16:39

Qui gli ZINGARI non ci sono. Saludos dal Nicaragua.

Lucky52

Gio, 21/01/2016 - 16:56

Tanto domattina uno dei soliti giudici di sinistra li lascerà liberi con le scuse e magari un indennizzo. Poveri rom si dannano per lavorare anche di notte e vengono pure arrestati. Fin quando daranno i voti al PD i delinquenti in Italia possono stare tranquilli.

g-perri

Gio, 21/01/2016 - 17:05

Avevano fame ed intendevano banchettare col cane?

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 21/01/2016 - 17:15

Sai che gli frega ai rom se arriva la polizia. In un giorno sono fuori.

FRANZJOSEFVONOS...

Gio, 21/01/2016 - 17:27

LA SIGNORA SENTIRA' DIRE CHE GLI ZINGARI NON HANNO NULLA DI ILLEGALE PERCHE' E' LA LORO CULTURA. CHE DICE BOLDRINA?

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Gio, 21/01/2016 - 17:30

Roma oramai é una cloaca. Alemanno aveva messo le cose un po' a posto. Erano spariti i campi rom e tutte quelle nefandezze che prima si vedevano sui mezzi pubblici, nella metropolitana, lungo le vie. Sono stato a Roma circa un anno addietro (amministrazione Marino) e la situazione l'ho trovata drammatica. Non mi sono neppure azzardato a pendere la metro: cosí mi é stato caldamente consigliato in hotel. Mi dicevano che i rom hanno ripreso tutti quegli spazi che prima la giunta Alemanno aveva demolito. La notte c'é davvero da aver paura a circolare. Nei tampi andati, ogni qualvolta scendevo a Roma, la sera mi piaceva moltissimo passeggiare, ammirare le vetrine del centro, o a cenare in una trattoria. Queste cose non si possono piú fare. La sporcizia poi.......Roma é una cloaca anche in quel senso. Ma tant'é...chi é causa del suo mal....... La capitale...

cgf

Gio, 21/01/2016 - 17:35

è solo l'inizio, niente paura, il peggio deve ancora arrivare, Roma è piena di romEni (e non è un'inflessione dialettale pugliese)

maurizio50

Gio, 21/01/2016 - 17:37

C'erano un tempo emeriti fior di deputati (tutti ovviamente di sinistra, cito a caso:Bertinotti) che si diceva "fratello " di tutti i Rom. Bene, vorremmo tutti conoscere l'opinione di detti emeriti deputati ed ex sulle prodezze messe in essere dai loro confratelli negli ultimi 48 mesi sul territorio Italiano!!!!!

Ritratto di sitten

sitten

Gio, 21/01/2016 - 18:15

Queste sono le risorse di quella innominata sciagurata. Mi auguro che la gente si sveglia, e iniziano le castrazione sul luogo.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 21/01/2016 - 18:20

Per il Rom il carcere è una seconda casa. Da quando nasce, dai giorni della prima "educazione", il Rom sa benissimo che passerà metà della sua vita in galera e metà della sua vita a rubare, razziare e truffare. E' semplicemente la cifra della sua esistenza. Quando è libero, il Rom si riproduce in continuazione, già da adolescenti le ragazze Rom infatti sono già incinte. Quando è in carcere, il Rom si trova nella sua seconda casa dove trova centinaia di suoi simili, con i quali progettare i colpi e le razzie future. E' un ciclo vitale sempre uguale, senza alcuna modifica, qualche sgombero ogni tanto, uno spostamento di cinquecento metri e si ricomincia. Se accettiamo l'esistenza dei campi Rom dobbiamo accettare anche questo, perché è e sarà eterno.

moshe

Gio, 21/01/2016 - 18:27

Bastardi politici e non, che difendete quei bastardi di rom, cosa avete da dire in merito !?!?!?

blackbird

Gio, 21/01/2016 - 18:33

"...Bertinotti che si diceva "fratello " di tutti i Rom" diceva proprio così? Allora sappiamo dove mandarli quando cercano aiuto!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 21/01/2016 - 18:41

U.S.-bound Cuban migrants stranded in Costa Rica camps