A Roma i grillini mettono la tassa sulle processioni religiose

L'amministrazione grillina del IV municipio di Roma ha deciso che in vista delle festività pasquali i parroci che vorranno organizzare le tradizionale processione della via crucis dovranno pagare una tassa per l'occupazione di suolo pubblico, al pari delle attività commerciali

In vista delle festività pasquali le parrocchie che si trovano nel IV municipio di Roma dovranno pagare una tassa per occupazione di suolo pubblico se vorranno organizzare la tradizionale processione della via crucis. Si tratta dell’ultima trovata del Movimento 5 Stelle, che amministra lo stesso municipio della periferia est di Roma.

La notizia l’ha data il quotidiano dei vescovi, Avvenire, che racconta come a tutti i 18 parroci della zona, sia giunta una circolare per informare che quest’anno, chi vorrà organizzare una processione nel periodo di Pasqua è tenuto a richiedere un’autorizzazione anche per l’occupazione del suolo pubblico, al pari di una qualsiasi attività commerciale, e a pagare, quindi, una tassa di 70 euro per il “rimborso spese istruttoria”, più 16 euro di bollo e un “canone da determinare”.

Peccato, però che le parrocchie non siano attività commerciali e che quello alla libertà religiosa e alla libertà di culto siano diritti garantiti dalla nostra Costituzione. Senza contare, come nota Avvenire, che i fedeli in processione non occupano il suolo pubblico, se non per il periodo limitato di tempo necessario a percorrere la strada, così come funziona per un qualsiasi corteo o manifestazione di natura politica. Così, mentre dal Vicariato di Roma ancora non è arrivata ancora alcuna presa di posizione ufficiale in merito, i parroci e i fedeli si chiedono se quella della presidenza del municipio sia soltanto una gaffe, frutto di semplice "ignoranza", o se si tratti invece di un “laicismo” esasperato da parte dell’amministrazione grillina.

Tra i parroci del quartiere, intanto, c’è già chi si rifiuta di “relegare la processione del venerdì Santo ad una attività commerciale, con occupazione di suolo pubblico”, scegliendo di non far richiesta e di organizzare la tradizionale via crucis all’interno della chiesa. Come don Fabrizio Biffi, parroco della chiesa di San Fedele da Sigmaringa, a via Mesula, che ha scritto una lettera aperta alla presidente del municipio pentastellato, Roberta Della Casa.

“Vi promettiamo che saremo attenti a non consumare ulteriormente le strade”, scrive ironicamente don Biffi, “dopo le nostre processioni, con tutti quei danni che fanno le scarpe con il loro attrito, e con le preghiere che pesano sull’asfalto, come potremmo dormire sonni tranquilli?”. “Non facendo processioni, certamente ci saranno meno buche e voi avrete meno spese”, continua il sacerdote, che sul sito della parrocchia ha pubblicato anche l'insolito avviso e il modulo di prenotazione per la processione, inviati dal municipio.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Sab, 18/02/2017 - 13:06

Che il M5S sui temi etici fosse mal messo, lo si era capito quasi subito che fosse un po' anticattolico anche, ora però che vuole tassare le processioni il quadro è chiarissimo. Movimento 5 STOZZI se hai le palle fai lo stesso per le preghiere degli islamici per strada altrimenti sei come quel cacasotto di CROXXA.

Ritratto di stenos

Anonimo (non verificato)

polonio210

Sab, 18/02/2017 - 13:59

Ho notato spesso a Roma,ma anche in altre città,molti mussulmani che improvvisamente si fermano,srotolano un tappeto,e si mettono a pregare sulla pubblica via.Auspico che anche a loro venga applicata la tassa per l'occupazione di suolo pubblico dato che si mettono sui marciapiedi,ma non solo,bloccando il traffico sia pedonale che quello dei mezzi a motore.Se poi il comune di Roma volesse aumentare le proprie entrate potrebbe tassare i crocefissi apposti sulle chiese facendo pagare la tassa sulla pubblicità e sull'ombra che proiettano.Oppure multare tutte le edicole votive,sparse per la città,in quanto risulterebbero costruzioni abusive con esposizione di materiale che configura il reato di sfruttamento della credulità popolare.Daltronde dal M5s non ci si può aspettare altro.A proposito:ho controllato ma nessuno mi ha,ancora,intestato una polizza assicurativa a mia insaputa.

luna serra

Sab, 18/02/2017 - 14:05

per le processioni devono fare una domanda al sindaco ed avere l'autorizzazione QUESTA E' LA LEGGE ITALIANA TULPS

venco

Sab, 18/02/2017 - 14:06

Far pagare la tassa anche a quelli che fanno manifestazioni di protesta, scioperi e assembramenti vari.

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 18/02/2017 - 14:07

Sono senza parole....più che di 5 stelle si dovrebbe parlare di 5 stalle.

carpa1

Sab, 18/02/2017 - 14:14

E per i funerali, le scolaresche che si recano ai giardinetti o ai musei per fine anno scolastico, o i cortei degli anarchici e centri sociali che oltre all'occupazione recano anche gravi danni, e tutti i pedoni che camminano bighellonando senza una meta consumando l'asfalto dei marciapiedi, come la mettiamo? E tutti quelli che passeggiano nei mercati dove, a parte gli ambulanti con le loro bancarelle, risulta forse che paghino qualche contributo? E questi dementi sarebbero quelli che, oltre i casini di Roma, si autoproclamerebbero in grado di governare il paese? Noi ultrasettantenni siamo alla coscientemente demenza senile, ma questi sono addirittura alla demenza giovanile; chissà cos'altro diventeranno con il trascorrere degli anni (se mai, di questo passo, riusciranno ad arrivare alla vecchiaia).

Ritratto di ..AmericaFirst...

..AmericaFirst...

Sab, 18/02/2017 - 14:17

ogni scusa è buona per ARRAFFARE

DiegoGio

Sab, 18/02/2017 - 14:21

Le 5 stelle sono quelle che hanno rimediato sbattendo la loro testa. Hanno gli occhi ma non vedono, hanno orecchie ma non sentono...

titina

Sab, 18/02/2017 - 14:39

la processione è fatta da persone che camminano, dunque fra poco metteranno la tassa ai pedoni.

fisis

Sab, 18/02/2017 - 15:09

Ho sempre pensato i cinquestelle hanno una mentalità di estrema sinistra.

umbi53

Sab, 18/02/2017 - 15:49

ricordo che tutte le manifestazioni che siano sindacali o politiche o feste paesane feste politiche ci vuole il permesso del sindaco o delle autorità e se si deve pagare una tassa per occupazione del suolo pubblico (visto che si paga una tassa anche sull'ombra) mi sembra giusto che tutti paghino.

Fjr

Sab, 18/02/2017 - 16:26

Una minkiata,già sono 4 gatti ad andare in chiesa se ci mettete pure la tassa,diventa davvero una via crucis per quei pochi cristiani ,o presunti tali ,rimasti, andate a tassare le moschee quelle poche regolari e per favore non andiamo a costruirne di nuove ,invece pensiamo a costruire tetti sulle teste dei terremotati perché a striscia nel 2038 li vedremo ancora nelle tende

umbi53

Sab, 18/02/2017 - 16:34

TASSA OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO ROMA COSTI 2017 E PRESCRIZIONI. IMPOSTA CHE PREVEDE IL PAGAMENTO DI UN CANONE CON COSTI TARIFFE DIVERSI IN BASE A DURATA TEMPI E LUOGO.

Cheyenne

Sab, 18/02/2017 - 17:09

non è sbagliato ma dovrebbero pagarla tutti: dagli islamici alle bancarelle di negri che ammorbano la città, dai vu cumprà che rompono le scatole a chi lavora onestamente e via dicendo.

Vincenzo21

Sab, 18/02/2017 - 17:14

Non è una tassa per l'occupazione di suolo pubblico ma una comunicazione obbligatoria che comporta il pagamento delle spese di istruttoria. Si tratta di una norma preesistente non è un'invenzione dei 5S.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 18/02/2017 - 17:18

E un 25%,secondo loro, di coglionazzi li votano!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di orione1950

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Sab, 18/02/2017 - 17:54

Ho letto che avete una sindaca con la patata bollente ma non ho capito se tra le mani o tra le gambe... in ogni caso mi sembra un vero bordello a cinque stelle!

Happy1937

Sab, 18/02/2017 - 17:58

Questo è il rinnovamento promesso dai guitti grillini.

Silvio B Parodi

Sab, 18/02/2017 - 23:01

Certo che devono pagare una tassa, perche' dovrebbero essere esenti???anzi quelli li la dovrebbero pagare DOPPIA, una per Occupazione del suolo pubblico, (di fatto, impedisce agli altri di usufruirne,) e la seconda per occupazione delle menti, dei poveri cattolici che sono stati imbrogliati, dando loro un Papa islamico!

eb

Sab, 18/02/2017 - 23:03

i 5s sono il partito delle tasse, alla pari con il PD!

Silvio B Parodi

Sab, 18/02/2017 - 23:06

finalmente qualche cosa di buono! I preti oltre che non pagare tasse e neanche Imu, con I loro hotel o associazione (a delinquere) sfruttano I turisti, e non pagano tasse perche?????

frabelli1

Dom, 19/02/2017 - 00:54

Spero la gente si renda conto con chi hanno a che fare.

vottorio

Dom, 19/02/2017 - 01:47

io lo trovo giusto perché si tratta di un tipo di commercio anche questo: fanno proseliti offrendo una "nuvoletta". è chiaro che la cosa va estesa a tutte le varie religioni.

Ritratto di orione1950

orione1950

Dom, 19/02/2017 - 07:14

Questo dimostra l'ignoranza dei 5 stelle. Questo essere si é domandato se ha pagato, per occupazione di suolo, quando il comico faceva comizi, magari nel suo municipio? Non ha le palle a chiedere la stessa cosa ai mussulmani che pregano per strada. Degna rappresentante del comico!(3)

Ritratto di valerio_1977

valerio_1977

Dom, 19/02/2017 - 07:18

era ora. non capisco perchè l'occupazione di suolo pubblico la dobbiamo pagare tutti mentre loro no. giusto che paghino come tutti noi. pare che adesso pagheranno anche l'imu. finalmente qualcuno che li fa pagare il giusto come tutta la comunità. detto questo, penso che le processioni, come tutte le manifestazioni religiose, siano una cosa da trogloditi. siamo nel 2000 e ancora stamo così...

rossini

Dom, 19/02/2017 - 08:16

Se questo dovesse servire a far pagare la tassa di occupazione del suolo pubblico anche ai musulmani senza che possano invocare la disparità di trattamento: BEN VENGA! E giacché ci siamo, invito il M5S a far pagare alla Chiesa cattolica le tasse di spettanza del Comune per lo sterminato patrimonio immobiliare che possiede nella città di Roma.

Ritratto di Antonosofiro

Antonosofiro

Dom, 19/02/2017 - 08:49

FACCIAMO CHIAREZZA !!! il canone concessorio per le OSP (occupazioni del suolo pubblico), nella modalità temporanea (cioè inferiore ad un anno) prevede diverse articolazioni. se la finalità è commerciale (lucrativa) si calcolano i metri quadri SENZA abbattimento (ne chiedi 100 e paghi per 100) se invece NON C E' lucro, la superficie richiesta viene modulata a scaglioni (ex. per 100 mq ne paghi 50) Le processioni non sono assoggettate, sia per l'intrinseca indeterminatezza, sia per la motilità ! Altrimenti sarebbero soggetti anche i cd itineranti

carpa1

Dom, 19/02/2017 - 11:09

Ma le maratone e tutte le dimostrazioni e sfilate (partiti, sindacati, centri asociali, no-qui, no-là e quant'altri) non a scopo di lucro ma pur sempre rompimaroni per il disagio che causano ai cittadini pagano forse per "occupazione di suolo pubblico"? Che quei bei tomi dell'amministrazione grillina del IV municipio di Roma ci illuminino con articoli e contro articoli su quanto previsto dalle leggi vigenti; oppure le leggi se le fanno loro a proprio uso e consumo? E con quale diritto? Dal PD al M5S come dire: dalla padella nella brace.