Roma, maiali nella casa data in affitto: proprietario arrestato

Il 77enne prima prova a ottenere più soldi. Poi, non riuscendoci, tenta di sbattere fuori gli affittuari. Ma finisce sotto processo

Un 77enne originario di Caserta trova nella casa che ha dato in affitto diversi maiali vietnamiti e perde la testa. È successo nel quartiere Trastevere di Roma. Come riporta Il Messaggero, l'uomo scopre che i suoi inquilini hanno degli animali domestici alquanto particolari. Si tratta di maialini vietnamiti, quelli con la pancia a tazza. Evidentemente non contento, prova a chiedere agli affittuari un'integrazione sul prezzo concordato. Nulla da fare. Il 77enne prova quindi a sfrattarli, mettendo i lucchetti alla proprietà. Da questo gesto nasce una lite, interrotta solo dall'arrivo delle forze dell'ordine chiamate dall'inquilina.

Secondo la ricostruzione, all'arrivo della polizia il proprietario di casa prima inizia a urlare e poi prova a colpire con una testata un agente. Il 77enne viene quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e poi, dopo aver spiegato al pm di non aver mai avuto intenzione di picchiare nessuno, rimandato a casa, senza alcuna misura cautelare, in attesa del processo.

Commenti

seccatissimo

Lun, 12/03/2018 - 00:05

Per una legge non scritta ma ormai prassi consolidata, agli inquilini, agli extracomunitari, ai clandestini invasori che entrano abusivamente in Italia è permesso impunemente tutto! Colpa è soprattutto dei magistrati giudici rossi e senza spina dorsale né coraggio. Personalmente, con inquilini, italiani e non, ho una esperienza ultradecennale pessima, per cui per me inquilini e delinquenti sono sinonimi !