È Roma la terza città più caotica d'Europa per il traffico

Le strade della capitale sono le più congestionate con 42 minuti di ritardi accumulati su tragitti di un'ora. Peggio, secondo la ricerca dell'Osservatorio sul Traffico TomTom, solo Varsavia e Marsiglia

È Roma la città più congestionata d'Italia, la terza più caotica d'Europa. Per attraversarla in auto, soprattutto negli orari di punta, bisogna avere molta pazienza e mettere in conto ritardi sulla tabella di marcia che si aggirano intorno al 34 per cento (se è mattina addirittura del 76 per cento). Su un tragitto stimato di un'ora, insomma, bisogna aggiungere 42 minuti. Si rassegnino gli abitanti della città eterna: sono destinati a trascorrere al volante gran parte della loro giornata, cercando di districarsi tra Raccordo Anulare bloccato, Tangenziale intasata e centro bloccato periodicamente da scioperi e lavori in corso.

La capitale conquista così il terzo posto della classifica delle città europee più trafficate stilata dall'Osservatorio sul Traffico TomTom, che ha effettuato una ricerca con più di 5mila miliardi di rilevazioni sui tempi di percorrenza reali dei veicoli in circolazione sulla rete stradale di tutta Europa. Va peggio solo a Varsavia, dove gli spostamenti in auto si allungano in media del 42 per cento rispetto ai momenti in cui le strade sono libere (nel corso della mattinata addirittura dell'89 per cento), e a Marsiglia, dove i tragitti lievitano del 41 per cento.

Milano, invece, migliora scendendo dalla 7° alla 12° posizione, forse grazie anche alla nuova Ztl. Anche Napoli supera Roma, ma con il suo 16° posto conquista la palma della capitale della lentezza: la velocità media tra le sue strade - urbane, extraurbane e di scorrimento - raggiunge a malapena i 45 km/h.