Roma, Tribunale Riesame: Marra resta in carcere

Resta in carcere Raffaele Marra, l’ex braccio destro del sindaco Virginia Raggi, arrestato il 16 dicembre scorso per corruzione in concorso con l’imprenditore Sergio Scarpellini

Resta in carcere Raffaele Marra, l’ex braccio destro del sindaco Virginia Raggi, arrestato il 16 dicembre scorso per corruzione in concorso con l’imprenditore Sergio Scarpellini. Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Roma respingendo l’istanza con la quale l’avvocato Francesco Scacchi, difensore del dirigente comunale, chiedeva la libertà o, in subordine, la concessione degli arresti domiciliari. Intanto dopo le feste la Raggi si prepara ad affrontare un periodo difficile. In Campidoglio, al momento, la maggioranza ostenta serenità di fronte all'ipotesi di un avviso di garanzia per il sindaco, forte anche del nuovo codice etico di M5S - approvato nei giorni scorsi dai 5 Stelle con una votazione sul blog di Beppe Grillo - che prevede non ci sia un automatismo tra la ricezione di un avviso di garanzia e la richiesta di sospensione dal Movimento. Le opposizioni, da parte loro, hanno etichettato il provvedimento come "salva Raggi", perchè con la sindaca indagata si avrebbe il primo significativo banco di prova del documento. Inevitabile, dunque, che qualora arrivasse un provvedimento dalla Procura, la contesa politica tornerebbe a farsi aspra. A cavallo delle feste natalizie la Raggi ha centellinato le sue uscite pubbliche, lasciando la vetrina comunicativa soprattutto al nuovo innesto in giunta Pinuccia Montanari, titolare dell’Ambiente dopo le dimissioni di Paola Muraro, e al neo vice sindaco Luca Bergamo, già assessore alla Cultura.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 09/01/2017 - 12:51

La donna del galeotto è sindaca di Roma. Altro che oche del Campidoglio...