Una nuova legge per migranti. In Toscana avranno cibo e casa

Polemiche in Toscana per quanto annunciato dal presidente Enrico Rossi: in arrivo a Natale una legge per continuare a garantire assistenza agli stranieri, anche irregolari. Rabbia del capogruppo di Forza Italia, Maurizio Marchetti: “A Natale siamo tutti più buoni, Rossi è più buonista”

È bagarre in Toscana, dopo le ultime dichiarazioni del presidente Enrico Rossi. Durante il “Meeting per i diritti umani” al Mandela Forum (Firenze), il governatore ha infatti illustrato come la Regione stia attualmente preparando una legge per continuare ad elargire agli extracomunitari (regolari e non) tutti i servizi considerati necessari. Un ulteriore aiuto verrà inoltre fornito a tutte quelle onlus e cooperative che si occupano di assistere i migranti.

Del resto le idee di Rossi sul tema integrazione sono note da tempo: “Non vogliamo buttare per strada nessuno. Chi sta in Toscana, anche se non ha la cittadinanza, è comunque una persona”.

Detto fatto, dunque. Ed il programma è chiaro. “Dobbiamo farci carico dell’assistenza sanitaria essenziale. Di un tetto, un posto per ricoverarsi. Ma anche di una minestra calda e dell’istruzione, spiega il presidente della Regione, come riporta ToscanaOggi.

Una legge che, oltre a sostenere i cittadini stranieri, sembra voler lanciare un autentico messaggio di sfida al vicepremier Matteo Salvini. “Un messaggio chiaro, ovvero proteggere coloro che si adopereranno per assistere, curare e si fanno carico di migliaia di persone che ora rischiano, dall’oggi al domani, di trovarsi senza un punto di riferimento. Lavoriamo su questo insieme alle associazioni, anche con quelle religiose, e spero si possa aprire un dialogo con la Chiesa.

Le parole di Rossi, tuttavia, non sono piaciute proprio a tutti. Ed uno dei tanti a rispondere piccato è il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Maurizio Marchetti, che nel suo attacco non si risparmia nulla. “Gli immigrati? Per Rossi sono solo nuovi schiavi da usare nelle piantagioni del consenso elettorale. Lo ha dimostrato nella campagna elettorale per le regionali del 2015 con la foto insieme ai rom vicini di casa.”, afferma su “Il Secolo d’Italia”, per poi chiosare: “Il Natale di Rossi è differente: in generale siamo tutti più buoni, lui è più buonista.

Le origini della rabbia di Marchetti sono da ricercarsi soprattutto in certe decisioni prese dal consiglio regionale, considerate dannose per i cittadini italiani. “La maggioranza di sinistra ha varato una legge sulle case popolari che è la negazione del diritto a un tetto. Di fatto terrà le persone senza alloggio in emergenza perpetua, soggette a una discrezionalità fino al 40% del sindaco di turno nelle assegnazioni. Chi ha diritto a una casa viene tenuto in un pugno che lo stritola, e intanto Rossi dice che gli irregolari potranno contare su una legge speciale? Vogliamo proprio vedere”. Ma non finisce qui. “Stamani ho lavorato sulle liste d’attesa in sanità nella Asl Toscana Nord Ovest, trovando nel report mensile prestazioni di fatto inaccessibili. Attese oltre l’anno per certe indagini diagnostiche, anche per cittadini con prescrizione in classe ‘Breve’ che dovrebbero per legge averne diritto entro 10 giorni. E gli immigrati clandestini potranno invece contare su una corsia preferenziale grazie a una legge speciale made in Rossi? Vogliamo proprio vedere”.

La battaglia è aperta, ma il presidente della Regione tira dritto. E per quanto riguarda la tanto discussa legge dichiara: “La faremo prima di Natale. Affermare l’idea dell’inclusione a Natale mi pare un messaggio importante”.

Commenti

Divoll

Ven, 14/12/2018 - 20:43

Non ho capito, le regioni possono farsi leggi ad hoc, in contrasto con le decisioni delle camere?

Divoll

Ven, 14/12/2018 - 20:44

E figurimoci se pensavano a dare cibo e abitazione ai tanti anziani e ai senzatetto italiani che esistono anche in Toscana.

Divoll

Ven, 14/12/2018 - 20:46

Si, come no, inclusione dei clandestini ed esclusione degli italiani. VERGOGNA, questa non e' sinistra.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 14/12/2018 - 21:01

Se i toscani si lamentano, facciano il mea culpa. Un'altra volta pensate bene chi votate!

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Ven, 14/12/2018 - 21:28

IMMONDO PARASSITA TRADITORE COMUNISTA DI MxxxA !!!

Mauritzss

Ven, 14/12/2018 - 21:34

E i non abbienti toscani hanno lo stesso trattamento?? . . . sembra proprio di no. Fare cadere immediatamente la giunta Rossi . . . .

killkoms

Ven, 14/12/2018 - 21:37

accusarli di razzismo verso gli italiani,no?

timoty martin

Ven, 14/12/2018 - 22:01

Komunisti e sinistroidi da sempre sperperano i soldi degli Italiani. Si vergognino.

Giorgio5819

Ven, 14/12/2018 - 22:04

Arrestare chi ha fatto questo scempio...

Trinky

Ven, 14/12/2018 - 22:41

Basta che il governo non mandi più un soldo in Toscana e vediamo cosa raccontano ai cittadini toscani........

tosco1

Ven, 14/12/2018 - 22:47

Il problema per Rossi ed il suo entourage di politicanti di sinistra, ormai padroni della Toscana dal dopoguerra in poi, sara' quello di trovare loro casa,cibo e lavoro ,in Toscana, dopo le prossime elezioni regionali.La molla che scattera' in Toscana e' in fase di compressione,come ho gia' detto sopra, da piu' di 70 anni di politica ad una sola corsia: l'interesse del partito, delle Coop, dei circoli( c'e' stato un periodo di 40 anni dove erano stati previsti allargamenti strutturali,riportati sui piani regolatori a spese dei cittadini proprietari confinanti)e quindi la fitta rete di interessi legati alla politica del consenso di sinistra.Ultimamente poi si sono sbizzarriti in una incredibile accoglienza di clandestini,senza diritto.E i cittadini toscani.?Dopo!.A me pare impossibile che alle prossime elezioni, i cittadini non se lo ricordino.

Fjr

Ven, 14/12/2018 - 22:57

Contenti i fiorentini contenti tutti poi però non invocate Salvini se vi trovate con un paese in guerra.

ziobeppe1951

Sab, 15/12/2018 - 00:03

A me sembra che questo rosso Rossi, abbia il braccino corto..dato che hai fatto trenta, fai trentuno, una donnina di facili costumi non si nega a nessun arrapato...e se vuole l’utile al dilettevole un po’ di ganja nei cessi sociali non manca mai

apostrofo

Sab, 15/12/2018 - 00:17

Parliamo di Toscana Italia ?

gio777

Sab, 15/12/2018 - 03:56

Ma sapete....i toscani (parlo principalmente dei fiorentini) credono sempre di essere i più furbi del mondo

Macrone

Sab, 15/12/2018 - 11:40

Ormai il quasi ex governatore Rossi fa il kamikaze : "muoia sansone con tutti i filistei".

alfonso cucitro

Sab, 15/12/2018 - 12:18

Innanzitutto bisogna che la legga venga approvata in consiglio regionale,dove,spero,che la maggior parte degli aventi diritto non vogliano buttarsi la zappa sui piedi. Poi,anche qui spero tanto,che il popolo toscano faccia sentire la propria voce per non buttare al vento risorse che possono essere spese per gli onesti cittadini.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 15/12/2018 - 12:33

ahhh toshani,mi raccomando,alle prossime elezioni,votate sempre pdioti

venco

Sab, 15/12/2018 - 12:51

Ottimo, in Toscana ne saran tutti contenti

mariod6

Sab, 15/12/2018 - 14:37

Il Parlamento emana una legge e la Regione comunista la disattende ed anzi la contrasta apertamente. Si chiama rivoluzione e il presidente della regione deve andare in galera. E' ovvio che ai rossi la legge non piace perché limita gli introiti delle loro cooperative ed Onlus, che non potranno più pagare l'obolo al partito. E il Ministro per gli affari regionali sta zitto ???

mariod6

Sab, 15/12/2018 - 14:40

D'altra parte la Toscana ha sempre fatto da apripista alle porcate dei comunisti; MPS, Banca Etruria, impresa Renzi, impresa Boschi, ANPI, Circoli del Popolo, Forteto, ecc. ecc.