Roxana: "Mi sento più mamma che suora"

Suor Roxana: "Mi prenderò cura del bambino, è un dono di Dio. Lo chiamerò Francesco"

"Come mi sento? Ormai più mamma che suora, questo mi pare evidente". Suor Roxana Rodriguez, la salvadoregna che ha partorito a Rieti, chiamerà il figlio Francesco, "in onore del nostro bel Papa sudamericano...". Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, la suora, ripercorrendo la corsa al nosocomio, ha spiegato: "Ho sofferto a lungo per una cistite e per una gastrite, ero in cura da un medico, prendevo un sacco di farmaci, pensavo che il gonfiore dipendesse anche dal fatto che digerivo male e non ho badato nemmeno al ritardo del ciclo...". L'assistente sociale, Anna Fontale, citata dal Corriere, dice che "Roxana è tranquilla e non ha sensi di colpa". Dal canto suo, la suora spiega che "di sicuro mi prenderò cura del mio bambino, perché è un dono di Dio, mi preoccupa molto però tutto il clamore che si è sollevato. Non solo in Italia, anche nel mio Paese si sta parlando tanto di questa storia e adesso ho quasi paura di tornarci, anche se a Rieti malgrado il grande affetto della gente difficilmente ci resterò".

Anche la dicoesi fa sentire la sua vicinanza alla suora. "Vicinanza umana e spirituale" è stata espressa dal vescovo di Rieti, monsignor Delio Lucarelli invitando "i credenti e i cittadini di buona volontà a cogliere l’aspetto positivo ed edificante della vicenda che ha a che fare con l’accoglienza di una nuova vita anche se in condizioni molto particolari". 

Commenti

maxaureli

Dom, 19/01/2014 - 14:00

Mamma Roxana, per cinque volte al giorno, leggi le notizie di politica italiana e vedrai che le tue preoccupazioni svaniranno nel nulla. Un grande augurio per te mamma e al tuo bambino Francesco.

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 19/01/2014 - 15:01

Mah...La cosa positiva è che nonostante la colpa, non abbia nessun senso di colpa. Buona domenica.

Michele Calò

Dom, 19/01/2014 - 15:15

Ci vuole molto più coraggio ad essere mamma che non suora, comodamente al riparo di ogni problema prosaicamente terreno e quotidiano. Il futuro di una vita è molto più importante del biascicare inutile delle litanie. Piuttosto v'è da chiedersi se non vi sia stato qualcuno, magari con la tonaca, che si è approfittato di lei e che ora sta "virilmente" nascondendosi. In tal caso si ritenga sputato in faccia. Questa vicenda pone ancora una volta il problema anacronistico di una chiesa più prona alla propria perpetuazione terrena che non al Verbo del Cristo, dove si parla di amore, non di superstizione né di una gerarchia religiosa, più profana che mistica, al pari del farisaico sinedrio di Gerusalemme.

wolfma

Dom, 19/01/2014 - 15:26

La suora invece di farsi il caffè, si faceva il frate ..cappuccino!!

petra

Dom, 19/01/2014 - 15:36

Ormai l'unica regola in Italia è non avere regole. E chi si scandalizza piu' di nulla!

rinaldo

Dom, 19/01/2014 - 15:47

Se fosse stata più sincera sicuramente avrebbe fatto una figura mmigliore. Ancora adesso nn ammette la sua colpa di aver violato il voto di castità. Male!!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 19/01/2014 - 15:51

Che non si sia accorta,non ci crede nessuno.Che il bambino sia un dono di Dio,come "credente",lo può dire,ci crederanno tutti i "credenti".Gli altri,più prosaicamente,più terra terra,diranno che è un frutto della carne umana.Del padre(naturale),naturalmente,non se ne sà niente...

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 19/01/2014 - 15:57

Che delusione! Avevo pensato fosse opera dello spirito santo.

petra

Dom, 19/01/2014 - 16:02

Zagovian. Il padre? Visto che il bambino lo chiamerà Francesco, potrebbe pure essere Francesco quell'altro. E perchè? Ci sarebbe forse qualcosa di male? Ma per carita'.

moshe

Dom, 19/01/2014 - 16:37

Roxana: "Mi sento più mamma che suora" ..... ..... ..... benissimo, allora adesso invece di farti mantenere da noi, va a lavorare come fanno la stragrande maggioranza delle mamme e mantieniti!

Silvio B Parodi

Dom, 19/01/2014 - 16:39

insomma chi e' il papa'???il papa? o lo spirito santo? il medico che la curava? il frate che la confessava?? LO DICA?

Mario-64

Dom, 19/01/2014 - 16:40

Roxana ,certamente un figlio e' un dono di Dio ,ma per farlo ci sara' pur voluto anche un uomo ,no? Certo che nove mesi di "ritardo" qualche sospetto dovrebbero darlo...

Silvio B Parodi

Dom, 19/01/2014 - 16:42

insomma chi e' il papa'???il papa? o lo spirito santo? il medico che la curava? il frate che la confessava?? LO DICA?

linoalo1

Dom, 19/01/2014 - 16:51

Più che mamma,dovrebbe sentirsi donna!Lino.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Dom, 19/01/2014 - 17:48

Certo che è un dono di Dio, il suo coraggio è da stimare a differenza di chi si nasconde o elimina il frutto di un'incontro, ma la finisca con l'ipocrisia e riconosca che non è esclusivamente un dono dello Spirito Santo, ma che anche l'uomo ci ha messo lo zampino...!

giovi bl

Dom, 19/01/2014 - 17:56

Storia penosa di ignoranza a tutti i livelli

Ritratto di marforio

marforio

Dom, 19/01/2014 - 18:09

Ma questo figlio e 'disceso tramite spirito santo ?

colapesce

Dom, 19/01/2014 - 18:12

la santa ipocrisia è la base della religione ....

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Dom, 19/01/2014 - 18:17

Non ho seguito la vicenda. Mi pare che abbia sostenuto di non conoscere i motivi. Mi è venuta in mente la barzelletta del medico che, scoprendo lo stato interessante di una ragazza, tentava inutilmente di farlo accettare a sua madre che, imperterrita, sosteneva che non era possibile. Il medico guardò fuori dalla finestra, scrutando il cielo, e rivolgendosi alla mamma della ragazza disse: l'ultima volta che è accaduta una cosa del genere c'era la cometa!

laura

Dom, 19/01/2014 - 18:21

Non ho capito perché' e' venuta in Italia. Visto che si sente più' mamma che Suora, perché' non se ne torna dal padre del suo bambino, invece di farsi mantenere da noi? Magari la sposa pure.

gibuizza

Dom, 19/01/2014 - 18:30

Ma dove stiamo finendo? Esiste una regola ben precisa per suore e preti, la castità, che deve essere rispettata. Il non rispettarla è una mancanza grave, una colpa terribile, un peccato mortale. Nessuno ha costretto questa suora a prendere i voti, poteva fare tranquillamente la mamma ed essere in grazia del Signore. Perchè c'è questa paura a dire che la suora ha peccato? Perchè non dichjiarare che ha commesso una grave colpa e che deve chiedere perdono? Cosa sono tutte queste scusanti e questo tentativo di far credere che, in fondo in fondo, cosa ha fatto di male? Possibile che la suora non abbia il coraggio di dire "Ho peccato, ho gravemente peccato e chiedo perdono per questa mia colpa!"?

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Dom, 19/01/2014 - 18:39

Sicuramente non è lo Sprito Santo... Magari uno "spirito" un po' meno "blasonato" e vigliacco... Comunque, al di là della sensazionalità, all'incauta "reverenda" va riconosciuto il merito di non aver buttato il feto in un cassonetto, come nei secoli fecero molte delle sue "caste" colleghe e come, purtroppo, spesso fanno le "laiche" madri, nella società cosiddetta "civile"... Intanto, sulla suora-mamma, è già calato lo stormo degli avvoltoi del "sociale", pronti a ghermire il piccolo per "inadeguatezza" materna... Un altro bimbo purtroppo orfano di padre (vile) ma vivo!...

Nonmimandanessuno

Dom, 19/01/2014 - 18:51

Aridaje! Ancora un caso di "Uccelli di rovo"! Se fosse vero quello che abbiamo letto, cioè che non sapeva di essere incinta, ci sarebbe da preoccuparsi ancora di più per la sprovvedutezza di tali persone. Poi che tutti quelli del "suo" entourage, facciano a gara a capirla e perdonarla, non aggiunge nulla al fatto che, come sempre, costoro predichino bene ma razzolino male.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 19/01/2014 - 19:35

chiaro esempio di buffonata alla milingo, la chiesa si è presa una caterva di "vocazioni" dal terzo e quarto mondo..ha messo loro abiti talari dimenticando che vengono da culture profondamente diverse, che mischieranno sacro e profano..vi ricordate le "personalizzazioni" di milingo?? e i "buffetti" di Woitila? nulla di male! se non fosse che queste persone devono fare coerentemente una vita fuori dalla chiesa, la chiesa è rinuncia...troppo facile se no(parlo di chiesa cattolica)

rossini

Dom, 19/01/2014 - 19:43

Caro Monsignor Vescovo di Rieti di edificante nella vicenda non c'è proprio niente. Una Suora che aveva fatto voto di castità ha tradito il suo Sposo. Ha tenuto nascosto il tradimento fino all'ultimo minuto ed è stata "coperta", checchè ne dica la Madre Superiora, dalle sue Consorelle. Ferma restando la pietà per chi sbaglia e l'incondizionata accoglienza che la Società deve al bambino, nella vicenda di edificantenon c'èp assolutamente nulla. Non trasformiamo chi sbaglia in Eroe!

NON RASSEGNATO

Dom, 19/01/2014 - 22:39

Auguri alla mamma, qualche commento letto è proprio fuori luogo.

Mario Mauro

Dom, 19/01/2014 - 23:38

Non trovo nulla di edificante, come dice il vescovo, in questa storia, dato che, non essendo minorata mentalmente e incapace di intendere e di volere, una trentenne del 21mo secolo, evidentemente non vissuta in clausura, che dopo aver scopato (cosa per la quale ha diritto ad ogni umana comprensione) non si rende conto di essere incinta ci prende per i fondelli. Altro che episodio edificante. Forse se avesse confessato la verità invece di lasciare che si ironizzasse sull'intervento dello Spirito Santo. A meno che non faccia la finta tonta per evitare ulteriori grattacapi alla Chiesa Cattolica nel caso il padre indossi la tonaca. A pensar male si fa peccato, certo, però, in questo caso, tutto concorre a farci peccare.

Roberto Casnati

Lun, 20/01/2014 - 04:17

Tra non molto la "monaca di Monza" verrà dichiarata santa! Ma ANDATE A FA....!

max.cerri.79

Lun, 20/01/2014 - 06:56

Ha paura di tornare nel suo paese...non preoccuparti, tuo figlio è nato qua e grazie a kyenge avrà la cittadinanza con tutti i privilegi che comporta, ma nessun onere, sia chiaro...da qua non te ne vai più

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 20/01/2014 - 07:59

bah...un dono di dio è quello fatto alla madonna, con un bimbo concepito senza peccato. si vede che l'arcangelo Gabriele gira ancora... o questo sarà pure dono di una folata di aria...mah....

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Lun, 20/01/2014 - 08:07

il papà è presumibilmente un prete che se ne sta vigliaccamente nascosto e coperto dall'ipocrisia di tutto il sistema clericale

Nadia Vouch

Lun, 20/01/2014 - 13:55

Ma come sarebbe che era in cura per una cistite e prendeva un sacco di farmaci? E il medico non l'ha visitata? ma ci rendiamo conto della solitudine di questa povera donna? Ci rendiamo conto dei rischi corsi dal feto con l'assunzione massiccia di farmaci? Qui, se le cose stanno così, ci sono molteplici responsabilità, che non si estinguono tutte solo in chi è il padre del bambino. Inoltre, viene davvero da pensare che l'abito religioso sia divenuto in taluni paesi un sistema di rifugio per persone altrimenti prive di sussistenza. Se così fosse, ciò avrebbe con la Fede ben poco a che vedere.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 20/01/2014 - 15:09

Svelato l arcano.Esiste un padre , ma se e' come conosco ben io i sudamericani forse difficilmente riconoscera il bebe.Lei come madre farebbe bene a rimanere nel paee del bengodi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 20/01/2014 - 17:54

per molte l'abito religioso è un rifugio dalla miseria e fame dalle sudamericane dove c'è veramente fame ai paesi asiatici India ,Filippine ecc.potrebbero farsi suore al loro paese no invece vengono in Italia nel paese dell'Eldorado.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Mar, 21/01/2014 - 08:19

franco-a trier, non credo che una volta tolto l'abito la suora verrà assunta qui in Italia e le daranno la direzione generale di un Ente pubblico con laute prebende. Se vorrà mangiare se le va bene dovrà pulire le scale seppure d'oro vanno pulite e visto che secondo franco siamo nell'Eldorado... Non credo neppure che nel convento della suora si pasteggi ad ostriche e champagne. Volere anche le suore autoctone mi sembra una idea balzana a dir poco

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 21/01/2014 - 13:36

poi diciamo la verità, se la suora è questa della foto ci vuole un bel coraggio..non so se mi spiego.