"Per Sallusti ingiusta detenzione". E Strasburgo condanna l'Italia

La Cedu: "Dalla magistratura ingerenza nella libertà di espressione". E lo Stato dovrà risarcire il direttore del Giornale

Il direttore de ilGiornale Alessandro Sallusti non doveva essere arrestato per diffamazione e in quel caso da parte delle toghe c'è stata un'ingerenza nella libertà di espressione. A stabilrlo ora è la Corte europea dei diritti dell'uomo (Cedu) di Strasburgo che ha condannato l'Italia al risarcimento per "ingiusta detenzione" e per aver violato l'articolo 10 della convenzione europea dei diritti dell'uomo.

A Sallusti venne notificato l'ordine di arresti domiciliari il 26 novembre del 2012 dopo una condanna definitva per diffamazione e omesso controllo presentata contro di lui dal giudice Giuseppe Cocilovo. Il sabato successivo - il primo dicembre - gli agenti entrarono nella sede del quotidiano in via Gaetano Negri 4 per dare seguito alla misura, interrompendo la riunione di redazione del mattino e portando il direttore ai domiciliari (da cui poi "evase" simbolicamente). Poi, il 22 dicembre dello stesso anno, l'allora presidente della Repubblica Giorgio Napolitano commutò la pena detentiva in un'ammenda, invitando il Parlamento a modificare le norme e le pene che regolano la diffamazione.

Ora la corte di Strasburgo ha stabilito che quella misura ha rappresentato un'ingerenza della magistratura nella libertà di espressione e ha condannato lo Stato a risarcire Sallusti con dodici mila euro per le ''sofferenze cagionate'' e 5 mila euro per costi e spese.

"Spero che questa sentenza faccia giurisprudenza affinché un giornalista che non commette dei reati non possa essere mai più arrestato per fatti inerenti alla sua professione", commenta all'agenzia Adnkronos Sallusti, "Sono soddisfatto, mi dispiace aver dovuto scomodare la Corte europea per una cosa che avrebbe dovuto essere evidente a qualsiasi Corte italiana di buon senso".

La vicenda era scaturita da due articoli pubblicati su Libero - diretto allora proprio da Sallusti - nel febbraio 2007 in cui Renato Farina, con lo pseudonimo di Dreyfus, commentava la decisione di un giudice di autorizzare l'aborto per una 13enne. Ad aprile del 2007 il giudice tutelare aveva presentato una denuncia penale per diffamazione nei confronti di Sallusti che nel gennaio 2009 era stato condannato a una multa per omesso controllo sul contenuto dell'articolo. In appello, nel giugno 2011, la pena è stata aumentata a un anno e due mesi di reclusione e a 30 mila euro di risarcimento. La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza e ha privato della libertà Sallusti nel settembre 2012, pena poi trasformata dal tribunale in arresti domiciliari.

Commenti
Ritratto di pulicit

pulicit

Gio, 07/03/2019 - 13:32

Che Magistratura abbiamo!! come d'antronde l'Italia in questo periodo:uno sfacelo.Regards

giosafat

Gio, 07/03/2019 - 13:36

Che Stato e Stato, i soldi del risarcimento devono uscire dalla tasca del giudice che ha fatto la frittata. Finchè paga pantalone lorsignori possono dormire fra due guanciali, è ora di suonar loro la sveglia.

titina

Gio, 07/03/2019 - 13:37

Direttore Sallusti, sono soddisfatta anch'io. La stimo.

sgarbistefano

Gio, 07/03/2019 - 13:44

Sono felicissimo per questa decisione della Corte! Sono profondamente contrario a qualsiasi forma di detenzione per i giornalisti, a causa di ciò che scrivono o dicono, si chiamino Travaglio o Sallusti. Certamente, la società civile e le istituzioni debbono porre in essere strumenti efficaci - democratici e condivisi - atti a prevenire eccessi quali diffamazione, calunnia o l'insulto gratuito, ma La detenzione di un giornalista per ciò che pubblica è sempre inammissibile, in quanto costituisce insitamente un pericolo concreto per la libertà di stampa.

Altoviti

Gio, 07/03/2019 - 13:45

Bene, ma non dovrebbe essere lo stato bensì i giudici rossi edil PD che si nascondono dietro il dito dello Stato ma che hanno tradito loro i valori dello stato e della costittuzione per instaurare una dittatura dei giudici al servizio del PD e dei vari soci italiani e stranieri.

Clamer

Gio, 07/03/2019 - 13:47

Caro Direttore, io che ho imparato gli elementi del Diritto grazie ad un amico che studiava Giurisprudenza all'Università di Padova, ho avuto sempre chiaro che veniva conculcata la libertà di espressione protetta dalla Costituzione. Quando però c'è la volontà di nuocere si può fare di tutto, anche consentire la retro attività delle leggi, anche questa vietata dalla Costituzione. Auguri Direttore, spero che il risarcimento sia lauto.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Gio, 07/03/2019 - 13:49

E' l'ennesima condanna del sistema giudiziario italiano, tanto borioso quanto poco efficiente e politicizzato. Quello che non capisco è perché la pena prevista per i condannati la dobbiamo pagare noi.

agosvac

Gio, 07/03/2019 - 13:55

In realtà non dovrebbe essere lo Stato a risarcire il Direttore, bensì la magistratura che lo ha perseguitato. Questa barzelletta dei magistrati esenti da colpe, deve finire: devono essere loro a pagare per i tanti errori commessi.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 07/03/2019 - 13:59

12mila euro non sono certo una fortuna, però sono un colpetto a chi, sentenziando, pensa di essere immune da errori. Bene direttore, molto bene.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Gio, 07/03/2019 - 14:00

E' il giudice Giuseppe Cocilov che dovrebbe risarcire quella "miseria" di diecimila euro! Ma si sa, loro non pagano. Mai.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 07/03/2019 - 14:00

Ogni tanto una buona notizia.

Ritratto di alex274

alex274

Gio, 07/03/2019 - 14:01

Come al solito, qui si dimostra che il vero fascismo è insito nello Stato Italiano, non sono certo i politici.

filgio49

Gio, 07/03/2019 - 14:01

Lo stato? Quindi noi cittadini! Ma perché non si toccano mai le tasche dei magistrati? Cosi' facendo lor signori sono liberi di commettere errori a ripetizione!

fenix1655

Gio, 07/03/2019 - 14:02

La differenza tra "indipendenza" e "libero arbitrio". Urgentissima una riforma!!

ginobernard

Gio, 07/03/2019 - 14:03

Beh una bella vittoria morale per il Direttore. Alla fine almeno UNA giustizia trionfa. Il problema della magistratura italiana è che spesso sbaglia bersaglio. Sembra impotente verso i veri nemici del paese. Ed allora ripiega su altro. Ma i problemi veri rimangono tutti aperti. Purtroppo.

steluc

Gio, 07/03/2019 - 14:06

Lo stato paghi, dopodiché faccia rivalsa sui giudici, un po’ come accade nel campo assicurativo. Se tale norma in campo giudiziario non è prevista, il governo provveda, ora che i mandanti sono all opposizione. Contento per il direttore, e che questa sentenza faccia giurisprudenza.

leopino

Gio, 07/03/2019 - 14:07

Solita magistratura italiana, casta privilegiata, arrogante e supponente peggiore delle magistrature islamiche, vedi Arabia Saudita ed Iran.

27Adriano

Gio, 07/03/2019 - 14:07

ha un nome e cognome il giudice sinistro?? Chi paga? Magistratura demikratika?? Bonafede che un giorno fosti ministro della giustizia, ci sei ancora? Urge una riforma!

Ritratto di Rerum

Rerum

Gio, 07/03/2019 - 14:11

Se non si cade nelle ingiurie, volgarità conclamate o, addirittura notizie false aka fake news, l'art.21 della Costituzione è chiarissimo. "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure". Come al solito è la magistratura che spariglia le carte e, come al solito, quasi sempre verso giornalisti non politicamente allineati. Sallusti non mi entusiasma, ma arrivare a un arresto, anche se soft, è un obbrobrio.

paolo1944

Gio, 07/03/2019 - 14:11

Ma i giudici che hanno emesso le sentenze, cosa pagano? fanno pagare lo stato per le loro decisioni? E nessuna nota di demerito? e carriera automatica indiscussa? BASTA con questa casta proterva e intoccabile! Aiutiamo la politica a rimettere le cose a posto, è vitale.

t.francesco

Gio, 07/03/2019 - 14:17

MI SEMBRA GIUSTO PAGARE NOI PER UNA CAVOLATA COMMESSA DA UN NOSTRO DIPENDENTE. IL LICENZIAMENTO NON E' PREVISTO??????

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 07/03/2019 - 14:18

Io dovrò andare a processo perchè ho insultato,a dir loro un sindacalista, anche per me dovrebbe pagare lo Stato, se perdessi la causa?

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 07/03/2019 - 14:20

I reati di opinione devono essere abrogati in toto, compresi quelli di razzismo, neofascismo, sessismo, omofobia. Scuse per chiudere la bocca a chi canta fuori dal coro.

Kupo

Gio, 07/03/2019 - 14:22

Egregio Direttore sono contento che un Giudice normale abbia ribaltato la sentenza di un giudice (il minuscolo è d'obbligo) politicizzato. Concordo con tanti che a risarcire dovrebbe essere lo stesso giudice, fino a che non gli toccheranno il portafogli questi continueranno a fare il bello e cattivo tempo!

Luigi Farinelli

Gio, 07/03/2019 - 14:23

Spero ora che ci si accorga vieppiù che di giudici alla Giuseppe Cocilovo ne esistono troppi in Italia e che "forse"è ora che anche giudici e PM lafiniscano di credersi impunibili quando sbagliano, specie in odore di decisioni tipicamente politiche.

Trinky

Gio, 07/03/2019 - 14:28

E magari quel giudice ha pure fatto carriera....... Ma la vogliamo riformare questa magistratura una volta per tutte? Vogliamo che questi abbiano le loro responsabilità civili e penali quando sbagliano?

cabass

Gio, 07/03/2019 - 14:29

Dopo la notizia delle coop che non ci guadagnano più con l'accoglienza, ecco un'altra notizia che mi mette di buon umore! :-) A questo punto, visto che non c'è due senza tre, avanti la prossima!...

rokko

Gio, 07/03/2019 - 14:32

Sono d'accordo con la corte di Strasburgo.

Ritratto di Mona

Mona

Gio, 07/03/2019 - 14:32

Non solo l'uomo ( il Direttore Sallusti) è stato INGIUSTAMENTE condannato dalla giudice Cocilova, pure TUTTA LA NAZIONE italiana è stata soggettata ingiustamente a quel giudizio antidemocratico del Sig. Cocilova. Speriamo che il giorno verrà quando UN FERMO E BASTA a questi giochetti politici colorati di rosso della magistratura italiana smatterà. La nazione merita Giustizia, che si lavori per esigerla.

dredd

Gio, 07/03/2019 - 14:38

Allora, il giudice ha sbagliato e il danno lo paghiamo noi? C'è qualcosa che non va

Ritratto di giovinap

giovinap

Gio, 07/03/2019 - 14:41

... a me il conto non torna! alcuni impiegati statali, condannano ingiustamente sallusti e il giusto danno lo pago anche io? non sarebbe più giusto che lo pagassero gli impiegati statali che hanno sbagliato?

Michele Calò

Gio, 07/03/2019 - 14:41

Cocilovo: nomen omen. A quando la separazione delle carriere, la responsabilita' civile dei giudici e la carriera solo per meriti e non per anzianita'?

EchiroloR.

Gio, 07/03/2019 - 14:47

Il mio supporto per sallusti

EchiroloR.

Gio, 07/03/2019 - 14:47

Il mio supporto per Sallusti

EchiroloR.

Gio, 07/03/2019 - 14:47

Il mio supporto per A. Sallusti

frabelli1

Gio, 07/03/2019 - 14:48

Una notizia che fa illuminare di luce una giornata grigissima a Milano. Una bacchettata sulle mani di certi pm che non rispettano le più elementari regole violando le leggi ed inventando motivazioni assurde.

cotia

Gio, 07/03/2019 - 14:50

mi ricordo di quella vicenda vergognosa che aveva dimostrato come, già allora, alcuni magistrati fossero correi per la difesa dei loro errori e distorcessero la legge interpretandola sempre a loro difesa e interesse. Mi auguro che Lei si faccia pagare fino all' ultimo cents e poi, come giornalista, ci informasse di come la corte dei conti si muoverà per rifondere lo stato delle somme a Lei erogate per i danni.

tonipier

Gio, 07/03/2019 - 14:50

" IL GIUDICE E L'ILLECEITA' DELLA SUA CONDOTTA" Le epoche di decadenza dei popoli sono caratterizzate dalla degenerazione della vita politica-sociale, che raggiunge il culmine del suo sviluppo quando il funzionamento delle pubbliche istituzioni si manifesta come funzionamento non soltanto imperfetto, ma alla rovescia.

Ritratto di niki 75

niki 75

Gio, 07/03/2019 - 14:56

magistratura ITALIANA: CHE FIGURA.!!!!!!!

DRAGONI

Gio, 07/03/2019 - 14:58

GIUSTIZIA E' STATA FATTA!!

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Gio, 07/03/2019 - 15:11

Sono ovviamente lieto per la notizia pero' mi spiace che in tasca al grande direttore Sallusti finiscano soldi del contribuente italiano: i danni dovrebbe pagarli chi ha occupato e controlla la magistratura. Il conto sarebbe da mandare a Zingaretti, magari mettendogli sotto sequestro, a titolo cautelativo, la villa a Capalbio.

Giorgio Colomba

Gio, 07/03/2019 - 15:16

Ed il risarcimento verrà corrisposto dallo Stato, cioè noi. Un sentito grazie alla "legge Vassalli" (Dc, Pci, Psi)che nel 1988 strizzò l'occhio alle toghe "disinnescando" subito la norma sulla responsabilità civile dei giudici, approvata via referendum popolare solo l'anno prima.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 07/03/2019 - 15:16

I soldi che Sallusti riceverà quale risarcimento non devono venire dalle casse dello stato, ma devono essere addebitati ai giudici che hanno emesso sentenze "sbagliate" e in contrasto con buon senso e libertà d'opinione. Altrimenti i giudici rimarranno sempre una casta di irresponsabili e impuniti. Non sono cittadini al di sopra delle leggi. Pagano gli errori come tutti.

lappola

Gio, 07/03/2019 - 15:17

E ora? lo Stato deve pagare il casino dei giudici con i soldi degli Italiani? Ma non sono di sinistra ? e allora se lo paghino, lo facciano pagare alla loro associazione, al partito, perché a noi? Almeno cambiassero ma non c'è speranza.

Ritratto di massacrato

massacrato

Gio, 07/03/2019 - 15:28

Strano, ma vero. Le mie congratulazioni.

Drprocton

Gio, 07/03/2019 - 15:39

Certi giudici con la loro ideologia che gli fa interpretare la Legge come vogliono, sono più pericolosi della peste e del colera messi insieme.

01Claude45

Gio, 07/03/2019 - 15:44

Ora PAGHINO I GIUDICI, NON IL POPOLO ITALIANO. Col potere che hanno in mano i GIUDICI DEVONO ESSERE RESPONSABILI CIVILMENTE E PENALMENTE per gli errori commessi. Pertanto oltre ai 17.000,00 € i GIUDICI DEVONO ESSERE CONDANNATI ANCHE alla CONDANNA DI SENTENZA EMESSA, PENA DETENTIVA MASSIMA COMMINATA nel caso specifico + 30.000,00 € per OGNI GIUDICANTE, poiché tutti si sono espressi per la condanna.

Happy1937

Gio, 07/03/2019 - 15:45

Occorre con urgenza una Legge per comminare le giuste sanzioni a quei cosiddetti magistrati che usano il potere giudiziario a fini di persecuzione politica.

Rossana Rossi

Gio, 07/03/2019 - 15:45

Se non si spuntano in fretta le unghie a questa vergognosa magistratura politicizzata non se ne viene fuori......

Una-mattina-mi-...

Gio, 07/03/2019 - 15:45

W SALLUSTI, CHE L'OVO SE L'E' BELLO E CHE COTTO... :-)

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 07/03/2019 - 20:57

Sì, ma perché i giudici non pagano mai per i loro errori? Una volta si diceva "Chi rompe paga e i cocci sono suoi". L'Italia è quello strano paese in cui tutti rompono, ma nessuno paga.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 07/03/2019 - 21:06

L`ho detto e lo ripeto, """FINCHÈ I TESSERATI AL "PCI" SARANNO, ANCHE E SOLAMENTE TRA I BANCHI DELL`OPPOSIZIONE, ( CORRUZIONE E FAVORITISMO ), FARANNO DA PADRONI AL GOVERNO E TRA TUTTE LE ALTE CARICHE, DIRETTIVE DELLO STATO ITALIANO"""!!!

maurizio.fiorelli

Gio, 07/03/2019 - 21:11

Ne sono particolarmente felice per lei direttore, se lo merita, congratulazioni!

HappyFuture

Gio, 07/03/2019 - 21:45

E... LA MAGISTRATURA HA DEVOLUTO LA SUA INDIPENDENZA A STRASBURGO. E questo mentre la May e DJ45 DISCONOSCONO STRASBURGO. e DJ45 Trump declassa l'Ambasciata dell'Europa Unita a Washington. DA ENTE NAZIONALE a Ente internazionale. ma noi siamo europeisti.

delenda_carthago

Gio, 07/03/2019 - 21:53

ma questo ed altri giornali colpiti da simili turpi vicende non possono fare una campagna per abolire "reato" d'opinione ...

maricap

Gio, 07/03/2019 - 21:58

Tutti devono essere chiamati a risarcire il danno commesso per colpa od omissione. Quindi anche i giudici si facciano un'assicurazione come tutti i comuni mortali.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 07/03/2019 - 22:05

Toh, non sento più i soliti denigratori comunisti da una sola parte. Le sentenze si rispettano, schifosi comunisti? Bene, cominciate ad obbedire anche voi. E smettetela di mettere alla gogna le persone per bene. Guardate nel vostro ovile, c'è tanto di quel marcio...

carpa1

Gio, 07/03/2019 - 22:06

Non è l'Italia contro Sallusti: è un magistrato contro Sallusti, e quando paga? Gli italiani ne hanno piene le 00 di pagare per i loro errori. Da quanti anni hanno già votato un referendum che doveva far pagare gli errori ai magistrati? Le scelte dei cittadini valgono solo quando fa comodo? La CEDU deve essere più chiara se pretende credibilità: non può genericamente dire che l'Italia deve provvedere ad un risarcimento; è necessario che dica con la massima chiarezza che responsabile del risarcimento deve essere il magistrato che per ragioni politiche ha perseguitato un giornalista, direttore di un giornale, nello svolgimento del proprio lavoro.

il Pungiglione

Gio, 07/03/2019 - 22:12

Non avevo dubbi direttore, cosi facendo certa magistratura continua a prende schiaffi in faccia e strasburgo seguita a farci pagare gli errori di quei magistrati agguerriti. continuare su questa strada ci schuiera tra quegli Stati da evitare su certi argomenti.

scorpione2

Gio, 07/03/2019 - 22:27

quanti bananas ignorano, adesso con la sentenza di strasburgo evviva strasburgo sto' con e eu. ipocriti.

Mr Blonde

Gio, 07/03/2019 - 23:57

e ci mancava pure, bella vittoria direttore; la libertà di espressione non si tocca come vorrebbero tanti fascistelli dei suoi elettori

Ritratto di saggezza

saggezza

Gio, 07/03/2019 - 23:58

Sono contento per Sallusti. Una vicenda assurda che poteva accadere solo da noi e che non accade in nessuna nazione dove vige una vera democrazia.

dagoleo

Ven, 08/03/2019 - 00:13

Lo Stato, ovvero noi dovrà risarcire? I giudici dovrebbero risarcire, con i loro beni. Questo sarebbe giusto. Se paghiamo noi a quei mascalzi và sempre tutto bene.

STREGHETTA

Ven, 08/03/2019 - 01:00

"Chi giudica i Giudici? " - CONGRATULAZIONI, SALLUSTI! Ma chi la " rimborserà " degli arresti domiciliari, dell'umiliazione e impedimento dell'esser confinato in casa, sia pure la bella casa dell'allora sua fidanzata? La Magistratura fa politica, è forse lo strumento principale e più efficace dei Sinistri : da anni e anni, infatti, ne colpisce gli avversari più temibili con la tempestività programmata di una bomba ad orologeria;li fa fuori col renderli non più operativi e poi ineleggibili in quanto indagati; ma, non contenta e per clou di prudenza, cerca mediante le proprie armi di tappare la bocca anche alla stampa che quegli avversari delle Sinistra sostiene. Adesso leggiamo che stanno riattaccando con Berlusconi. Eppure basterebbe che si ritirasse dall'agone politico ed ecco che le iene lo dimenticherebbero. Che incoercibile vomito che mi viene! La Santa e Intoccabile Magistratura giudica, e tutti devono inchinarsi con ipocrita acquiescenza. Ma chi giudica i giudici??

vottorio

Ven, 08/03/2019 - 01:36

Anche in questa occasione l'arroganza di onnipotenza di certa magistratura italiana pone discredito su tutta la categoria. Questa volta, peraltro certificata dalla Corte europea dei diritti dell'uomo.

Cosean

Ven, 08/03/2019 - 01:56

Commentava la decisione! Si può approfondire? Vorrei conoscere di più sulla "Diffamazione"

Seawolf1

Ven, 08/03/2019 - 06:18

E perchè dobbiamo pagare noi e non i magistrati?

Popi46

Ven, 08/03/2019 - 07:12

Bene,meglio tardi che mai, come hanno fatto col Berlusca....

Iudimark

Ven, 08/03/2019 - 08:01

Fare pagare al singolo magistrato i propri errori non risolverebbe il problema, che consiste nella mancanza di controllo della magistratura stessa nei confronti degli atti del singolo magistrato (e noi contribuenti e cittadini ne paghiamo le conseguenze). Un modo di indurre l’intera magistratura ad esercitare effettivamente il controllo dovuto potrebbe essere quello di esercitare la rivalsa economica dello Stato sugli accantonamenti pensionistici dei magistrati in toto: il coinvolgimento economico dell’intera magistratura negli atti (o meglio nei misfatti) del singolo magistrato indurrebbe così gli organi preposti (leggi Consiglio Superiore D.M.) ad agire con misure reali nei confronti del singolo magistrato che sbaglia senza nulla togliere alla costituzionale indipendenza della magistratura.

Mamie

Ven, 08/03/2019 - 08:35

INCREDIBILE. SEUN CHIRURGO SBAGLIA INTERVENTO PAGA IL DANNO DI PERSONA SE UN GIUDICE SBAGLIA PAGANO I CITTADINI ( STATO) Quando cambieremo questi sistemi tipici delle DITTATURE

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 08/03/2019 - 08:57

Interverrà il CSM e il suo Presidente?

Cheyenne

Ven, 08/03/2019 - 09:01

FATE PAGARE L'IGNOBILE MAGISTRATO E SBATTETELO DENTRO

silvano45

Ven, 08/03/2019 - 09:17

Anche Europa ha certificato gli errori dei nostri giudici e non è la prima volta dovuti solo secondo parere del direttore appartenenza politica di parte della nostra magistratura.Ma questa nuova casta di intoccabili non paga mai di persona e questo oltre che vergognoso è incostituzionale.

barnaby

Ven, 08/03/2019 - 09:41

Direttore Sallusti sono lieto per l'esito di questa triste vicenda. Lei è una persona perbene.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 08/03/2019 - 10:02

Lo dissi all'epoca e lo confermo oggi: fra le tante urgenze che si palesano in Italia ve ne sono alcune ancor più impellenti ed una di queste è l'azzeramento della magistratura e la sua ricostruzione con elementi terzi alla politica. E poi, Direttore, "qualsiasi Corte italiana di buon senso" è un ossimoro.

Ritratto di Pictures

Pictures

Ven, 08/03/2019 - 11:31

Meno male che l'Unione Europea c'è..

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 08/03/2019 - 12:12

El Sior Spataro cosa dice in merito ?

Ritratto di abj14

abj14

Ven, 08/03/2019 - 12:15

Pictures 11:31 scrive : "Meno male che l'Unione Europea c'è" - - - Le faccio notare sommessamente che l'UE non c'entra un beato klinz con la Corte cosiddetta di Strasburgo.