La madre del ragazzo ucciso: "Carabiniere marcisca in cella". Salvini: "Fermarsi all'alt è un obbligo"

Sale la tensione dopo l'omicidio di Davide Bifolco. A Roma scritte contro gli agenti: "La pagherete". I genitori: "No a violenze in suo nome"

I familiari di Davide Bifolco sfilano in corteo nel Rione Traiano

"La morte, soprattutto se di un giovane, è sempre una tragedia. Ma fermarsi all’alt dei Carabinieri è un obbligo". A scriverlo su Twitter è Matteo Salvini, che torna così sulla morte di Davide Bifolco, il 17enne ucciso dai carabinieri a Napoli.

Una frase che contribuisce a far montare la polemica sulla vicenda, mentre a Roma sono spuntate una trentina di scritte contro le forze dell’ordine: "Sbirri assassini pagherete anche Napoli", recitava uno degli slogan trovati sul muro di viale Carlo Felice, in zona Esquilino. Si temono tensioni oggi pomeriggio per il presidio organizzato nel luogo dove è morto il ragazzo e di cui la questura non è stata formalmente informata. Dietro la manifestazione ci sarebbero anche alcuni centri sociali e antagonisti della città.

Il corteo, formato da oltre 400 persone, è partito alle 16 dalla rotonda Cinthia diretto verso viale Adriano. In testa, appena dietro lo striscione "Vogliamo giustizia per questo figlio di Napoli" e alcune decine di motorini, ci sono la madre, lo zio e il fratello di Davide. "Davide vive", "Assassini con la divisa", "Lo Stato non ci tutela", sono gli slogan scanditi dai partecipanti. "Deve marcire in carcere, non deve avere un’ombra di pace per tutta la vita", dice Flora, la mamma del ragazzo ucciso. "I delinquenti sono loro, dovrebbero tutelarci. Quel carabiniere deve pagare", aggiunge l'altro figlio, Tommaso.

Non sono mancati gli scontri e i momenti di tensione: durante il corteo i manifestanti si sono fermati davanti alla caserma dei carabinieri del Rione Traiano dove era schierato un cordone di polizia in assetto antisommossa. Inevitabile il faccia a faccia durante il quale gli organizzatori della protesta sono riusciti a tenere calmi i manifestanti. Quando il corteo sembrava essersi sciolto, però, un gruppo di persone ha ripreso la marcia e organizzato un blocco stradale con cui vine fermato anche un autobus. Poi il gruppo si è spostato all’uscita della tangenziale di Fuorigrotta, che viene bloccata. A quel punto è iniziato un lancio di oggetti contro la polizia che ha risposto con i lacrimogeni, riportando la calma e consentendo la rimozione del blocco. Si parla anche di un funzionario della Digos aggredito.

La famiglia prende le distanze da ogni episodio di violenza: "Nostro figlio deve essere ancora seppellito, nessuno e dico nessuno deve sentirsi autorizzato a compiere atti di violenza anche verbale in suo nome. Chi vuole bene a Davide deve rispettarlo. Noi chiediamo soltanto giustizia. Chi usa la violenza in suo nome non sa quanto danno fa a lui e alla nostra famiglia", dicono Giovanni Bifolco e Flora Mussorofo, i genitori di Davide.

Continuano intanto le indagini a Napoli: i carabinieri sono alla ricerca di telecamere collocate lungo il tragitto dove si è svolto l’inseguimento fino alla sua tragica conclusione, anche se i dispositivi del Comune erano tutti disattivi. Sono stati interrogati il militare di 32 anni, indagato per omicidio colposo, che ha sparato al ragazzo e Salvatore Triunfo, uno dei giovani che erano sul motorino, mentre si cerca il terzo passeggero dello scooter. Le versioni dei due sono contrastanti: il carabiniere sostiene che il colpo è partito accidentalmente mentre tentava di immobilizzare Davide, l'altro ribadisce che la vittima è stata colpita alle spalle. A quanto si è appreso, secondo i primi accertamenti il colpo sarebbe stato sparato a distanza ravvicinata e avrebbe raggiunto Davide al torace, ma per avere certezze bisogna aspettare i risultati dell'autopsia che sarà effettuata lunedì contemporaneamente alla perizia balistica.

Commenti

82masso

Sab, 06/09/2014 - 14:37

Non lo facevo così arguto Salvini!

odifrep

Sab, 06/09/2014 - 14:38

Salvini ha detto solo una verità che ogni persona onesta direbbe. Non sono leghista.

Ritratto di elio2

elio2

Sab, 06/09/2014 - 14:41

Certo ci vuole un bel coraggio a sua madre, suo fratello e compagnia cantante a definirlo un bravo ragazzo. Premetto che non approvo certo che la polizia spari al primo che passa, ma questo bravo figliolo di 16 anni era in giro alle 4 di mattina, senza patente e senza assicurazione, in tre su un motorino rubato in compagnia di un delinquente fuggito dagli arresi domiciliari e di un latitante, un bravo ragazzo a quell'ora sarebbe stato a dormire. Quindi la prima colpa è la sua, poi del povero carabiniere a cui probabilmente gli è veramente partito un colpo per sbaglio e che vogliono far passare per mostro.

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 06/09/2014 - 14:46

Solamente i PAESI INCIVILI e la MALAVITA, negano le leggi. Il problema è che abbiamo un governo, che non da buon insegnamento, perchè è formato da MAFIOSI e da LADRI, e la giustizzia imparziale verso i cittadini, che protegge la criminalità.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 06/09/2014 - 14:48

i carabinieri sono addestrati per questo! se devono fermare uno, alzano la paletta e quello deve fermarsi!! la sinistra invece fa la stupida... come al solito! e capisce fischi per i fiaschi!

Fradi

Sab, 06/09/2014 - 14:49

In USA, e anche qui in molti stati d'Europa, ma non in Italia, questa è una notizia da stampa locale, e senza commenti né rivolte. Chi non si ferma autorizza la reazione delle forze dell'ordine. Se è stata eccessiva ci sarà una denuncia e si pronuncerà il giudice. Da noi no, protestano in piazza quelli stessi che tacciono quando la mafia uccide un innocente. E se avesse avuto 21 anni e fosse stato armato, andava bene?

mariolino50

Sab, 06/09/2014 - 14:52

Se cerchi di immobilizzare qualcuno con la pistola in mano e il dito sul grilletto, e senza sicura, certo che ti può partire il colpo, ma non si deve fare, o si usano le mani o si spara mirando,e non a caso, non lo avrà fatto apposta, ma le armi non le sa usare, come la maggior partre dei cosidetti tutori dell'ordine, quale ordine poi,quello del potere.

magnum357

Sab, 06/09/2014 - 14:54

Le bravate possono costare caro sia a nord che nel sud Italia: quando però a lasciarci la pelle è un rappresentante dell'ordine nessuno si scompone !! Italia piena di ipocriti !

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 06/09/2014 - 14:54

@elio2:osservazione esatta!Salvini ha fatto bene ad "esporsi" con questa dichiarazione.Ne guadagnerà in consensi,da parte di chi crede in certi valori.

Ritratto di Baliano

Baliano

Sab, 06/09/2014 - 14:54

Prima o poi accade. Quando i "caramba" e la "pula" sono visti con sufficienza, o di malocchio, prima o poi accade. Quando "fregarli" diventa un simbolo da "duri", prima o poi accade. Quando le "divise" fanno il loro dovere per un piatto di minestra e la mentalità "rionale", o "de borgata", sotto sotto li "sbeffeggia", peggio, li osteggia lanciando urinali e piatti... beh, prima o poi accade, specie quando e se, "cultura della legalità", è assunta a parolaccia. - Piangere dopo è patetico, quando non ridicolo.

Giorgio di Faenza

Sab, 06/09/2014 - 14:57

Il dispiacere per l'accaduto è indiscutibile. La strumentalizzazione mediatica (v. TG5, salvo altri) riprovevole. Vorrei solo rimarcare come "sorprendente" il fatto che ancora ci sia gente, pagata male dallo Stato per fare un mestiere nel quale mette ogni giorno in gioco incolumità personale ed fin'anche la vita, che, per come viene trattata nella normalità e rappresentata negli errori o nelle disgraziate vicende, sente ancora il dovere di onorare il proprio impegno istituzionale attivandosi ad ogni chiamata! Grazie per quanto fate per una Stato ed una collettività che non Vi meriterebbero!

ENRICO1956

Sab, 06/09/2014 - 14:58

BEN DETTO! IN QUESTO PAESE I COMUNISTI STRVOLGONO TUTTO!

Giorgio di Faenza

Sab, 06/09/2014 - 15:00

Il dispiacere per l'accaduto è indiscutibile. La strumentalizzazione mediatica (v. TG5, salvo altri) riprovevole. Vorrei solo rimarcare come "sorprendente" il fatto che ancora ci sia gente, pagata male dallo Stato per fare un mestiere nel quale mette ogni giorno in gioco incolumità personale ed fin'anche la vita, che, per come viene trattata nella normalità e rappresentata negli errori o nelle disgraziate vicende, sente ancora il dovere di onorare il proprio impegno istituzionale attivandosi ad ogni chiamata! Grazie per quanto fate per una Stato ed una collettività che non Vi meriterebbero!

Raoul Pontalti

Sab, 06/09/2014 - 15:00

Fermarsi all'alt impartito legittimamente dalle forze dell'ordine è un obbligo, ammazzare ragazzini è una facoltà che non si riconosce alle forze dell'ordine, che infatti eccepiscono essersi trattato di errore. Avete capito bananas? Lo sanno anche i carabinieri che non si possono ammazzare ragazzini perché non si fermano all'alt.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 06/09/2014 - 15:01

L'inciviltà è non rispettare la legge e l'elementare senso civico che dovrebbe avere qualsiasi persona, l'inciviltà e volere far credere che uno che delinque non è per colpa sua ma la colpa è sempre degli altri, l'inciviltà è il comportamento di quel quartiere, una parte di Italia che non ha niente da condividere con altre parti di Italia

CIGNOBIANCO03

Sab, 06/09/2014 - 15:01

...cos'è diventato reato, o vergogna, dichiararsi leghista????

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 06/09/2014 - 15:09

All'alt delle forze dell'ordine ci si ferma ma,bisogna ache dire che le armi bisogna metterle in sicura appena possibile. In Italia poi,e Napoli ne è un'esempio eclatante,i valori si sono capovolti:è la giustizia,e non 3 ragazzi su un motorino che non si fermano all'alt,a doversi giustificare.Salvini è uno in gamba, non particolarmente simpatico,ma uno che arriva al sodo.

fudrodito

Sab, 06/09/2014 - 15:10

erano in 3 su di un motorino. chi non ha voluto fermarsi era chi guidava. gli altri che centrano ??

francesco57

Sab, 06/09/2014 - 15:13

Anzichè gridare all'assassino dovrebbero fare un mea culpa. La legalità a Napoli è completamente sconosciuta.

plaunad

Sab, 06/09/2014 - 15:23

Vista la reazione della criminalità dei centri sociali sono sempre più convinto che i Carabinieri abbiano fatto bene a sparare.

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 06/09/2014 - 15:34

Strano che un sindaco cosi bravo, diligente e attento non abbia dato disposizione ai vigili di far rispettare le più normali regole di circolazione stradale

giovannibid

Sab, 06/09/2014 - 15:35

la COLPA GRAVE è di genitori scuola assente politicanti corrotti e mentalità da QUARTO MONDO. In poche parole TUTTO DA CAMBIARE ad incominciare dalle istituzioni ipocrite e conniventi con il degrado

Ritratto di Italiano__a_Monaco

Italiano__a_Monaco

Sab, 06/09/2014 - 15:46

che il bravo Salvini.. vada a vivere a Napoli e poi vediamo dopo qualche mese se crede nello stato, e se fa il maestrino di vita, lui ha lo stipendio gratis, pagato anche dal Sud.. quindi che facesse meno il moralista, facile fare i bravi a stomaco pieno.. poi se a Napoli la legalità e "sconosciuta" la colpa di chi è? di chi non conosce la legge.. o di chi non la vuole fare conoscere, la presunta presenza dello stato si vede solo quando deve "riscuotere" il dazio, o imporre la legge stile far-west, in una condizione sociale che lo stato permette?... evitate di fomentare odio, facendo il gioco di chi vuol farci odiare, evitiamo critiche ingiuste, e il dire la cosidetta verità, per opportunismo e da ignoranti..... Buona giornata e voi...

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 06/09/2014 - 15:51

fudrodito si definisce concorso in atto doloso.

marcomasiero

Sab, 06/09/2014 - 15:54

follia demenza popolare ... pure i presidi !!! la cultura della legalità NON c'è ... è inutile ! ... i tre scappano e vengono pure difesi e interviste alla Rai si sprecano, (davvero sciacalli che subito dopo mandano le notizie del blocco stipendi il che puzza di cosa organizzata in alto per mettere le Uniformi in silenzio), fomentando l' odio verso i Carabinieri UNICA certezza in questo Paese ! ... che poi uno dei tre doveva essere ai domiciliari l' altro latitante dunque stinchi di santo per il popolo !

Ritratto di lettore57

lettore57

Sab, 06/09/2014 - 15:57

Quanti pirla che scrivono a vuoto e senza senso. Le che ne pensa @Raoul Pontali?

palllino.

Sab, 06/09/2014 - 15:58

Perche parta un colpo occorre "scarellare" e mettere il colpo in canna poiche in dotazione i CC hanno armi semiautomatiche..una procedura che significa essere pronti a fare fuoco.. Non so come si possa ammanettare una persona tenendo la pistola in mano con il colpo in canna..l'ho visto fare ma e'rishcioso..e comunque in quei frangenti e' un attimo che parta il colpo.. Detto questo..una persona che esce alle 4 di mattina con delinquenti che evadono dagli arresti domiciliari deve mettere in conto che queste cose possono capitargli...

apostata

Sab, 06/09/2014 - 16:01

Ma è possibile che per salvarsi ci si debba affidare a Salvini?! E' possibile che i telegiornali debbano cavalcare l'onda dell'emotività, debbano far montare l'odio, l'irrazionalità, il disordine? Non sarebbe meglio analizzare e far conoscere i problemi di interi quartieri anziché raccogliere le voci più esagitate, impedire che i giovani crescano nell’odio delle regole?

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 06/09/2014 - 16:03

L'educazione civica parte dai genitori,passa dalla scuola e termina nel rispetto reciproco del vivere quotidiano.I nostri politici,locali e nazionali,sono un buon'esempio nel loro vivere quotidiano? La centralità della famiglia,perduta dagl'anni '70 da un dissennato smantellamento voluto dalla sinistra di lotta e di governo,a cui,sul modello sovietico, voleva sostituirsi. Vogliamo tornare,o no,alla centralità della famiglia?

JOJO1964

Sab, 06/09/2014 - 16:07

e allora mandiamo a casa tutte le forze di Polizia di Napoli che così ci divertiamo, licenziamo tutti i Carabinieri-Polizia-G. di F. ecc. così risparmiamo nel bilancio statale e il PIL napoletano crescerà come in Siria e in Congo e tutti avranno finalmente diritto di fare "tutt' e cose 'n copp' a chi vuoj io". Eppoi evviva la stampa RAI e nondimeno Mediaset. Complimenti per le interviste "popolari". Che spettacolo!

Palladino

Sab, 06/09/2014 - 16:09

...premetto che la morte di un ragazzo merita rispetto e suscita disperazione. Ma Napoli quando si deciderà di diventare una città normale.Napoli è porto franco:gli scooteristi circolano senza casco,sprovvisti di patentino,senza assicurazione nè bollo e addirittura in tre.Notavo mentre scorrevano le innumerevoli immagini televisive che nessuno,dico messuno indossava il casco.Ma queste secondo la maggior parte dei napoletani sono bazzeccole come non fermarsi all'alt delle forze dell'ordine.E se succede la disgrazia eccole le sceneggiate da terzo mondo,basta,cara Napoli cerca di crescere finalmente.Dalle nostre parti se i carabinieri ti pescano senza casco oltre alla multa ti sequestrano anche la moto.

makeng

Sab, 06/09/2014 - 16:11

@Italiano__a_Monaco: LO STATO PERMETTE???? Cosa ? Che ci sia l'illegalità e la criminalità? Che non vengano mai rispettate le regole? Che si permetta alla CAMORRA di sotterrare un tir pieno di inquinanti? Che ci siano falsi invalidi ? Queste sono le solite PALLE che ci propinate da decenni! La verità è una sola: LA LEGALITA' E' SOPRATUTTO DEL POPOLO NAPOLETANO CHE NON LA RISPETTA E CHE DA DECENNI L'UNICA COSA CHE SA' FARE E' A VITTIMA! Basta con queste stronzate!!! LE regole VANNO RISPETTATE ANCHE DAL BASSO, è una ipocrisia bella e buona nascondersi dietro "I POLITICI" ! Napoli e i napoletani HANNO IL GOVERNO CHE SI MERITANO! Tutti i popoli hanno il governo che si meritano!!!! Anche sopra la morte di un ragazzo INVECE DI FARVI UN'ESAME DI COSCIENZA L'UNICA COSA CHE SAPETE FARE E' ACCUSARE ALTRI DEL VOSTRO (VOSTRO!!!!) DEGRADO!

buri

Sab, 06/09/2014 - 16:11

è sempre triste di vedere un ragazzo di 17 anni morire in quelle condizioni, ma se gli avessero insegnato a rispettare le leggi ed i regolamenti non si sarenne trovato su quel scooter ed ora sarebbe vivo e vegeto, ma sembra che a Napoli leggi e regolamenti sono opzioni o forse meglio cose da non prendere in considerazione

Ritratto di Giandorico

Giandorico

Sab, 06/09/2014 - 16:12

Ottimo commento quello di Giorgio da Faenza. E Salvini ha detto la sola cosa saggia che andava detta. Anche a chi non fosse stato a Napoli e non avesse fatto un giretto per le vie della città, in auto a a piedi, sarebbe bastato guardare i Tg e le facce di tutti quelli che sproloquiano, lanciano invettive e ricostruiscono l'accaduto a stile teatro delle marionette, per capire che in quel posto ogni volta che una pattuglia tenta di fermare degli sciagurati che se ne vanno in giro a tre per tre sui motorini, a slalom fra le auto, fatti del genere, nella concitazione del momento, sono sempre lì per lì per accadere. Altri commentatori hanno inserito nei loro post le rituali parole di commiserazione per il ragazzino. Io no. Un fatto del genere, a me, più che la compassione personale, suscita la riflessione sulla situazione del degrado sociale di quella città, nel quale sguazzano, forse felici, i locali (che fanno finta d'accorgersi che i ragazzini, parenti o amici, passano la vita andando in giro dalla mattina alla sera a prendere per il culo la Polizia e a frequentare delinquentelli solo quando gli fanno notare che i ragazzini de quo sono stesi da qualche parte sull'asfalto, o perché sfracellati contro un muro o perché raggiunti, come in questo caso, da un proiettile di un povero carabiniere che dovrà passare il resto della sua vita a spiegare e a pagare per ciò che ha fatto), e sguazzano felici tutti gli avanzi delle fogne della società italiana, come gli immancabili centri sociali e i giornalisti delle trasmissioni da piazza.

lino961

Sab, 06/09/2014 - 16:18

Ma cosa si pretende da Napoli e napoletani rispetto della legge? Ordine? Vivere civile? E quando mai,da che mondo è mondo quella è sempre stata terra di nessuno dove ognuno vive come cazzo gli pare secondo le proprie leggi,l'unico modo di far tornare l'ordine è bonificare l'intera città con l'utilizzo dell'esercito e checkpoint di controlo su tutte le strade,come a Baghdad,utilizzo del coprifuoco la notte e chiunque lo trasgredisce viene arrestato,chi và in giro solo con permesso rilasciato dai militari 6 mesi sotto la cappa di ferro e abbasseranno la cresta.

Ritratto di Markos

Markos

Sab, 06/09/2014 - 16:29

Insomma uccidere un ragazzino di 16 anni che non si ferma all'alt di un signore in divisa quindi dipendente statale prima speronato con la macchina e poi a terra , ucciderlo con un colpo al cuore sparato alle spalle per molti e normale , sapete quanti milioni di stranieri clandestini circolano oggi in Italia con macchine rubate , con armi illegali a bordo , con cofani pieni di cocaina , senza patente , senza libretto perché auto taroccate , e che effettuano ogni giorno milioni di reati, e il bello e che nessuno li controlla...

giugurta

Sab, 06/09/2014 - 16:30

Sì, certo, fermarsi è un obbligo. Ma non mi risulta che sia prevista la pena di morte senza processo a chi lo viola né la licenza d'uccidere a chi è chiamato farlo rispettare.

Ritratto di Markos

Markos

Sab, 06/09/2014 - 16:36

Baliano -pensa che per un piatto di minestra ce gente che ha lavorato tutta una vita nei campi e oggi campa con una pensione della Coldiretti di 400 euro al mese, quel ragazzino era a terra lo si poteva tranquillante ammanettare , questa e stata una esecuzione , bisogna condannare questo signore in divisa che ha uno stipendio di almeno 1200 euro al mese , una cifra che per molti e' un sogno. Nessuno condanna la Polizia e i Carabinieri come istituzione ma il singolo episodio.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 06/09/2014 - 16:40

@makeng:la ringrazio di avermi evitato di scrivere al tizio le stesse cose...!!

Joe Larius

Sab, 06/09/2014 - 16:41

Riassunto: ci sono zone in Italia dove le leggi individuali hanno una valenza superiore a quelle del buon senso per non parlare di quelle dello stato.

roberto1942

Sab, 06/09/2014 - 16:43

bravo Salvini! e aggiungo ai "coraggiosi" napoletani che bruciano le auto dei Carabinieri (se è vero). Perché non ho mai sentito dei cittadini sdegnati che bruciano le auto dei noti camorristi? Che non siano poi tanto coraggiosi?

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Sab, 06/09/2014 - 16:45

Basta, arrestate tutti quelli dei centri sociali che organizzano manifestazioni pro delinquenti . E poi basta col dar voce a tutta la feccia nostrana. E' stata data troppa importanza alla teppaglia, e' inaccettabile, siamo diventati tutti matti, senza valori ne' principi.In questo paese c'e' il caos, ristabiliamo l'ordine e la legalita'.Ne va anche della mia sicurezza e quella dei vostri figli.

roberto1942

Sab, 06/09/2014 - 16:47

Giugurta.... nemmeno passare il passaggio a livello a piedi mentre passa il treno non prevede la pena di morte... ma a volte i pirla che lo fanno vengono ammazzati: dal treno! Processiamo il macchinista?

angelomaria

Sab, 06/09/2014 - 16:49

E POI ANCORA C'E' CJI HA DUBBI SU CONNEZZIONE STATO MAFIA LA VEFIAMO TUTTI IGIORNI QUANDO USANO I PENTITI A LORO USA E CONSUMO E OGLI VOLTA CHE IN QUQLCHE MANIFESTAZIONE ACAPPA IL FERITO A VOLTE GRAVE A VOLTE IL MORTRO I MESIA LORO SUBITO A BUTTARE FANGO ALLE NOSTRE POVERE FORZE DELL'ORDINE DI CUI DIMENTICHIAMO FATTE DI PADRI DI FAMIGLIA NON DI GIOVANI EVERSERSIVI SENZA NE PASSATO NE FUTURO TUTTI SOTTO L'OMBRELLO DI MAMMA PD!!!ELE VERGOGNE OGGI EMIGRANO !!!

roberto1942

Sab, 06/09/2014 - 16:50

bla bla bla bla bla..... E morto? ci doveva pensare prima di non fermarsi all'ALT. tutto il resto è NOIA!

baio57

Sab, 06/09/2014 - 16:56

Dalla bassa val d'Adige,ci giunge l'ennesima illuminante esternazione giornaliera.

TheSchef

Sab, 06/09/2014 - 17:08

quando la pizia ti intima di fermarti è tuo dovere fermarti. a napoli no , li le regole non esistono. ma vaffan.......

LOUITALY

Sab, 06/09/2014 - 17:09

un deliquente in meno...!

xgerico

Sab, 06/09/2014 - 17:18

@Angelomaria-16:49 - Angelo ma quando scrivevi avevi il singhiozzo???

eloi

Sab, 06/09/2014 - 17:23

De Magistris SINDACO DI NAPOLI E DEI NAPOLRTANI, da che parte stà? Per ora tace. Così faceva anche "RE NASONE". Vivi e lascia vivere, un palmo e quattro dita lontano cal c...

Ritratto di MIKI59

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 06/09/2014 - 17:35

LOUITALY se si dovesse applicare il suo ragionamento, allora anche spaccarotella, il poliziotto che sparò sull'autostrada e che uccise un tifoso laziale, aveva agito nel giusto? attendo la sua eccellente conferma... :)

bernaisi

Sab, 06/09/2014 - 17:40

Che sfortuna per il ragazzo futuro camorrista essere nato a Napoli ed avere una madre schifosa

francoebasta

Sab, 06/09/2014 - 17:43

Pieta' per il ragazzo morto, e pieta' per il militare,certo che se evitava certe frequentazioni sarebbe un altra storia, ma parliamo di napoli, dove vorrebbero la presenza dello stato solo quando gli fa comodo.

Iacobellig

Sab, 06/09/2014 - 17:48

la madre del minore si deve chiedere come mai un sedicenne alle tre del mattino si trovi in sella su un ciclomotore insieme ad altri due senza rispetto delle regole stradali e non fermandisi all'alt dei carabinieri!!! inoltre la magistratura incolpi i genitori del ragazzo per non aver vigilato sul minore! Quanto al carabiniere che ha sparato è avvenuto a seguito di inseguimento e in base al clima che una parte di napolitani hanno creato loro stessi nella città partenopea a danno della restante parte civile e seria dei napoletani. I genitori, parenti e amici del ragazzo morto farebbero bene a tacere sulla disgrazia accaduta anche per colpa loro!

polonio210

Sab, 06/09/2014 - 17:53

Finiamola con la "povera gente di Napoli dimenticata dallo stato".Finiamola con la città lasciata a se stessa.Napoli è una cloaca perché ai suoi cittadini va bene così.Girare in tre su uno scooter,non usare il casco,fuggire davanti alle forze dell'ordine vi sembra del tutto normale?Abbandonare i rifiuti per strada e poi dargli fuoco è normale?Vedere ammazzare uno per strada e non trovare un testimone neanche pagarlo a peso d'oro è normale?Interi quartieri gestiti dalla camorra senza che i cittadini si ribellino è normale?Spaccio e scippi ormai endemici sono normali?Napoli è peggio di Gaza City per colpa dei suoi abitanti che non hanno minimamente il senso dello stato.Invece di piangersi addosso si arrotolino le maniche e si diano da fare per sbattere fuori a calci in culo i cammorristi che li umiliano e che li usano come carne da macello,invece di aggredire le forze dell'ordine.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 06/09/2014 - 17:56

CERTO CHE QUESTI NAPOLETANI SONO DEI FENOMENI, VOGLIONO TUTELA DELLO STATO. SE NON TI FERMI A UN ALT DEI CARABINIERI, CHE RAPPRESENTANO LO STATO, NON PUOI CHIEDERE TUTELA. VOGLIONO CHE IL CARABINIERE MARCISCA IN CARCERE, MA SIGNORI VOI GIA' VIVETE IN UNA CITTA' ILLEGALE, CON MAFIA CAMORRA RIFIUTI CHE STA MARCENDO. LA FOTO DEL RAGAZZO MORTO CON LO SPINELLO IN BOCCA E' EMBLEMATICA DELLA VITA SCHIFOSA CHE C'E' A NAPOLI.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Sab, 06/09/2014 - 17:57

@Giorgio di Faenza - Condivisibilissime le sue considerazioni. Poiché le Forze dell'Ordine sono costantemente sotto tiro,la morte violenta di un poliziotto è considerata di normale amministrazione,mentre quella di un delinquente causa quasi un'insurrezione popolare, se fossi in loro eviterei accuratamente d'intervenire nelle situazioni potenzialmente pericolose.L'ordine pubblico e il rispetto della legge? Che ciascuno provveda per sé. Così si vuole? Così sia.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 06/09/2014 - 17:58

I NAPOLETANI PREFERISCONO LA CAMORRA ALLA POLIZIA E AI CARABINIERI, QUINDI SAREBBE MEGLIO CHE SI FACESSE UN REFERENDUM PER STACCARCI DA GENTE CHE VUOLE ESSERE TUTELATA DALLE MAFIE.

pier47

Sab, 06/09/2014 - 17:59

buonasera, io sto sempre dalla parte dei poliziotti che lavorano in queste città e soprattutto in questi quartieri.Vi immaginate in che situazione,anche psicologica lavorano?Esempio:girate di sera in una città statunitense,NON dovete sostare!Nel caso,sicuramente si avvicina una pattuglia,NON dovete scendere dalla macchina,NON fate movimenti falsi,si avvicinano i poliziotti con l'arma in pugno,vi chiedono i documenti,se tutto va bene,andate, con il consiglio di NON fermarsi mai.Esperienza personale.Questo per dire:vi uccido io prima che lo facciate voi.Capito il clima?Io sto solo parlando del clima che c'è in situazioni perennemente di pericolo,quindi quello che capita dopo che qualcuno trasgredisce è solo colpa sua.Non andrei mai ad un corteo del genere e spero che quel poliziotto,di notte dorma. saluti

Ordine-Disciplina

Sab, 06/09/2014 - 18:00

Ma perché voi giornalisti andate ad amplificare il dolore sordo di chi non si raccapezza ancora e dice quanto non filtrato ancora dal cervello? Signora mamma, mi inchino al suo dolore, come a quello del papà e dei famigliari, che non si placherà finché non si renderà conto che quanto è successo è pure colpa sua, poi le entrerà nel cuore il dolore anche per quell’essere umano in divisa che ottemperava al suo dovere, non come giustiziere, ma come tutore delle norme di base dell’ordine civile e si sentirà meglio perché le affiorerà la necessità di non serbare rancore, sentirà impetuosa sorgere una ribellione per le omissioni di cui vi siete resi responsabili quando potevate fare qualcosa; basta un fiammifero acceso per incendiare una casa, chi vive al limite deve essere pronto a pagarne le conseguenze, senza dare la colpa ad altri… e non mi dica che non sapeva con che amici bazzicava suo figlio. Pieno rispetto ed ammirazione per il servizio non facile, non riconosciuto dei Carabinieri e chiedo ai superiori di chi è stato coinvolto, suo malgrado, in questa situazione, di non abbandonarlo a se stesso: ha tutto il mio sostegno. E le persone di competenza che ci governano, non lascino che il sacrificio di questa vita persa , e di questa vita cambiata adempiendo il suo dovere, vadano sprecate. RIBADITE FORTE E CHIARO CHE LA LEGGE E’ LA GARANZIA DEL RISPETTO DELL’ALTRO E LE FORZE DELL’ORDINE NE SONO STRUMENTO PRIMO E COME TALI VANNO SOLO E SEMPRE RISPETTATE. Senza se e senza ma.

Ritratto di 654321

654321

Sab, 06/09/2014 - 18:00

C'e' un Napoletano che ha detto che si vergogna di essere Italiano.

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Sab, 06/09/2014 - 18:08

Un minorenne ed altri due amici sono su uno scooter, senza casco, patente ed assicurazione alle tre di notte. Violano un posto di blocco. Uno dei tre viene ucciso da un carabiniere del posto di blocco. Madre, padre, fratelli, parenti dove erano ? A cercare lavoro ? A pretendere che qualcuno glielo desse ? Ad aspettare l'intervento dello Stato? Un giovane prete ha detto in TV che "...questa gente deve pur mangiare. Ed allora cosa deve fare?..." Mi pare che in questa vicenda se un assassino c'è, non sia uno solo.

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Sab, 06/09/2014 - 18:08

Questa non è una notizia da prima pagina. Allo stop, ci si ferma.

Ritratto di falso96

falso96

Sab, 06/09/2014 - 18:10

Ma perchè il terzo non si costituisce? Cosa ha da nascondere? Questi bravi ragazzi .... in tre su un motorino, non si fermano, e uno è latitante.... bravi ragazzi... chissà quelli "cattivi"!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 06/09/2014 - 18:11

certi PSICOSINISTRONZI commentano in modo ripugnante! non sanno neanche distinguere quanto è giusto e quanto è sbagliato!

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Sab, 06/09/2014 - 18:13

Se ho capito bene erano le 4 di mattina, andavano in tre su uno scooterino rubato e senza casco. Hanno avuto la sfortuna di incocciare una pattuglia di carabinieri e non si sono fermati all'alt, poi caduti dalla moto se la sono date a gambe, nella colluttazione é scappato un colpo...ed allora? Cosa si aspettavano che li lasciassero andare? E' come se li avessero investiti...lasciate indagare i magistrati, la verità verrà fuori!

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Sab, 06/09/2014 - 18:15

Mi sono già espresso su questo triste episodio accaduto, ma tengo nuovamente a puntualizzare: Innanzi tutto chi è stato a Napoli come il sottoscritto avrà veduto le traschessioni che fanno, non rispettano le leggi, con questo non dico tutti i naèpoletani, ma alcuni si. Preciso altresi che ho sposato una figlia di Napolitani,ho conosciuto tantissimi onesti lavoratori e pertanto non dobbiamo generalizzare. Ma se le leggi ci sono in tutto il aese e al nord in particolare le fanno rispettare,non si comprende il perchè alcuni al sud non le rispettano, e se vengono puniti allora è una sollevazione dei quartieri. In questo ripeto tristissimo fatto non si capisce il motivo perchè non si sono fermati allo stop della polizia, non si capisce perchè su un mororimo erano in tre quando la legge lo proibisce, Non era meglio fermarsi e pagare le conseguenze?Poi si può censurare anche il fatto di avere sparato.Ma smettiamola che in una città bella come Napoli alcuni allergici alle leggi ne diano un cattivo esempio.Ultimamente che sono andato in macchina a Napoli siccome la tagra è di Genova mi è stato consigliato di lasciarla ferma in garasce per non correre il rischio che me la rubasserò.

tonipier

Sab, 06/09/2014 - 18:16

" FERMARSI ALL'ALT E' UN OBBLIGO" "CARABINIERE marcisca in cella mi sembra esagerato. Soltanto la sconfitta della democrazia politica e della giustizia potrà preludere al ripristino dell'età degli eroi, all'avvento di una condizione sociale non più deturpata dalle superficialità e dalle sciatterie della infimità massuale e dalle ciarlatanerie di imbonitori delle masse, ma allietata dalla preminenza delle capacità, dalla esaltazione dei meriti, dalla glorificazione delle virtù. Soprattutto in Italia le degenerazioni della democrazia politica e le aberrazioni della religione delineano i pericoli di robotizzazione dell'uomo, il precipitare dell'uomo nel vortice del suo rimpicciolimento, la sua discesa lungo la china della morte civile. Alla desolazione di tale nefasta prospettiva non si può che contrapporre la speranza che la legge storica secondo la quale, toccato il fondo bisogna necessariamente risalire, legge che nel corso dei tempi non ha subito deroghe, possa esplicare ancora il suo vigore per la conclusione dell'attuale perentesi di decadenza e per l'avvento di una società fondata sulla restaurazione degli ideali' delle virtù che rendono la esistenza umana degna e meritevole di essere vissuta, arricchita ed allietata dalla convinzione che ciò che più conta non è quanto si vive, ma come si vive.

Il giusto

Sab, 06/09/2014 - 18:21

Avvisate la Pascale che quando va a spasso con silvio è a rischio!E' un pregiudicato e la polizia per fermarlo potrebbe essere costretta a sparare!!!Ridicoli...

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 06/09/2014 - 18:21

Sorprendente come gli aficionados del Forum si scaglino contro la folla e la famiglia che difendono uno pseudo-delinquente dalle forze dell'ordine, quando questi stessi aficionados difendono da anni un Pregiudicato Eccellente, condannato per reato molto piu` grave che non trovarsi su un motorino alle 4 del mattino. Misteri della Fede (e della Forza. Italia)

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 06/09/2014 - 18:22

E' un obbligo fermarsi all'alt, guidare in possesso di patente, avere il mezzo assicurato, non essere oltre due persone sullo scooter, e magari anche non frequentare pregiudicati. Capisco il dolore della madre, ma insieme al contesto sociale è responsabile dell'educazione del figlio. I napoletano non sono tutti uguali. Abbasso il Salvini, non prendo lezioni dalla Lega Ladrona

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 06/09/2014 - 18:22

E' un obbligo fermarsi all'alt, guidare in possesso di patente, avere il mezzo assicurato, non essere oltre due persone sullo scooter, e magari anche non frequentare pregiudicati. Capisco il dolore della madre, ma insieme al contesto sociale è responsabile dell'educazione del figlio. I napoletano non sono tutti uguali. Abbasso il Salvini, non prendo lezioni dalla Lega Ladrona

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 06/09/2014 - 18:22

E' un obbligo fermarsi all'alt, guidare in possesso di patente, avere il mezzo assicurato, non essere oltre due persone sullo scooter, e magari anche non frequentare pregiudicati. Capisco il dolore della madre, ma insieme al contesto sociale è responsabile dell'educazione del figlio. I napoletano non sono tutti uguali. Abbasso il Salvini, non prendo lezioni dalla Lega Ladrona

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 06/09/2014 - 18:22

E' un obbligo fermarsi all'alt, guidare in possesso di patente, avere il mezzo assicurato, non essere oltre due persone sullo scooter, e magari anche non frequentare pregiudicati. Capisco il dolore della madre, ma insieme al contesto sociale è responsabile dell'educazione del figlio. I napoletano non sono tutti uguali. Abbasso il Salvini, non prendo lezioni dalla Lega Ladrona

Ritratto di pipporm

pipporm

Sab, 06/09/2014 - 18:23

E' un obbligo fermarsi all'alt, guidare in possesso di patente, avere il mezzo assicurato, non essere oltre due persone sullo scooter, e magari anche non frequentare pregiudicati. Capisco il dolore della madre, ma insieme al contesto sociale è responsabile dell'educazione del figlio. I napoletano non sono tutti uguali. Abbasso il Salvini, non prendo lezioni dalla Lega Ladrona

plaunad

Sab, 06/09/2014 - 18:24

Vergognatevi napoletani. Ogni giorno a Napoli si scannano per camorra e nessuno dice niente. Adesso che un rappresentante delle Forze dell'Ordine per sbaglio fa fuori un tizio che sta commettendo un reato e scappa senza fermarsi all'alt, tutti in piazza a protestare.

Marcolux

Sab, 06/09/2014 - 18:26

Cara signora, capisco il suo dolore e anche la sua collera. Perdere un figlio è sempre un dramma per un genitore. Detto questo, il livello di illegalità a Napoli, la sfida continua e il disprezzo delle regole, delle leggi e dello Stato, alla fine non può produrre che certi episodi. Alle 3 di notte se una pattuglia impone l'alt bisogna fermarsi. Dalle mie parti si fa così, a Napoli si tirano vasi e piscio dalle finestre. Un'altra cultura forse, ma non è certo quella giusta! "male non fare, paura non avere" Che avevano da nascondere quei ragazzi? Cosa avevano combinato per scappare? Forse non si saprà mai, ma se suo figlio era come dice un bravo ragazzo, perchè non si è fermato? Io non sono mai scappato perchè non avevo niente da nascondere! Mi dispiace, ma mi creda, è più vittim di Napoli e della sua inciviltà, che del carabiniere che ha agito secondo la legge.

Ritratto di Scassa

Scassa

Sab, 06/09/2014 - 18:26

scassa sabato 6 settembre 2014 Non ho mai sentito l'opinione pubblica difendere l'operato delle forze dell'ordine ,che ci scappi il morto o no ,e questo perché l'ipocrisia e' la migliore qualità della massa esclusivamente pronta a sputare su chi,rispettando la legge ,dalla massa stessa voluta ,non ne accetta l'applicazione pratica sul terreno delinquenziale ! Il Polizziotto deve essere armato ,deve fare rispettare la legge ...no deve essere disarmato ...no deve essere armato ma non sparare ...no deve sparare ma dopo...quando e' morto ,e mai sparare ai delinquenti minorenni ,armati spesso ,specie di notte in compagnia di figlie di Maria che però sono bravi ragazzi incensurati ,e non si sa come mai ! Stiamo veramente portando il cervello all'ammasso e perdendo di vista la ragione ! Spero che in futuro chi si oppone alle forze dell'ordine non debba necessitare di difesa legale e si riduca al " fai da te " ci sarebbe da farsi quattro grasse risate !!!!!!!!!!!! scassa.

bastaballe

Sab, 06/09/2014 - 18:27

mamma bifolco dovrebbe vergognarsi per non aver insegnato a suo figlio di rispettare le regole di buon senso. se non ti fermi ai carabinieri e scappi ti può succedere anche questo.

bastaballe

Sab, 06/09/2014 - 18:28

che ceffi in questa foto.

bastaballe

Sab, 06/09/2014 - 18:29

napoletani vergognatevi.

Marcolux

Sab, 06/09/2014 - 18:31

Ho visto che a Napoli ora fanno i cortei quelli dei centri sociali, per protestare. Anche i camorristi si mobiliteranno in un bel corteo! Via i poliziotti e i carabinieri da Napoli, diranno e scriveranno! Giù le mani dai nostri traffici, Napoli la governiamo noi. Ma quel delinquente di De Magistris dov'è? Il sindaco magistrato comunista che doveva far risorgere Napoli? Vi è traccia solo della sua incapacità e della sua disonestà. Il resto è tutto come prima, peggio di prima.

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Sab, 06/09/2014 - 18:34

I veri delinquenti sono solo loro! Sia i familiari ovvero la madre e il fratello e tutti gli altri che anche gli amici! Perche non si è preoccupata di suo figlio prima che succedesse l'irreparabile eh?! Dov'era quando il suo "bravo" figlio andava su un ciclomotore rubato insieme a 2 altri "bravi" amici, uno pluripregiudicato evaso dai domiciliari e uno latitante, alle ore 3 di notte?! A me questa gentaglia di napoli mi fa vomitare! Fanno passare per normale tutto cio che non rispetta la legge! Ecco perché napoli è divenatata una città cosi schifosa...è per colpa della gentaccia simile!mi auguro che il carabiniere nel minor tempo possibile venga liberato e possa riprendere la sua normale vita,rovinata per colpa di 3 delinquenti.Se ci fossero ancora leggi fasciste napoli non sarebbe cosi criminale!

Ritratto di vinfer

vinfer

Sab, 06/09/2014 - 18:36

Effetto imitazione. Dopo aver visto le immagini provenienti da Missouri adesso si vuole imitarle. Salvini ha pienamente ragione e questa acredine verso le forze dell'ordine sempre impegnate a gestire un caos incredibile non è assolutamente giustificabile.

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 06/09/2014 - 18:36

x Luigi Medici h 17e18 Egregio e si che Lei questo FORUM lo frequenta da tempo,ma ancora non si è accorto che piu di una volta ho scritto agli SPIRITOSI come lei, che il Nostro caro ANGELOMARIA è molto malato!! Ha mai sentito parlare di SLA o simili malattie?? E quindi secondo Lei e gli SPIRITOSI come Lei, una persona inferma NON dovrebbe poter scrivere in un FORUM??? CHE BEL DEMOCRATICONE!!!! Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di Dr.Dux 87

Dr.Dux 87

Sab, 06/09/2014 - 18:38

Che schifezza napoli e tutti i napoletani! Puah! Adesso miraccomando a tutti i programmi di merda stile barbara d'urso...andate solo ad intervistare la madre del delinquente futuro camorrista e non andate invece a intervistare l'arma dei carabinieri!in italia ormai si sta dalla parte della feccia delinquente,i nemici non sono i criminali ma i carabinieri!

Giacinto49

Sab, 06/09/2014 - 18:39

Salvini ha ragione. Spero che, finito il trambusto, rimanga il messaggio che l'Alt delle Forze dell'Ordine va immediatamente rispettato sia a Napoli che altrove. Chi ammette eccezioni è complice di una mentalità che a volte provoca queste disgrazie. Ancora, fino a prova contraria, solidarietà al Carabiniere.

Ritratto di nonpollo

nonpollo

Sab, 06/09/2014 - 18:43

il ragazzo è morto anche per la NON efucazione datagli dalla madre e dalla scuola che ha rinunciato ad essere supplente delle mancanze dei genitori... la sinistra faccia un esame di coscienza!!! (ma non ne ha... ne cosciena ne memoria degli errori commessi obbligando all'abolizione dell'Educazione Civica e all'innalzamento delle scuola (?) dell'obbligo che ha sfornato disadattati)...

killkoms

Sab, 06/09/2014 - 18:44

mandi tuo figlio di nemmeno 17 anni in giro alle 3 di notte con 2 personaggi poco raccomandabili e poi ti lamenti se fà una finaccia?

killkoms

Sab, 06/09/2014 - 18:45

se lo aveva ammazzato (anche per sbaglio) la camorra,tutti a cuccia!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Sab, 06/09/2014 - 18:46

654321, tutti gli Italiani che sono fuggiti all´estero dalla fogna si vergognano di essere italiani.

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 06/09/2014 - 18:46

@82masso: Salvini è più arguto di tutti voi sinistronzi!

MEFEL68

Sab, 06/09/2014 - 18:47

Capisco il dolore della madre. Non approvo il risentimento della gente. Se una persona, anzichè fermarsi all'alt delle forze dell'ordine, fugge, vuol dire che ha qualcosa da nascondere. Allora, in questo caso cosa dovrebbe fare il poliziotto? Se chi delinque, sa che chi lo insegue non può sparargli, perchè dovrebbe fermarsi? Nessuno ama farsi sparare alle spalle, quindi, la certezza che qualcuno possa farlo, lo indurrebbe a fermarsi e molti delinquenti verrebbero presi. Forse il ragazzo era un bravo ragazzo, ma come si fa a saperlo a priori?

killkoms

Sab, 06/09/2014 - 18:52

@magnum357,concordo!quando nuore un carabiniere o un poliziotto nell'adempimento del dovere,che poi è l'interesse della collettività,c'è sempre l'imbecille che dice che non glie l'aveva detto il dottore di fare il carabiniere o il poliziotto!

Nadia Vouch

Sab, 06/09/2014 - 18:52

Qui non si tratta, secondo me, di accettare o di non accettare ciò che è accaduto. La morte di questo giovane è, assolutamente, un dolore. Ma, va anche detto, che girare in tre su un motorino, senza fermarsi ad un alt, non è situazione regolare. A nulla giova dire che non si sono fermati perché non avevano l'assicurazione, il bollo, ecc. Che in taluni luoghi, girare in più su un motorino, senza regole, sia prassi, è evidente. Quindi, chi è intervenuto come controllo, sapeva che quella era prassi del luogo. Il discorso è sulle maledette armi. Dei giovani, se si armano, devono essere assolutamente adeguatamente preparati a detenere e a manneggiare le stesse. A qualcuno è accaduto, non a Napoli, nel corso di un normalissimo controllo sulla strada, di documenti dell'automobile e della patente, di vedersi uno dei due ufficiali tenere la mitraglietta ad altezza d'uomo. Sto parlando di un banalissimo e normalissimo controllo dei dati dell'autoveicolo. Ma stiamo scherzando? Mi fermate per un controllo di routine e mi tenete la mitraglietta puntata? La levate solo perché vi avviso che me la state puntando contro? Allora chiedo: quale effettiva preparazione hanno questi ragazzi, delle Nostre Forze dell'Ordine? Hanno essi, su tutto il suolo italico, la stessa puntuale preparazione, oppure, in alcuni casi, si lascia correre su alcune fasi della preparazione che ogni agente dovrebbe avere? Mi dispiace per questo ragazzo. Ma, allo stesso tempo, invito il Sindaco di Napoli a vigilare maggiormente e a convincere le persone che la legalità non è qualcosa che si rivolta loro contro. Un tanto in riconoscimento a quello che ritengo essere uno splendido popolo, che è quello napoletano. Grazie.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 06/09/2014 - 18:58

Quindi se uno non rispetta l'alt, magari se va a piedi, può essere ucciso!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 06/09/2014 - 19:05

Anch'io mi vergogno di essere italiano. Per quanto da 50 anni sono un napoletano all'estero. In Italia ci sono anche i leghisti.

Totonno58

Sab, 06/09/2014 - 19:17

Povera città la mia...Napule è mille paure...dove è la normalità andare in giro in motorino, sebbene condannato ai domiciliari, in 3 senza casco, senza patente, senza assicurazione...ma dove sta diventando anche normale che un poliziotto miri al cuore, sperando che ci sia ancora qualcuno che creda alla balla del"colpo accidentale"....

gardadue

Sab, 06/09/2014 - 19:17

IL PREFETTO REPPUCCI AVEVA RAGIONE E IL PRINCIPE RENZI LO HA RIMOSSO ROSSI = CANCRO D'ITALIA

gardadue

Sab, 06/09/2014 - 19:25

Italiano__a_Monaco VAI TU A MILANO AD ABITARE IN VIA PADOVA POI TI ACCORGERAI DOVE LA SINISTRA ITALIANA STA PORTANDO QUEST'ITALIETTA ALTROCHè NAPOLI E IL SUO DEGRADO MERITATO E VOLUTO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DA CHI CI ABITA

giovanni PERINCIOLO

Sab, 06/09/2014 - 19:32

La vera tragedia non é tanto il ragazzo morto quanto le reazioni di sua madre, dei suoi famigliari e dei tanti supporter dei centri sociali e non!

ilpigna

Sab, 06/09/2014 - 19:32

Non sapendo realmente cosa sia successo è difficile dare dei giudizi. Solo un politico in cerca di consenso di parte può fare certe affermazioni e solo se veramente cretino. Bisogna fermarsi all'alt della polizia, certo,e il prezzo da pagare sarebbe la vita? Anche le tasse andrebbero pagate e giorni fa incitava a non farlo. Mandiamo i finanzieri a sparare? Che idioti. Quando succedono quaeste cose penso alla polizia scozzese che è disarmata, o meglio, ha le armi chiuse in auto e possono essere rese disponibili dalla centrale solo in caso di neccessità.Una soluzione semplice, che evita errori o colpi di testa.E questo fatto solo una tragedia per due persone: un ragazzo morto a 16 anni e un altro con la vita segnata.

Ritratto di Italiano__a_Monaco

Italiano__a_Monaco

Sab, 06/09/2014 - 19:32

@makeng primo un esame di coscienza se lo faccia lei , e nn solo si informi bene di come vanno le cose, poi qualinoi nn ci lamentiamo, secondo il ostro criterio è se ci si lamenta e perchè ce una raione valida, se la lege nn funziona di chi e la colpa? se i ai sevizi tipo sanità, scuola, trafffico e ale cose di chi è la colpa?, lo Stato vuole e cosa da indietro? un colpo di pisola a un ragazzino, che lo state acendo passare per chissà quale criminale. Il nostro degrado e lo specchio di un degrado sociale molto più ampio, poi la cosidetta legge va fatta rispettare come si deve, nn come conviene; SPARARE SOLO PERCHE NN SI FERMA A UN ALTE DA CIMINALI; IGNOANTI DAE PURE RAGIONE; SE SUCCEDEREBBE A LEI DI NN RISPETTARE; LA LEGGE; E IL CRETINO DI TUNO LA SPARA LI DARBBE RAGIONEEE!!!! NON CREDO quindi prima di dire e fare i kukki,IMPARATE A AVERE UNA CAPACITÀ DI GIUDIZIO IN GRADO DI ESPRIMERSI; SENZA PREGIUDIZIII CAPITOOOOOOO; E FATE I MORALISTI A CASA VOSTRAAAAAAA!!!! @Zagovian; NN ME LE MANDI A DIRE; SI ESPRIMA ANCHE LEI;IL "TIZIO NN HA PROBLEMI A RISPONDERE: verstanden!!!!! FACILE MORALIZZARE SUGLI ALTRI; MA VORREI VEDERE SE SIETE COSÌ LIGI; NEL RISPETTARE LA "LEGGE"

mimic16-28

Sab, 06/09/2014 - 19:33

volevo tanto vedere al posto del ragazzo cera lui il porco del carab volevo vedere cosa succedeva dopo tanto lo immagino tutti i politici si muovevano.sai cosa penso che se ammazzano quando piu ne possono di carabinier fanno proprio bene

G M

Sab, 06/09/2014 - 19:42

Fermo restando che la morte di chicchessia è un fatto spiacevole, non si può tollerare che dei facinorosi e delle persone di realtà borderline ne approfittino per inveire contro le forze dell'ordine!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 06/09/2014 - 19:44

Ovvero: i limiti di velocità vanno rispettati (altrimenti ti ammazzo). Al semaforo rosso ci si ferma (altrimenti ti ammazzo). È vietato pisciare in pubblico (altrimenti ti ammazzo). Ma che bravo il nostro Salvini!!!

sistemista1dies

Sab, 06/09/2014 - 19:46

Era povero, vogare, necultunji.....Terzamedista e con un fratello da usare solo per la compravendita di cornee, reni e pancreas. Un oggetto, nulla di più.... I CC lo hanno terminato? E qual'è il problema? Ne terminino tanti altri......

bleumoon

Sab, 06/09/2014 - 19:47

MA I GENITORI SI DOVREBBERO CHIEDERE..CHE EDUCAZIONE GLI ABBIAMO DATO ? UNA DOMANDA SE QUEL MOTORINO CON TRE A BORDO,SENZA ASSICURAZIONE AVESSE INVESTITO E UCCISO UN BAMBINO COSA SI SAREBBE DETTO ? IO NON PRENDO LA MACCHINA PERCHè NON POSSO PAGARMI L'ASSICURAZIONE, L'HO FERMA IN STRADA E A NAPOLI SI GIUSTIFICA TUTTO . UN NAPOLETANO HA DETTO CHE SI VERGOGNA DI ESSERE ITALIANO...IO DICO CHE MI VERGOGNO CHE IN ITASLIA CI SIA GENTE COME LUI

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 06/09/2014 - 19:47

Ma avete pensato in che condizioni stanno i nostri Carabinieri rischiando la pelle ogni giorno a Napoli?

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Sab, 06/09/2014 - 19:47

Ma avete pensato in che condizioni stanno i nostri Carabinieri rischiando la pelle ogni giorno a Napoli?

Mario-64

Sab, 06/09/2014 - 19:49

Curioso ,se la camorra ammazza qualcuno non si trova un testimone neanche a pagarlo ,se ad uccidere e' un carabiniere spuntano testimoni come funghi...

bleumoon

Sab, 06/09/2014 - 19:53

CARABINIERI AVETE TUTTO IL MIO SOSTEGNO E QUELLO DELL'ITALIA ONESTA...MA A NAPOLI C'E' L'ONESTA' ?

pittariso

Sab, 06/09/2014 - 20:00

E' la prova che in Italia esistono due società profondamente diverse nel modo di concepire le regole di convivenza.No c'é altra soluzione che dividere tali società per farle vivere secondo i loro valori.

NON RASSEGNATO

Sab, 06/09/2014 - 20:02

Questi politici incapaci devono smetterla di traccheggiare. Se non ti fermi il carabiniere DEVE AVERE l'OBBLIGO di sparare, salvo poi dimostrare solo che non ti sei fermato. Meglio un delinquente in meno che un innocente investito

giseppe48

Sab, 06/09/2014 - 20:03

il cognome dice tutto

hicsuntleones

Sab, 06/09/2014 - 20:05

Togliamo Carabinieri e Polizia da Napoli !

Linucs

Sab, 06/09/2014 - 20:10

Tra gente che "obbedisce agli ordini" e "serve lo Stàaato", e i mariuoletti semiritardati di periferia, davvero non saprei per chi fare il tifo. Storielle piccine di un paese infimo e inutile, che si rifiuta di scomparire come giustamente dovrebbe.

FRANCO1

Sab, 06/09/2014 - 20:11

Allora secondo i fatti che stanno accadendo sarebbe opportuno che il governo chiuda a Napoli e provincia tutte le caserme di delle forze di polizia, compresa la guardia di finanza, e faccia un accordo con la camorra per mantenere l'ordine pubblico e riscuotere le tasse....così andrà tutto bene e vissero tutti felici e contenti.

flip

Sab, 06/09/2014 - 20:12

come mi il sindaco comunista, che rappresenta anche lo Stato non bela le solite idiozie?

Linucs

Sab, 06/09/2014 - 20:13

Qualcuno riesce ancora a scrivere "senza se e senza ma", senza mettersi a ridere?

flip

Sab, 06/09/2014 - 20:16

la troppa democrazia, il perbenismo e lì' eccessiva tolleranza portano inevitabilmente all' anarchia più assoluta. Ci vuole il classico bastone e la carota. Di più il bastone.... Che dice il napoletano Napolitano?

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Sab, 06/09/2014 - 20:16

Metà dell’Italia, sempre che abbia senso chiamarla così è come l’Iraq, come la Siria, come l’Afghanistan, ovvero un territorio controllato da criminali! Sarebbe bello potersi dividere in modo incruento, come fecero i cecoslovacchi nel 1993. Cechi da una parte e Slovacchi dall’altra. Qui la separazione incruenta purtroppo non è possibile. Le cosiddette Istituzioni, la politica sono un tutt’uno con questo inferno di illegalità!

carpa1

Sab, 06/09/2014 - 20:23

Bravo ragazzo??? Scusate cari napoletani, ma da voi i cattivi ragazzi come si identificano? Con quelli che alle 4 di mattina stanno a dormire e, quando escono, viaggiano sul motorino da soli o al masimo in due, indossano il casco come d'obbligo, si fermano all'alt delle forze dell'ordine, non frequentano avanzi di galera, non portano armi nè coltelli, rispettano le leggi, ecc. Quanto alla tutela da parte dello stato, dovremmo essere noi a reclamarla, perchè siamo noi a rischio e non i delinquenti di cui la vostra città va orgogliosa.

Ritratto di giusdange2

giusdange2

Sab, 06/09/2014 - 20:30

I fatti, il dramma, il necessario rispetto della legalità (da parte di tutti, nessuno escluso), la prevedibile e non desiderata strumentalizzazione dell'episodio. Ho fiducia nella imparzialità della magistratura e mi auguro che le indagini possano contribuire a valorizzare la verità sull'accaduto, nonchè a rasserenare gli animi.

paomoto

Sab, 06/09/2014 - 20:32

Salvini ha detto una sacrosanta verità. Se non hai nulla da nascondere ti fermi al'alt. Dalle mie parti oltretutto è impensabile andare in tre sul motorino. Ma li tra i piagnoni napoletani che "è sempre colpa dello stato", invece è normale amministrazione. Prima di chiedere legalità imparino a pretenderla da se stessi.

vince50

Sab, 06/09/2014 - 20:33

Umanamente dispiace,ma per il resto chi fa il bullo deve accertarne le conseguenze.Solidarietà per il carabiniere,solo e soltanto per lui.

Ritratto di giusdange2

giusdange2

Sab, 06/09/2014 - 20:35

Per quanto concerne il dovere di fermarsi all'invito dei funzionari preposti, durante la marcia, alla guida di un veicolo, nulla deve essere inventato. E' tutto scritto nell'articolo 192 del codice della strada.

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Sab, 06/09/2014 - 20:36

la signora Bifolco (un nome che è tutto un programma) si sciaqui la bocca prima di parlare male dei nostri Carabinieri. la colpa è sua quindi non scarichi la sua coscenza accusando altri.

marcoghin

Sab, 06/09/2014 - 20:37

La penisola italica è cattolica e quindi profondamente ipocrita. A Napoli fanno il cazzo che vogliono con i soldi del Nord. I giornalisti sono sopratutto comunisti e quindi sciacalli. Tutto questo fa sembrare che sia stata colpa dei carabinieri, INVECE IL CARABINIERE HA FATTO BENE, HA SOLAMENTE FATTO IL SUO DOVERE!

celafacciamose.....

Sab, 06/09/2014 - 20:45

bastaballe, mille volte d'accordo con te. Mai pensato, la Signora Bifolco, che avrebbe dovuto insegnare a suo figlio a fermarsi davanti ad un "ALT" da parte delle Forze dell'Ordine? Non si sente la signora responsabile della morte di suo figlio? Sempre tutta colpa dello Stato? Mi spiace moltissimo per il ragazzo, ma questi purtroppo, fisiologicamente, sono incidenti che càpitano a chi nasce da genitori come la signora Bifolco.

Ritratto di Italiano__a_Monaco

Italiano__a_Monaco

Sab, 06/09/2014 - 20:50

Qua sparano ad un ragazzino ..che a 17anni una stronzata (cioè quella di stare su un mezzo non assicurato con sti prezzi! ) può anche capitare che la fa..ma uno che ammazza di proposito è pure peggio..irresponsabile Che creano situazioni di tensione..! Poi la gente viene imbonita da queste cose..chi se ne frega se rubano alla collettività miliardi e futuro. .tra expo mose carige ad altre latitudini (ANCHE NOSTRI SOLDI!) Meglio mettere al centro dell'attenzione gli effetti non le cause.

Ritratto di Scassa

Scassa

Sab, 06/09/2014 - 21:02

scassa sabato 6 settembre 2014 Omar elmucca....e seio mi faccio il segno della Croce ,tu mi tagli la gola,e tu se io vado in chiesa me la bruci ,e se io mi presento come Cristiano tu mi decapiti e se noi portiamo i bambini in asilo voi ,sterco del Diavolo ce li prendete in ostaggio ,voi delinquenti dell'Islam religione d'amore dei miei stivali !!! Omar vattela curca ! scassa.

Ritratto di scandalo

scandalo

Sab, 06/09/2014 - 21:05

cane mangia cane ... Edward Bunker !!

eqcman

Sab, 06/09/2014 - 21:12

Ammesso che la presenza del latitante sia la meschina giustificazione dei militar ma la 16 enne vittima di notte che ci faceva in compagnia di un 28enne pregiudicato? Il resto è ammorbante retorica tesa a giustificare un contesto sociale prono alla camorra e propenso a delinquere per scelta distante anni luce dalle civili istituzioni!

Ritratto di scandalo

scandalo

Sab, 06/09/2014 - 21:14

Lascia perdere Jake, è NAPOLItown !!

gianni59

Sab, 06/09/2014 - 21:16

per favore non mettiamo per forza la politica dappertutto, destra sinistra, e così via...analizziamo razionalmente il fatto. Sul codice penale non c'è scritto che chi non si ferma ad un posto di blocco sia passibile di morte. Il carabiniere poteva sparare alle gomme del mezzo, alle gambe, o fermarlo come in Inghilterra con una colluttazione. Quindi l'averlo ucciso è un errore e non una normalità. Poi naturalmente si dovrà appurare se è stato un avvenimento fortuito o volontario e giudicare di conseguenza.

flip

Sab, 06/09/2014 - 21:19

carissima signora Bifolco. chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Ma per lei, forse, è difficile capire cosa ho scritto e cosa vuol dire.

Ritratto di scandalo

scandalo

Sab, 06/09/2014 - 21:19

e bravo stu salvini che cerca i voti al sud !! mi scusasse "onorevole" anche lei è BIFOLCO ??

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 06/09/2014 - 21:30

xPIPPORM Va bene essere NON d'accordo con qualche partito, ma spedire ben 4 volte lo stesso messaggio per dire LEGA LADRONA è semplicemente da TIFOSO!!!!! Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 06/09/2014 - 21:31

@CADAQUES (18:46) Si vergognano anche molti di quelli che sono rimasti. Io compreso.

Ritratto di Tipperary

Tipperary

Sab, 06/09/2014 - 21:35

Imparate a rispettare le regole e la Legge.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 06/09/2014 - 21:39

Ho sentito le dichiarazioni dell'amico che stava con il ragazzo ucciso. Dice che erano scappati per evitare la multa, perché erano senza bollo e senza libretto. Il motorino è stato inseguito e tamponato. IL colpo è stato sparato a bruciapelo. Solo un pirla può credere che sia stato accidentale. Ho visto ai funerali una folla infuriata. Nemmeno un rappresentante di questo che ancora ci ostiniamo a chiamare Stato. Inoltre dov'erano quelle anime belle che si scandalizzano quando allo stadio si grida BUUU a Balotelli?

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 06/09/2014 - 21:44

Ma i camorristi, a Napoli, quando li prendono?

Ritratto di 654321

654321

Sab, 06/09/2014 - 21:45

OMAR EL FAVET- o bravo! Sei di alla' e te ne stai la. Rientra in Italia, poi chiedi asilo politico nella tua Napule, non dire che sei Italiano, non farci vergognare.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 06/09/2014 - 21:45

Il mororino è stato tamponato ed il ragazzo era caduto a terra. Che bisogno c'era di estratte la pistola?

gustavodatri@vi...

Sab, 06/09/2014 - 21:50

I principali responsabili di questa tragedia sono i genitori della vittima.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Sab, 06/09/2014 - 21:51

@LANZI MAURIZIO (17:58) Hai ragione. Al sud preferiscono essere tutelati dalla delinquenza organizzata, ma non perché il loro DNA è mafioso. Il motivo è che lo Stato non esiste e l'unica "autorità" è quella mafiosa. Tutto sommato sono fortunati. A differenza di noi del nord, al sud hanno qualcuno che li protegge.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 06/09/2014 - 21:57

Che bello sapere che i Carabinieri (alias cacabicchieri) per dovere hanno di sparare al cuore a gente inerme e già con la faccia a terra!

Castor3

Sab, 06/09/2014 - 22:22

Non capisco perche sti casini! L'escremento cociale e' stato eliminato, prime che compie qualche cazzata! Quanto alla marmaglia che manifesta contro lo stato, fermatela con i carri armati. Qualche sventagliata di mitra nella massa incivile, un po di gas ( meglio se cloro) e il problema e risolto. Cosi che si educa il popolo...

External

Sab, 06/09/2014 - 22:22

Agli ex-italiani che vivono all'estero una sola domanda: quando la Polizei vi intima l'alt, che fate?

Castor3

Sab, 06/09/2014 - 22:24

Non capisco veramante.... Spedisci sll' inferno un criminale e ti rompono le scatole! Subito le pattuglie tipo wermacht sulle strade di Napoli, la capitale della criminalita italiana!

Ritratto di Marco S.

Marco S.

Sab, 06/09/2014 - 23:31

Se vai in motorino senza casco rischi la vita; se vai in 3 in motorino senza casco fai rischiare la vita anche ai passeggeri; se porti sul tuo motorino un pregiudicato e un latitante compi un reato; se non ti fermi all'alt delle forze dell'ordine e scappi metti a rischio la tua vita, quella dei tuoi passeggeri, quella di chi ti insegue, e quella di eventuali passanti incolpevoli. Se fai tutte queste cose contemporaneamente e perdi la vita sei una vittima, ma non sei solo una vittima.

shokkino

Sab, 06/09/2014 - 23:35

Fosse successo altrove? In Liguria quest'estate ho visto una mamma con due bambini guidare uno scooter e bimbi a bordo..era napoletana forse...poi ho visto un extracomunitario guidare un vecchio "si senza casco e secondo me senza assicurazione..probabilmente è stato a Napoli..vedo gente guidare senza cintura, fari spenti di sera e col cellulare in mano, auto con gomme lisce che quando piove tireranno dritto in curva o causeranno incidenti speriamo nn mortali..ma la pattumiera per le strade e gli spacciatori li vedo anche a Torino e Cuneo ma ciò non giustifica il gesto estremo che si poteva evitare e non giustifica le accuse ad una popolazione e fare di tutta l'erba un fascio, la delinquenza e l'inciviltà non sono solo a Napoli e non si combattono sparando e uccidendo, qui leggo un accanimento verso i napoletani tutti,

shokkino

Sab, 06/09/2014 - 23:39

Fosse successo altrove? In Liguria quest'estate ho visto una mamma con due bambini guidare uno scooter e bimbi a bordo..era napoletana forse...poi ho visto un extracomunitario guidare un vecchio "si" senza casco e secondo me senza assicurazione..probabilmente è stato a Napoli..vedo gente guidare senza cintura, fari spenti di sera e col cellulare in mano, auto con gomme lisce che quando piove tireranno dritto in curva o causeranno incidenti speriamo nn mortali..ma la pattumiera per le strade e gli spacciatori li vedo anche a Torino e Cuneo ma ciò non giustifica il gesto estremo che si poteva evitare e non giustifica le accuse ad una popolazione e fare di tutta l'erba un fascio, la delinquenza e l'inciviltà non sono solo a Napoli e non si combattono sparando e uccidendo, qui leggo un accanimento verso i napoletani tutti, sicuramente una città con alto tasso di delinquenza, ma pur sempre cittadini con diritti e doveri..nn cittadini di serie b, e vanno rispettati come italiani e difesi dalle autorità in maniera più massiccia quindi

esse.effe

Sab, 06/09/2014 - 23:41

I 3 ragazzi prendevano una multa se si fermavano . Così il carabiniere non marcirà in carcere!?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 06/09/2014 - 23:54

Bisognerebbe dire a Salvini che non fermarsi ad un alt da parte delle forze dell'ordine, NON COMPORTA LA PENA DI MORTE. Quel carabiniere deve spiegare perché aveva in mano la PISTOLA SENZA SICURA IN UNA SITUAZIONE DI CONTROLLO STRADALE.

Ritratto di bacco

bacco

Dom, 07/09/2014 - 01:36

Perché non scendete in strada o andate a parlare con le forze dell'ordine e denunciate i camorristi che abitano nella vostra citta'? Così facendo avrete meno polizia e carabinieri per le strade , così nessuno avra' più paura di camminare o andare in motorino( ovviamente non in tre e con il casco ben allacciato) ed essere sparati da un pinco pallino qualunque?

alex8330

Dom, 07/09/2014 - 03:28

Soliti napoletani, non mi stupisco di questa reazione, non voglio scendere in particolari pesanti, ma da sempre dico che napoli è una nazione a parte e non dovrebbe fare parte dell'italia, viola la legge continuamente, è il fulcro della criminalità italiana, per non dire la fogna, il 90% della sua popolazione protegge e si fa proteggere dalla camorra, e quando lo stato ha provato ad intervenire hanno alzato gli scudi, e quando lo stato ha deciso di lasciarli a loro stessi si sono lamentati per questo.E' un territorio che dovrebbe essere isolato e lasciato al suo destino, non merita di essere considerato parte dell'Italia.E invece di inveire contro le forze dell'ordine, insegni ai suoi giovani a rispettare la legge, tutta la mia solidarietà ed appoggio va alle forze dell'ordine che fanno rispettare la legge, a chiunque e ovunque.Saviano e soci sono solo avvoltoi che aspettano questo tipo di episodi per fare la loro propaganda e pubblicare le loro frasette da 4 soldi.

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 07/09/2014 - 07:07

Ennesimo spettacolo indecente offerto dai napoletani. Niente di nuovo.

bret hart

Dom, 07/09/2014 - 07:17

in quei posti li e africa 2

vince50_19

Dom, 07/09/2014 - 07:25

Comprendo il dolore della madre del ragazzino ma la giustizia la si fa nei tribunali. non nella strada e senza processi. La giustizia da quelle parti, mi duole dirlo perché ho diversi amici napoletani da parecchi anni - persone rispettabilissime a 360°, non è assolutamente un culto, specie quando dietro certe manifestazioni soffia il "malizioso" vento della camorra. Il sospetto ci sta tutto per me.

Berna

Dom, 07/09/2014 - 07:34

Premesso che mi trovo perfettamente in sintonia con quanto detto da Salvini, è interessante il passaggio in cui si dice:" i carabinieri sono alla ricerca di telecamere collocate lungo il tragitto dove si è svolto l’inseguimento fino alla sua tragica conclusione, anche se i dispositivi del Comune erano tutti disattivi." E te pareva....

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Dom, 07/09/2014 - 07:37

Napoli e' un "buco nero" senza rimedi. Personalmente quando mi reco in Calabria e transito vicino a Napoli, faccio il giro largo. Solidarieta' al carabiniere, che ha fatto il suo lavoro.

Ritratto di elio2

elio2

Dom, 07/09/2014 - 08:16

Devo riconoscere caro Il giusto, che un'idiota come lei è difficilissimo da trovare.

noveperventuno

Dom, 07/09/2014 - 08:44

Salvini, l'unico politico che ci ha messo la faccia. Viva i carabinieri!

venessia

Dom, 07/09/2014 - 08:54

abbandono di minore indagare sui genitori

Blizzard

Dom, 07/09/2014 - 08:57

dico solo che se nn fossero stati in 3 senza casco su un mororino magari non succedeva nulla! poi si accusa lo stato ma le madri napoletane magari educhino i loro figli!

linoalo1

Dom, 07/09/2014 - 08:59

Cari Contestatori,voi sapete come si sono svolti effettivamente i fatti?O parlate solo perchè avete la bocca?Secondo voi,cosa ci facevano i 3 giovani in giro per la città alle 3(tre)di notte?Inoltre,perchè,se non avevano niente da nascondere,non si sono fermata quando richiesto dai Carabinieri?Le motivazioni dette ,per non essersi fermati, sono difficilmente credibili!Quindi,prima di giudicare, aspettate di conoscere i fatti!Non credo proprio che i Carabinieri,alle 3(tre)di notte si divertano a sparare ai civili!quindi,aspettate i fatti,e,semmai, dopo protestate!Il Rododentro!

scala A int. 7

Dom, 07/09/2014 - 09:37

Leggo stamani su il Mattino il dolore espresso dall' Arma ; sono convinto della Genuinita' del Sentimento espresso e restero' ancora piu' Convinto se i vertici faranno Chiarezza Vera , non di Facciata , punendo severamente se dovessero emergere evidenti responsabilita' Colui che pensava di avere in una mano un manichino e nell' altra una pistola giocattolo. L' Arma dei Carabinieri Resta un Baluardo e la Pietra Miliare e' Sempre Salvo D'Acquisto ( guarda caso Napoletano )ma in virtu' di cio' non puo' sottacere se un proprio aderente abbia sbagliato ; quando poi si introdurra' la legge che un sospetto seppur disarmato va Abbattuto....o.k. nulla da eccepire . Napoli , lo dico Amaramente da Napoletano Verace , e' precipitata perche' subisce le conseguenze Nefaste di 30 anni di amministrazione di sinistra , c'e' poco da discutere su questo . Ho letto anche commenti Cattivi e spregevoli che vorrei discuterli caso mai attorno al tavolo di casa mia ma cio' penso sia impossibile perche' gente come tale Dr. Dux 87 e quelli della sua risma mi sporcherebbero la casa dove non e' prevista la presenza di Animali Selvatici . Buona Domenica ......il Ragu' inizia a profumare

gpl_srl@yahoo.it

Dom, 07/09/2014 - 09:39

chi lo ha ucciso??? la cattiva educazione ricevuta e le pessime frequentazioni ! se fosse stato ucciso da un colpo di pistola dei casalesi??... tutto a posto. Ma ucciso dai carabinieri nell' esercizio delle loro funzioni... mai e poi mai.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Dom, 07/09/2014 - 09:39

Quelle canaglie che hanno inscenato quella disgustosa manifestazione, solo a Napoli poteva accadere una cosa simile, andavano fermate a colpi di mitra!

mallmfp

Dom, 07/09/2014 - 09:41

facciamo tutti cosi: non paghiamo assicurazioni andiamo in tre in motorino non mettiamo i caschi non ci fermiamo davanti all'alt della polizia poi vediamo dove va questo paese. Il ragazzo lo ha ucciso anche Napoli ovvero quel sistema che porta alla mancanza di rispetto della legalità. Io so che quando un militare ordina l'alt, e l'altro non si ferma ,al militare viene insegnato di attivare la procedura. Alto la, chi va la , fermo o sparo.

colapesce

Dom, 07/09/2014 - 09:43

in un paese profondamente ipocrita come l'italia fare il carabiniere o poliziotto è un mestiere . che non farei neanche per 10000 euro al mese.........infatti il carabiniere sara punito severamente per compiacere a molta gente .......

Ritratto di mark 61

mark 61

Dom, 07/09/2014 - 09:49

Se il ragazzo fosse stato ucciso dalla camorra tutti in casa nessuno avrebbe visto niente davanti alle telecamere nessuno fiatava ……..ma siccome è stato un carabiniere a sparare allora tutti sul palco a dire la propria, tutti sanno parlano e vedono perchè si sa alle tre di notte sono tutti svegli

pilandi

Dom, 07/09/2014 - 09:49

ma voi siete solo garantisti e permissivi se sono dei vostri?

curatola

Dom, 07/09/2014 - 09:54

il blocco faceva parte di un'operazione anticamorra o similare o si trattava di un normale controllo o una contestazione di irregolarità ? Solo nel primo caso si doveva procedere all'inseguimento pertanto : lavata di capo ai tre carabinieri e scuse alla famiglia da parte dell'Arma. Nulla di più, il resto sono chiacchere da bar.

curatola

Dom, 07/09/2014 - 09:57

Come mai le telecamere sono disattivate? La solita sicurezza all'italiana! Bisogna mettere delle belle sanzioni pecuniarie a coloro che non tengono in funzione le telecamere, fossero anche del comune o di altra istituzione. Se fossero dello stato bisogna svergognare ben bene gli addetti con una campagna di stampa.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 07/09/2014 - 09:58

imparate a rispettare le leggi come fanno in Nord e centro Italia

curatola

Dom, 07/09/2014 - 10:00

l'italietta vive fra uno stato pantalone ed inefficiente ed una istituzione criminale radicata nel territorio: una specie di cittadino servo di due padroni. Poi ci si illude di governare gli italiani...

pilandi

Dom, 07/09/2014 - 10:03

Castor3 fatti curare e smetti di bere...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 07/09/2014 - 10:04

external ti rispondo io, quando la polizia qui in Germania intima l'alt ci fermiamo se non vogliamo passare dei guai, inoltre qui le telecamere e web cam funzionano molto bene, qui non siamo ne in Italia ne tantomeno a Napoli.Guarda sulle autostrade italiane como vanno piano i tedeschi, sanno che se prendono una multa per velocità bastano 15 km/ora in più viene trasmessa in Germania con cazzi da cagare e tolgono un punto non come in Italia.Questo è ordine e disciplina anche senza camicie brune.

pilandi

Dom, 07/09/2014 - 10:07

linoalo1 non credo debba essere tu a decidere a che ora la gente possa uscire di casa, anche se ti piacerebbe poterlo fare, razza di fascistello, e in riguardo al resto, se leggessi i giornali, non questo, giornali veri, sapresti perché non si sono fermati...ma tu sai leggere?

aaantonio5555

Dom, 07/09/2014 - 10:07

Questo è un caso dove la custodia preventiva va esercitata. Per l'interesse della giustizia . Questo è uno dei casi che si possono inquinare le prove. Qui si parla di omicidio o colposo o intenzionale ? Alle spalle ad altezza del cuore non mi sembra colposo ? Il primo atto che un magistrato doveva esercitare è la custodia cautelare in carcere per il carabiniere e allontanare il collega in un altro comune. Ci potrebbe essere in atto un inquinamento delle prove. Hanno dichiarato (dicendo cose false, di dietro al motorino hanno riconosciuto un latitante).Quello che era dietro al motorino si è costituito dicendo ero io (non era un latitante). Basta questo episodio per arrestarli entrambi? Capisco che per voi giornali è difficile scrivere questi episodi.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 07/09/2014 - 10:08

non voglio giudicare questo incidente ma posso dire per mia esperienza personale che il servizio dei carabinieri verso i cittadini non è molto funzionante esprimo una mia idea personale,Luglio 2014 mi reco a Fidenza in Comune per farmi dare l'indirizzo di mio cugino pilota Luigi Gorrini 97enne vivente med oro caccia pilota , il Comune mi dice deve pagare 16 euro esco dopo averli mandati a cagare e vado dai carabinieri supponendo che loro che sono al servizio de cittadino me lo diano, mi metto in sala di attesa una sala di attesa tipo sudamericana, quando entro il carabiniere mi dice dopo avergli spiegato ciò che devo sapere, mi dia carta di identità , codice fiscale , indirizzo di abitazione tel, ecc ecc dissi che ero cugino del Gorrini, poco dopo viene un sottuficiale e mi dice mi spiace non possiamo dare informazioni, ora mi domando e dico se io fossi un terrorista o uno che puzza non andrei certo dai carabinieri con i miei documenti o sbaglio ? Decido di andare al comando dei vigili vedo per la strada il comandante dei vigili e spiego se può aiutarmi a ad avere detto indirizzo, lui gentilmente mi disse venga nel mio ufficio, là con un clik del pc e una telefonata seppe subito dove abitava il pilota, persona gentilissima questi sono veri signori che aiutano la popolazione lo ringraziai e andai a conoscere il cugino, non parlatemi a me di carabinieri io ho le mie idee personali.A me non mi interessa vedere i carri armati i commandos le armi moderne dei carabinieri ma persone che sappiano aiutare le persone i cittadini italiani visto che diamo loro degli stipendi.

killkoms

Dom, 07/09/2014 - 10:11

@somar el muktar,smettila (anche se vivi all'estero) di raccontare la favla delle "civili polizie" del civile nord europa!in inghilterra,all'indomani degli attentati a londra,durante i controlli in una stazione un drappello di poliziotti intimò l'alt ad un tale sospetto,che risultò essere (dopo) un cittadino brasiliano clandestino!l'uomo non si fermò all'alt,e si diede alla fuga,e dopo vari richiami,fù abbattuto a fucilate!nessuno degli agenti fù indagato,poichè vi era uno stato di tensione e il tale non aveva rispettato le prescrizioni degli agenti!sempre in inghilterra,(per capire come è tutelata lì la polizia) l'allora capogruppo parlamentare dei conservatori,fù costretto a dimettersi da tale incarico per avere apostrofato come "2 fottuti plebei",2 poliziotti sotto processo per la morte di un ragazzo (processo dal quale i 2 sono usciti assolti)!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 07/09/2014 - 10:11

strano fosse stato ucciso dalla camorra nessuno avrebbe visto niente mentre qui tutti a criticare il carabiniere e a hanno visto anche i ciechi.

aaantonio5555

Dom, 07/09/2014 - 10:12

La custodia cautelare non va esercitata solo contro senatori e onorevoli anche per carabinieri polizia e guardia di finanza . La legge è uguale per tutti. Italiani qui si parla di omicidio mica si parla di caramelle. Se fosse stato un vostro figlio assassinato ?

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 07/09/2014 - 10:29

Gentilissima direzione del Giornale, Mi faccia un favore, tolga questo articolo dal suo cuotidiano, PERCHÈ È TUTTA RECLAME PER LA CAMORRA. Grazie.

roberto1942

Dom, 07/09/2014 - 10:39

E ora ci siamo! scusate ma non riesco a credere genuina questa che appare ai miei occhi appare una sceneggiata napoletana; se non nella sostanza almeno nei toni. Scusa per far casino e andare contro i Carabinieri (finalmente con un alibi). Io non ho mai visto una simile mobilitazione contro i Camorristi che hanno ammazzato tanti "figli di Napoli". Tutti zitti e allineati con il potente di quartiere! E poi ha ragione Salvini: tutto è nato dal non rispetto delle regole civili di convivenza. ma a Napoli è così. E col sindaco che si ritrovano (zitto e allineato e coperto)....

killkoms

Dom, 07/09/2014 - 10:40

@aaantonio555,mio figlio potrebbe essere anche un carabiniere o un poliziotto la cui pelle,in un posto di merda come quello,è in balia giorno per giorno di cialtroncelli che girano in 2/3/4 su ciclomotori,pronti ad aggredire chiunque per ogni cazzata!non posso meravigliarmi degli altrui figli poichè siamo sotto al Cielo,ma mio figlio lo chiudevo in casa sottochiave,se solo sospettavo che frequentava gentaglia!ci credi tu alla frottola della "mammarella soia" alla quale avrebbe detto"esco a fare un gior",alle 3 di notte,in un postaccio di merda?

mariolino50

Dom, 07/09/2014 - 10:42

killkoms E ti sembra una bella cosa, una legge per noi e una per loro, come nel vecchio bel film Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto, aveva ammazzato la moglie ma non gli fecero niente. La legge dovrebbe essere uguale per tutti, e i primi a rispettarla quella gente lì, che invece se ne strafregano. Ne conosco direttamente alcuni, sono MOLTO arroganti e si sentono loro la legge.

roberto1942

Dom, 07/09/2014 - 10:49

aaantonio5555 - sono contento che finalmente tu sia diventato PM, giudice e carceriere. Bravo! Sempre solo verso i Carabinieri vero? Quindi da domani: tutti senza patente, tutti senza assicurazione, mi raccomando di non fermarvi agli alt di qualsiasi uniforme che rappresenti lo Stato, e se guidate uno scooter, mi raccomando: sempre almeno tre in sella. Ma fammi il piacere!!!!!

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 10:59

Si dà la colpa a tutta una categoria per una sventura accidentale! Magari vedessimo più pattuglie di militari per le strade! La gente onesta non ha niente da temere!

Joe Larius

Dom, 07/09/2014 - 10:59

"Ahi serva Italia di dolore ostello - nave senza nocchiere in gran tempesta - non donna di province ma bordello." Versi sottratti con destrezza ad un certo Dante Alighieri mentre faceva le fusa con una certa Beatrice 7 e qualcosa secoli fa.

Ritratto di Markos

Markos

Dom, 07/09/2014 - 11:03

Insomma se un Italiano non si ferma a un posto di blocco , si rischia di essere raggiunti e finiti con un colpo alla nuca , se invece e' un clandestino che non si ferma massimo rischia di avere la cittadinanza Italiana.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 07/09/2014 - 11:04

MARK61 che lei fosse un cretino, lo abbiamo capito tutti :-) quello che a lei sfugge per noi è incomprensibile: se il ragazzo si fosse fermato allo stop imposto (ed è obbligatorio) dai carabinieri, non sarebbe avvenuto tutto questo dramma! e queste sono le regole che si rispettano! altrimenti a cosa servono i carabinieri??? a far sventolare le palette per il caldo??? lei è un miserabile cretino! e dai carabinieri non si scappa! chi fugge ha qualcosa da nascondere! non ce lo dite voi, ogni volta che riguarda berlusconi????? :-) ora che fate giustificate la criminalità ??? coglione e fifone cagasotto!!

uggla2011

Dom, 07/09/2014 - 11:09

In tre,di cui uno pregiudicato, su un motorino,senza casco,assicurazione e patentino.Era un bravo ragazzo,certo.Secondo i parametri napoletani.Che non sono gli unici validi,fino a prova contraria.Mi vergogno pensando che questi signori "devo" considerarli miei connazionali.Non mi fanno nemmeno pena,vivono su un altro pianeta e la cosa potrebbe anche non importarmi se non fosse che succhiano una bella fetta delle mie tasse.Ps: lo pubblicherete?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 07/09/2014 - 11:13

E' MEGLIO MARCIRE IN CELLA CHE VIVERE E MARCIRE ALL'OMBRA DELLA CAMORRA.

obiettore

Dom, 07/09/2014 - 11:13

Saranno meglio le pallottole vaganti dei camorristi che vanno ad ammazzare gli innocenti ?

Joe Larius

Dom, 07/09/2014 - 11:14

Egregio signor Raul Pontalti, analizzando compiutamente le sue dotte esternazioni scritte, mi sono reso conto che lei chiama “bananas” coloro che manifestano doti intellettuali assai superiori alle sue. Complimenti

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Dom, 07/09/2014 - 11:16

Dopo aver recuperato l'esiguo numero di napoletani di sicuro valore...e averli tratti in salvo. Una bella operazione vesuvio, con armi chimiche e ciao ciao alla merda partenopea! Per il piano di recupero e bonifica, ci si penserà a sterminio ultimato.

Ritratto di elio2

elio2

Dom, 07/09/2014 - 11:17

Caro aaantonio5555, se fosse stato mio figlio gli avrei insegnato che una persona per bene alle 4 di mattina si trova a letto e non in giro su un motorino rubato senza patente, senza assicurazione, senza casco e senza fermarsi all'alt di una forza di polizia, ma sopratutto non se ne va in giro con un evaso dai domiciliari e un latitante. Le basta e se lei fosse anche solo di un'inezia più intelligente di quel che dimostra, lo avrebbe capito senza farselo rispiegare da tutti coloro che hanno letto la sua assurdità e senza nemmeno avere il bisogno di approvare o giustificare il povero carabiniere che ha sparato. Il suo bravo ragazzo se l'è cercata, pace all'anima sua.

lento

Dom, 07/09/2014 - 11:31

Una cosa sola :La polizia ha la pistola per rispondere al fuoco,non per aprirlo !

lamwolf

Dom, 07/09/2014 - 11:43

Dispiace mai la morte, mai ma la legalità, rispettare le regole, comportamenti di vita ingenerati nei figli che poi portano a queste conseguenze tragiche. Legalità, rispetto delle norme e tutto questo non sarebbe successo.

Ritratto di elio2

elio2

Dom, 07/09/2014 - 11:44

Caro Sniper Sab, 06/09/2014 - 18:21, anche lei ha ampiamente dimostrato la sua impossibilità di essere o fare qualche cosa di intelligente.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 07/09/2014 - 11:46

Lo Stato farebbe bene a chiedere scusa per l'incapacità di quel singolo poliziotto.

giottin

Dom, 07/09/2014 - 11:53

Non dovrebbero nemmeno intervistarli ne tanto meno farli vedere in tv codesti....bifolchi: sono uguali ai baluba!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 07/09/2014 - 11:56

luigipiso forse dovrebbe essere qualcun altro che dovrebbe chiedere scusa per non aver rispettato le leggi.Inutile girarci attorno,se volete un'ITAGLIA dove non si rispettano le regole andatevene per conto vostro e buon viaggio.

tarlo51

Dom, 07/09/2014 - 11:57

io dico solo una cosa, un ragazzo e stato ucciso, mi spiace per lui e la sua famiglia, ma quardiamo i fatti, intre sul motorino, uno e probabilmente un ricercato che alla vista dei carabinieri, avrà detto di correre, senza fermarsi, e guarda caso tutti anno visto, se fosse successo per qualsiasi altro motivo, agguato regolamento di come si vede a recenti processioni, il commento lo lascio a voi, .mafia o camorra, nessuno avrebbe visto niente, basta poco per dare contro, alle forze del ordine, orchestrati da capoccioni, come recenti processioni,il commento lo lascio a voi.

giottin

Dom, 07/09/2014 - 12:01

@falso96. Non solo il terzo non si costituisce, ma trova addirittura uno che lo copre dicendo di essere lui il terzo, roba da matti: dovevano sparargli a tutti e tre!

Ritratto di ohm

Anonimo (non verificato)

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 07/09/2014 - 12:12

Azo, Questo articolo è meglio che resti ........è un vero e propiprio referendum sucome comporttarci in alcune zone del meridione!

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 12:13

X Soldato di Lucera Complimenti per il suo commento da Lei che vive in Puglia, una regione integerrima e virtuosa!!

Mary00

Dom, 07/09/2014 - 12:15

Premesso che la morte di un ragazzo di 17 anni e' sempre tragica, a Napoli il concetto di legalita' e' molto astratto. E' normale viaggare in 3 su uno scooter senza casco, patente assicurazione ecc. E' normale che un ragazzo minorenne stia in giro di notte con un latitante, e' normale il contrabbando per strada, la contraffazione ecc. e' normale che durante l'arresto di qualche camorrista la gente insulti e prenda a sassate le forze dell'ordine insomma tutto quello che nel resto d'Italia e' illegale a Napoli e' normale. Essere sempre e comunque contro le forze dell'ordine e non fiatare se tuo figlio viene ucciso durante un regolamento di conti fra camorristi anche solo perche' passava di li per caso. Le istituzioni vengono invocate solo quando fa loro comodo e non certo per il rispetto delle legge. Questa e' Napoli.

buri

Dom, 07/09/2014 - 12:31

i napoletani imparino a rispettare le leggi ed i regolamenti prima di lamentarsi e queste cose non succederebbero

killkoms

Dom, 07/09/2014 - 12:44

@mariolino50,fino a prova contraria non sto affatto assolvendo il carabiniere che ha sparato!ci vorrà un'indagine seria ad accurata,ma che sarà difficile in quanto la maggior parte dei testimoni(ma quando validi?)propendono per il carabiniere assassino!è ne loro dna di utili idioti,anzi servi,della camorra,poichè da quelle parti quando si spara (spesso) è difficile che qualcuno si affacci al balcone o esca di casa!quando ammazza la camorra non vede mai niente nessuno!viceversa,non solo a scampia,questi "indignati" cittadini sono capaci di scendere in strada per minacciare i membri delle forze dell'ordine quando stanno arrestando dei criminali!è così che gli dicono di fare i finacheggiatori della camorra,ed i "servi" eseguono!lì,lo stato è sempre il nemico,e se qualcuno di quei 3 (o tutti(si rompeva/no l'osso del collo cascando da soli col motociclo,avrebbero detto che la colpa è"dei carabinieri che non fanno controlli"!le posso dare garanzie che è così perchè con quella gente ho avuto a che fare!

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 12:46

Queste cose potrebbero succedere dappertutto. Vedi come anche nella civilissima Roma, capitale d'Italia (!), fu sparato volutamente ad un ragazzo, con la scusa di una partita di pallone! Certamente la reazione di quella gente, dopo la morte del ragazzo, è indecorosa e non rende onore alla memoria dello stesso.

ziocosimo

Dom, 07/09/2014 - 12:47

IN GALERA DEVE ANDARE PRIMA LA MADRE, PERCHE'NON HA INSEGNATO AL FIGLIO EDUCAZIONE,RISPETTO DELLE REGOLE,E IL RISPETTO DELLE PERSONE,A NAPOLI OGNI GIORNO NE AMMAZZANO UNO, COME MAI NON MANIFESTANO, NON DICONO CHI E' L'ASSASSINO?? PERCHE' ADESSO C'E' DI MEZZO LO STATO, E'COLPEVOLE DELLE MALEFATTE DEI NAPOLETANI, GENTE SENZA CULTURA CON ARROGANZA E PRESUNZIONE CHE PER LORO LA LEGALITA' NON ESISTE,ALTRI SONO DEI DEMENTI PERCHE' RISPETTANO LE REGOLE,EDUCANO I FIGLI, E SI SPACCANO LA SCHIENA AL LAVORO E MANTENGONO QUEI BRAVI RAGAZZI CON LE TASSE CHE VERSIAMO ALLO STATO DANDO I SUSSIDI AL MERIDIONE DI NAPOLI.....

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Dom, 07/09/2014 - 12:51

@ernestignio, mai passato da Lucera manco per sbaglio....vivo a Varese e il soldato di Lucera è una canzone che cantavamo in SMIPAR.....pirla!

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 13:07

X Soldato di Lucera Allora lei è tutto falso, perché si nasconde sotto spoglie che conosce solo lei! E non sa neanche scrivere il mio pseudonimo!

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 13:19

X ziocosimo Per dire le fesserie che lei dice non c'è bisogno di scrivere tutto in maiuscolo, che è indice di maleducazione (ma lei, nella sua ignoranza non lo sa certamente)

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 13:28

sempre X Soldato di Lucera. So che Varese è una città civilissima. Mi devo ricredere perché ha una sola pecca: ospita lei. E come soldato saprei bene dove mandarla a combattere!

billyserrano

Dom, 07/09/2014 - 13:38

Ma perchè non leviamo da Napoli tutte le forze dell'ordine (visto che non le vogliono), e lasciamo che si arrangino da soli per tenere l'ordine in città. Poi hanno gigino il "bello", che ci pensa lui.

killkoms

Dom, 07/09/2014 - 14:16

@billyerranno,ottima soluzione,così non avranno di che lamentarsi!se vogliono il "far west",ne paghino il fio!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Dom, 07/09/2014 - 14:20

@ernestinco, so scrivere forbitamente ma non con divertenti soggetti come te. Altra cosa: guarda che essere uno statale in divisa, non coincide necessariamente con l'essere un "soldato"....in quanto ai luoghi dove sono stato io (per altre bandiere), a fare il "soldato" ti assicuro che non c'era posto per un "fantone da CCS come te".....pirla!

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 14:30

X soldato (!) di Lucera Certamente per gli statali (in divisa!)non è certamente un onore avere uno che la pensa come te tra le proprie fila!

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 14:35

X soldatino di lucera "per altre bandiere" : allora, sei anche un mercenario!. Ed ora chiudo, perché è da stolti perdere tempo con un guerrafondaio a tempo perso come te!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Dom, 07/09/2014 - 14:55

@ernestino pane vino, l'ufficiale m'ha fatto un permessino...HA HAA HAA! Sei uno spasso! Le mie storie sono roba vecchia...trent'anni fa, non sai quanti dalle FFAA andavano a Aubagne per trovarsi fra "SOLDATI" nel secondo REP e poi... Il mondo era grande! Ma quello che non ho mai raccontato a mia moglie, non lo vengo a dire ad un bidello in divisa..HA HAA!

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 07/09/2014 - 15:06

Qui si fanno processi senza conoscerne i fatti......e fate bene perchè la realtà è una sola! Pace al ragazzino ucciso e tanto di rispetto per la vita umana però sarebbero da arrestare i genitori (la madre ...ma come mai non si parla anche del padre ? È morto ? Oppure se è vivo come mai non commenta ?)perchè in sedici anni non è riuscita ad educare il figlio secondo le leggi italiane! E poi tutti questi napoletani che vanno a manifestare cosa vogliano ? Hanno torto marcio e neanche diritto di parola....facciamo una statistica? Vediamo quanti sono quelli che hanno la fedina penale candida come la mia ? E i centri sociali? Ma che vadano a cagare una volta per tutte.....si muovono non appena ci sono di mezzo le forze dell'ordine senza sapere se hanno torto o ragione...ripeto che vadano a cagare! E il vostro caro sindaco.....cosa dice il vostro caro sindaco? Non si sbilancia , nè?

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 15:15

X ex soldatino di Lucera Ma sei sicuro che non stai a vino! Non si capisce niente di quello che dici! Ma da quale tugurio commenti?

Ernestinho

Dom, 07/09/2014 - 15:20

x soldatino di lucera Guarda che non mi frega niente delle cavolate che hai fatto. Ma sei sicuro che hai le rotelle a posto? Mi raccomando, non far sapere a quella santa donna di tua moglie come ragioni!

killkoms

Dom, 07/09/2014 - 16:33

@giottin,ciò è la prova che stanno parando il didietro a qualcuno,con buona pace del fesso che è morto!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Dom, 07/09/2014 - 16:57

Ernesto sparalesto, vai a distribuire il rancio agli altri bidelli! Imboscato statale

mariolino50

Dom, 07/09/2014 - 18:46

killkoms Per esperienza personale a molti carabinieri, poliziotti e simili, non dovrebbero nemmeno dare la pistola, perchè non la sanno usare, quando facevo il tiratore al poligono o visto fare cose dai "professionisti" allucinanti, pericolosi anche per se stessi. Parenti CC mi dicevano lo stesso, sono pochi quelli affidabili con un'arma in pugno, però in genere vengono sempre coperti in qualche modo, non basta andare a fare una volta o due l'anno i tiri, bisogna andarci almeno due volte al mese o meglio tutte le settimane come facevo io e non ero nemmeno un granchè, infatti poi ho smesso, ma meglio di loro di sicuro. Che da quelle parti poi funziona in quel modo lo so.

rokko

Lun, 08/09/2014 - 09:25

Salvini ha perso l'ennesima occasione per stare zitto, dimostrando ancora una volta che è molto più portato per consumare panini e birra al pub piuttosto che fare il leader politico. La sua frase non significa assolutamente nulla; è vero che all'alt bisogna fermarsi, ma è altrettanto vero che bisogna fermarsi al rosso, che non si deve sorpassare a destra, che sulle strisce ci si ferma per far passare i pedoni, ecc. ecc. ecc.

rokko

Lun, 08/09/2014 - 09:28

Salvini ha perso l'ennesima occasione per stare zitto, dimostrando ancora una volta che è molto più portato per consumare panini e birra al pub piuttosto che fare il leader politico. La sua frase non significa assolutamente nulla; è vero che all'alt bisogna fermarsi, ma è altrettanto vero che bisogna fermarsi al rosso, che non si deve sorpassare a destra, che sulle strisce ci si ferma per far passare i pedoni, ecc. ecc. ecc., non mi pare che si spari ai trasgressori. Sono tutte violazioni che prevedono sanzioni amministrative o al più un giorno dentro.

Ritratto di moriello

moriello

Lun, 08/09/2014 - 10:53

Tre ragazzi, senza casco, sullo sooter tra cui un pregiudicato che non si fermano all'ALT dei carabinieri. Cosa debbono fare i carabinieri? lasciarli andare, fare un applauso? I ragazzi a Napoli devono sapere che non fermarsi all'ALT corrono il rischio di essere sparati!!! Solo così possiamo educare questa gioventù! A Bologna non si viaggia senza casco ed è lo stesso codice della strada! Rispettare per esigere rispetto!!! Al carabiniere che ha sparato si deve aumentare lo stipendio perchè ha rischiato la vita, fuori orario, in un far west senza regole, poer fare rispettare le regole civili! VERGOGNA! Rispetto, rispetto, per le forse dell'ordine! CVhe manifestino contro il degrado del loro quartiere e non contro i carabinieri. Mandiamo i militari armati a presidiare quel pezzo di stato ingovernato e vedrete che sugli scooter metteranno il casco e non saliranno in tre!!!

Ritratto di Franco-a-Trier-DE

Franco-a-Trier-DE

Lun, 08/09/2014 - 14:00

ritornando al mio articolo, faccio notare che il carabieniere era meridionale mentre il capo dei vigili era originario della zona cioè emiliano.

lappola

Mar, 27/12/2016 - 18:53

E quando torni da dove ti ha mandato Salvini, fai un bel dietro front e vacci di nuovo da parte mia. Ma questa volta fermati là.