Samsung Note 7 prende fuoco: era uno di quelli dati in sostituzione

Un uomo ha visto del fumo uscire dallo smartphone e ha dato l'allarme. L'aereo è stato evacuato

Il volo 994 della Southwest Airlines è stato evacuato prima del decollo il 5 ottobre dopo che una persona ha notato del fumo uscire da un dispositivo elettronico: un Samsung Galaxy Note 7.

Doveva decollare da Louisville, in Kentucky, e dirigersi a Baltimore, nel Maryland. Invece è rimasto sulla pista e passeggeri ed equipaggio sono stati evacuati. Ciò che più preoccupa è che il dispositivo in questione era uno di quelli dati in sostituzione e che quindi non avrebbe dovuto avere problemi di surriscaldamento della batteria.

Alcune compagnie aeree avevano emesso il divieto di portare a bordo quel modello di telefono e divulgato l’avviso del potenziale pericolo. Ma si sono limitate ai modelli che poi sono stati ritirati dal mercato, non a quelli sostituiti.

Brian Green, il proprietario del telefono, ha confermato di aver ritirato lo smartphone sostitutivo lo scorso 21 settembre. Green ha dichiarato di aver spento il telefono, come richiesto dall’equipaggio. Dopo averlo messo in tasca, si è accorto del fumo e l’ha gettato a terra. Ed era così incandescente da bruciare la moquette nel corridoio. La batteria - continua l’uomo - era all’80 per cento al momento dell’incidente, e prima era stata ricaricata solo in modalità wireless.

La società dovrà ora decidere se ritirare dal mercato anche i modelli che sembravano sicuri, dopo il blocco avvenuto il giorno seguente la messa in commercio del Galaxy Note 7.

Commenti

gianni.g699

Gio, 06/10/2016 - 17:32

eWiua l'highe tekke a tutti i costi !!! ormai abbiamo varcato da un pezzo il punto di non ritorno !!! ovvero più si va avanti piu si sprofonda e cade in basso !!! attraverso l'annientamento totale dell'essere umano !!!