Sassari, arcivescovo attacca chi privilegia i migranti sugli italiani

Monsignor Paolo Atzei bacchetta gli "esterofili demagogici": "Senza dimenticare i patimenti dei forestieri è giusto prima di tutto occuparsi dei poveri che abbiamo in casa"

L'arcivescovo di Sassari monsignor Paolo Atzei non ha dubbi: sostiene che privilegiare i migranti rispetto agli italiani sia ormai quasi una moda, mossa da una esterofilia collegata ad interessi poco chiari. "Senza dimenticare i patimenti dei forestieri è giusto prima di tutto occuparsi dei poveri che abbiamo in casa ".

Sono parole che hanno fatto molto discutere, quelle del titolare della diocesi del Nord della Sardegna, estrapolate da un'intervista concessa al sito cattolico "Lafedequotidiana" quattro giorni fa e destinata a spaccare l'opinione pubblica.

Già, perché su un tema delicato come quello dell'immigrazione gli animi sono facili a scaldarsi. E sui quotidiani locali è scoppiata la polemica, con il quotidiano la Nuova Sardegna che ha attribuito l'intervista a una testata online di estrema destra, "Riscatto Nazionale" (che invece si era semplicemente limitato a riprenderla dal sito cattolico).

Nonostante i fraintendimenti, però, l'arcivescovo ha scelto di non cedere alle richieste di chi gli domandava di smentire l'intervista: con un comunicato pubblicato sul sito dell'arcidiocesi, monsignor Atzei ribadisce quanto detto. "Non c'è nulla da smentire sulla sostanza perché quelle parole rispondono al principio di prossimità pratica - scrivono dall'ufficio comunicazione sociali dell'arcivescovo - Che comincia dalla propria persona e nella fede si proietta oltre i confini della propria casa, famiglia e Patria. San Tommaso afferma in merito: “Caritas incipit ab egone”. Ossia: la carità comincia dal proprio io. Questo non esclude ogni altro da noi, tanto più quando è in situazione di bisogno, compreso e abbracciato con amore cristiano. "Il titolo dato all’intervista falsa il suo contenuto e crea dei pregiudizi e tendenziosamente offre una chiave di lettura impropria. Una applicazione provocatoria? Alzi la mano chi a Sassari pensa prima allo straniero e poi a se stesso. Non risulta che siano tante le famiglie che hanno accolto un migrante o rifugiato in casa propria. Fare comunicazione distorta è troppo facile, specie sulla pelle altrui, cercando un facile bersaglio chiunque capiti a tiro. Vivere invece coerentemente è un po’ più difficile. Chi può dire che la guida di questa diocesi non pensi e non si impegni concretamente a beneficio dei migranti? I fatti attestano chiaramente questo, con o senza la Caritas."

Commenti
Ritratto di MLF

MLF

Ven, 10/06/2016 - 18:24

Anvedi.. Che poi la tragedia e' che uno che dice una cosa ovvia e logica finisce per fare notizia.

MOSTARDELLIS

Ven, 10/06/2016 - 18:31

Finalmente una persona di buon senso. Perché in tutta la faccenda degli immigrati si tratta solo di buon senso. E considerata la situazione generale del tema, con la quasi totalità dei nostri politici a favorire in primo luogo gli immigrati, tralasciando le necessità degli italiani, bisogna a riconoscere che questo vescovo ha avuto veramente del coraggio ad affermare che "Senza dimenticare i patimenti dei forestieri è giusto prima di tutto occuparsi dei poveri che abbiamo in casa ". men o male che c'è ancora qualcuno con i piedi per terra.

NISBARCHE

Ven, 10/06/2016 - 18:35

Coraggio e Verità, ecco i nomi che descrivono al meglio questo Vescovo italiano, degno discendente degli Apostoli, che finalmente, in un mondo di buonisti ideologici, ha detto e ribadito senza timore quello che tutti pensano e vedono. Grazie per questa bella testimonianza

routier

Ven, 10/06/2016 - 18:49

Caro Arcivescovo, Lei è uno dei pochi lungimiranti che popolano la chiesa cattolica, pertanto si aspetti gli attacchi più beceri. Congratulazioni e Auguri di cuore!

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 10/06/2016 - 18:49

FINALMENTE UNA VOCE DI DIO CHE PARLA GIUSTO

Ritratto di gino5730

gino5730

Ven, 10/06/2016 - 18:49

Un sacerdote immune dal buonismo a tutti i costi.Stavolta ha ragione,chi privilegia gli immigrati alla faccia degli italiani lo fa solo per demagogia,per chè oggi è politicamente corretto.Franceschiello prenda esempio e magari scomunichi il prete che non si adegua ai suoi sproloqui.

FRANZJOSEFVONOS...

Ven, 10/06/2016 - 18:51

FINALMENTE UNA VOCE DI DIO CHE PARLA GIUSTO. E' PROPRIO LA CARITAS CHE STA DISTRUGGENDO, AL PARI DELLA SINISTRA E CATTOCOMUNISTI, NOI ITALIANI

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 10/06/2016 - 18:52

Ad Atzei il posto di BERGOGLIOOO SUBITOOO!!!!

Ritratto di tomari

tomari

Ven, 10/06/2016 - 19:11

Un arcivescovo non allineato,allora c'è ancora qualche religioso che pensa con la sua testa; non con quella dell'argentino...

nordest

Ven, 10/06/2016 - 19:14

Rimandate Bergoglio in Argetina e subito arcivescovo papa.

magnum357

Ven, 10/06/2016 - 19:16

La demagogia dei sinistri è allucinante e ci porterà solo disastri !!!

Ritratto di wtrading

wtrading

Ven, 10/06/2016 - 19:18

Eminenza, ma lei ha calcolato i guai a cui andra' incontro con le sue dichiarazioni, a cominciare dal suo datore di lavoro "terreno", il seguace del "sol dell'avvenire" Francesco ?? Auguri vivissimi, di cuore... R. P.

vince50_19

Ven, 10/06/2016 - 19:25

"Senza dimenticare i patimenti dei forestieri è giusto prima di tutto occuparsi dei poveri che abbiamo in casa ". Non posso che dargli ragione. Eppure chissà cosa penserà mai Francesco di costui....

nopolcorrect

Ven, 10/06/2016 - 19:27

Finalmente! Complimenti al Monsignore.

manente

Ven, 10/06/2016 - 19:27

Il massimo rispetto per le parole di verità pronunciate da Mons. Paolo Atzei. Il fatto che ci siano stati personaggi o entità "politiche" che hanno tentato di distorcerne il messaggio arrivando perfino ad osare di richiedere smentite, la dice lunga sulla inaudita protervia del finti buonisti nostrani che, mentre invocano la ipocrita "accoglienza" per i migranti, sono del tutto indifferenti alle sofferenze che hanno inflitto a milioni di italiani con le sciagurate leggi che proprio loro hanno emanato !

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 10/06/2016 - 19:43

Okkio Monsignor Paolo Atzei, che se la sente il suo capo in Terra,oltre a licenziarla seduta stante, la scomunica in questa e nell'altra vita!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 10/06/2016 - 20:03

Solo ed esclusivamente del buon senso. Certo non è una cosa che si trova nei sinistri, da loro solo demagogia ed intrallazzi economici. Franceschiello compreso.

Elena1

Ven, 10/06/2016 - 20:14

Meno male, credevo che con la morte di Mons.Maggiolini e del cardinal Biffi si fosse estinta questa specie meravigliosa di protettore delle sue pecorelle, grazie.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Ven, 10/06/2016 - 20:18

Carissimo Arcivescovo, se ci riesce gliela faccia capire al suo capo vestito di bianco!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 10/06/2016 - 20:47

Pensavo che i veri preti si fossero dissolti con l'arrivo del pipistrello bianco ed invece no. Ecco un vero prete, Chapeau!

Una-mattina-mi-...

Ven, 10/06/2016 - 21:08

QUI NON VI E' NULLA DI POCO CHIARO, E' TUTTO CHIARISSIMO, MANDANTI E QUANT'ALTRO. UNA VOLTA CI DICEVANO CHE E' IPOCRITA AIUTARE CHI VIENE DA LONTANO, QUANDO SUL PIANEROTTOLO ABBIAMO CHI SOFFRE IGNORATO.

angelovf

Ven, 10/06/2016 - 22:19

Sante parole che non vanno affatto smentite, di questi preti ce ne vogliono molti, perché si è capito la politica di sinistra non ha limite al l'accoglienza per loro va bene anche l'invasione totale, ma il grave è che gli italiani fanno l'errore di pensare che difendere l'Italia sia razzismo, ma non è così, noi non avremmo nessuna possibilità di entrare nelle loro terre senza documenti senza essere arrestati e Messi nelle loro luride galere. Abbiamo fatto guerre per sentirci liberi, ma invece ci stanno invadendo tutti i paesi del mondo senza la possibilità di difenderci senza essere tacciati di razzismo, la sinistra non ha capito che queste persone li sostituiranno nel governo e nelle istituzioni. Ma il popolo non deve rassegnarsi sarebbe grave per i figli e per i nipoti. C'è ancora chi prende soldi per fare il finto datore di lavoro, per fargli ottenere il permesso di soggiorno. E questi possono dirsi italiani?

Ritratto di Shard

Shard

Ven, 10/06/2016 - 22:20

Almeno non tutti i preti seguono i dettami del Papa, finalmente uno che esce dal coro. Mi fa piacere che questo succeda nella mia città, ormai zeppa di immigrati con tanto di cellulare, bicicletta, coccolati, ben pasciuti ben vestiti.

Mobius

Ven, 10/06/2016 - 23:40

Che Dio la benedica, caro Arcivescovo. E speriamo che i religiosi come Lei riportino la Chiesa sulla retta via.

Ritratto di Chichi

Chichi

Ven, 10/06/2016 - 23:51

«Lotta sino alla morte per la verità / e il Signore Dio combatterà per te.» (IV Siracide, 3:28).

Ritratto di ALBACHIARA333

ALBACHIARA333

Sab, 11/06/2016 - 00:01

PAROLE SANTE, PAROLE SANTE ... QUESTO ARCIVESCOVO PAPA SUBITO

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 11/06/2016 - 00:24

Il Monsignor Paolo Atzei è un pilastro della chiesa e difensore del messaggio evangelico che viene diffuso nel mondo. Al contrario di questo Monsignore abbiamo AI VERTICI DELLA CHIESA i suoi devastatori. Ossia coloro che banalizzano il messaggio spirituale della religione alla stregua dei volgari proclami utilitaristici dei comunisti sedicenti "democratici di sinistra".

ziobeppe1951

Sab, 11/06/2016 - 07:19

Pienamente d'accordo con il vescovo, ricordatevi comunque che siamo sotto dichiarazione dei redditi

claudioarmc

Sab, 11/06/2016 - 07:38

Verrà rimosso dai Galantino di turno

Happy1937

Sab, 11/06/2016 - 08:16

Meno male ogni tanto c'è anche qualche Prete con la testa attaccata sul collo.

sakai389

Sab, 11/06/2016 - 08:22

Finalmente uno che usa il cervello.....considerato l'ambiente ....

honhil

Sab, 11/06/2016 - 09:02

Non il terzo, ma il quarto e forse il quinto mondo s’è da tempo insediato sotto le nostre finestre, senza che inviati più o meno speciali vi hanno dedicato una riga. Senza che cariche istituzionali spendano una parola. E’ fuori moda. Così gli italiani restano nel cono d’ombra del loro progressivo impoverimento. Mentre la voce del Presidente della Camera, i terzomondisti per partito preso e la Stampa compiacente, hanno messo sotto la lente d’ingrandimento, in continuità di tempo, il migrante. Così presi dalla loro “personale mission”, così proiettati verso impossibili orizzonti, da dimenticare che il prossimo più prossimo è il vicino di casa e di strada, il compaesano, il corregionale, il connazionale. Ci si deve spendere per cerchi concentrici e non a gittata di cannone. Lo vuole la legge della ragione e quella del buonsenso.(honhil 06/07/2013 ore 11:57)

blackindustry

Sab, 11/06/2016 - 10:03

Per chi non lo sapesse, questa dichiarazione dell'Arcivescovo arriva in reazione alla disposizione dei vertici dell'ASL di Sassari che avrva ordinato che si liberassero urgentemente piu' posto letto possibile negli ospedali sardi per far posto agli immigrati. Sta gia' succedendo che ti dimettano dall'ospedale ben prima del dovuto. Noi italiani paghiamo la sanita' e chi la gestisce ce la nega. Chissa' se un giorno avremo la forza di ribellarci.