Scandalo sanità in Basilicata, spunta il caso dello studente prodigio

Il figlio del direttore generale dell'azienda sanitaria di Matera è riuscito a "anticipare la sessione di laurea e a superare ben cinque esami in soli quattro giorni"

Nell'inchiesta su Marcello Pittella e la sanità della Regione Basilicata emerge ora il caso di un prodigioso studente universitario. Si tratta del figlio del direttore generale dell'azienda sanitaria di Matera, Pietro Quinto.

"Dal libretto universitario di Giuseppe Quinto - scrive il giudice - emerge che il 19 dicembre 2015 ha sostenuto l'esame di Diritto Amministrativo 1 ed di Diritto Amministrativo 2, ottenendo per entrambi il voto di 30 e lode, e il 14 dicembre 2015 ha sostenuto ben 3 esami: Diritto Penale I, Diritto Penale 2, Diritto Privato Comparato per i quali ha ottenuto 28, 28 e 27".

Quinto senior, ora in carcere, avrebbe chiesto di agevolare la carriera universitaria e professionale del figlio. Come riporta Repubblica, Agostino Meale, professore ordinario di diritto amministrativo dell'Università di Bari, è finito ai domiciliari con l'accusa di corruzione per aver ottenuto incarichi di consulenza e assistenza legale in cambio della disponibilità a facilitare la carriera di Giuseppe Quinto.

E così il giovane universitario è riuscito ad "anticipare di due sessioni la seduta di laurea e a superare ben cinque esami fondamentali in soli quattro giorni in ragione di due e tre ogni giorno con il massimo dei voti ed è candidato in pectore ad ottenere il titolo di dottore di ricerca", ha ricostruito il giudice.

Commenti
Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Sab, 07/07/2018 - 13:07

I KOMUNISTI sono bravissimi in tutto. Anche a superare gli esami universitari tanto al kilo.

kaka

Sab, 07/07/2018 - 13:30

Povera Italia. Cosa volete cambiare in questa cloaca. Troppo lunga la penisola con la testa in Europa e cocomeri in Africa.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Sab, 07/07/2018 - 14:13

Un genietto, nevvero?

corivorivo

Sab, 07/07/2018 - 14:42

la vergogna rossa è datata: 1968 esami di gruppo e 18 politico per i leccapiedi progressisti.

fer 44

Sab, 07/07/2018 - 14:49

oltre 50 anni fa sono stato emigrante nella Svizzera Tedesca; con un diploma di maturità, conseguito in nord Italia, con 67/100 sono stato assunto con uno stipendio iniziale di 750 SFr. Un mio amico romano, con un diploma con 78/100 ne ha avuti 650 !!!

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Sab, 07/07/2018 - 17:10

Zingaretti vuole un'altra strada? Nuova versione Raggi de Sola con buche e c'è là il bitume o i Sampietrini tanto utili a Kumpagnuzzi No Global? É 'capa dei Pd da cambiare: niente Democratici, ma D'Amore ( visto che odiano l'avversario).

Angel59

Sab, 07/07/2018 - 17:32

Il problema è che i politici del Pd hanno ancora la faccia di presentarsi in pubblico e dire la loro, roba da far impallidire addirittura i più incalliti malavitosi del sud Italia.

arcierenero

Sab, 07/07/2018 - 18:25

e fanno tanto i moralisti!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 07/07/2018 - 18:35

Faccende interne del pd. Certo é che le cose le sanno far bene, da primi della classe, superdotati, geni. Super, super onesti, corretti, pulcri dentro e fuori. Magari sono gli stessi che si indignavano per le marachelle di Silvio.

Martinico

Sab, 07/07/2018 - 19:31

Fer 44 14,49 io con la terza media oltre a non percepire lo stipendio dovevo rifondere l'azienda Svizzera di 450 Sfr al mese, mentre un mio amico che aveva preso il diploma di terza media con le serali, rifondeva l'azienda di 530 Sfr. A parte gli scherzi, ecco perché vi sono paesi AAA+ e paesi BBB- Meritocrazia questa sconosciuta in Italia.

oracolodidelfo

Sab, 07/07/2018 - 19:50

Poi criticano la laurea presa in Albania da Bossi jr..........

MARIOMEN59

Sab, 07/07/2018 - 21:11

E POI PARLAVANO DEL TROTA !!!!!

duca di sciabbica

Sab, 07/07/2018 - 23:58

e dove sarebbe il prodigio? A suo tempo anch'io, per non perdere la borsa di studio, dovevo superare entro l'appello autunnale tutti gli esami del mio piano di studi per quell'anno: questo voleva dire superare sette esami, nessuno con voto inferiore a 24/30 e con una media complessiva non inferiore a 27/30. E mi è capitato spesso di sostenere cinque esami in tre giorni, non era affatto un'evento straordinario.

Ritratto di giuliano lodola

giuliano lodola

Dom, 08/07/2018 - 08:28

Un vero prodigio questo ragazzo, complimenti, ce ne vorrebbero molti genitori così. Vorrebbe portato in TV come esempio a quei ragazzi che non riescono a passare gli esami.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 08/07/2018 - 08:33

STRANO, che il CENTRO-SUD del paese, sforni tante MENTI ECCELSE, che messe al lavoro sono totalmente negative??? """VEDESI LE ALTE CARICHE DELLA DEMOCRAZIA, QUELLA DEMOCRAZIA DOVE I SUOI SOCI SONO TESSERATI AL PARTITO COMUNISTA ITALIANO, DOVE ADORANO LA BANDIERA ROSSA CON FALCE E MARTELLO E RINNEGANO IL TRICOLORE ITALIANO, QUEI MERIDIONALI DE STANNO DISTRUGGENDO LA CIVILTA E IL PROGRESSO CREATO NEI SECOLI"""!!!

Yossi0

Dom, 08/07/2018 - 09:17

Altro che laurea in Albania.... bastava essere iscritto al pd così in sei mesi il problema era risolto ..... alla faccia di chi ha studiato seriamente, vecchio ordinamento, e poi ha dovuto lavorare all’estero. Bastava mettere da parte la dignità, segno di scarsa intelligenza o opportunismo ....... bastava fare il sinistroide

Yossi0

Dom, 08/07/2018 - 09:19

L’ italia è un paese di geni, che rifiuta coloro che impiegano il tempo necessario per laurearsi tanto che debbono giustamente emigrare all’estero. Auguri

Nazlymov

Dom, 08/07/2018 - 12:01

@ fer44 ore 14.49. Oltre 50 anni fa significa prima del 1968. Prima di quell'anno gli esami di maturità erano ancora regolamentati dalla riforma Gentile, ossia tutte le materie e voto per ogni singola materia. I voti complessivi in /100 non esistevano!!!