Scatta lo stop al traffico lungo i Fori Imperiali E Roma piomba nel caos

Residenti e commercianti contrari al progetto della pedonalizzazione dei Fori. Il Pdl raccoglie le firme contro lo strappo di Marino

L'ultima auto a passare è stata una Smart. Erano le 5.30 e Silvio Bersani, così ha detto di chiamarsi ai cronisti, per raggiungere la Tor Marancia è passato per Largo Corrado Ricci. Per lui, come per tutti i romani, è stata l'ultima volta. Tra proteste, polemiche e malumori è infatti scattata all'alba la pedonalizzazione dei Fori imperiali: divieto di transito per auto e moto private nel tratto che va da Largo Corrado Ricci al Colosseo. Autorizzati solo bus, taxi, ncc e veicoli d'emergenza. Tra più arrabbiati i residenti e commerciati dell'Esquilino che ieri hanno manifestato contro il progetto della pedonalizzazione dei Fori, unendosi in un comitato fondato ad hoc. “La chiusura di via dei Fori- hanno spiegato i commercianti – comporterà grossi danni economici e il degrado aumenterà come in ogni zona pedonalizzata della Capitale. Il tutto con una spesa che secondo il comitato sarà di poco inferiore ai 20 milioni”. Ancora increduli poi i cittadini che questa mattina si sono visti bloccare il passaggio. "Ma che davvero? Non ne sapevamo nulla. E ora dove tocca andare?" dicono una volta fermati dai vigili. "Siamo impazziti! Sono due volte che faccio il girotondo - si lamenta una signora - Arrivando da via degli Annibaldi mi fanno girare solo sulla corsia di sinistra di via Labicana e non su quella di destra per andare a San Giovanni". "Ci hanno detto che bisogna arrivare fino a via Emanuele Filiberto e poi girare – ha aggiunto un’ altra signora - Ma lì non si può fare! È incredibile qui è un casino. Non si riesce a raggiungere San Giovanni venendo da Colle Oppio".

Scende in piazza contro la pedonalizzazione dei Fori imperiali il centrodestra. A poche ore dalla festa per la limitazione al traffico privato in via dei Fori Imperiali, il Pdl capitolino con il suo capogruppo Sveva Belviso, insieme al comitato “Liberi di scegliere”, ha avviato a Largo Leopardi una raccolta firme certificate per chiedere un referendum consultivo. “Siamo qui per dire no a quella che è una finta pedonalizzazione, mentre i disagi che subiranno i cittadini saranno veri. Finta perché continueranno a passare mezzi pubblici, taxi, Ncc. Quindi nessun romano o turista potrà fruire liberamente dell'area. Inoltre, i soldi per questo progetto non c'erano e sono stati deviati dai soldi vincolati per la metro C”. “L’interesse – ha affermato poco fa la Belviso - per Liberi di scegliere, il comitato nato per opporsi alla finta e dispendiosa pedonalizzazione dei Fori voluta da un sindaco tutto immagine e poca sostanza, sta andando al di là di ogni previsione”. A sostenere l'iniziativa anche Fratelli d'Italia e il comitato “Trappola per Fori” che raccoglie 30 comitati di residenti e commercianti del I Municipio. “Aderiamo a questa iniziativa - ha spiegato Stefano Tozzi, capogruppo Fdi Municipio I - perché siamo stati i primi a chiedere un referendum e ci facciamo promotori della raccolta firme”.

La pedonalizzazione dei fori, infine, non convince neanche il presidente di Confocommercio di Roma, Giuseppe Roscioli che ha spiegato come “questa operazione porterà danni economici agli operatori commerciali che potrebbero essere costretti a tagliare ulteriori posti di lavoro”. “Certamente – ha affermato Roscioli – in un momento di crisi come questo nel quale Roma ha altre e più importanti emergenze non credo che la pedonalizzazione fosse l’emergenza numero uno. Il Comune è senza fondi e poi vuole realizzare un’operazione che certamente non sarà a costo zero e non porterà alcun risultato. Perché dobbiamo uscire dalle ambiguità: i Fori non saranno completamente chiusi. Lo saranno solo per i bus turistici- e il turismo dovrebbe essere il motore di questa città- e alle auto private. Per tutto il resto rimarrà uguale com’è ora”.

Commenti

Walter68

Sab, 03/08/2013 - 15:29

La chiusura dei Fori Imperiali doveva essere decisa da molto tempo. Io sono per la chiusura totale e non parziale, basta con le auto, iniziate a utilizzare i mezzi pubblici.

Walter68

Sab, 03/08/2013 - 15:30

Muovete il vostro sedere e iniziate a camminare ed a utilizzare il mezzo pubblico.

Ritratto di marforio

marforio

Sab, 03/08/2013 - 15:53

Chiudiamo il centro storico anche ai ministri o deputati.Ugualianza era un motto della rivoluzione , ma a quanto pare per questi pezzenti non puo valere.Certo Roma ne ha viste di cose orribili, maquesti rappresentanti del popolo fanno schifo.Tutti a piedi, anche chi non puo camminare.

PaK8.8

Sab, 03/08/2013 - 16:32

Walter68, ma tu sei di roma? Hai idea dello stato dei suoi mezzi pubblici? Parli per esperienza o perche' I'll TUO lavoro non richiede di muoversi piu' volte nella giornata?

Oppy_59

Sab, 03/08/2013 - 16:42

Caro Walter68, molto strano l'uso della seconda persona plurale. Delle 2 l'uno o usi i mezzi a Roma tutti i giorni (interessante conoscere il tragitto e linea) oppure non sei di Roma ed allora potrei indicarti almeno 150 linee di autobus che prese tutti i giorni per andare a lavorare Ti farebbero cambiare idea (e pure di corsa)

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 03/08/2013 - 17:22

Hanno pedonalizzato per favorire lo sfrecciare delle auto blu con sirena spiegata. Comunque prima quei cogl. ni dei milanesi con pisapippa, non paghi della lezione, adesso i romani con l'altro fenomeno. Auguri, ne vedremo delle belle.

terzino

Sab, 03/08/2013 - 18:09

Chi l'ha votato se lo tenga e non si lamenti ora, bisognava pensarci prima.

Ilgenerale

Sab, 03/08/2013 - 18:46

Walter68 , i mezzi pubblici a Roma non esistono, sciacquati il cervello!!! Un Romano all'estero

leserin

Sab, 03/08/2013 - 18:55

Temo che resterà la sola e unica scelta sensata del nuovo Sindaco.

antonio11964

Sab, 03/08/2013 - 19:01

Walter68 si vede che sei un gran nullafacente. Certo, per stare al centro sociale tutto il giorno l' auto non ti serve. A chi LAVORA SI.

Holmert

Sab, 03/08/2013 - 21:20

Questi fanno e nessuno protesta. Se una cosa del genere l'avesse fatta Alemanno si sarebbe scatenato un putiferio infernale. E' questa la differenza tra destra e sinistra. Questi noi li dobbiamo subire . Nessuno ha il coraggio di protestare. Una vota c'era il MSI, ora per opera di Fini è sparito.

Giangi2

Sab, 03/08/2013 - 21:51

E questo e' solo l'aperitivo, poi ci sarà' l'antipasto, poi la cena e che cena.

Giangi2

Sab, 03/08/2013 - 22:12

Vai marino chiudi pure il raccordo anulare tutto ciò che sta dentro, e'che cazzo e' cosi difficile andare al lavoro in bicicletta?

Giangi2

Sab, 03/08/2013 - 22:13

Pensiero sinistro: Si lamentano i commercianti? Ben gli sta a quegli evasori.

mifra77

Sab, 03/08/2013 - 22:32

Tutto questo mentre a Parigi si cammina a cinque/sei file intorno all'arco dei trionfi.

mariolino50

Sab, 03/08/2013 - 23:44

A Roma non esiste nemmeno una metro degna di questo nome, non dico di guardare Parigi ma Madrid si, e questo vuole chiudere uno degli snodi più importanti del traffico. Walter68 io non sono di Roma ma ci ho lavorato un anno, e non ci sono trasporti pubblici o quasi, su una superficie enorme, più grande di qualsiasi altra città, raccordo anulare oltre 70 km, quando avrai una certa età o magari anche prima vedremo quanti km fai a piedi, io ora sono anche un pò zoppo e non faccio nemmeno le centinaia di metri buffone, vai a vedere nelle altre capitali come sono i trasporti, e ci sono tante macchine anche lì.

Ritratto di Carlito Brigante

Carlito Brigante

Sab, 03/08/2013 - 23:51

E' un casino! Io chiamo esercito!

Roberta.d

Dom, 04/08/2013 - 00:24

... se l'avesse chiusa Alemanno... ci avrebbero fatto barzellette e sfottò a iosa! Guardate il video del Corriere, il sindaco saluta con finto sorriso credendo di camuffare quello che gli sta succedendo intorno (no discarica compresi) e la Boldrini al suo fianco che non riesce a trattenere un'espressione terrorizzata!! Ma dov'erano quelli che lo hanno votato?

gianni59

Dom, 04/08/2013 - 02:35

ai residenti e ai commercianti che mettono davanti i loro interessi alla salvaguardia di un patrimonio che è "dell'umanità" (e che il Giornale vorrebbe più curato)farei uno scherzetto: sposterei il Colosseo (lo hanno fatto per la diga di Assuan in Egitto) pezzo per pezzo ricostruendolo da un'altra parte (magari in periferia dove sarebbero ben contenti di avere un motivo per giustificare l'esistenza di un'unica stradina che serve migliaia di appartamenti alveare)e gli lascerei cosi un bell'affaccio sul nulla e un bel pò di turisti a comprare(?)...chissà se direbbero qualcosa....

gianni59

Dom, 04/08/2013 - 02:36

la signora che fa la rotonda più volte ha pensato di prendere la metro?

gianni59

Dom, 04/08/2013 - 02:40

sono 10 anni che si parla di metro C e i soldi sono spariti ugualmente....caro il mio Alemanno...

gianni59

Dom, 04/08/2013 - 02:42

Sveva Belviso, insieme al comitato “Liberi di scegliere”...ma non liberi di distruggere...o ai nostri figli vogliamo lasciare solo immondizia?

gianni59

Dom, 04/08/2013 - 02:43

terzino...non si preoccupi...non ci lamentiamo, anzi...

gianni59

Dom, 04/08/2013 - 02:46

Ilgenerale...e se continuiamo a favorire le auto private e a scavare parcheggi sotterranei (che poi restano invenduti) il trasporto pubblico romano sarà sempre più inesistente...bisognerà pur incominciare a far capire alla gente....

Walter68

Dom, 04/08/2013 - 07:38

@antonio11964 Io non so nemmeno come sono fatti i centri sociali, io lavoro tutto il giorno ed utilizzo i mezzi pubblici. L'auto per me è un optional. @Ilgenerale In parte è vero ma è anche una realtà che il traffico costringe noi utilizzatori del mezzo pubblico ad aspettare il doppio del tempo davanti alle paline dell'autobus. Per tutti gli altri: Io sono romano e di Roma, ho scritto 'iniziate ' perché io li ho sempre utilizzati quindi mi spiegate perché dovrei parlare in prima persona plurale ? Voi siete quelli che per andare a portare il figlio a scuola che si trova a 300 mt prendono il suv.

Manuela1

Dom, 04/08/2013 - 08:51

Ma i sindaci del pdl nelle loro città che fanno?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 04/08/2013 - 10:08

Il problema non sono le chiusure e le pedonalizzazioni, sono i trasporti pubblici che fanno cag.re, i compagnazzi fanno paragoni con altre citta' europee deve i mezzi pubblici funzionano bene e sono obbondanti. Solo che in itaglia i compagnazzi sindaci cominciano dal fondo, prima pedonalizzano e poi Non potenziano i mezzi. A Milano il fenomeno da baraccone rosso, come primi provvedimenti ha aumentato del 50% il biglietto e poi ha fatto l'area C. Tanto disse, la MM passera' ogni minuto. Sono passati due anni, e la metro ogni minuto c'e' solo nella mente malata dei comunisti di mer.da che lo hanno votato, anzi non ho mai visto tanti fermi per guasto come nell'era radiosa di pisapippa.

Felice48

Dom, 04/08/2013 - 10:17

Spero che qualcuno che l'ha votato entri nella sfera di coloro che sono stati colpiti da questa decisione. La demagogia è bella.

Walter68

Dom, 04/08/2013 - 17:22

@stenos La fobia del comunista andrebbe curata da un buon analista. Mi ricorda un politico americano che vedeva i sovietici dappertutto, si suicidò se non sbaglio.