Scontro in procura a Milano, sospeso il processo a Guido Podestà

Gli avvocati hanno fatto ricorso sostenendo che il clima poteva turbare lo svolgimento del procedimento

Il processo a Guida Podestà, per le presunte firme false per il listino Formigono alla elezioni Regionali del 2010, è stato sospeso dopo che la difesa ha presentato un'istanza per trasferire il procedimento a Brescia per legittimo sospetto.

I legali hanno fatto ricorso alla Corte di Cassazione, dopo avere preso atto dello scontro in corso alla Procura di Milano tra il procuratore Edmondo Bruti Liberati e l'aggiunto Alfredo Robledo. L'inchiesta sulle firme false è infatti al centro della diatriba tra i magistrati, su cui è stato chiamato a esprimersi il Consiglio superiore della magistratura (Csm).

Secondo Gaetano Pecorella e Paolo Veneziani, che difendono il presidente della Provincia di Milano, la situazione è "idonea a turbare lo svolgimento" del procedimento a carico di Podestà, accusato di falso ideologico. Dallo scontro, secondo gli avvocati, sarebbe derivata la duplicazione del processo. Uno archiviato, assegnato a Bruti e uno aperto da Robledo, mentre il gip stava decidendo sull'archiviazione del primo.

Commenti
Ritratto di perigo

perigo

Ven, 30/05/2014 - 11:40

Alla luce di quanto sta venendo fuori in quel di Milano, avrebbero dovuto chiudere la procura "sine die", sospendendo i procedimenti sui quali chi dovrebbe essere al di sopra delle parti sta giocando un ruolo personalistico. Il tutto compromettendo del tutto la funzione per cui sono stati assunti e vengono pagati. Una sconcezza indicibile.

Ritratto di orcocan

orcocan

Ven, 30/05/2014 - 11:49

Toh, perché a Podesta' si e agli altri no?

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Ven, 30/05/2014 - 12:05

Ma il prepensionamento per i magistrati non esiste?

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Ven, 30/05/2014 - 12:26

Poi si dovrebbe avere fiducia nella giustizia?, mettiamo nel codice che se uno è comunista ha accesso ai benefici di legge, gli altri no, tanto è così comunque, anzi peggio perchè quasi sempre fanno cadere in prescrizione il reato, poveri magistrati sono oberati dal "lavoro" di dover cercare sempre qualche reato da appioppare a a berlusconi e non possono fare altro

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 30/05/2014 - 12:56

Ma come si può dubitare del Pool di Milano: è composto da magistrati al di sopra di ogni sospetto. Basti pensare che sono di Magistratura Democratica, che son stati eletti dal CSM con il fraterno consiglio dei membri del Soviet Supremo e sotto il paterno sguardo del Politburo di via delle Botteghe Oscure. Pertanto:indipendentissimamente sereni!

Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Ven, 30/05/2014 - 12:56

Ma come si può dubitare del Pool di Milano: è composto da magistrati al di sopra di ogni sospetto. Basti pensare che sono di Magistratura Democratica, che son stati eletti dal CSM con il fraterno consiglio dei membri del Soviet Supremo e sotto il paterno sguardo del Politburo di via delle Botteghe oscure.

hectorre

Ven, 30/05/2014 - 13:36

povera italietta,nelle mani di simili individui che decidono le sorti delle persone indagate....senza mai pagare per gli errori commessi....pura follia

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 30/05/2014 - 13:36

ora capisco tutta questo vostro soffiare sul fuoco per un comunissimo disaccordo lavorativo tra colleghi. c'era ditro l'ennesimo compagno di merende da proteggere. babbei!

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Ven, 30/05/2014 - 13:51

hectorre, pensa che tra di noi c'e' pure chi crede di poter conoscere la mente degli altri... oltre la follia! un abbraccio alla bambina!!

nerinaneri

Ven, 30/05/2014 - 14:45

...va beh!...ciao

blackbird

Ven, 30/05/2014 - 15:27

Vi immaginate in un Paese più serio del nostro un affair come quello della Procura di Milano? Tutti a casa, altro che CSM, rinvio di processi, lettere, letterine letteronzole:

Raoul Pontalti

Ven, 30/05/2014 - 16:44

Ma le firme false erano tali ed evidenti a un miglio di distanza, il falso ideologico è grande come l'Adamello e anche la Marmolada, probabilmente i PM avranno litigato fra loro come i bambini per ottenere la titolarità di un'accusa facile che porta diritto alla condanna certa.

cast49

Ven, 30/05/2014 - 20:55

Raoul Pontalti, tu sai tutto, vero? le hai viste le firme?

scipione

Ven, 30/05/2014 - 21:30

Ma il tribunale di Milano si puo' ancora dire un TRIBUNALE? E Vietti e Napolitano....dormono.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 31/05/2014 - 00:46

Finché la giustizia sarà gestita da magistrati che hanno fondato e aderiscono a MAGISTRATURA DEMOCRATICA in Italia viene a mancare il fondamento stesso della giustizia. L'IMPARZIALITÀ. È GIUNTA L'ORA DI ESPELLERE DALLA MAGISTRATURA CHI HA TOLTO LA BENDA DAGLI OCCHI DELLA GIUSTIZIA.

brusa2511

Sab, 31/05/2014 - 06:06

E da tempo che questa procura cubana dovrebbe essere chiusa e i loro componenti rossi mandati a fare danni in Siberia !!

Accademico

Sab, 31/05/2014 - 08:14

Sia fatta Giustizia. La decisione, come attuata per Podestà, venga estesa anche a quei casi gestiti in precedenza, in situazioni conflittuali - analoghe - di tutta evidenza.

angelomaria

Ven, 03/10/2014 - 18:48

ILFOCOLAIO DELLE INFEZIONI NOSTRANE LORO EBOLA !!!MEGLIO L'EBOLA!!

angelomaria

Ven, 03/10/2014 - 18:53

BISOGNA FARE CONE QUELLI DI HONK KONGOCCUPAZZIONE PACIFIFICA PARLARE E CRIRICARE NON SERVE ORMAI DSTRPPO CI/LAMENTIAMO E LOR TRANQUILI QUARDATE SOTTO GL'OCCHI DI TUTTI COSA HANNO FATTO!!!RIPETO PACIFICA!!!

angelomaria

Ven, 03/10/2014 - 18:55

CHE IL MONDO INTERO SAPPIA CHI RAPPRESENTA LA GIUSTIZIA IN'Iitalia NON MERITA LA MAIAUSCOLA